Altro giro e altra puntata di NXT dove ci aspetta un match per il titolo UK decisamente interessante più un altro sacco di cosine interessanti, quindi partiamo subito con il nostro report.

Sigla aggiornata con gli ultimi arrivi e cambi di titolo, quindi con Drew a chiuder la carrellata di lottatori, e entriamo alla NXT Arena accolti dalla nostra coppia di commentatori più Percy “fuoriposto” Watson e partiamo subito con le signore!

Match 1: The Iconic Duo vs Ruby Riot & Mystery Partner (2,5 / 5)

Nuovo titantron per Billie e Peyton che arrivano belle sicure e ridacchianti sul ring sicure che Ruby non abbia trovato una compagna di squadra per la sfida. E in effetti Ruby arriva tutta sola sul quadrato, pronta ad affrontare il match come se fosse un handicap match. Riot parte forte e mena entrambe le ragazze, che però fanno valere il loro vantaggio numerico e sfottono l’avversaria per la sua solitudine.Dalla folla arriva guardinga una Nikki Cross selvatica che si avvicina alla zona delle operazioni per osservare le sue probabili avversarie per la cintura vacante, mentre fra le corde Ruby è in grave difficoltà per gli attacchi di Peyton e Billie che non le danno tregua con cambi continui e mosse combinate. Ruby riesce a far scontrare le iconiche l’una contro l’altra e si riposa al suo angolo; da dietro arriva Nikki che si prende il tag e parte all’attacco sulle due avverarie di serata. La arbitro ritiene tutto legale e Nikki abbatte Billie con la sua neckbreaker in rotazione e poi dà il cambio a una sorpresa Ruby, dato che l’aiuto è arrivato dalla sua nemica storica. Mentre Nikki se ne va, Ruby ne approfitta per colpire con la diving Senton e portarsi a casa la vittoria.

Vincitrici: Ruby Riot & Nikki Cross

Rivediamo la discussione tra Gargano e quei due spiritosoni di Sabbatelli e Moss, stasera Mr. Wrestling affronterà uno dei due, e il prescelto è Riddick Moss.

Intervista a No Way Jose che ha avuto problemi nelle ultime settimane con quell’armadio che cammina di Lars Sullivan e lo sfida a un match regolare settimana prossima.

Match 2: Johnny Gargano vs Riddick Moss (2,3 / 5)

Discreta partenza per Riddick che fa valere la sua mole e altezza per bloccare gli attacchi di Gargano e lanciarlo qua e là per il ring senza permettergli di esprimere le sue qualità tecniche. Mister Wrestling prova ad alzare il ritmo ma un back elbow molto potente lo riporta al tappeto e permette a Riddick di continuare con i suoi attacchi di pura e semplice violenza e poi bloccando l’avversario con una abdominal stretch. Johnny sembra senza risposte oggi e reagisce solo quando insultato da Moss che gli urla che è nulla senza i DIY colpendo con il suo calcio basso e cacciando l’avversario fuori ring dove lo colpisce prima con la baseball slide e poi una senton volante. Sabbatelli fa la sua prevedibile distrazione permettendo a Riddck di cercare di colpire con una sorta di Razor’s Edge ma Gargano la rovescia nella sua Gargano Escape ma Moss riesce a raggiunger le corde. Johnny pare sorpreso dalla non riuscita della sua mossa di sottomissione e Riddick che approfitta con una fallaway slam che lo manda sull’apron, ma questo gli permette di eliminare dalla contesa Tino con un gran calcio e poi di colpire con la slingshot suplex improvvisa che gli vale una vittoria che fa bene al suo morale, che sembra ancora minato dalla faccenda Ciampa.

Vincitore: Johnny Gargano

Match 3: Street Profits vs The Ealy Brothers (1,8 / 5)

Rivediamo in azioni i profeti dello Swag, che hanno di fronte i due gemelloni pelati in una sfida che potrebbe dare un po’ di slancio ai vincitori per la categoria tag. Uriel fa l’errore di provocare troppo Angelo Dawkins rubandogli una della 155 fascette che tiene in testa e si becca un pungo in pieno viso e soprattutto accende il gioco di squadra degli SP che si divertono con una serie di manovre combinate. Gli Ealy cercano di reagire facendo vedere qualche mossa interessante ma Ford riesce a dare il cambio e far entrare il suo compagno di squadra; il match da li è in discesa e i Profits chiudono con la combo spinebuster + frog splash.

Vincitori: Street Profits

Gli Street Profits vanno a godersi la vittoria saltando in mezzo alla folla festante.

Bel video dedicato alla storia di Asuka qui a NXT; il suo futuro è a RAW e sinceramente speravo ci fosse un pò più di battaglia in merito alla sua firma nel main roster. Andiamo poi da Regal che ci dice che deve ancora riflettere su come verrà gestita la cinturra femminile e si prende qualche settimana per rifletterci, per quanto noi si sappia già che una delle candidata al titolo è già stata determinanta dal Mae Young Classic.

Rivediamo il finale del tag team di qualche settimana fa dove Wolfgang si è guadagnato una shot titolata aiutando Pete Dunne a vincere la sfida contro i Moustache Mountain.

Settimana prossima: per la prima volta, Aleister Black parlerà dei suoi obiettivi.

Intervista pre main event per Wolfgang che si dice pronto ad andare a vincere la cintura UK. Anche Dunne dovrebbe parlare prima dell’ingresso ma in realtà si mette solo la cintura tra i denti e va verso la Gorilla Positon.

Match 4: WWE UK Championship: Wolfgang vs Pete Dunne (3,3 / 5)

Pubblico che sembra schierato più dalla parte del campione che dello sfidante, per quanto venga seguito nei suoi ululati non arriva al livello dei cori per il Bruiserweight. Partenza a favore di Dunne che lavora come sempre alle estremità dell’avversario, dita comprese e Wolfgang si difende bene ed evita grandi danni. Dunne passa alle maniere forti con un forearm improvviso per cercare di rimettersi al comando ma lo sfidante con una serie di takedown molto aggressivi si mantiene in controllo della contesa ma viene bloccato prima di attacco volante dal paletto e Pete mette a segno una notevole DDT sull’apron che finalmente per lui varia l’inerzia della sfida. Dunne applica una complessa presa alla spalla e al polso di Wolfgang che deve estrarre dal cilindro un gran suplex per liberarsi; i due si scambiano attacchi in corsa da angolo a angolo, ed è lo sfidante ad aver la meglio, spedendo il campione fuori ring con una spear e poi colpendolo in corsa con una notevole tope con hilo, decisamente impressionante vista la mole del lottatore.Conto di 2 per Wolfango dopo unaottimo moonsault dalla seconda coda, a cui Dunne reagsce con un exploder suplex; i due salgono in quota ed è ancora Wolfgang a colpire con il superplex rallentato ma la Swanton Bomb successiva viene parata e Dunne prova la triangle crossarmbreaker di rimessa ma lo scozzese ne esce quasi subito. Pop up powerslam per Wolfgang dopo uno scambio velocissimo non ancora sufficiente per ottenere il 3 vincente, e al secondo tentativo si prende un forearm di Dunne che non esita a colpire con la Bitter End che vale la conferma del titolo del regno unito.

Vincitore e ancora WWE UK Champion: Pete Dunne

I due si leccano le ferite dopo una sfida cosi dura quando di corsa arrivano gli invasori sul ring. Dunne cerca di rabbonirli e poi parte all’attacco ma presto finisce vittima della superiorità numerica di Cole, Fish e O’Reilly. Wolfgang ritorna sul quadrato e prova a dar manforte al conterraneo ma anche lui è presto sopraffatto; Dunne riesce ad andarsene dal ring e fa per tornare sul ring, ma solo per ripigliarsi la cintura, lasciando l’avversario solo e vittima del shining wizard di Adam Cole che lo lascia steso a terra. Gli ex ROH se ne vanno passando dalla folla mentre sul ring arrivano con colpevole ritardo Seven e Bate e i due gruppi si lanciano insulti e cenni di sfida.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
6,5
e
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.