Benvenuti lettori di ZonaWrestling a questo nuovo appuntamento con l’ultimo episodio andato in onda in casa UK. Qui per voi sempre la vostra Desil 🙂

1) Ligero vs Oliver Carter 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Dopo una primissima fase di studio il match entra subito nel vivo anche grazie alle abilità del “veterano” dei due; Carter , però, riesce ad anticipare una hurrincanrana dell’avversario, ma questi non ci mette molto prima di riprendere il controllo dell’incontro con la classica “presa del polpo” , il ghanese si riprende e risponde con un enzuigiri kick.

Nella fase finale dell’incontro a “vedersi” di più è sempre Ligero, tranne qualche piccola reazione del rivale. C4L del lottatore mascherato per il tre vincente.

WINNER: LIGERO

Ci viene mostrato un video pre registrato al Perfomance Center in cui ci sono quelle che potrebbero essere le nuove leve allenarsi, a disturbare questi ragazzi arriva nientepopodimeno che il campione UK, Walter.. Quest’ultimo li deride dopo averli visti in azione prima tra di loro e poi contro di lui; “se è questa la concorrenza posso stare tranquillo” – cit

Torniamo sullo stage dove sta facendo il suo ingresso Tyler Bate, quest’ultimo prende il microfono dopodichè inizia il suo monologo, afferma che a Cardiff ha perso deludendo tutti quanti credevano in lui… A questo punto arriva Devlin, il quale si mostra infastidito dal fatto che Saint abbia scelto il membro dei MM come sfidante di Walter; lui e solo lui può battere l’austriaco (A Jordan, te piacerebbe !!) . L’irlandese continua con le prese in giro nei confronti di Bate e quest’ultimo, giustamente, non ci sta e lo minaccia di raggiungerlo sullo stage per “dargliene tante ma tante ma tante…. ” (semi cit :P) . Secondo voi Devlin cosa avrà fatto a questo punto ?! Sono sicura che abbiate indovinato: ebbene sì, se la dà a gambe levate !

Next week: Tegan Nox vs Kay Lee Ray e Piper Niven vs Isla Dawn

2) Nina Samuels vs Dani Luna 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Inizio forte per la Luna, ma ciò non toglie che il controllo dell’incontro passi inesorabilmente nelle “mani” avversarie. Dani tenta di dimostrare che ci sa fare anche lei ma evidentemente la Samuels è troppo per lei: superkick e final act 1.. 2.. 3!!

WINNER: NINA SAMUELS

Siamo già giunti al main event, amici miei !

3) Noam Dar vs Trent Seven 4 out of 5 stars (4 / 5)

Fase iniziale in cui Dar, da perfetto heel qual è, cerca di evitare lo scontro diretto aiutandosi con le corde, facendo così si trova perfettamente in vantaggio e può partire lui a “darci dentro” fino a che Seven non gli risponde “pan per focaccia” sotto forma di bodyslam e leg drop. Segue una mina sequenza di colpi fuori dal quadrato con il membro dei MM che fa stretta conoscenza con la balaustra posizionata in quella zona.

Tornati sul quadrato la situazione non è mica cambiata: è ancora lo scozzese a dettare legge. Il botta e risposta tra i due wrestler continua fino a quando Dar prende l’asciugamano caratteristico dei MM con cui si pulisce le ascelle per poi metterselo nei pantaloni!! Seven a questo punto non ci vede più e continua a colpire la supernova scozzese senza considerare che il direttore di gara gli sta intimando di smetterla.. Ma niente, è tutto invano. Scatta la squalifica!

WINNER for DQ: NOAM DAR

Con il membro dei MM che è rimasto sul quadrato del tutto infastidito per il risultato dell’incontro , finisce questa puntata.

Alla prossima 🙂

Desil

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
6,5
Qualità dei promo
7,5
Desil
Ho 24 anni e seguo il wrestling da tanti anni (anche se con qualche interruzione). Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV cercando anche nel frattempo di svolgere un lavoro semi serio come consulente Chogan; scrivere report di 205 Live ed NXT UK ha acceso in me una vera e propria passione per la scrittura, della quale non so più farne a meno. Attualmente seguo poco il wrestling ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW