Buongiorno amici e benvenuti al nostro consueto appuntamento col roster britannico. Le aspettative sono sempre abbastanza alte quando si tratta di UK, saranno state accontentate anche questa volta? Andiamo a scoprirlo insieme 🙂

Ilja Dragunov vs Dave Mastiff 4 out of 5 stars (4 / 5)

Quando si dice aprire una puntata coi botti! Match che si fa fin da subito molto interessante, d’altronde con due atleti di questo calibro non ci si poteva aspettare cosa diversa. Unico neo, se proprio si deve trovare, è che tutto l’incontro sembra focalizzato su Ilja e sulla sua lente regressione/progressione post match contro WALTER e ancora una volta la sua storyline con sè stesso continua e sarà proprio questa a decretare la sua vittoria, dopo una gomitata al naso del Mastino, il quale, dopo essersi comunque mostrato in questa lotta, perde per decisione del direttore di gara che interrompe poco dopo l’incontro per infortunio del wrestler e per impossibilità di continuare col naso sanguinante

Vincitore per decisione dell’arbitro: Ilja Dragunov

A fine match il ring announcer ci comunica che ci sarà un’altro incontro tra i due settimana prossima e il vincitore avrà un’opportunità per il titolo detenuto da WALTER

Ci viene mostrato poi una video reazione di Dragunov dopo quanto successo nell’opener, il quale ha dichiarato che è stata la sua perdita di controllo a ferire Mastiff

Sesto segmento in dodici minuti e sicuramente uno dei più degni di nota: ci vengono mostrati i Gallus quando arriva Rampage Brown che sfida Wolfgang ad un match

Supernova Sessions: Co conduttore insieme a Noam è, ovviamente, Sha Samuels. Ospite di questa puntata è Nathan Frazer, quest’ultimo afferma inizialmente che il suo precedente “nome d’arte” l’aveva utilizzato per non far sapere ai propri genitori quale fosse la sua attività. In tutto ciò quello che più si è notato in questo segmento è la sua pazienza, dato che Dar e Samuels non sempre sono stati molto simpatici, ma Nathan riesce comunque a rimanere serio e concentrato, anche se all’ennesima provocazione di Dar, il quale non lo considera come un vero e proprio wrestler britannico, accetta di sfidarsi in un match con le regole dell’Heritage Cup

Video “promozionale” del nuovo trio Webster, Andrews e Dani Luna con tanto di t-shirt già pronte

Backstage: ci viene mostrato un video in cui A-Kid e Bate riguardano i loro precedenti qui ad UK, il tutto si chiude con Tyler che afferma di aver imparato di più dalla sua sconfitta con l’amico che con la vittoria

Saxon Huxley vs Trent Seven 3 out of 5 stars (3 / 5)

Secondo incontro di puntata, questa volta leggermente sottotono rispetto al primo. Grande mattatore per tutta la durata dello stesso è il rinnovato membro dei Moustache Moutain, che sembra vivere una nuova primavera, un buonissimo periodo nonostante la mancata conquista della cintura dei pesi leggeri.

D’altro canto, è sembrato più “disturbante” per Trent, Grandwell, anche se solo virtualmente, che Huxley, rivale sul quadrato del britannico. Quest’ultimo riesce comunque a ritagliarsi qualche spazio, ma come era prevedibile, a prendersi la vittoria è Seven dopo una sequenza di snap dragon suplex e il Seven Stars Lariat .

Vincitore: Trent Seven

Guanto di sfida per settimana prossima per il titolo femminile: prima Jinny e poi Emilia McKenzie si rendono disponibili. Altri due promo femminile che possono inserirsi in questo contesto sono quelli di Xia e di Isla Dawn

Backstage: Amale, poco prima della messa in onde dello stesso video, attacca Xia Brookside, giustificando il tutto col fatto che, secondo lei, è stata trascurata. E come dargli torto?!

No DQ Match: Amir Jordan vs Kenny Williams 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Incontro che non è come gli altri nè come il loro precedente, questa volta chi perderà dovrà abbandonare lo show; sarà per questo che a farla da padrona in tutta la sua durata è stata una certa intensità, anche se il tutto non è andato oltre alla mediocrità, per quanto mi riguarda, o almeno tale è stato nei momenti iniziali

Kenny si concentra fin da subito, essendo quello più “in partita” dal momento che la separazione l’ha voluta lui, sulla spalla già indebolita del suo ex alleato, e ovviamente a ciò si aggiunge la stipulazione che non prevede squalifiche e capite bene che è leggermente più “facile” per lui. In due momenti salienti sembra essere arrivato alla vittoria, in primis quando ha sorpreso il rivale con un estintore e il secondo quando, dopo aver tolto uno dei cuscinetti all’angolo, pensa bene di lanciare lì Amir, il quale sì, si schianta ma riesce comunque ad uscire dal conteggio

Sequenza finale in cui una sedia la fa da padrona: rimbalza tra le mani di entrambi i contendenti ed entrambi “la subiscono” ma colui che ci rimette di più è Amir: snapmare driver sulla stessa sedia segna, infatti, la vittoria e la permanenza di Kenny nello show britannico e il conseguente allontanamento di Jordan

Vincitore: Kenny Williams

Con un Amir che a stento riesce a trattenere le lacrime e i pochi applausi a lui dedicati da parte del pubblico, finisce questa puntata. Alla prossima 🙂

Desil

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
6,5
Qualità dei promo
6
Desil
Studentessa universitaria con la passione per la scrittura e le serie TV, qui vi faccio compagnia con i miei report e gli editoriali. Attualmente trovo molti atleti interessanti ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW