Classico show post Takeover per NXT, con due match inediti e tutti i video recap di quanto successo a Takeover XXV.

Come sempre presigla abbiamo il super riassunto in 3 minuti dell’evento live in modo tale che nella sigla possiamo avere già tutti i campioni aggiornati con gli ultimi cambiamenti, poi rientriamo all’arena di Bridgeport e partiamo con il primo incontro di giornata.

Match 1: Keith Lee vs Kona Leeves 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Nigel, io ti stimo e ti apprezzo molto e ti ho amato da lottatore, ma paragonare Keith Lee, che comunque ritengo un bel lottatore, a Bam Bam Bigelow mi pare per lo meno azzardato in questo momento. Pubblico ovviamente tutto per Lee mentre a Kona non credo vengano neppure riservati i fischi del caso. Keith domina la prima parte del match facendo affidamento sulla sua forza e esperienza, e Reeves deve ricorrere alla mossa del “saccodimerda” e fingere un colpo al ginocchio per poter passare al contrattacco e rendendo il match più statico per assurdo riesce a comandare facilmente l’azione, non magari in maniera spettacolare ma senza dubbio solida. Il lavoro al braccio indebolisce Keith ma non abbastanza per abbatterlo e il colosso riesce ad accelerare il confronto facendo vedere la sua grande agilità, ma Reeves riesce con le corde a stordirlo e a colpirlo con una rock bottom per un conto di due. Lee decide di non perdere ulteriore tempo, abbatte Reeves con la Poooooounce per poi distruggerlo definitivamente con la sua versione della Jackhammer e portar a casa il successo di giornata.

Vincitore: Keith Lee

Iniziamo con i video più approfonditi sui match di Takeover e il primo è dedicato al match femminile in cui Shayna Baslzer ha mantenuto ancora la sua cintura facendo cedere Io Shirai, anche se poi a fine match la giapponese si è vendicata stendendo la campionessa con un moonsault con sedia. Post match l’intervistatore prova a chiedere a Io il perché di un attacco simile ma Shirai risponde solo che è colpa di Shayna allontanandosi dalla Gorilla Position. La battaglia tra le due è comunque lontana dall’essere conclusa, dato che settimana prossima Io e Candice Lerae saranno impegnate in un match di coppia contro Jessamyn Duke e Marina Shafir, che per me qualitativamente è come mischiare vino e olio per motori, ma tant’è…

Passiamo subito a rivedere alla battaglia tra i 4 team alla caccia delle cinture di coppia NXT vacanti e alla fine a salire trionfanti i gradini della vittoria della scala sono stati gli Street Profits che si sono laureati campioni per la prima volta nella loro carriera, portando bicchieri da festa per tutta la prima fila. Anche nel backstage sono continuati i festeggiamenti per Ford e Dawkins che ringraziano tutti quelli che sono stati vicini a loro dal primo giorno cameraman compresi che vengono presi in mezzo dai due e coinvolti nei brindisi di circostanza.

Spediti come un diretto andiamo al match per il titolo nordamericano con la conferma di Velveteen Dream come campione dopo una dura battaglia contro Tyler Breeze. Andiamo proprio dallo sconfitto che ammette il valore dell’avversario e che ora ha rispetto verso di lui ed è pronto a restare a NXT per vedere cosa altro bolle in pentola.

Video promo per il prossimo arrivo qui a NXT, Demian Priest.

Match 2: Mia Yim vs Bianca Belair 3 out of 5 stars (3 / 5)

Eccoci alla bella tra le due che stanno una vittoria a testa negli scontri diretti. Match che parte subito molto dinamico con tutte e due le lottatrici a pieno regime fin da subito e alla ricerca del pin vincente senza grandi fasi di studio. Belair decide di lavorare alla zona addominale di Mia con una serie di stretch prolungate e ottiene un conteggio di due dopo una gutbuster di sicuro impatto, prima di piegare l’avversaria nella bow and arrow, guadagnando quindi un punto sul mio personale tabellino essendo una delle mie mosse preferite. Mia riesce a reagire solo per un momento grazie alle corde e riesce a rovesciare una mossa nemica in una armbar prima e in una guillottine in piedi poi. Bianca decide di passare alle maniere forti e usa anche il paletto per aumentare la presa su una mossa di sottomissione, ma Yim la fa sbattere contro il palo e anche contro i gradoni d’acciaio. Le due rientrano sul quadrato e Mia attacca con una serie di calci e la Tarantula alle corde che fa diventare una Code Red per un conteggio di due molto lungo; Belair risponde con un overhead belly to back suplex e anche per lei lo schienamento non è quello vincente. Belair cerca la sua finisher ma Mia la rovescia in una seconda guillottine; Bianca manca anche l’attacco volante, cosa che invece riesce a Mia che dalla terza corda mette a segno la Seoul Food che le vale la vittoria e il vantaggio sull’avversaria nella possibilità di andare a caccia della cintura femminile.

Vincitrice: Mia Yim

Per un attimo torniamo all’ultima puntata di NXT e sentiamo Drew Gulak che contesta come la sconfitta con KUSHIDA sia stato un caso e, dato che il giapponese si proclama il maestro delle sottomissioni, lo sfida a una rematch che si può chiudere solo tramite sottomissione. Via Twitter, il giapponese accetta la sfida e vedremo il match già nella prossima puntata.

Sempre per la prossima puntata, avremo gli Undisputed Era nelle persone di Strong e O’Reilly che se la vedranno con Burch e Lorcan.

E proprio con il leader degli Undisputed Era chiudiamo la puntata perché l’ultimo video recap è dedicato alla per me sorprendente vittoria del titolo NXT da parte di Adam Cole che, nell’ennesimo main event di grandissimo livello, ha battuto Johnny Gargano alla prima difesa della massima cintura del roster nerogiallo.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6,5
Qualità promo
6
Evoluzione storylines
6
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.