L’ex WWE/WCW/ECW/TNA Superstar, Raven, è stato intervistato da ESPN. Ecco gli highlight:

Il lavorare con Paul Heyman:

“Paul E. ha delle idee geniali, ha molta creatività, è brillante. La sua mente non aveva pari. Era così intelligente da mettere il suo ego da parte se un’idea era migliore della sua, e lavorare su quella. Era sempre pronto a farlo”.

La fine del suo secondo stint in WCW nel 1997:

“Me ne sono andato perché le idee che avevano per me non mi avrebbero aiutato, avrei perso spessore come personaggio. Se potessi tornare indietro, però, non me ne andrei, vedendo come le cose hanno girato molto meglio con l’arrivo di Vince Russo sei mesi dopo, e sapendo che Russo è un mio grande fan, sarei potuto arrivare nel giro titolato. Avrei avuto molti più soldi con un nuovo contratto, avrei raddoppiato il mio ricavato. E’ stata un’idea davvero stupida essermene andato, ma non mi stavo divertendo. Sono ancora molto deluso”.

Ritornerebbe in WWE, anche solo come membro del team creativo?

“Il problema è che puoi anche creare grandi idee, ma potresti non vederle mai utilizzate. Questa cosa è molto difficile per me sul lato emotivo, perché puoi essere anche molto preso dal soggetto. Quindi fa schifo. Riguardo l’essere un backstage agent, non mi interessa perché non userei la mia creatività alla massima potenza, sarei solo un agente, non mi interessa. Il mondo poi è completamente cambiato. Nei vecchi tempi sarei diventato un booker da qualche parte, ma ora è un lavoro da 24/7. Non mi interessa essere on the road per così tanto tempo, perché lo sono stato per 30 anni, e ora sto bene a casa”.

FONTEwrestlinginc
Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.