Manca poco al grande weekend di wrestling che vedrà prima TakeOver: WarGames, poi Survivor Series e questa sera sarà uno snodo decisivo per entrambe le serate. Bentornati amici di Zona Wrestling al nuovo report di questa puntata di NXT. Il menù di stasera è particolarmente ricco: Adam Cole e Dominik Dijakovic si affronteranno in un Ladder match per determinare quale squadra avrà un vantaggio a WarGames, l’Undisputed Era se la vedrà con gli “invasori” dei Revival mentre staremo a vedere se altri membri del main roster faranno irruzione alla Full Sail Arena dopo l’invito fatto da Triple H a RAW. A raccontarvi la puntata c’è Jasper…e che puntata sarà quella di stasera!!!

E si parte con la sorpresona, almeno per una puntata di NXT. Ad aprire la serata è la campionessa di RAW, Becky Lynch. Dopo aver ricordato alcuni momenti della sua carriera nel roster giallo, The Man dice che sarebbe venuta a prescindere dall’invito di Triple H e a differenza di Bayley lei non ha bisogno di nessuno che gli copra le spalle. Mentre a Shayna Baszler può benissimo pensarci stasera, ed è per questo che è qui. Al posto della campionessa di NXT, però, si presenta Rhea Ripley la quale non è affatto impressionata (e perché dovrebbe con quel fisico) e vuole vedere se The Man ha davvero le palle.

1) Single match: Becky Lynch vs Rhea Ripley 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
E’ da molto tempo che non si vedeva Becky Lynch così in difficoltà e Rhea Ripley ci mette tutto il suo strapotere fisico per mettere sotto The Man. Becky ci mette sempre tanto cuore e trova a fatica la reazione, provando anche la Dis-Arm-Her, ribaltata con relativa facilità dall’australiana. Le due ragazze sono sfiancate ma vengono attaccate da Shayna Baszler, Jessamyn Duke e Marina Shafir che fanno chiamare la doppia squalifica all’arbitro.
Winner: No Contest

Becky e Rhea riescono a rispondere all’attacco a sorpresa stendendo le due tirapiedi, mentre Shayna si allontana dal ring. Intanto nel parcheggio arrivano i Revival accompagnati da un massiccio team della security. Dopo la pubblicità Kona Reeves si avvia verso il ring per il suo match contro Matt Riddle, ma viene attaccato alle spalle da Ricochet, accolto con il boato della folla. Senza troppe formalità viene indetto un nuovo, grande match.

2) Single match: Ricochet vs Matt Riddle 3 out of 5 stars (3 / 5)
Grande avvio di Ricochet, ma Riddle gli taglia il fiato chiudendolo in una Triangle. Il match diventa intenso ed equilibratissimo ma viene subito interrotto da Cesaro e Shinsuke Nakamura che non riescono però a intervenire. Riddle approfitta della situazione e fa in tempo a chiudere in una culla Ricochet, portando a casa la vittoria.
Winner: Matt Riddle via pin fall

Ne scaturisce un’altra rissa interbrand: Ricochet riesce a mettere fuorigioco i due invasori di SmackDown, ma sul ring Riddle viene attaccato da Roderick Strong, che se ne sbatte della lotta fra roster ma si becca un ginocchio in faccia. L’Original Bro ha però molti nemici e per lui c’è anche Finn Balor, che dopo aver provato l’assalto viene costretto alla fuga da Riddle.

3) Tag Team match: The Revival vs Undisputed Era 4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)
Grande equilibrio e lezione di come si fa wrestling in coppia da parte di entrambi i team. I padroni di casa conducono meglio il match isolando Dash Wilder per diversi minuti, ma quando riesce a dare il tag la musica cambia. Scott Dawson mette sotto l’Undisputed Era grazie alla sua freschezza e va vicino alla vittoria in un paio di occasioni, una addirittura dopo la Shatter Machine, ma O’Reilly interrompe lo schienamento. La UE gioca d’astuzia e vince il match grazie alla Total Elimination contro uno stremato Scott Dawson.
Winner: The Undisputed Era via pin fall

All’esterno dell’arena ci sono altri tag team che sfiorano la rissa, più precisamente i Viking Raiders e i Forgotten Sons, tenuti a bada solo dalla security. Più tardi si affronteranno all’interno dell’arena.

4) Single match: Kay Lee Ray vs Dakota Kay 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Le due ragazze non si risparmiano nemmeno in vista di un match impegnativo come quello di WarGames, disputando un incontro alla pari ma molto intenso. Kay Lee Ray ci mette aggressività prendendo di mira il ginocchio dell’avversaria, ma Dakota ha una batteria illimitata e si riprende a suon di calci. La britannica ancora una volta è furba e con una piccola scorrettezza mette a segno la Gory Bomb vincente.
Winner: Kay Lee Ray via pin fall

Manco a dirlo, anche qui si scatena il putiferio con tutti e tre i team che salgono sul ring, nel quale spiccano il confronto fra Io Shirai e Kairi Sane e la follia di Nikki Cross, che con un coperchio dell’immondizia si prende la scena e spazza via qualunque avversaria.

5) Tag Team match: The Viking Raiders vs The Forgotten Sons 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
I vichinghi provano a chiudere subito il match come gli abbiamo sempre visto fare da quando sono nel main roster, ma i Forgotten Sons non sono gli ultimi arrivati e tengono vivo l’incontro anche grazie all’aiuto di Jaxson Ryker, che dopo un’ennesima scorrettezza viene cacciato. I Raiders vanno in grossa difficoltà, forse come non si era mai visto, ma riescono a connettere con la Viking Experience per l’1,2,3 finale.
Winner: The Viking Raiders via pin fall

Un video mostra Adam Cole che parla dei tre che si affronteranno a WarGames (Pete Dunne, Damian Priest e Killian Dain) per stabilire il Number 1 Contender alla sua cintura. Si torna nel backstage e il leader dell’Undisputed Era si prepara più mentalmente che fisicamente al suo Ladder match, che è il prossimo.

6) Ladder match: Dominik Dijakovic vs Adam Cole 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Entrambi gli atleti mettono in campo grande aggressività e cercano di causare più danni possibile con poca tecnica e tante legnate, anche con l’aiuto delle scale. Adam Cole connette con la Panama Sunrise da alta quota, poi Dijakovic con la Feast your Eyes. La strada sembra spianata per il croato, ma il campione lo raggiunge in cima alla scala e lo colpisce con la valigetta ancora appesa, facendolo cadere nel vuoto sopra un’altra scala. A quel punto è un gioco da ragazzi per Adam Cole staccare la valigetta e vincere il match.
Winner: Adam Cole

Gli altri dell’Undisputed Era vorrebbero raggiungere il loro leader ma si ritrovano rinchiusi fra il Team SmackDown e il Team Raw. Nel frattempo, sul ring Dijakovic viene colpito con la Claymore da Drew McIntyre (che si lascia sfuggire anche un Suck It in stile DX). Peccato che per lo scozzese l’entusiasmo duri poco, perché Keith Lee lo schianta con una Powerbomb. Il colosso si ritrova faccia a faccia con Ivar e i due, invece di menarsi, si scambiano uno sguardo d’intesa e si lanciano sul mucchio di persone che si stanno azzuffando a bordo ring. Adam Cole sul ring se la ride, ma non si accorge che alle sue spalle c’è Seth Rollins che lo colpisce con un Superkick. L’ex campione universale vorrebbe finire Cole con la Curb Stomp ma viene interrotto dalla musica di Tommaso Ciampa, che prima nel dubbio rifila un calcione ad Adam Cole, poi si scambia parole poco carine con Rollins per terminare il tutto nella più classica rissa da bar. Sembra che l’invito di Triple H sia stato accettato da parecchie persone.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Evoluzione delle storyline
7.5
Qualità dei promo
6.5
VIAzonawrestling.net
FONTEwwe; zonawrestling.net
Jasper
Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.