The wait is over!!! Ci vorrebbe l’intro di Zona Wrestling Radio Show per aprire questa puntata di NXT, la prima in onda su USA Network e della durata di due ore. Si è parlato molto (e spesso non troppo bene) della nuova avventura intrapresa dal brand giallo, anche in ottica della già fantasiosamente ribattezzata “Wednesday Night War” con la AEW, che partirà fra due settimane. Per abituarci gradualmente allo shock, la WWE ha deciso di dividere la programmazione dei primi due episodi dello show: la prima ora andrà in onda sul nuovo canale, mentre la seconda sul tanto amato Network. In questo clima di perplessità, c’è Jasper a raccontarvi una serata che ci consola con una card da gourmet del ruestling.

Apertura di puntata da brividi con il faccione di Triple H che ci ricorda a tutti che nessuno è come loro e come noi fan. “We are not your kind. WE ARE N-X-T!
Si parte col botto alla Full Sail Arena, con l’incontro a quattro per determinare la prima contendente al titolo femminile di NXT detenuto da Shayna Baszler.

1) Fatal 4-Way mach: Io Shirai vs Bianca Belair vs Mia Yim vs Candice LaRae 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Io e Mia finiscono subito fuori dal ring e Bianca Belair non perde tempo a strapazzare Candice LaRae: Military Press Slam e Springboard Moonsault. Rinviene Io Shirai, che colpisce la Yim con una 619 e zompa di nuovo nel ring con uno Springboard Missile Dropkick su Bianca, ottenendo poi un conto di due. L’azione si sposta fuori dal quadrato, con la EST che fionda Candice sulla rampa con una Fallaway slam. Mia non sta a guardare le travolge con un Suicide Dive. “MAMMA MIA YIM” urla Mauro Ranallo, mentre Io Shirai sorprende ancora di più con un Moonsault contro le avversarie all’esterno. Pausa pubblicitaria e magicamente le quattro sono nella posizione della Tower of Doom, con Bianca che ha la peggio. Le quattro si rialzano e si scambiano le loro mosse migliori, Bianca prova la KOD su Candice, ma finisce vittima della Code Blue Powerbomb di Mia, con il conteggio interrotto da Io Shirai. La Belair stende le due con una doppia Spear e questa volta riesce a connettere con la KOD sulla bionda. Solo 2, Mia rompe il pin e colpisce con la Protect Ya Neck ma viene spedita fuori da Io, che prova il Moonsault. La ragazza dai capelli turchese la spinge giù e prende il suo posto sul paletto, ma Candice la fa scendere e la stende con una Reverse Frankesteiner, per poi eseguire lo Springboard Moonsault. 1,2,3 vincente. Candice LaRae affronterà per il titolo Shayna Baszler fra due settimane a NXT. La Queen of Spades non ha perso occasione per fare un saluto alla sua nuova sfidante e si è presentata sullo stage per schiaffarle la sua cintura in faccia.
Winner: Candice La Rae via pin fall

Le telecamere vanno nel backstage e ci mostrano Adam Cole intento a motivare Roderick Strong, mentre Velveteen Dream si fa bello per l’occasione. La grafica prima ci rivela che settimana prossima ci sarà l’ennesimo match fra Keith Lee e Dominik Dijakovic, mentre più tardi vedremo lo Street Fight match fra Matt Riddle e Killian Dain. Intanto è arrivato il momento dei giovani talenti.

2) Single match: Sean Maluta vs Cameron Grimes s.v.
7 secondi di match
Winner: Cameron Grimes via pin fall

Dopo una clip che ci ha ricordato i precedenti fra Velveteen Dream e Roderick Strong, con tanto di divano in fiamme, è arrivato il momento del match per il titolo Nord Americano.


3) Single match for the NXT North American Championship: Roderick Strong vs Velveteen Dream (c) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Inizio lento ma teso fra i due, interrotto anche dalla pubblicità. Il primo acuto lo da’ il campione con un Dropkick, poi con due Double Axe Handle dentro e fuori dal ring. Strong però recupera e lavora sulla schiena di Dream spedendolo sulla barricata e poi sull’apron. Di nuovo sul ring e timido schienamento dello sfidante, che chiude l’avversario in una Sleeper Hold. Il membro dell’Undisputed Era colpisce con una serie di chop, tiene il confronto al tappeto e continua a colpire la spina dorsale con Backbracker in diverse varianti, ma ottiene solo conteggi di due. Altri consigli per gli acquisti e nel frattempo è sempre Strong a controllare, finché il campione non reagisce con un Superkick e con la DreamDT che gli vale un 2 pieno. Dream sale sul paletto, ma Strong rotola saggiamente fuori dal ring riuscendo a sorprendere l’avversario con un potente Knee Strike e intrappolandolo fra le corde, per poi consegnargli una serie di avambracci senza possibilità di replica. Velveteen è in grande difficoltà e viene intrappolato nella Boston Crab dopo una Tiger Bomb, ma riesce a raggiungere le corde a fatica. Mentre arriva il resto dell’Era a dare manforte, Dream riesce a reagire ma viene scagliato contro l’arbitro che rimane a terra e connette con la Dream Valley Driver su Strong. La stable ne approfitta per tentare di attaccare Dream che, distratto, subisce la End of Heartache. L’arbitro si riprende, ma il suo conteggio si ferma a tanto così dal 3. Altra Driver e tentativo di Purple RainMaker, stoppato però dal Superkick di Adam Cole, mentre l’arbitro era distratto da Kyle O’Reilly. Strong ne approfitta, colpisce con un’altra finisher e stavolta non c’è nulla da fare per Velveteen Dream. L’Undisputed Era ha compiuto la profezia e ora ha il controllo totale sul roster di NXT.
Winner and new: Roderick Strong via pin fall

Accedo al mio WWE Network per godermi e raccontarvi questa seconda ora di NXT, che si apre con tutta la Undisputed Era sullo stage a festeggiare la scorpacciata di titoli. Dopo gli highlights della prima parte è il momento di Pete Dunne contro Arturo Ruas, giovane talento che fa la sua entrata in stile Eddy Gordo di Tekken.

4) Single match: Pete Dunne vs Arturo Ruas 3 out of 5 stars (3 / 5)
I due iniziano con scambi a terra e tentativi di Armbar, mostrando subito la loro tecnica. Come non detto, si passa a pugni e pestoni sui piedi nudi di Ruas. Dunne sferra un Lariat che stabilisce il record di decibel ma il brasiliano risponde a colpi di Capoeira e dopo un conto di due, usa la classica tecnica del suo avversario di accanirsi sulle dita. Con qualche difficoltà, il Bruiserweight ribalta un Irish Whip e colpisce Ruas prima con uno Step Up Enziguri, poi con un German Suplex. Dunne risale la china e connette con l’ X-Plex, ma il suo avversario esce dallo schienamento. L’inglese prova allora con una Triangle, ma Ruas evade agilmente e prova lui stavolta con un Bridging German Suplex. Solo 2.
Il carioca si perde troppo in ruote e passi di danza e Dunne lo colpisce ancora con un Enziguri, seguito dalla Falcon Arrow trasformata poi in un’altra Triangle. L’ex campione di NXT UK si mette in posizione verticale e gioca a shanghai con le dita di Ruas, che cede fra le urla.
Winner: Pete Dunne via submission

Con Dunne che imbruttisce chiunque sul ring, un video annuncia il ritorno di Dakota Kai la prossima settimana, a rimpolpare una divisione femminile che staserà si è dimostrata ancora una volta di primissimo livello. La grafica che segue ci informa del match che si terrà più tardi per stabilire il number 1 contender per il titolo Cruiserweight fra Oney Lorcan e Lio Rush, appena tornato dall’esilio. Ma ora la scena è di Xia Li, che affronterà Aliyah, la quale personalmente riesce a tenermi incollato allo schermo tanto quanto The Rock.

5) Single match: Xia Li vs Aliyah 1 out of 5 stars (1 / 5)
La ragazza griffata prova a partire aggressiva ma Xia Li è agilissima e la atterra con un Dropkick e poi con un avambraccio. La cinese prende la rincorsa verso l’angolo, salta sulla terza corda e…Botch clamoroso.
Anche Aliyah non è troppo reattiva e incassa una serie di calci al ventre e poi uno Spinning back kick da capogiro. All’esterno del ring, Vanessa Bourne non può fare altro che guardare la sua amica subire il Tornado Kick di Xia Li e perdere l’incontro.
Winner: Xia Li via pin fall

Dopo questo momento di altissimo wrestling e un sempre più schizofrenico Oney Lorcan nel backstage, è ancora il momento delle future promesse con tale Denzel Dejournette, un misto fra il principe di Bel Air e un animatore di un campeggio. A sorpresa fanno irruzione sul ring i tre mastini dell’Imperium e colpiscono il malcapitato con una combo Powerbomb-European Uppercut. I tre atleti europei si mettono poi sull’attenti, per accogliere il loro Ring General. Sulle note della Nona di Dvorák e con il boato del pubblico, arriva WALTER che dice di essere lì per riportare onore e tradizione sul ring. Il campione di NXT UK viene interrotto però da Kushida, che lo provoca e gli risponde che questo è il suo momento. Dopo un parapiglia, il giapponese riesce a sgusciare fuori dal ring, ma la sfida ormai è lanciata.E’ arrivato ora il momento di scoprire chi otterrà una title shot per il titolo di Drew Gulak.


6) Single match: Oney Lorcan vs Lio Rush 3 out of 5 stars (3 / 5)
Dopo gli schiaffi presi da Finn Balor, il Man of the Hour non si vedeva da marzo sul ring, impegnato nella sua carriera musicale. Fresco di ferie, Lio Rush riprende confidenza con il ring incassando tre violenti Uppercut all’angolo e una Blockbuster. Lorcan prova a bloccare l’avversario, ma viene fatto scivolare fuori dal ring per essere poi colpito da tre Suicide Dive consecutivi. Tornati sul ring, Lorcan risponde con una Dragon Screw che colpisce duro la gamba di Rush. Il rapper ancora stordito, viene schiantato al suolo con una Gutwrench Sit-Out Powerbomb, seguita da uno schienamento non vincente. Lio prova a reagire ma viene chiuso per qualche secondo in una Single Leg Boston Crab e rimesso al tappeto con una Bodyslam. Momento di grande difficoltà per il piccoletto che riesce però a rimbalzare sulle corde e mettere a segno una Stunner, che per poco non gli valeva la vittoria. Lio prova anche la Frog Splash, ma atterra (male) in piedi e Oney Lorcan si accorge dell’infortunio. Altra Powerbomb e altro Granchio di Boston tramutato poi in STF. Lio sembra perdere conoscenza ma riesce a raggiungere le corde. Lorcan è sempre più frustrato e dopo uno scambio di Chop, pare avere una crisi isterica e schiaffeggia di brutta maniera Rush, che riesce a ribaltare un attacco in corsa con una spettacolare Spanish Fly. L’ex manager di Bobby Lashley sale sulla terza corda e stavolta messe a segno la Frog Splash, che gli permette di vincere il match e tentare l’assalto alla cintura dei pesi leggeri.
Winner: Lio Rush via pin fall

Non ci si ferma un attimo, perché subito il momento delle mazzate vere, nel main event senza regole fra il King of Bros e la Bestia di Belfast.


7) Street Fight match: Matt Riddle contro Killian Dain 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)
Il match arriva dopo una serie di risse e match molto violenti, e anche stasera non è da meno. Dain non aspetta nemmeno la campanella per attaccare Riddle, ma il Bro mette a segno un sequenza di German e Exploder suplex seguiti da una Senton, respinta però con le ginocchia dal nord irlandese. Subito clima harcore con mazze da kendo fuori dal ring e classica brawl fra il pubblico e poi nel backstage, dove Riddle viene scaraventato su un autoarticolato di NXT. All’improvviso fanno irruzione diversi tag team e altri wrestler che scatenano una rissa furibonda, portandola fino al ring. In una grandissima confusione si chiude così la puntata, con Killian Dain che si lancia fuori dal ring contro un mucchio di avversari. Il clima di perplessità che c’era nella mia stanza all’inizio della puntata, con questo finale, si è fatto ancora più pesante.
Winner: No Contest

PANORAMICA RECENSIONE
Qualita dei match
6.5
Evoluzione delle storyline
5.5
Jasper
Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.