Il 2020 è finito e con esso è andato via il meglio e il peggio di questi 12 mesi. E noi di ZW ne abbiamo ampiamente parlato con i nostri awards e il roster britannico di NXT, ahimè, non è presente e allora che ne dite se rimediassi subito?

Match of the year: WALTER vs Ilja Dragunov.

Parto dal facile, e, indubbiamente questo match del 29 Ottobre è stato sicuramente il mio incontro preferito dell’intero anno e come mi si può biasimare? Soltanto chi l’ha visto può capirmi e mi dispiace che sono in pochi..

Tag team of the year: Gallus.

La categoria di coppia non è sicuramente la migliore di tutta la WWE ma nemmeno la peggiore, e per quello che abbiamo visto nell’anno passato, almeno nella parte iniziale, i Gallus non hanno avuto rivali.. Andrews&Webster sono stati fuori gioco per un bel pò e quando sono tornati, una volta che il Modfather si è ripreso dall’attacco da lui subito, hanno avuto altri pensieri per la testa. I due campioni di coppia per quanto ancora potranno mantenere questa “statuetta virtuale”? I The Hunt con l’aiuto di Eddie Dennis stanno migliorando sempre più e, nonostante il mio scetticismo, chi lo dice che non avranno anche loro il momento di gloria che si meritano?

Breakout star of the year: A-Kid

La sua vincita dell’Heritage Cup e la successiva conferma di quella coppa su Bate hanno fatto sì che venisse considerato sicuramente tra gli atleti più interessanti del futuro prossimo, al pari dell’atleta che sto per citare adesso..

Most improved wrestler of the year: Ilja Dragunov

Ok, qui me la son cercata.. Questo award è sempre quello più complicato da “leggere” e da interpretare. Partendo dal presupposto che io sono una grandissima fan dell’atleta di Mosca e credo tutti possiate essere d’accordo con me quando dico che Dragunov è tra i migliori atleti del roster.

Ovviamente, in entrambi gli award, c’è comunque da valutare che per la maggior parte del 2020 il roster di UK è stato fermo e quindi, per forza di cose, il 2019, anno di debutto dei due, è stato comunque preso in considerazione.

Seguendo sempre questa logica è impossibile per me decretare quale possa essere l’evento migliore dell’anno e i wrestler migliori, sia per la categoria maschile che per quella femminile. Sarebbe troppo scontato definire come vincenti rispettivamente WALTER e Kay Lee Ray ma altri nomi non mi vengono in mente e nemmeno questi due hanno fatto vedere chissà cosa, parlo soprattutto per la campionessa femminile, l’austriaco, oltre a quel famoso match del 29 Ottobre, ha dimostrato poco altro..

E voi siete d’accordo con i miei voti? Chi avreste votato al mio posto?

Desil

Desil
Studentessa universitaria con la passione per la scrittura e le serie TV, qui vi faccio compagnia con i miei report e gli editoriali. Attualmente trovo molti atleti interessanti ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW