Puntata di peso per NXT questa settimana, con l’attesa sfida tra i pesi massimi Lee e Dijakovic e il titoli di coppia in palio nel rematch tra Street Profits e Undisputed Era.

Dopo la sigla entriamo alla Full Sail Arena accolti dai bassi potenti della theme song di Io Shirai che va sul ring per il suo primo match dopo la vittoria in quel di Toronto.

Match 1: Io Shirai vs Cami Fields 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

La nuova attitude senza scrupoli di Io continua a mietere vittime, avendo la meglio anche di una possente lottatrice come Fields non lasciandole alcuna chance di vincere e umiliandola non schienandola dopo il moonsault dal paletto ma chiudendola in una Harakuju Clutch che non molla neanche dopo le richieste ripetute dell’arbitro.

Vincitrice: Io Shirai

Dopo il match Io vorrebbe infierire ancora su Cami con la kendo stick ma arriva dal backstage che le ruba la mazza e la colpisce fino a far scappare la giapponese nel backstage, mettendo in chiaro che la storia tra le due è tutt’altro che finita.

Fish e O’Reilly fanno gli ultimi esercizi in sparring in vista del main event dove tenteranno di riconquistare le cinture di coppie.

Video promo per KUSHIDA, ancora in cerca di un suo spazio di rilievo nel roster nerogiallo nonostante la striscia positiva di vittorie dal suo arrivo.

Match 2: Keith Lee vs Dominik Dijakovic 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Il match che credo solo io e altri 4 matti aspettiamo da 6 mesi è finalmente arrivato per vedere chi sia il miglior peso massimo in questo momento a NXT. Pubblico schierato tutto per Keith a sentire i cori ma è Dominik a partire meglio con una serie di forearm ma Lee lo manda al tappeto con una spallata per poi stordirlo con le sue doppie chop al petto. Dijakovic reagisce con un big boot in rotazione che coglie di sorpresa Lee e permette al croato di riprendere le redini del match cercando di dimostrare la sua maggiore forza rispetto all’avversario che riesce comunque mandarlo di faccia contro il post e a ottenere un due dopo uno splash dall’apron. Keith ottiene un altro conteggio corto dopo un bel lariat in corsa, per poi spostarsi sul bordo del ring e abbattere l’avversario con una pop up chokeslam che fa sbatter violentemente Dijakovic e lo fa restare a lungo a terra fuori ring. Lee riporta l’avversario sul ring per evitare il doppio conteggio fuori come nel loro ultimo match ma ciò fa rifiatare il croato che lo colpisce con un superkick d’incrocio che fa cadere in ginocchio Lee che al secondo colpo cade fuori ring e Dominik lo colpisce subito con un Fosbury Flop che, seppur non pulitissimo, è notevole per la massa del lottatore. Dijakovic cerca di mantenere il ritmo con una senton dal paletto, ma Lee lo piglia al volo e mette a segno una powerslam parzialmente parata da Dominik che sullo slancio mette a segno un lateral suplex su Keith e un moonsault dal paletto che incredibilmente non vale la vittoria grazie al kick out all’ultimo secondo di Lee. Dominik tenta ancora l’attacco volante ma Keith lo blocca, lo raggiunge sulla terza corda e mette a segno una spettacolare Avalanche Spanish Fly volante che ancora più sorprendentemente di prima non vale la vittoria ma fa schizzare in piedi tutto il pubblico della NXT Arena ad urlare il loro sommo sbigottimento. Keith si gioca il tutto per tutto risalendo sul paletto,viene rallentato da Dijakovic sol o per un momento e cerca il Doomsault ma il croato con un superkick alle gambe lo fa cadere di peso, se lo solleva in torture rack e mette a segno la Feast your Eyes che gli vale il conteggio di 3 vincente alla fine di una splendida e selvaggia battaglia.

Vincitore: Dominik Dijakovic

Un bel video ci fa rivivere tutti i bei, ma anche quelli meno belli, momenti dell’avventura di Johnny Gargano qui a NXT che lo hanno portato a essere mr. Wrestling e campione di NXT sia per le cinture conquistate che per il rispetto guadagnato agli occhi del pubblico. Il tavolo di commento si chiede cosa ci possa esser nel futuro di Gargano quando arriva a interromperli Shane Thorne che chiede sarcasticamente di far vedere altri highlights di Johnny mentre dovrebbero prestare attenzione a lui che è il futuro di questo roster e non continuare a parlare di un lottatore che non ha futuro.

Rivediamo l’attacco di Baszler e compagnia briscola a Mia Yim della scorsa settimana e Mia dopo lo show chiede a Regal una nuova shot ma il GM le risponde che chi è causa del suo male deve pianger sè stessa e che gli attacchi delle scorse settimana non son state il massimo della sportività..

E rientriamo nell’arena ed è proprio il terzetto delle EX MMA a fare il loro arrivo sul ring tutte baldanzone e sghignazzanti. Baszler vorrebbe parlare ma cosi, dal nulla, parte la theme song di Rhea Ripley da NXT UK che, con la cazzimma che la contraddistingue, arriva bella sciolta sul ring con il pubblico in brodo di giuggiole e totalmente dalla sua. Rhea leva di forza il microfono da Shayna perchè conosce già la solfa che avrebbe detto sul fatto di aver battuto tutte…ma non ha battuto lei, stronza! Pubblico in delirio Shayna e socie in ritirata strategica per evitare danni, match di livello all’orizzonte.

Per restare sul tema inglese, abbiamo una bella intervista registrata a Pete Dunne in cui il Bruiserweight non si dà comunque per vinto nella caccia al titolo nordamericano e chiunque voglia andare a sfidare Velveteen Dream deve prima passare da lui.

Ford e Dawkins si danno la carica per la loro difesa titolata.

Settimana prossima Velveteen Dream se la vedrà con un appena scongelato dal freezer Kona Reeves, mentre nel main event avremo Jordan Myles che sfrutterà la sua shot titolata contro il campione NXT Adam Cole.

Match 3: NXT Tag Team Championship Match: Undisputed Era vs Street Profits 3 out of 5 stars (3 / 5)

Atmosfera delle grande occasioni con pubblico e lottatori carichi già al momento delle presentazioni ufficiali. Partenza di sfida molto tecnica con gli UE che non vogliono alzare i ritmi e puntare sulla lotta a terra per metter in difficoltà Ford, che deve rapidamente far entrare Dawkins che è decisamente più a suo agio in questo campo. I campioni cominciano a lavorare con diverse mosse in tandem e decidono di prendere di mira il braccio di Fish e Ford ottiene un conto di due dopo uno splash molto spettacolare. Gli UE devono ricorrere agli attacchi non visti dall’arbitro per potersi mantenere in partita e isolano Montez nel loro angolo con i loro quick tag e indebolendo il ginocchio sinistro di Ford, già infortunato in passato; O’Reilly in particolare è una furia nel portare i suoi attacchi, ma Fish non è da meno usando anche le corde per infliggere danno aggiuntivo. Ford è in grande difficoltà e si deve difendere con unghie, denti e sudore per non soccombere alle offensive nemiche e con un balzo felino riesce a dare il tag a Angelo che parte a bomba stendendo tutto e tutti con grande energia e potenza, con le sue splash avvivate e una sua spear a Fish gli vale un conteggio di due. Bobby tenta la reazione con una sleeper hold ma si prende un suplex da Dawkins, che non vede però il blind tag di O’Reilly che ne approfitta subita e mette a segno un vertical suplex per un conto di due, a cui subito segue una leg lock interrotta da Ford. I quattro sono a terra dopo gli ultimi scambi ma trovano la forza di rialzarsi e fronteggiarsi a centro ring, con gli UE che danneggiano ancora il ginocchio di Ford e Dawkins che prova a difendersi dai due ma si trova intrappolato in una Triangle Armlock di O’Reilly. Angelo si libera della presa sollevando l’avversario e lo schianta al suo angolo e i Profits cercano di approfittarne ma Fish trascina il compagno fuori ring prima dello schienamento, ma ciò non impedisce a Montez di recuperare tutte le energie residue e lanciarsi in uno spettacolare suicide dive sui nemici fuori ring. Dawkins mette a segno un’altra spear ma viene preso da un calcio al volto diretto di Fish, Ford manca la Frog Splash dal paletto e gli UE hanno strada aperta per colpirlo con la Total Elimination e ottenere lo schienamento vincente che gli regala, per la terza volta come gruppo, i titoli di coppia e un altro gioiello alla corona del gruppo.

Vincitori e nuovi NXT Tag Team Champions: Undisputed Era

Sullo stage arrivano ovviamente Cole e Strong a festeggiare i compagni di squadra e la stable ora è a un solo titolo dal compimento della profezia di inizio anno; riuscirà Cole a tenere la sua cintura la settimana prossima contro Jordan Myles e Strong nelle prossime puntate proverà a strappare il titolo nordamericano a Velveteen Dream?

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.