Nuova puntata di NXT, ancora dalla Full Sail Arena, e dopo un video che ci ricorda il main event della serata tra Crews e Balor,partiamo subito con uno dei 3 match annunciati nella scorsa puntata.

Match 1: Hype Bros vs The Vaudevillains (2 / 5)

Buona accoglienza per i Vaudevillains, nonostante i recenti video, e sfoggiano anche dei nuovi costumi granata e un barba più lunga per Aiden English. Solito ingresso urlato e casinista per Mojo e Zack e spero che le voci su un Rawley promosso siano vere, almeno me lo levo da davanti gli occhi. Soprendente buona partenza di Mojo che mette in difficoltà English e deve arrivare Gotch ad interrompere gli attacchi di Ryder sul compare e permettergli di potersi portare all’offensiva. Il buon lavoro di coppia degli ex campioni viene interrotto dall’esperienza di Ryder che con molto mestiere si libera dei due e fa rientrare Mojo che parte subito a cannone ma poi sbaglia uno splash al paletto piuttosto semplice, costringendo il compagno di squadra a rientrare rapidamente sul quadrato che attacca bene dal paletto ma poi manca il Broski Boot che consente ai Vaudevillains di rimettersi in carreggiata e senza sprecare tempo connettere con la Whirling Derwish che vale loro la vittoria.

Vincitori: The Vaudevillains

Rivediamo il finale della Battle Royale femminile di qualche settimana fa e poi andiamo proprio dalla vincitrice Carmella che intervistata da Tom Phillips dice di esser veramente felice di aver conquistato la vittoria ed è uno dei momenti più belli della sua vita e che il viaggio per arrivare fino a qui è stato molto lungo, anche perchè suo padre ha lottato in WWE negli anni 90(presumo come jobber ma chiedo a voi conferma) ed è stato tutta una scalata dura ma ne è valsa la pena. Riguardo la sua amicizia con Bayley, che dovrà sfidare per il titolo, Carmella dice che il loro rapporto non cambierà a causa del match che dovranno avere nelle prossime settimane ma ora come ora il suo focus è sul match con Emma di stasera e quando stasera la batterà dimostrerà a lei e a Dana “miss Piggy” Brooke che merita di esser la prima sfidante e che è pronta per andare la settimana prossima a vincere la cintura.

Altra intervista, stavolta ai campioni di coppia Dash e Dawson che non si dicono affatto preoccupati delle lamentele di Enzo e Colin per avere un rematch contro di loro nonostante la sconfitta patita a Londra e che non riuscirenno mai a batterli ma continueranno solo a fare andare la bocca per nulla. Dawson rincara la dose dicendo che stanno diventando i migliori campioni di NXT di sempre, avendo anche battuto gli Ascension, e proprio per la loro bontà daranno una nuova occasione ai loro sfidanti di sfilargli il titolo, certi che questo non accadrà mai.

Match 2: Carmella vs Emma (2,5 / 5)

Buona accoglienza per la prima sfidante alla cintura, mentre piuttosto fredda la reazione per Emma accompagnata come sempre e come previsto da Dana Brooke. Contesa che parte a ritmo piuttosto controllato e nessuna delle due ragazze prende inizialmente le redini del match in maniera decisa, ma poi è Emma che riesce a far valere la sua maggiore esperienza e a comandare le opzioni e a tenere a bada l’avversaria in ripetute prese di sottomissione. Carmella sembra oggettivamente frastornata dagli attacchi subiti ma riesce a reagire d’istinto, attaccando magari non ordinatamente ma con grinta e determinazione e connette con la sua Bronco Buster. Emma si affida ai trucchetti del libro e riesce a ripartire all’attacco, ma un suo tentativo di Butterfly Suplex viene rovesciato con grande astuzia da Carmella in una Backslide pin che le vale la vittoria.

Vincitrice: Carmella

Rivediamo il finale controverso del main event di settimana scorsa, con Samoa Joe e Sami Zayn che fanno cedere contemporaneamente Baron Corbin, e sentiamo proprio le loro opinioni e mentre Sami si rimette alla saggezza del GM Regal affinchè prenda la soluzione migliore, Joe elude qualsiasi tipo di risposta e lascia l’intervistatore con un palmo di naso e senza dichiarazione, ma con una faccia che è tutto un programma.

Video dedicato agli American Alpha, Chad Gable e Jason Jordan, in rampa di lancio per un grande 2016.

Match 3: Enzo Amore & Colin Cassidy vs Double Jobbers (2,5 / 5)

Dura di più la intro del match; difatti Enzo e Colin, carichi e decisi a riavere una chance titolata, spazzano via in poco più di due minuti i malcapitati jobbers, chiudendo con la Air Enzo, dimostrando l’aggressvità che li ha contraddistinti nelle ultime settimane anche nei fatti.

Vincitori: Enzo Amore & Colin Cassidy

Andiamo da Apollo Crews che si sta preparando al main event e il ragazzone si dice pronto a colmare il vuoto lasciato dalla mancata decisione nel match precedente ed è determinato a dimostrare che è materiale per il titolo.

Nel suo ufficio, William Regal dice che ha rivisto più volte il filmato del finale del main event di settimana scorsa e ha deciso che ci sarà un rematch per determinare il primo sfidante; entra Baron Corbin e chiede di esser anche rimesso anche lui in gioco ma il GM gli conferma che l’unica cosa certa è che ha perso e quindi non ha diritto di partecipare. Corbin se ne va piuttosto arrabbiato mentre Regal conferma che il match riguarderà solo Sami Zayn e Samoa Joe.

Match 4: Asuka vs Santana Garrett (2 / 5)

Debutto a NXT per la bella Santana, vista tante volte in TNA e con angle tendenzialmente discutibili. La nostra prova a metterla sulla forza e sul pestaggio, ma sappiamo come la giapponese apprezzi quando il match diventa cosi fisico e ricambia con i soliti calci e colpi diretti. La Garrett fa vedere che la base tecnica è tutta lì da vedere e mostrando notevole versatilità nelle mosse e nello stile, apprezzato dal pubblico della Full Sail. Asuka non è da meno e fa vedere prima una delle sue armbar acrobatiche e poi la trasforma nella Asuka Lock vincente.

Vincitrice: Asuka

Prima del main event, viene intervistato anche Finn Balor sulla decisione di GM e ne è contento perchè la faccenda tra Sami e Joe verrà sistemata sul ring in maniera chiara. Inoltre dice di non vedere l’ora di affrontare Apollo per fargli capire una volta per tutte chi è il migliore dei due.

Confermato per settimana prossima il match femminile tra Bayley e Carmella con la cintura femminile in palio.

Match 5: Apollo Crews vs Finn Balor (3,3 / 5)

Buona accoglienza per entrambi i lottatori all’ingresso e sono tutti e due pronti per questo match che ricordiamo non è valido per il titolo di NXT. Da notare quel Balor Club nel titantron che fa sempre più effetto, pensando a chi arriverà nei prossimi mesi; meno piacevoli invece i pantaloncini nuovi, con la scritta Finn ripetuta che mi fa pensare a battute idiote che parafrasano Baglioni.

Stretta di mano ROH stile e si parte con una prima fase di puro wrestling in cui i due si scambiano prese teoricamente statiche ma in realtà portate in maniera cosi fluida da non farle diventare stantie, ed è Balor a tenere bloccato l’avversario in una prolungata headlock a cui Crews non riesce a trovare soluzione per uscire, fino a che usando le corde ottiene un break pulito ma il campione riesce in ogni caso a mantenere il controllo; non appena però l’azione riesce a diventare più dinamica è Apollo ad avere la meglio e con un bel dropkick spedisce l’avversario fuori ring, per poi invertire i ruoli sul ring ed esser lui ad applicare mosse di sottomissione a Balor, ma Balor ad approfittare degli scambi veloci questa volta e riprende il lavoro ai fianchi di sfiancamento dell’avvesario. Il campione prova ad alzare i volume della radio e parte con lo striking ma Crews non è da meno e la contesa si vivacizza e ancora una volta è il campione a finire fuori ring causa un braccio teso di Apollo,che però manca il Moonsault fuori ring e si ritrova da attaccante a ricevente un volo fuori ring.

Balo prova a chiudere con la foot stomp dal paletto sulla nuca, ma Crews esce dal conteggio di due e anzi ricambia con una Samoan Drop che non ottiene il conto vincente; Apollo continua l’attacco ma manca l’Enziguri e Finn subito è lesto a colpire con la Sling Blade ma l’attacco al paletto viene bloccato da un big boot di Crews che connette con la combo Gorilla Press Slam e Standing Moonsault ma Balor esce dallo schienamento all’ultimo secondo possibile. Crews cerca quindi la Powerbomb risolutiva ma Finn ne esce con un Enziguri a sua volta, un altra Sling Blade e il dropkick all’angolo per cercare la Coup de Grace che va a segno, Finn non chiude però e va con la Bloody Sunday che vale la vittoria.

Vincitore: Finn Balor

A fine match i due si congratulano a vicenda per il bel match lottato con stretta di mano e abbraccio con Crews che alza il braccio al vincitore.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
6,5
Evoluzione storyline
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.