Con il mondo WWE ancora scosso dal Draft(ah ciao Mojo, non mi mancherai affatto) NXT prosegue nella sua lunga corsa che porta al live estivo e dopo la puntata speciale dedicata a Finn Balor e Shinsuke Nakamura riparte con una puntata con 3 match tutti da scoprire e gustare quindi bando alle ciance, via con la sigla e si parte subito con il match con il campione di NXT in azione, grande sorpresa!

Match 1: Rhyno vs Samoa Joe (2,3 / 5)

Scontro subito molto fisico tra due che si conoscono molto bene con Joe che provoca Rhyno e il veterano che non si fa pregare e molto aggressivamente attacca al paletto con i suoi pugni ma l’enziguri del campione lo manda a terra. Joe attacca continuando a parlare all’avversario in maniera provocatoria e comanda il match in maniera abbastanza agile e sicura, alternando colpi decisi a una fastidiosa nerve hold alla spalla, detta anche mossa al nervo della bestemmia. Joe però manca la sua canonica senton e ciò consente a Rhyno di aprirsi un varco e colpendo prima con un blocco stile football all’angolo e poi con il belly to belly; la successiva GORE al paletto vien però bloccata da Joe con un calcio e i due si trovano a centro ring a scambiarsi colpi ed è Joe ad avere la meglio con la STJoe. Il campione decide di non sprecar ulteriore tempo e applica una devastante Coquina Clutch a cui l’ex ECW non può far altro che arrendersi.

Vincitore: Samoa Joe

Nel backstage viene intervistata Asuka che si dice pronta ad affrontare sia Bayley che Nia Jax, avendo già affrontato e battuto entrambe.

Vediamo le scelte effettuate durante il draft che hanno riguardato il nostro roster: non citata, ci tengo a salutare una volta per tutte Quella Là, so che a molti di voi mancheranno gli insulti che le ho lanciato per mesi su queste pagine, ma fidatevi a me non mancherà affatto. Ciao Quella Là, insegna a far cagare anche ad alto livello, so che ci riuscirai.

Match 2: American Alpha vs The Authors of Pain (3 / 5)

Gli Authors non perdon tempo e attaccano Gable e Jordan ancora sulla rampa, urlando nel frattempo la loro ricetta preferita per il kebab. Ellering mefistofelico come sempre applaude l’attacco dei suoi due pupilli mentre gli ufficiali e gli arbitri controllano lo status medico dei due ex campioni che son a terra molto doloranti e anche Regal esce a controllare la loro salute e capire se ci può esser il match ma i due, veramente indolenziti dall’attacco ma vogliosi di rivincita, corrono sul ring con un arbitro e prima che parta il match cacciano i due mastodonti fuori dal ring tra gli applausi del pubblico. Dopo la campanella,gli Alpha cercano di dividere uno dei due animali nel loro ring e di abbatterlo con mosse combinato, tra cui un northern light suplex che porta solo a un conto di uno. Gable continua l’attacco ma finisce nell’angolo sbagliato e i due man in black pesando 5 volte Chad lo abbattono con una bear hug + splash e continuando poi a colpirlo in maniera sempre più violento, a voler romper spirito e corpo assieme. Gable a fatica riesce a dar il cambio a Jordan che è fisicamente più adatto a questo tipo di battaglia e Jason infatti ribatte colpo su colpo ai due e riesce anche a fare due notevoli suplex sugli avversari; uno degli avversari con un flapjack lo fa finir sulle corde ma ciò permette a Gable di prendersi il tag e di connetter anche lui con un suplex, cosa ancora più incredibile di quella di prima. Gli Authors tentano una manovra combinata che viene bloccata da Jordan all’esterno e Gable riesce ad applicare una Ankle Lock perfetta al nemico che viene aiutato dal socio a bordo ring per non cedere ma Jordan vede tutto e, come Micheal, vola sopra Chad, il Pain nella sottomissione, le corde, i Monstar, Lola Bunny e la buon anima di Sandro Ciotti e finisce addosso al Pain numero 2. Gable prova anche lui la mossa fuori ring ma gli va peggio e viene preso e sbattuto di violenza contro il cartellone luminoso fisso sotto il ring e anche a Jason va male il tentativo di spear e finisce diritto de capoccia sui gradoni. E’facile quindi per gli Authors chiuder su Gable con la loro mossa combinata e vincer il match.

Vincitori: The Authors of Pain

Dash e Dawson in zona intervista si bullano della loro vittoria di 2 settimane fa(paragonandosi visto la rimonta da 0 a 1 a una certa squadra di Cleveland che…no non ce la faccio ancora a elaborare il lutto, chiedo scusa…) e che in questo momento non hanno reali avversari che possan metteri in dubbio il loro status di miglior tag team del mondo, o almeno di NXT. Arrivano però Ciampa e Gargano che ricordano di aver battuto i Revival neanche troppo tempo fa e che è mancato solo vincer le cinture e il tempo loro sta arrivando..

E dato che di giapponesi fighi ne mancavano da aggiungere a roster, tra 2 settimane finalmente avremo il ritorno in pista di Hideo Itami, cosi perchè in questo anno è mancato anche lui a margine di tutto.

Match 3: Patrick Clark vs Austin Aries[sv]

Mi dicon che sto Clark arriva da Tough Enough, ma non avendolo mai cagato di striscio la prendo per buona, di sicuro è quel filo patriottico, deve anche evacuare a stelle e striscie. Il match è il più classico squash, Last Chancery tenuta oltre il limite e tutti a casa.

Vincitore: Austin Aries

Mentre Austin si bulla della sua vittoria, arriva No Way Jose incazzato come una mina esplosa e riempie di mazzate bloccato a fatica dagli arbitri. In sostanza Jose è come Cuzco di Le Follie dell’Imperatore: non dovete rompergli il ritmo o darà fuori di matto.

Match 4: Nia Jax vs Bayley (3 / 5)

Prima fase di studio con Bayley che cerca attacchi mordi e fuggi sugli arti dell’avversaria per limitarne al massimo la potenza, e Nia che interrompe con una snake eyes gli attacchi e poi la lancia fuori ring di violenza. La samoana parente di Rock continua a infierire sull’avversaria con colpi si potenti ma anche molto lenti e non incalzanti e infatti Bayley si riprende e contrattacca utilizando soprattutto gli angoli e le imbottiture del paletto come arma d’offesa, ma la Jax la stende e la rimanda fuori ring. Nia mantiene il controllo dell’incontro cercandolo di addormentare con una lunga presa a centro ring ma Bayley reagisce come da sua abitudine con grinta ma un suo attacco volante viene neutralizzato da una potente neckbreaker di Nia che vale un 2; Jax cerca ancora la vittoria per count out ma l’ex campionessa risale al 9 ma sembra al lumicino delle forze ma dal nulla riesce a buttar l’avversaria fuori ring e a colpirla con un lariat dall’apron. Nia cerca la vendetta ma il suo splash finisce contro i gradoni ed è lei a dover risalire sul ring all’ultimo momento per evitar la sconfitta per conteggio e Bayley, scaltra, ne approfitta per bloccarla fra le corde e colpirla diverse volte; i successivi attacchi all’angolo di entrambe vanno a vuoto data la conoscenza delle due e Bayley deve andare di ginocchiate sull’apron per aprirsi un varco nelle difese avversarie e ottiene il 2 dopo il crossbody dal paletto. Entrambe le ragazze cercano la manovra decisiva e Bayley con un victory roll in uscita dalla powerbomb va vicinissima al successo,cosi come Jax con una versione non pulita della Jackhammer da cui Bayley esce di un soffio. La Jax fa un errore di valutazione perchè non va subito sull’avversaria ancora stravolta a terra con il lariat ma vuole fare di più, perdendo tempo e salendo sulla seconda corda per farlo da più in alto, ma ciò dà tempo a Bayley di prender fiato, correre sul paletto e eseguire una super Belly to Bayley che le dà la vittoria.

Vincitrice: Bayley

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
6
Evoluzione storyline
6,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.