Dopo la simpatica gita in quel di San Antonio, NXT torna a casa alla Full Sail University per la nuova puntata setttimana, ed avremo i festeggiamenti per la vittoria del titolo di Bobby Roode.

Entriamo quindi alla NXT Arena e accogliamo il grande Nigel McGuinness al tavolo di commento, con l’accento inglesissimo e un look impeccabile, che per chi come me lo ricorda con la cresta, il bomber e il titolo ROH fa sempre strano come effetto.

Match 1: Sanity vs The Bollywood Boyz (1,5 / 5)

Qualcuno mi spieghi subito perchè uno dei due indiani entra suonando uno strumento che sembra in tutto e per tutto a un brutto appendiabiti dell’Ikea. In ogni caso il match diventa uno squash match in cui Killer Dain, che ha un pelo che fa invidia al leggendario A Train e una mutandona ascellare inguardabile, non sente mezzo colpo degli avversari e li smonta pezzo per pezzo da solo, senza neanche dare il cambio a Wolfe e chiudendo con la mossa con cui aveva già abbattuto Dillinger qualche settimana fa, ovvero la Electric Chair into a Michinoku Driver.

Vincitori: Sanity

Dopo il match Nikki piglia il microfono e grida che vuole affrontare Asuka e poi prendi a calci il paletto, mentre Eric Young se la prende ancora con Dillinger dicendo che a Takeover è stato ancora gentile e che il suo vero posto è nei Sanity e si prenderà quello che ritiene di sua proprietà.

Match 2: Liv Morgan vs Billie Kay (1,8 / 5)

La piccola Liv prova come sempre con tutte le sue forze e il suo swag a fare del suo meglio e nella prima fase riesce anche a metter in difficoltà Billie, che poi si riprende e con un lariat e un big boot va vicina allo schienamento, per poi mantenere il controllo e continuare a colpire in maniera costante l’avversaria. Il ritmo si abbassa notevolmente con le prese a centro ring della Kay, che alla prima difficoltà cerca l’aiuto fuori ring di Peyton Royce, ma la Morgan riesce a far scontrare le sue amiche del cuore l’una contro l’altra e metter a segno il roll up vincente.

Vincitrice: Liv Morgan

Intervista per Tye che dice di aver perso a San Antonio solo per la forza dei numeri ma non ha alcuna intenzione di arrendersi e di unirsi alla Sanity. Da dietro arriva Eric Young e il resto della banda e parte il pestaggio che arriva in zona del tavolo di commento e anche a bordo ring. Tye si difende bene dagli attacchi ma ovviamente arriva Dain da dietro ad abbatterlo; ad aiutare il Perfect Ten arrivano Strong e No Way Jose che ripuliscono il ring dai Sanity.

William Regal ci annuncia che settimana prossima verrà difeso il titolo UK con il match tra Tyler Bate e Trent Seven; arrivano poi Kay e Royce a lamentarsi della vittoria di Liv Morgan e il GM decreta sempre per la prossima settimana un match di coppia tra le australiane e Liv e una partner di sua scelta e le due se la ridacchiano perchè pensano che Liv sia senza amiche.

Aggiornamenti su Nakamura; l’infortunio al ginocchio non è cosi grave, niente operazione ma solo un pò di riabilitazione prima del rientro che resta senza una data precisa.

Match 3: Heavy Machinery vs The Revival (2 / 5)

Gli Heavy Machinery(da legger con la voce di Metal Slug..ah i ricordi) sono Tucker Knight e Otis Dozovic e sono fisicamente impressionanti, definirli massicci è dir poco. Buona l’accoglienza per gli ex campioni, che però nelle fasi iniziali match sono messi in difficoltà dalla massa e dalla forza bruta dei due avversari, che si passano Dash tra una bearhug e l’altra manco fosse una bambolina. I Revival riescono a metter in moto la loro macchina perfetta fatta di cambi rapidi divisione del ring in 2 parti e lavoro di squadra. Otis riesce a liberarsi e da il cambio a Tucker, che ha una bella potenza e una discreta agilità per la massa, ottenendo un conto di 2 su Dawson dopo una Thez press. I Revival astutamente colpiscono Dozovic fuori ring e attirano Knight in una trappola che porta alla DDT di Scott Dawson vincente.

Vincitori: The Revival

Dopo la vittoria, i Revival prendon il microfono e, dopo aver celebrato tutti i loro successi, chiedono ufficialmente di poter sfidare gli Authors of Pain a Takeover Orlando nel weekend di Wrestlemania. I campioni di coppia non esitano nel palesarsi sullo stage e vanno dritti verso il ring, costringendo Dash e Dawson alla ritirata strategica fuori ring, che è ovviamente un diversivo per un attacco a sorpresa appena gli AOP fanno per andarsene.

Video di presentazione per Tyler Bate, in vista del match di settimana prossima.

Ed eccoci alla celebrazione per il nuovo campione NXT, Bobby Roode che entra in tutta la sua GLORIOUS e i suoi abiti elegantissimi nel quadrato. Il neo campione non vorrebbe esser quello che va in giro a dire che l’aveva detto…ma che diamine, certo che lo è! Dal momento in cui è arrivato a NXT si è sempre detto a un livello e match dopo match ha continuato a dimostrare che lo era. Nakamura ha dominato per 10 anni in Giappone e un anno a NXT non ha potuto far nulla contro di lui, che è riuscito dove non son riusciti i vari Zayn, Balor e Joe, e la sua testa è ancora attaccata al suo collo, resistendo alle varie Kinshasa che lo hanno colpito. Il momento in cui ha vinto il titolo, NXT deve solo che esser contento di aver un vero campione, che sembra e si comporta come tale, e da ora in poi tutti gli spettacoli non saranno più sul “noi siamo NXT” ma lo show è di sua proprietà e ovviamente da ora in poi tutto sarà GLOOOOOORIOUS!

Annunciato il main event e sarà un match 3 vs 3 tra i Sanity e il trio Dillinger\Jose\Strong

Dopo aver visto un video sul campione inglese, vediamo anche una presentazione anche del suo futuro sfidante Trent Seven, passato diverse volte anche dalle nostre parti.

Match 3: Tye Dillinger & Roderick Strong & No Way Jose vs Sanity (2,8 / 5)

I face non si fan pregare e attaccano i Sanity durante il loro ingresso,costringendo la banda di Young a rimanere fuori ring. Dillinger non ferma la sua rabbia e attacca ogni avversario gli capiti sotto mano e Young deve ripianificare i suoi piani di battaglia. Jose continua il lavoro attaccando Wolfe con le armi migliori del suo arsenale e proseguendo anche contro Young e ottenendo un buon conto di 2. Anche Strong prova a aggiungersi alla festa e con un bel dropkick ottiene anche lui un 2 e passando poi la palla a Dillinger, che però viene colpito alle spalle e i Sanity riescono a far entrare Dain che riprende la scia di distruzione iniziato nel primo match di serata e permetter al suo team di prendere un pò di inerzia e interrompere le offensive nemiche. Dillinger dà il cambio a Strong ce con i suo calci prova a metter fuor gioco tutta la squadra avversaria e ci va vicino su Young. Jose con una plancha fa fuori Wolfe mentre Dain colpisce Strong durante il caricamento del Sick Kick; Dillinger da dietro si vendica di Young con la Tye Breaker ma poi vien cacciato fuori ring da una headscissor di Nikki Cross che poi distrae l’arbitro quel tanto che basta affinchè Dain abbatta con la valanga il povero Strong e Eric Young si prenda il pin facile facile.

Vincitori: Sanity

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Qualità promo
6,5
Evoluzione storyline
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.