Dopo il grande match titolato di settimana scorsa, NXT fa il bis e questa ci propone la sfida per i titoli di coppia.

Dopo la sigla entriamo subito nella NXT Arena e a sorpresa si parte subito a cannone con il match titolato tanto atteso.

Match 1: NXT Tag Team Championship: War Raiders vs Undisputed Era  (3 / 5)

Presentazioni in grandi stile con il pubblico tutto dalla parta degli sfidanti, mentre i campioni O’Reilly e Strong per una volta arrivano senza i loro compari a supportarli a bordo ring. Parte proprio Strong con Rowe cercando di tener testa alla maggiore forza fisica dell’avversario e subito tutti e 4 i lottatori son presto coinvolti nella contesa con cambi rapidi e un doppio lariat di Hanson costringe i campioni a un veloce timeout fuori ring per riorganizzare il loro gameplan. Gli sfidanti continuano ad avere l’inerzia dalla loro parte parano e respingendo ogni attacco dei campioni e facendo vedere anche un paio di manovre combinate che lasciano di nuovo gli Undisputed a terra fuori ring e ci vuole un colpo basso di Strong al ginocchio di Rowe per permettere al duo campione di rovesciare la situazioni e contrattaccare in maniera decisa. I campioni tengono Rowe bloccato al proprio angolo a suon di striking e ottengono solo un paio di due ma lavorando in maniera continua al ginocchio sinistro di Rowe in modo da indebolirlo il più possibile ed evitando ogni possibilità di tag, alternando efficacemente sia chi porta gli attacchi sia usando in maniera saggia sia i colpi diretti che le sottomissioni. Rowe riesce finalmente a reagire con una STO e si prende il vantaggio necessario per dare il cambio a Hanson che fresco come una rosa scatena tutta la sua forza contro i due avversari e ottiene un conto di due dopo una Bronco Buster su Strong. I War Raiders sembrano carichi e prima si usano come arma a vicenda per neutralizzare O’Reilly all’angolo e poi Rowe va vicinissimo alla vittoria dopo una Sit Down Powerbomb su Strong che gli vale solo un due. Tutto sembra pronto per la vittoria degli sfidanti dopo la Doomsday Device di rimbalzo dalle corde arriva sul ring Adam Cole a evitare il conteggio ma viene subito rispedito fuori ring ma la sua distrazione serve a Strong a recuperare un po’ di energia e metter a segno una Olimpic Slam su Rowe ma non ottiene ancora lo schienamento vincente, subito seguito da O’Reilly che mette a segno una Ankle Lock ma viene interrotto da Hanson che gli lancia addosso il compagno di squadra. I War Raiders reagiscono con un altro attacco combinato a cui Hanson fa seguire un Suicide Dive che mette fuori gioco Cole e Strong fuori ring e mettono a segno la loro finisher ma al momento dello schienamento sul ring arriva come una furia Bobby Fish che sembra tornato sano e a suon di sediate mette fuori gioco gli avversari che ottengono la vittoria ma solo per Squalifica.

Vincitori per DQ: War Raiders, Undisputed Era ancora NXT Tag Team Championship

Post match il quartetto atterra definitivamente i War Raider e poi celebrano il ritorno nei ranghi effettivi del loro compagno rimasto fuori dai giochi per praticamente un anno intero.

Nel backstage Nikki Cross disegna su dei fogli e continua a ripetere che lei sa…

Match 2: Britt Baker vs Shayna Baszler (1 / 5)

Povera Britt, lavori anni per arrivare a NXT e avere una chance e ti trovi contro una Shayna carica a bestia per il suo match a Evolution che ti vuole usare solo per mandare un messaggio a Kairi Sane e non appena ti colpisce con il suo calcio al gomito non puoi che chiedere di interrompere il match per il dolore…sarà per la prossima se mai ci sarà.

Vincitrce: Shayna Baszler

Shayna non fa uscire l’avversaria sulle sue gambe e la colpisce con una ginocchiata dritta sul mento che la manda ko.

Andiamo nel backstage e Regal dice che non ha parlato ancora con Nikki sulle sue parole sul conoscere il colpevole dell’attacco a Black ma le parlerà dopo il match di stasera con Bianca Belair, anche perchè sa che Aleister Black è in fase di recupero e vuole avere delle risposte da dare all’ex campione NXT.

Match 3:Tian Bing & Rocky vs Danny Burch & Oney Lorcan (1,5 / 5)

Vediamo finalmente in azione il primo lottatore di sempre cinese della WWE e gli hanno messo come compare un altro dei nuovi arrivi al Performance Center e di sicuro sembrano una coppia da telefilm anni 90. L’esordio però per Bing non è dei più agevoli dato il livello dei due avversari e il cinese parte anche bene mettendo in difficoltà con alcune buone manovre Oney Lorcan ma poi ovviamente esce la maggiore esperienza della coppia avversaria che si rimette in pista e con una Assisted Impact DDT ottengono lo schienamento vincente su Rocky e mantenere la loro posizione nei ranghi della divisione di coppia.

Vincitori: Danny Burch & Oney Lorcan

Settimana prossima William Regal annuncerà le sue decisioni in merito al titolo NXT in vista di War Games che quest’anno si terrà allo Staples Center di Los Angeles.

Match 4: Bianca Belair vs Nikki Cross (3 / 5)

Pubblico tutto dalla parte di Nikki in questo rematch di uno dei match più divertenti delle ultime settimane e le due partono subito andando fuori ring a menarsi senza ritegno con Bianca che presto assaggia i gradoni d’acciaio. Cross rimane in controllo della sfida anche dopo il ritorno sul ring ma Bianca la blocca durante un attacco volante e la manda al tappeto con una Fallaway Slam che le vale un conto di due ma che comunque le consente di rallentare il ritmo della contesa con una prolungata headlock al tappeto a cui segue un bel dropkick che taglia ulteriormente il fiato all’avversaria e con uno standing moonsault molto ben eseguito ottiene un altro schienamento corto. Nikki prova a riprendersi dandosi qualche schiaffone in viso e riesce a reagire quando riesce a rovesciare una double chickenwing avversaria in un bel roll up per un conto di due; Bianca cerca di mantenere il controllo del match ma Cross la blocca sul paletto poco prima di un moonsault e, avendo intrappolato l’avversaria nel Tree of Woe, la colpisce ripetutamente con una scarica di pestoni. La scozzese cerca di far svoltare il suo match con un bulldog e con il crossbody dal paletto ma Belair esce dal conteggio e riesce a contrattaccare con un gran lariat che lascia entrambe le lottatrici stremate al tappeto. La prima a rialzarsi è Bianca che con una Spear abbatte Nikki e va vicinissima alla vittoria con un tris di schienamenti e non contenti mette a segno la sua Powerbomb ma la Cross è dura a morire e esce ancora una volta dal conteggio. Un po’ di frustrazione comincia a montare in Bianca che cerca il colpo risolutore con una Fireman Carry Press con tanto di squat ma Nikki si libera e prima la blocca in una sleeper e poi mette a segno il suo DDT rovesciato ma manca la vittoria per questione di centesimi di secondo. Cross prova ancora a chiudere dal paletto ma si becca la scudisciata con i capelli di Bianca dritta sugli addominali ed è Belair a cercare la chiusura acrobatica ma viene bloccata e le due si ritrovano ad alta quota ed è Cross a metter a segno il superplex ma il duro colpo subito in precedenza le impedisce di cercare la chiusura del match e le due ragazze restano di nuovo a terra. Di colpo però se ne vanno le luci…e parte la Theme Song di Aleister Black che, al ritorno delle luci, è seduto sul ring ed è solo con Nikki mentre il pubblico a suon di Poffarbacco e Acciderbolina sembra apprezzare il ritorno dell’ex campione NXT e gli riorda che Nikki ha delle informazioni che potrebbero anche interesargli. Black fa cenno alla ragazza di avvicinarsi a lui e le chiede di dirgli ciò che sa. La Cross gli bisbiglia nell’orecchio un passo del Decamerone e i suoi segreti e Black non la prende benissimo, trema e diventa rosso dalla rabbia, si alza in piedi e resta a digrignare i denti a centro ring. Ma cosa gli avrai mai detto Nikki Cross? Dove è sparita Bianca Belair? Vedremo mai un finale pulito tra queste due?

Vincitrice: No Contest

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
6,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.