Eccoci con la puntata settimana di NXT che già dal video d’apertura si concentra sul main event , ovvero la sfida finale tra Sami Zayn e Samoa Joe.

Rientriamo finalmente alla NXT Arena alla Full Sail Univeristy e lesto William Regal si affaccia sul ring accolto come sempre dagli applausi del pubblico. Il GM dello show si rivolge subito a Baron Corbin, chiamando il suo attacco della settimana scorsa non professionale e deleterio per il roster. Questo tipo di comportamento richiede una misura disciplinare netta e chiara ma non verrà nè sospeso nè multato, in quanto Austin Aries gli ha chiesto di non farlo e di affrontarlo a Dallas nello show del weekend di Wrestlemania e Regal approva questa richiesta sancendo il match. Regal ci ricorda anche che il vincitore del match di stasera sarà lo sfidante di Finn Balor nell’evento live texano.

Match 1: 2 out of 3 falls Match for the N°1 contender for the NXT Title: Samoa Joe vs Sami Zayn [usr: 4,5]

Accoglienza meno fredda del solito per Samoa Joe, con diversi cori a suo favore. A bordo ring ad assister al match abbiamo la nostra Boss preferita Sasha Banks, il futuro Hall of Famer Micheal Hayes e Hideo “son diventato di colpo il terzo giapponese figo in WWE” Itami. Cori e applausi per Sami Zayn che sembra molto carico e determinato. Altra gente di livello nel pubblico come Larry Zbyszko, Maurone Ranallo e il chitarrista dei Tool.

Prima dell’inizio del match, un promo ci ricorda che Rock in qualche modo sarà a Wrestlemania, presubilmente a fare da ombrello parafulmine a Roman Reigns.

Dopo le presentazioni ufficiali in grande stile, come da protocollo, siamo pronti ad iniziare. Prma fase di studio con Joe che cerca subito con dei calci di intidimire l’avversario per poi provar dei pin veloci. Sostanziale situazione di stallo iniziale con l’arbitro che richiama i due a interrompere le prese quando si viene chiusi agli angoli. Samoa Joe applica una headlock prolungata per cominciare a prosciugare le energie nemiche e mantiene un ritmo volutamente lento, decisamente più congeniale per lui. Sami prova ad accelerare e riesce con una armdrag e successiva armbar a mettersi finalmente all’offensiva, cercando anche la cradle improvvisa per guadagnare il primo punto. Joe si libera con un forearm e poi con dello striking di potenza cerca di liberarsi da Zayn con una armdrag non pulitissima lo manda fuori ring, prima di fare un pò di show per il pubblico rimbalzando sulle corde.

Rientrato sul ring, Joe si riporta al comando e di nuovo si affida alle prese statiche al collo e la strategia sembra aver successo perchè Sami sembra aver problemi di respirazione e il samoano intelligentemente ne approfitta colpendo all’angolo con diversi calci prima di andare con un calcio in corsa dritto al naso, a cui seguono dei jab incisivi che mandano a terra l’avvesario; Sami prova la reazione d’orgoglio ma il suo attacco in corsa viene parato in un rapido anche se non stlisticamente perfetto belly to belly suplex che lo fa atterrare pesantemente sul collo già a lungo infortunato. Zayn cambia strategia e aspetta un attacco in corsa nemico per controbattere con un tris di clothesline incisive; segue scambio violento nell’angolo da cui esce vincitore Joe con l’enziguri che vale il primo conto di 2 lungo della serata. L’arbitro contina a contollare la saluta di Sami che subisce anche la combo big boot + senton ma esce in tempo dal conteggio.Zayn prova a tirare fuori dal cilindro una Koji Clutch ma Joe ha fatto i compiti e la annulla con una powerslam. Zayn rifiuta di arrendersi nonostante i colpi avversari siano sempre più potenti e non ti tira indietro dallo scambio ma ha sistematicamente la peggio ma con un pò di astuzia fa carambolare Joe fuori ring e lo colpisce con lo springboard moonsault e cerca la chiusura sul ring con una crossbody dal paletto ma il conto è ancora lontano dal 3; prova anche la Blue Thunde Bomb ma Joe usa bene il peso rovesciando la mossa e poi colpendo con un potente lariat ma ancora il punteggio non si muove dallo zero a zero. Il samoano cerca la Muslebuster ma va a vuot la prima volta, ma non la seconda dopo che ha colpito con la STJoe al paletto e finalmente dopo circa 30 minuti abbiamo il primo schienamento vincento.

Vincitore prima caduta: Samoa Joe

Sami sembra stordito e Joe cerca di capitalizzare subito con una seconda Musclebuster e una chop presa sul paletto va cadere pesantemente Zayn a terra e sembra non più in grado di continuare il combattimento.ma come sempre quando lo si pensa ormai cotto il canadese reagisce, in questa situazione con un dropkick dalla seconda corda.Il pubblico prova a spingere e a ridare vigore a Sami che si nutre dell’energia che riceve dai suoi fan e cerca di approfittare di un taglio sulla fronte del samoano nonostante l’arbitro lo ostacol. Joe ovviamente ne approfitta e di nuovo riabbatte i suoi colpi su Sami, unendo anche un buono snap suplex alla sua strategia prima di riandare sulle prese di sottomissione al capo e al collo. Zayn subisce pesantemente e può solo reagire con la furbizia ma viene lanciato fuori ring per cercare la vittoria per count out ma, una volta evitata, Joe lo manda contro i gradoni d’acciaio e Sami riesce all’8 a rientrare. Joe infierisce ancora con una STO sull’esterno ring e per la terza volta riparte il conteggio sul canadese ma proprio all’ultimo riese a rientrare tra le corde evitando la sconfitta e una volta rientrato parte all’attacco e riesce a metter anche a segno un suplex che costringe Joe alla ritirata fuori ring ma ovviamente arriva il tope con hilo volante di Zayn a colpirlo. Sami cerca di capitalizzare il momento e riesce ad applicare in maniera perfetta la Koji Clutch e Joe si trova costretto a cedere, portando il match in parità.

Vincitore seconda caduta: Sami Zayn

I due ripartono con una allegra scazzottata e Sami a sorpresa riesce a colpire con la Blue Thunder Bomb ma ottiene solo un conto di 2; Joe decide di ritirars fuori ring per riprendere fiato ma poi si porta sul paletto di corsa per evitare l’attacco nemico e provare il superplex ma viene bloccato e anzi finisce vittima di una flipping powerbomb di Zayn che va vicinissimo a chiudere l’incontro. Joe si rifugia ancora all’esterno e Sami rispolvera la tornado DDT passando dal paletto che stordisce pesantemente il samoano che a malapena batte il conteggio di 10. Zayn tenta il tutto per tutto con l’Helluva Kick ma Joe lo para e mette a segno una powerbomb con pin che vale 2 e che subito viene convertita in una boston crab che muta in una crossface al centro del ring. Joe varia ancora la sottomissione e la fa diventare una armbar e nel frattempo dice a Zayn di ceder pensando alla sua carriera ma il canadese mette il piede sulle corde per fare interrompere la presa. Joe riparte con i suoi colpi di striking e chiede all’arbitro di contare il ko stile boxe sul sempre più malmesso Zayn e per dare il colpo di grazia ci aggiunge anche uno standing Enziguri. Sami è in piedi per inerzia e si prende un’altra compilation di calci da Joe ma ancora una volta si dimostra uomo dalla grande forza di volontà perchè si rialza e dal nulla tira fuori una Coquina Clutch su Joe, maestro di questa tattica che infatti riesce a trovar modo di appoggiars alle corde. Zayn riesce a metter a segno anche l’Exploder Suplex al paletto e si carica per l’Helluva Kick che va a vuoto e Joe applica repentino la Coquina Clutch in maniera esemplare, tenendo l’avversario lontano dal ring e Sami sviene costringendo l’arbitro a chiamare la fine del match.

Vincitore della terza caduta e nuovo primo sfidante al titolo NXT: Samoa Joe

Gli arbitri controllano le condizioni di entrambi i lottatori, chiaramente stremati dalla guerra, e mentre Joe esulta a centro ring conscio di aver una nuova possibilità di andare contro Finn Balor e finalmente vincere la cintura, Sami viene accompagnato dagli ufficiali fuori ring.

PANORAMICA RECENSIONE
Voto al match
8
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.