Bentornati amici lettori di Zona Wrestling al report di NXT. A raccontarvi la puntata sarà come sempre Jasper. Dopo essermi preso una pausa forzata da RAW (sostituito degnamente dalla nostra quota rosa, Desil) torno carico come una molla per raccontarvi questa puntata dello show giallo. Stanotte vedremo se l’invasione del main roster da parte dei talenti di Triple H avrà delle conseguenze, ma sono anche stati annunciati dei match che promettono mazzate vere: ci sarà il rematch fra Pete Dunne e Damian Priest, dopo che l’Arciere dell’Infamia ha portato a casa la vittoria con un colpo basso ai danni del Bruiserweight. Poche ore fa Rhea Ripley e Shayna Baszler hanno annunciato le prime due scelte per i loro team a War Games e a sorpresa Dakota Kai è stata momentaneamente esclusa. La neozelandese vorrà dimostrare di meritarsi un posto e lo farà proprio contro la campionessa di NXT. Se non ci sono obbiezioni, a questo punto, possiamo partire.

E si inizia con una breaking news di Mauro Ranallo, che ci mostra subito che il main roster non ha preso benissimo le scorribande a RAW e a SmackDown. Infatti l’OC ha attaccato brutalmente l’Undisputed Era nel backstage e si presenta nell’arena. AJ Styles prende il microfono e spiega che anche se la UE vuole una guerra sarà il suo Club a prendere il sopravvento a NXT. Ma arriva qualcuno a cui le stable proprio non vanno giù: Tommaso Ciampa è quì. Il Blackheart da’ il benvenuto all’OC in quello che secondo lui (e non solo) è il “main roster”. A lui va bene se vogliono venire qui a distruggere Adam Cole e compagni, ma quando salgono sul suo ring hanno poco da stare allegri. A dargli man forte arrivano Keith Lee e Matt Riddle. La naturale conseguenza è un 3 contro 3 per scaldarsi in vista di TakeOver. Prima però è il momento della vendetta di Pete Dunne.

1) Single match: Pete Dunne vs Damian Priest 4 out of 5 stars (4 / 5)
Le prime fasi sono caratterizzate da scambi alla pari e grande equilibrio, con Pete Dunne che prova a prendere di mira le mani e le braccia di Damian Priest, il quale risponde colpendo con le sue lunghe leve. L’inglese è in difficoltà ma tira fuori dal cilindro l’X-Plex che gli consegna la supremazia momentanea dentro e fuori il quadrato, grazie ad uno splendido Moonsault all’esterno del ring. Priest però è astuto e risponde colpo su colpo facendo alzare l’asticella del match, che diventa bellissimo. L’Arciere però si vanta un po’ troppo e le sue dita vengono afferrate da Dunne, che approfitta della visuale coperta dell’arbitro e gli rende il favore con un calcio dove non batte il sole. A questo punto è un gioco da ragazzi divertirsi con le falangi dell’avversario: Make a Wish e Priest deve cedere per il dolore.
Winner: Pete Dunne via submission

La gioia del Bruiserweight dura poco, perché viene attaccato alle spalle da Killian Dain, che se l’è legata letteralmente al dito e brutalizza l’inglese. Inspiegabilmente Damian Priest prova ad attaccare la Beast of Belfast, ma viene schiantato sui gradoni d’acciaio. Nel backstage, Cathy Kelley intervista Dakota Kai e le chiede cosa ne pensa di Shayna Baszler. Se una volta poteva essere intimorita dalla Queen of Spades, il suo infortunio l’ha resa più aggressiva e stanotte lo dimostrerà.

2) Single match: Taynara vs Santana Garrett 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Debutto assoluto in TV per Santana Garrett, ma la rossa non si fa intimorire. Dopo un buon avvio è però Taynara a far valere la sua maggiore esperienza e i suo colpi diretti devastanti. L’atleta esordiente ha una buonissima reazione e mette alle corde la bella brasiliana, ma fallisce uno Standing Moonsault e si becca il Brazilian Kick, che consegna la vittoria a Taynara.
Winner: Taynara via pinfall

3) Single match: Dakota Kai vs Shayna Baszler 3 out of 5 stars (3 / 5)
Dakota Kai dimostra ciò che ha detto qualche istante fa e parte alla grande, sbeffeggiando anche la campionessa. Mossa poco saggia, perché la Baszler diventa una furia e prende di mira il ginocchio malconcio della Kai per diversi minuti. Dakota però ha una reazione e fa vedere cosa vuol dire far parte del Team Kick a suon di calcioni, ma chiede troppo quando sale sul paletto e viene raggiunta da Shayna che la scaraventa al suolo con un Super Gutwrench Suplex. L’incontro si mette più sull’orgoglio che sulla tecnica, ma la Baszler è abilissima a tirare fuori dal cilindro la Kirifuda Klutch che mette fine alla contesa.
Winner: Shayna Baszler via submission

Dopo il match succede il delirio: tutte le potenziali partecipanti del War Games si precipitano sul ring facendo scattare la mega rissa. A costringere alla fuga il team delle cattive è però Mia Yim, che armata di kendo stick fa piazza pulita. Nel backstage vengono intervistati Tommaso Ciampa e i suoi amici della serata. Cathy Kelley gli chiede se ha già trovato il quarto membro per il suo team a War Games, ma Ciampa risponde che per quello ci sarà tempo. Stasera hanno altro a cui pensare.

4) Single match for the N.1 Contender for the NXT Cruiserweight Championship: Tony Nese vs Angel Garza 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Livello di sbruffonaggine alle stelle in questo match, che parte piuttosto lento e con prese statiche. Garza prova a dare gas ma l’incontro fatica a decollare a causa delle tecniche ostruzionistiche di Tony Nese. Finalmente si vede la caratura dei pesi leggeri con un Moonsault fuori dal ring di Garza, ma una volta tornati sul quadrato è Tony Nese a prevalere e andare vicinissimo alla vitoria con un 450 Splash. Il belloccio messicano reagisce e prova con il suo Moonsault dalla seconda corda (a vuoto), ma riesce a mettere a segno la Wing Clipper vincente e diventare il primo sfidante al titolo di Lio Rush.
Winner: Angel Garza via pin fall

Angel Garza si pavoneggia sullo stage e Lio Rush fa il suo ingresso per complimentarsi con il suo nuovo sfidante, ma in tutta risposta si becca una cinquina che risuona in tutta la Full Sail Arena. Rhea Ripley e le sue amichette sono nel backstage e Cathy Kelley le chiede se dopo ciò che è successo poco fa abbia scelto la quarta componente del suo team. La Ripley risponde che dopo quello che ha visto ha scelto Mia Yim. Dakota Kai non è riuscita impressionarla e delusissima se ne va quasi in lacrime.

5) Single match: Isaiah Scott vs Dominik Dijakovic 4 out of 5 stars (4 / 5)
Due atleti che fisicamente stanno agli antipodi, ma lo spettacolo non manca. Viste le misure dell’avversario, Dijakovic ricorre alla forza bruta e nelle prime battute del match mette in grossa difficoltà Swerve. Scott però ha l’argento vivo addosso e alza i ritmi con corse, calci e anche qualche proiezione sorprendente vista la differenza di peso. Il croato va vicino alla vittoria con una Chokebomb, Swerve con un Discuss Lariat da capogiro. Scott prova a metterla ancora sulla velocità, ma viene preso al volo da Dijakovic e caricato per la Feast Your Eyes. 1,2,3 e vittoria sofferta per il croato.
Winner: Dominik Dijakovic via pin fall

Prima del main event il team di commento ci aggiorna sulla card di settimana prossima: Angel Garza sfiderà Lio Rush per il titolo dei pesi leggeri, mentre Io Shirai e Mia Yim se la vedranno in un Ladder match, nel quale la vincitrice avrà un vantaggio in vista di War Games.

6) Six-man Tag Team match: The OC vs Tommaso Ciampa, Matt Riddle e Keith Lee 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Situazione difficile per l’arbitro fin dall’inizio, con una prevedibile rissa prima della campana. L’OC sembra soffrire il fatto di giocare fuori casa e riesce a prendere in mano il match solo grazie a qualche scorrettezza. Ciampa fatica ad uscire dall’angolo degli avversari, ma quando riesce a dare il cambio a Riddle la musica cambia. Tutti i contendenti si trovano poi sul ring e Keith Lee colpisce con la Pounce AJ Styles, che a sua volta travolge l’arbitro. Da quì in poi il delirio più totale, battaglia senza regole fino a quando Finn Balor fa il suo ingresso nell’arena. Ciampa si distrae e viene steso da AJ, mentre Balor attacca Riddle e si scambia un gesto d’intesa con il Phenomenal, come ai bei vecchi tempi in Giappone. Styles sta per connettere con la Styles Clash ma arriva Adam Cole che nel dubbio colpisce sia Styles che Ciampa.
Winner: No Contest

La puntata termina con tutti i partecipanti a terra e Adam Cole e Finn Balor che si guardano a distanza, senza far capire se ci sono o ci fanno. L’appuntamento è per settimana prossima amici lettori, sempre qui su Zona Wrestling.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
7.5
VIAzonawrestling.net
FONTEwwe; zonawrestling.net
Jasper
Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.