Settimana centrale di Agosto, tutti a godersi il sole e le chiappe chiare nei litorali, o al più a seguire le appassionanti vicende del badminton e del rugby a 7 olimpico, tranne il vostro Marsupilami preferito che, armato di pasta fredda e birrone gelato, è pronto a spararsi la nuova puntata di NXT, a due sole settimane da TakeOver Brooklyn parte seconda.

E partimo subito con GLORIUSSSSSS Bobby Roode che esce dalla stanza del GM William Regal ringraziandolo per il tempo a lui concessogli in seduta privata e per un accordo stretto tra i due, di cui per ora rimaniamo al buio. William ringrazia e dice di doversi recar alla firma del contratto del match femminile, con Bobby che rimane sul ciglio della porta a fregarsi le mani evidentemente soddisfatto per l’esito del meeting.

Dopo la sigla entriamo ovviamente alla Full Sail University e ci viene annunciato un match tra Joe e Mojo Rawley visti i fatti di settimana scorsa. Poi appare sul ring William Regal e ci annuncia che è già il momento della firma del contratto per il rematch tra Bayley e Asuka, e come da prassi annuncia e fa accomodare prima la sfidante e poi la campionessa. Da notare Bayley in camicia a quadri smanicata da dopolavoro nel Montana, invece elegante in nero la giapponese. Prima della firma, Bayley dice che da quando è arrivata a NXT ha sempre lottato da sfavorita per ottenere quel che voleva, fino alla vittoria dell’anno scorso a Brooklyn e la cintura da quel momento è diventata parte di sè, Dallas per lei è un incubo e non era pronta per la durezza di quella sfida in cui ha perso, ma ora è pronta e sa di approntare la più tosta avversaria mai affrontata, ma ai suoi occhi la mistica della giapponese è scomparsa e a Brooklyn farà ancora una volta la storia, battendola per la prima volta e diventando la prima bicampionessa della compagnia. La campionessa le risponde che non ha quel che serve per batterla, ma le porta comunque rispetto. Anche Bayley la rispetta ma le ricorda che l’ultima volta che Asuka ha firmato un contratto è finita distutta a terra( e regalando la nuova sigla per il mio segmento preferito di Botchamania) e le consiglia di firmare e andarsi a preparare alla battaglia. Le due si urlano un pò in faccia, poi Asuka firma il contratto dando la possibilità a Regal di render finalmente ufficiale il match. La campionessa tende la mano a Bayley, che a sorpresa la schiva e se ne va spintonando la giapponese, ma poi ritorna e le due restano muso a muso con grande aggressività e cattiveria da ambo le parti.

Nel backstage, Ellerign carica i suoi due bestioni che saranno in azione tra poco.

Match 1: The Authors of Pain vs Nails and Reisen (1,5 / 5)

Notevole la giacchetta rossa di Ellering, mentre i due autori del dolore continuano a rimanere senza nome anche con la presentazione completa. Il match è ovviamente un super squashone, con tanto di doppia powerbomb con cin cin dei due malcapitati jobbers e finisher a chiudere il tutto.

Vincitori : The Authors of Pain

I due stanno per infierire anche sul secondo jobber, ma arrivano i TM61 a provare un salvatggio che va bene per i due jobbers, ma male agli australiani che vengono spediti al tappeto in breve tempo.

Intervista per Nakamura a cui vien chiesto se non ha stuzzicato troppo con i suoi giochetti quel cagnaccio cattivo di Samoa Joe. Shinsuke dice di non esser difficile da trovare, se Joe, vuole metterlo fuori gioco, ma anche lui sa come e dove trovar il suo avversario. Detto ciò, si mette ad osservare l’orizzonte e se ne va, manco fosse Colombo che scopre le Americhe.

Match 2: Andrade Cien Almas vs Angelo Dawkins (1,8 / 5)

Dopo qualche settimana rivediamo Almas in azione, e per chi sperava in un cambio di look,no non è arrivato, è ancora il gelataio pappone. Contro di lui un altro che si vede una volta ogni e come sempre sarebbe uno su cui lavorarei il buon Dawkins, anche solo far finta che conti qualcosa. Angelo parte anche bene sfruttando la sua massa muscolare ed evitando a Cien di mettersi in moto, Andrade si mette finalmente in azione con la sua agilità ma sembra per ora mancare il fuoco dentro a questo ragazzo per emergere; per lo meno han passato la doppia ginocchiata da finisher a signature move, e il messicano vince con un DDT modificato nella presa, già più convincente ma non ancora sufficiente.

Vincitore: Andrade Cien Almas

Mentre il messicano esulta…GLORIOUSSSSS time e Bobby Roode arriva sullo stage e applaude al messicano mentre lo raggiunge sul ring e microfono alla mano si congratula,ma non per la vittoria, anche se contro uno della seconda fascia, ma per il fatto che durante il suo discorso di prima con Regal e che a Takeover Brooklyn servisse un pò di starpower per i 15000 del Barclay Center e serve qualcosa di GLORIOSO per la serata e pertanto ha concordato con il GM di metterli in un match 1 vs 1 per quella sera. Roode poi prende in giro la scarsa comprensione della lingua di Shakespeare del messicano, ricordandogli che il pubblico di Brooklyn non pagherà per veder Almas, ma per veder lui, ed è pronto a mettersi in vetrina e a render la nottata GLORIOUSSSSS.

Regal oggi è piuttosto indaffarato, in quanto nel suo ufficio si presenta un Austin Aries con arancia in mano a favore della digestione, e poi anche lui chiede di esser in un evento cosi importante e non ha ancora un match per la card. Il GM gioca a Capitan Ovvio e gli propone subito No Way Jose e Aries accetta senza grosse remore.

Match 3: Billie Kay vs Liv Morgan (1,5 / 5)

Sfida nella categoria femminile dove c’è evidentemente spazio dietro le prime due. La piccola Liv prova in principio a portarsi in vantaggio ma la Kay è molto più fisicata e smaliziata per farsi fregare e porta il amtch in un territorio a lei più congeniale con molte mosse a terra. Morgan cerca la mreazione ma trova solo un lento bulldog e uno sgraziato monkey flip, e non è complesso per Billie alla prima occasione colpire con il suo Big Boot e portare a casa la vittoria, pur senza impressionare come 2 settimane fa contro la Garrett.

Vincitrice: Billie Kay

A bordo ring, altri partecipanti al CWC tra cui Gallagher e Alexander, mentre Tom Phillips dice una inesattezza in quanto il primo round è già finito e non è ancora in corso. E proprio dal CWC vediamo gli highlight del match tra Gargano e Ciampa, vinto dal primo con un astuto rollup ma senza romper l’amicizia tra i due.

I due vengono accolti da Regal che fa loro i complimenti e assegna loro la possibilità di andare contro i Revival a Takeover Brooklyn per i titoli di coppia. I due ragazzi sono entusiasti della chance e prometton al GM di vincer le cinture al primo tentativo.

Nuovo video promo per Ember Moon, di cui cominciamo a veder i lineamenti e l’attire, che a me ricorda molto un ottimo cosplaye di Kitana…e se vi devo dire chi sia, shame on you!

Match 4: Tucker Knight & Patrick Clark vs Tommaso Ciampa & Johnny Gargano (2 / 5)

Freschi freschi di shot, i due neo primi sfidanti si trovano in difficoltà specialmente contro il massiccio Tucker e la sua mole, e la cosa potrebbe esser un problema anche contro i Revival, ma poi con la loro abilità tecnica e una chimica di squadra orami consolidata riescono a risolvere la faccenda in breve tempo, abbattendo il mastodontico avversario con la combo superkick+ knee strike a centro ring.

Vincitori: Tommaso Ciampa & Johnny Gargano

Rivediamo il ritorno di Itami a NXT dopo un anno e la relativa vittoria contro Maluda, e lo rivedremo lottare anche settimana prossima

Mojo Rawley viene intervistato prima del main event, ed è incazzato con Joe perchè è la seconda volta che lo attacca a sorpresa e e per una volta non c’entra l’hype ma deve vendicare e andare a pareggio col passato.

Match 5: Mojo Rawley vs Samoa Joe (2,3 / 5)

Partenza aggressivissima di Mojo che cerca di sfruttare la rabbia repressa per fare danni al campione,che dopo una serie di spallate deve ritirarsi fuori ring, ma Rawley lo insegue anche li ma, vittima della sua stessa aggressività manca un attacco in corsa e finisce dritto contro i gradoni d’acciaio.Il campione NXT approfitta della situazione e prova a prender il controllo ma Mojo risponde pugno su pugno alla battaglia, che assomiglia a una rissa da bar fino all’enziguri al paletto di Joe che fa da punto di svolta del match. Il samoano controlla le operazioni ma Rawley è discretamente in palla oggi, prima vola dal paletto, poi evita la Coquina e con una sorta di full nelson spinning slam ottiene un conto di 2. Joe però è astuto a bloccare uno degli splash di Mojo nella STJoe e, dopo aver invocato Nakamura, chiude la Coquina Clutch vincente.

Vincitore: Samoa Joe

Joe decide di infierire ancora su Mojo, dedicandomi l’ennesima Coquina, ma arriva Nakamura, non proprio di corsa ma piuttosto con calma, non volendo giustamente salvar Rawley. La security si mette subito fra i due, o meglio tutti su Joe incazzato nero mentre Shinsuke balla e poi prende per il naso LETTERALMENTE il samoano, mossa che ha cominciato i peggiori feud negli asili mondiali e poi po prende a sberle e il campione, placcato sa una selva d’uomini, può solo sbavare rabbia.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
5,5
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.