L’evento più atteso dell’anno,WrestleMania,ha ormai da qualche anno un signor antipasto che sfizia i palati più esigenti, sa essere anche apprezzato da chi è di solito digiuno del roster di sviluppo e in generale fa da grande entrata per quello che è il piatto principale. Dato che siamo di nuovo a New Orleans,patria della cucina cayun,anche NXT ha deciso di creare una pietanza abbondante e succulente, piena di tanti gusti anche diversi ma che nella loro unione daranno sicuramente vita a uno show che difficilmente deluderà le attese. Acquolina in bocca partiamo allora con l’analisi dei 5 match annunciati per la notte di sabato.

 

NXT Women Championship: Ember Moon vs Shayla Baszler

Partiamo dal match che forse ha il minore hype tra quelli presenti. La rivalità tra Ember e Shayla è rimasta tutto sommato ferma a quanto era già stato messo in mostra prima dell’ultimo Takeover, non ci sono stati sviluppi particolari e il rapporto tra le due non è evoluto ma è rimasto sulla base della bulla vs la paladina dell’onore della divisione femminile. Il problema è che Moon non ha ora un personaggio di spessore e che possa porsi in maniera credibile come riferimento della categoria e,per quanto abile sul ring, ha ancora palesi difetti dal punto di vista della presenza. La Baszler ha per opposto il problema opposto ovvero si è creato un character in cui si muove a suo agio ma sul ring ha ovviamente ancora grande inesperienza. Ci può stare il cambio di titolo per dare un cambio di ritmo e di narrativa alla situazione per vedere se invertendo i fattori per una volta il risultato cambi.

Vincitrice e nuova NXT Women Champion: Shayna Baszler

 

Unsactioned match: Johnny Gargano vs Tommaso Ciampa

Il match che stiamo aspettando da più di un anno, nella giusta cornice, con la giusta stipulazione. Basterebbe questo per far capire che siam davanti a un potenziale match dell’anno viste le premesse che la faide dei due si porta dietro, e un precedente come il match tra i due come quello nel torneo dei pesi leggeri. Qui la sfida sarà completamente diversa e credo verrà impostata sulla violenza e sulla voglia di annientare completamente l’ex compagno di team. Il risultato è anche relativamente in bilico: la logica porta alla rivincita e rinascita di Gargano con rientro suo a NXT, ma non mi sento di escludere a priori una vittoria di Ciampa che porterebbe Mr. Wrestling a una chiamata dal piano di sopra e ci darebbe qui a NXT un heel di peso da sfruttare subito per andare per uno dei due titoli singoli.

Vincitore: Johnny Gargano

 

NXT Tag Team Championship and Dusty Rhodes Classic Final: Authors of Pain vs Undisputed Era vs Roderick Strong & Pete Dunne

L’ufficio complicazione affari semplici qui ci ha messo lo zampino e non poco. Non credo che la soluzione iniziale della chiusura del torneo sarebbe stata quella del pareggio tra gli AOP e la strana coppia Dunne\Strong ma l’infortunio, sfortunatissimo, capitato a Bobby Fish a costretto a dover chiudere la finale con una interferenza di Cole e O’Reilly che ha portato il GM Regal a sancire questo ballo a tre coppie per i titoli di coppia. Detto che a quando scriviamo non è ancora ben chiaro come farà Adam Cole a farsi tutti e due i match, è proprio nelle parole dette loro dal GM inglese che ci potrebbe essere la chiave di volta del mistero, dato che ha suggerito ai due tre opzioni,ovvero il doppio lavoro per Cole, O’Reilly da solo che difende i titoli o Cole che non presenzia al ladder, ma ha anche loro detto di usare la testa. Questo potrebbe far pensare a un nuovo arrivo, magari anche temporaneo come tappabuchi, che vada in questi 6 mesi a dar manforte ai due, e il nome potrebbe risultare davvero quello di chiunque, di già visto o di nuovo o di ritorno. In ogni caso, vedo i campioni favoriti, dato che gli AOP sono secondo me al passo d’addio con NXT  e Strong e Dunne, per quanto forti, potrebbero non esser sempre cosi in sintonia fra di loro e una incomprensione tra i due costare loro la vittoria e far riaprire la faida tra i due, che potrebbe esser una di quelle che ci portiamo per le prossime settimane di NXT.

Vincitori e ancora campioni: Undisputed Era

 

NXT North American Championship Six Man Ladder Match: Lars Sullivan vs Killian Dain vs Ricochet vs EC3 vs The Velveteen Dream vs Adam Cole

Era diverso tempo che richiedevo a gran voce una seconda cintura singola per NXT essendo i tempi e il roster maturi a sostenere una cintura di livello secondario e sono stato accontentato. Pensavo andassero a rendere la cintura UK una esclusiva del brand, invece se ne sono uscito con questo titolo Nord Americano che come nome può anche far sorridere vista la attuale situazione politica dell’area, ma il look , molto classico ma di impatto simile proprio al titolo UK, e il nome rimandano decisamente al mondo dei territori anni Ottanta, tanto cari a Dusty Rhodes. L’idea del ladder match a 6 è sicuramente interessante dato che è la formula che a Wrestlemania 21 lanciò il Money in the Bank e non mi stupirebbe se, nel caso andasse bene questa prima edizione, diventasse una piccola tradizione del Takeover Pre Wrestlemania. Devo dire discretamente azzeccata anche la scelta dei nominativi che formano un mix molto gustoso di stili e personalità. Lars Sullivan e Killian Dain sono i big man per eccellenza e sono pure già in faida e sono li per le power moves e il lavoro di fatica e non mi stupirebbe se la Sanity o parte di essa facesse un run in per aiutare il proprio affiliato ma credo che alla fine i due si annulleranno a vicenda, magari proprio con uno spot di Dain che ha sicuramente le doti per compiere azioni di questo tipo. Ricochet è la grande attrazione del match data la fama di high flyer spettacolare che si porta dietro da anni e sono sicuro ci regalerà un paio di momenti da replay multiplo, ma in questi match difficilmente i lottatori così leggeri portano a casa la vittoria. Credo che Adam cole parteciperà a questo match, è anche un buon candidato ma non credo che vogliano già giocarsi ora la carta della stable con più cinture, ma la giocheranno più avanti magari con di mezzo il titolo principale. Restano quindi i miei due favoriti alla vittoria ed essere i primi a scrivere il loro nome sulle placchette laterali alla cintura. EC3 ha avuto un promo di debutto sicuramente efficace, misto tra Roode alle prime apparizione e il fu MVP dei giorni migliori, ha il pubblico in mano e sul ring ha la giusta personalità. The Velveteen Dream invece è una scommessa azzardata vinta a mani basse dal booking NXT, con Patrick Clarke che si è davvero calato alla perfezione nel personaggio perfezionando i manierismi e al contempo mostrando solidi e continui passi in avanti nelle qualità in ring.  Credo che a staccare la cintura sarà uno di questi due e la mia moneta va sul sogno di velluto.

Vincitore e primo NXT North American Champion: The Velveteen Dream

 

NXT Championship: Andrade Cien Almas vs Aleister Black

Faida per il titolo principale decisamente gustosa quella intercorsa in questi mesi tra il messicano e l’olandese, con Aleister che continua a cavalcare la sua striscia di imbattibilità in competizione 1 contro 1 e Almas che, una volta eliminato Gargano dalla sua via una volta per tutte, si è potuto di nuovo proteggere dietro la sua inseparabile Zelina Vega che come sempre ha fatto il lavoro al microfono per proteggere e allo stesso tempo innalzare il suo protetto. Dal punto di vista tecnico questo match ha un grande potenziale per rimanere sugli ottimi standard visti sino a questo punto del regno di Andrade e vede contrapposti uno striker puro come Black a un lottatore più completo come Almas che fa comunque del lavoro ai fianchi e dei colpi a sorpresa anche di effetto un punto di forza. Presumo questo sarà il main event, a meno di colpi di scena clamorosi, ma per assurdo è un match che sta avendo poco rumore, a causa del ladder e dell’unsactioned match e i due dovranno fare un gran lavoro per mantenere alta l’attenzione. Risultato in bilico ma credo che cercheranno di proteggere la striscia di Black dandogli la cintura, ma attenzione perchè potrebbe e dovrebbe esser solo il primo passo di una rivalità che per me ci terrà compagnia ancora per qualche tempo.

Vincitore e nuovo NXT Champion: Aleister Black

 

Analisi finale

Se togliamo il match femminile che onestamente ha poco hype,  la card di Takeover New Orleans è tra le meglio costruite da cima a fondo dello show nero giallo. Sono sicuro che anche questa volta lo spettacolo del sabato notte sarà degno del palcoscenico calcato e darà parecchia pressione a chi dovrà poi esibirsi al Superdome la domenica nelle 7 interminabili ore di Wrestlemania. Ci sarà da leccarsi i baffi e il potenziale per almeno 3 match da alte votazioni è lì da vedere, godiamocelo e divertiamoci ancora una volta.

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.