Succoso regalo anticipato di Natale per NXT che nella puntata prima della settimana delle grandi abbuffate ci regala un super main event, un cage match tra Johnny Gargano e Aleister Black.

Prima della sigla un video recap fatto con i controfiocchi e molto di atmosfera ci racconta come siamo arrivati al main event di stasera, poi entriamo nella infuocata NXT Arena al pieno del suo calore e partiamo con l’altro match già annunciato la settimana scorsa.

Match 1: Io Shirai & Dakota Kai vs Jessamyn Duke & Marina Shafir (2 / 5)

Ingresso separato per Io e Dakota mentre Duke e Shafir han cosi tanta personalità in due che entrano con la musica della loro amica Shayna Baszler e sono accolte nella sostanziale indifferenza del pubblico. Parte la Duke con Dakota che subito le dà un assaggio dei suoi calci e le due ex atlete MMA devono subito ricorrere a tattiche scorrette per poter contrattare. Marina cerca almeno di usare le sue basi di judo per intrappolare Kai e ottenere un conto di 2 dopo una schiacciata laterale,stesso risultato ottenuto da Jessamyn dopo una pedata in corsa. Dakota riesce con grande fatica a dare il cambio a Io che si lancia subito all’attacco, connettendo con una 619 e uno springboard legdrop su Shafir, a cui fa seguire una doppia ginocchiata all’angolo. Duke tenta l’interferenza ma viene cacciata giù dal ring da un big boot di Kai, permettendo a Shirai di metter a segno il suo moonsault dal paletto e portare a casa la vittoria.

Vincitrici: Io Shirai & Dakota Kai

Video promo per Dijakovic, che debutterà proprio stasera a NXT.

Torniamo a due settimane fa e all’attacco di Kassius Ohno ai danni di Matt Riddle sullo stage, e sentiamo proprio il Re dei Bro che ovviamente non è contento di aver subito un attacco alle spalle tanto meschino, ma d’altronde Ohno deve prendersi tutti i vantaggi possibili dato che a Takeover gli sono bastati 7 secondi per batterlo e quindi sfida Kassius a tornare sul ring per prendersi un’altra lezione rapidissima.

Match 2: Aaron Mackey vs Dominik Dijakovic (1,5 / 5)

Che strano, anche Dijakovic viene presentato come un atleta fenomenale in diversi sport, e con questo direi che abbiamo riempito la soglia, senza dire che invece ha avuto un gran passato in ROH e nelle indies in generale.Ovviamente il match è lo squash che uno si aspetta in questi casi, con Dominik che fa vedere una ottima coordinazione e una potenza decisamente sopra la media, chiudendo il match con la Feast Your Eyes, una GTS ma con partenza da Torture Rack.

Vincitore: Dominik Dijakovic

Video promo per gli Heavy Machinery, che sappiamo essere tra i prossimi nuovi acquisti nel main roster, anche se sinceramente dubito possano essere più di un team comedy da macello.

William Regal decide che Io Shirai è la quarta qualificata al Fatal Four Way per il posto di sfidante al titolo di Shayna Baszler, aggiungendosi a Bianca Belair, Lacey Evans e Mia Yim e settimana prossima vedremo questo atteso scontro.

Match 3: Heavy Machinery vs Howell & Decardo (1,5 / 5)

Otis Dozovic e Tucker Knight non lasciano alcuno spazio ai due malcapitatissimi avversari,fanno vedere i pezzi forti del loro repertorio di coppia e si portano a casa la vittoria senza neanche sudare nella divisa. L’unica cosa interessante è l’arrivo degli Undisputed Era sullo stage a provocare i due visto il loro intervento a difesa di EC3 la scorsa settimana.

Vincitori: Heavy Machinery

Match 4: Steel Cage Match: Johnny Gargano vs Aleister Black (4 / 5)

Il primo ad arrivare sullo stage è Black ma, al momento di entrare nella gabbia, Gargano lo attacca brutalmente alle spalle che lo mette all’angolo e lo subissa di pugni e chop; Black reagisce con un violento calcio allo sterno ed è lui ad essere l’aggressore ora picchando per tutta la zona attorno alla gabbia. Johnny manda Aleister contro i gradoni ma l’olandese non sembra aver subito troppo il colpo, manda l’avversario nella gabbia e fa chiudere la porta della struttura dando finalmente possibilità al match di iniziare ufficialmente. Gargano cerca subito la fuga ma viene bloccato da Black che lo stende con una serie di calci e un suplex in salto che gli vale un conto di 2. Gargano si rirende usando la gabbia come appoggio e riprovando la fuga ma è uno stratagemma per far salire Black sulla struttura e farlo poi cader di peso sulle corde e poi usarlo come freccetta contro la gabbia gridando 180(è il periodo del mondiale di freccette, se non lo seguite fatelo!) e poi come grattuggia per danneggiare il volto di Black. Johnny ora è in pieno controllo del match,ma Black in maniera acrobatica si aggrappa alla gabbia per evitare danni, cammina fino al paletto e mette a segno un gran Moonsault. L’olandese continua la sua offensiva usando la gabbia come arma più e più volte lanciando Gargano come una bambola di pezza e condendo il tutto con i suoi attacchi in striking tra cui una gran ginocchiata in corsa che gli vale solo un conto di 2. Aleister decide allora di tentare di scavalcare la gabbia ma una volta scavallato decide un po’ scioccamente di rientrare per vincere il match in maniera più netta, ma fallisce una carica e si schianta contro la gabbia, permettendo a Gargano di poter attaccare a sua volta con dei calci e tentare la fuga. I due lottano stando sulla terza corda a suon di gomitate ma è Gargano con una flipping powerbomb a schiantare l’avversario al tappeto e cercare lo schienamento che non risulta vincente per un pelo. I due lottatori sono molto segnati dalla battaglia e si scambiano colpi a centro ring al cui termine sono di nuovo entrambi a terra ancora più distrutti che in partenza. Black mette a segno un paio di big boot con Gargano tra corde e ring e Johnny rantolando arriva fino alla porta della gabbia che viene aperta, Johnny tenta di uscire ma viene bloccato per i piedi da Aleister che ne impedisce la fuga per ben due volte, anche dopo aver subito sul grugno un enziguri kick. Black cerca quindi di colpire con lo springboard moonsault, ma Gargano salta con lui sulla corda, lo stende con un acrobatico Russian Leg Sweep che gli permette di esser in posizione perfetta per la Gargano Escape che viene immediatamente applicata; Aleister deve dare fondo a tutte le sue forze per non cedere e provare a uscire dalla presa e deve usare la gabbia per liberarsi dalla morsa ma Johnny ne approfitta per filare velocissimo su per la gabbia. Black deve fare uno scatto per arrampicarsi a sua volta, bloccare per il capelli l’avversario e mettersi sul bordo della gabbia a combattere; Johnny sembra aver la meglio cercando una Diamond Cutter dalla terza corda ma Black la evita e mette a segno la doppia ginocchiata a cui segue un german suplex per un conto di 2 lunghissimo. Gargano blocca di nuovo Black tra le corde e lo manda poi a sbattere violentemente contro il paletto e contro la gabbia e poi carica per il superkick dopo aver provocatoriamente assolto Black dai suoi peccati, ma Aleister lo prende d’incrocio con la Black Mass. Tutti e due i lottatori sono stravolti al tappeto e fanno una fatica boia a rialzarsi e provano tutti e due a vincere per fuga, Black usando la porta e Gargano scavalcando ma arriva Ciampa che sbatte la porta della gabbia in faccia a Black e lo colpisce più e più volte. Gargano che era oramai fuori rientra nel ring, si guarda con Ciampa tenendo Black nel mezzo fra i due e colpiscono Black con la loro finisher di quando erano i DIY. Ciampa se ne esce dalla gabbia soddisfatto mentre Gargano all’interno va per l’accademico pin che gli vale la vittoria.

Vincitore: Johnny Gargano

Gargano si siede nella tipica posizione a gambe incrociate a fianco di Black e poi se ne va, lasciando il dubbio di esser tornato alleato del suo peggior nemico ed ex amico.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
6
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.