Settembre, e le sue impressioni, se ne sta già andando e quindi, prima di andare a svegliare i Green Day, godiamoci questa nuova puntata di NXT. La puntata si apre con il GM William Regal che ci ricorda la nascita del Dusty Rhodes Tag Team Classic che, dopo la prima edizione vinta da Joe e Balor, viene confermato anche per questa stagione autunnale con 16 tag tem che si sfideranno per andare a conquistare l’ambito e gigantesco trofeo. La finale si terrà a NXT Toronto e il tabellone, e le prime sfide, partiranno dalla prossima settimana.

Andiamo di sigla e entriamo alla NXT Arena dove non perdiamo tempo e partiamo subito con il primo match, e il primo conteggio, della serata!

Match 1: “The Perfect Ten” Tye Dillinger vs Angelo Dawkins (2 / 5)

Ottima accoglienza per Tye come gli capita praticamente sempre in queste settimane, mentre a Dawkins manca solo il paradenti per imitare tutti gli ingressi famosi dell’NBA di questi anni. Tye non si lascia impressionare dai manierismi e dai colpi comunque interessanti di Angelo e perde poco tempo in convenevoli e fa vedere in poco tempo tutto il meglio del suo repertorio, comprensivo di Tye Breaker che manda a nanna Dawkins e fa continuare a Tye la sua striscia positiva.

Vincitore: Tye Dillinger

Dillinger resta sul ring a godersi i cori del pubblico ormai dalla sua parte in maniera convinta e fa per allontanarsi ma poi,arrivato a metà rampa, parte GLORIOUSSSSS e non è uno scherzone ma si palesa proprio Bobby Roode che, impeccabilmente vestito come sempre, fa i complimenti per la vittoria, ma dice che non è ancora un 10 e gli manca qualcosa per la perfezione; i due si conoscono da tempo e Roode si dice pronto a vincere il Dusty Rhodes Tag Team Classic e vuole che i due facciano coppia, con il pubblico già ribattezza Glorious Ten. Roode la gioca un pò sul sentimentale e un pò sulle prospettive di vittoria e tutto ciò sarebbe perfettamente glorioso. Roode stende la mano a Dillinger che, un pò pensieroso, alla fine stringe la mano ed abbiamo il primo tag team del tabellone, per la inutilmente smodata gioia di Corey Graves al commento.

Stasera Liv Morgan prova a sfidare Asuka, inoltre Ember Moon incontrerà Mandy Rose.

Intervista per Hideo Itami che stasera, per il suo tour nel CWC, affronterà Lince Dorado e si dice pronto ad affrontare un cosi bravo e coraggioso avversario, a differenza di quel bambino frignone di Austin Aries, e non vede l’ora di poterlo metter a nanna.

Match 2: The Revival vs The Ealy Brothers[sv]

Oh un bel debutto per un tag team nuovo, peccato sembrino due CAW di WWE 2k16 a cui hanno attaccato uno strano scotch sulla spalla. Finalmente rivediamo anche in azioni di coppia, che non vediam lottar da settimane..peccato che alle loro spalle arrivi Samoa Joe che sale sul ring e malmena i due malcapitati gemelli a suon di senton a terra. I campioni di coppia, che non son dei fessi, si allacciano le giacchette e se ne vanno nel backstage per evitare danni, mentre sul ring Joe fa presente a Regal che i gemelli sono le prime vittime dell’inettitudine del GM, e questi suoi attacchi a decimare il roster contineranno finchè non avrà il match con Nakamura o gli verrà data la cintura d’ufficio.

Nuovo video di prensentazione per Dan Matha, un mini Ryback, che vedremo in azione già settimana prossima.

Match 3: Mandy Rose vs Ember Moon (2 / 5)

C’è qualcosa nelle proporzioni fisiche di Mandy Rose che mi turba, ma non riesco a capire cosa sia e vedremo come se la caverà in questo suo primo match singolo. Buona la reazione per l’ingresso della Moon che si sta ricavando uno spazio nei cuori del pubblico della NXT Arena.

Mandy non sembra intimorita e anzi riesce a metter a segno un potente forearm, ma questo sembra svegliare Ember che parte all’offensiva con un bel springboard dropkick. Mandy non si dà per vinta e con un bicicle knee ben eseguito riesce a riportarsi all’attacco bloccando poi in una headlock modificata l’avversaria e riesce anche a bloccare una hurracanrana avversaria rovesciandola in una facebuster che le valgon solo un paio di conteggi di due.Ember deve rivolgersi alla sua scaltrezza per riuscire a mandar l’avversaria contro il paletto ed aprirsi la strada per la stunner volante che le vale la vittoria.

Vincitrice: Ember Moon

Tommaso Ciampa e Johnny Gargano parlano del loro futuro e hanno tre cose da fare: il Dusty Rhodes Classic da vincere, battere i Revival e guadagnarsi finalmente le cinture di coppia di NXT. I due segnano i punti sulla loro lista invisibile e poi la mandano a canestro.

Asuka si prepara al suo match titolato di stasera.

Ennesimo video di SanitY, vedremo quando ne sapremo finalmente di più.

Match 4: The Authors of Pain vs Jobber Team (1 / 5)

Solito squash math per Akam e Razam che distruggono i due sfortunatissimi jobbers in meno di due minuti senza porsi troppe remore e chiudendo con la loro combinazione in meno di 2 minuti.

Vincitori: The Authors of Pain

Paul Ellering a fine match dice che il primo capitolo, quello dell’arrivo, è terminato, ora si apre il secondo, ovvero la distribuzione di un sacco di dolore, e per ora è tutto ciò che dobbiamo sapere. Ecco, un euro su questi due che vanno molto lontani nel torneo ce li metto.

Regal viene intervistato riguardo a Nakamura, e purtroppo non ha avuto modo di parlare con il campione di NXT riguardo la sua situazione sanitaria . Il GM sta per annunciare altri team per il torneo, ma viene interrotto da Blake e Murphy che vorrebbero entrare nel torneo, ma non fanno altro che bisticciare e William li caccia senza dar loro conferma della partecipazione nel torneo.

Match 5: Liv Morgan vs Asuka (2 / 5)

Un pò freddino il pubblico per Liv, mentre decisamente più caldo l’apprezzamento per l’ingresso della campionessa, ancora imbattuta dal suo arrivo a NXT più di un anno fa. Match non titolato e Liv cerca di metter a segno qualche colpo, ma il suo dropkick e i suoi forearm son solletico per la giapponese, che la chiude in una presa al braccio e alla spalla e la Morgan non può che cedere in un match che non è durato mano un minuto.

Vincitrice: Asuka

Post match, la campionessa viene intervistata e ribadisce che nessuna al momento è pronta e degna di sfidarla…ed è oggettivamente difficile da confutare come posizione.

Settimana prossima si parte con il torneo di coppia e subito un signor match, i Revival se la dovran veder con la strana coppia formata da Cedric Alexander e Andrade Cien Almas, che si son sfidati giusto settimana scorsa.

Match 6: Lince Dorado vs Hideo Itami (2,3 / 5)

Ottima accoglienza sia per il portoricano che per il giapponese,ormai abituato a questi match con i nuovi pesi leggeri. Stretta di mano tra i due e si parte con una prima fase di match in cui Lince cerca da subito di sfruttare la sua agilità sia in attacco che in difesa lasciando Hideo un pò interdetto su come approcciare la sfida; Itami cerca di passar allo striking ma il mascherato sta al gioco senza problemi, fino a che il giapponese riesce a parare una mossa in salto con un calcio diretto che gli permette di impostare il match su un ritmo più adatto a metter in difficoltà l’avversario. Dorado non si arrende e con un dropkick manda fuori ring l’avversario, e poi va di moonsault dalla seconda corda all’esterno che stende Hideo sulla rampa tra gli applausi della folla. La Lince continua ad attaccare sul ring bloccando Itami con una armbar molto incisiva sul braccio già infortunato in passato e poi con uno spinning heel kick ottiene un conto di due. Hideo cerca di reagire con una tornado DDT bloccata, ma poi esegue un braccio teso dalla terza corda che gli dà modo di partire con la sua compilation di striking ma non riesce a metter a segno il dropkick al paletto e anzi si trova ancora costretto ad evitare il conteggio di 3 dopo una ottima hurracanrana con pin diretto di Lince. Il portoricano si vede parato un attacco in handspring e tenta con una serie di combination pin ad ottenere la vittoria, ma la sua SSP dal paletto va a vuoto e ciò permette a Itami di partire con 3 attacchi in fila al paletto e poi a chiuder con una GTS da manuale che gli dà la sudata vittoria.

Vincitore: Hideo Itami

Itami resta su ring a godersi la vittoria ma alle spalle arriva Austin Aries ad attacarlo per vendicarsi di quanto accaduto a Brooklyn, ma il giapponese ha ancora forza per riuscire a ribattere all’attacco e consigliare ad AA di ritirarsi in rapidità, lasciando ancora la faccenda tra i due decisamente aperta.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Qualità promo
6
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.