Ci risiamo, grazie ai problemi telefonici di Tom torniamo ad occuparci di Raw. In diretta da Providenche, Rhode Island, al Dunkin’Donuts Center, assistiamo all’episodio numero 1484 di Raw che si apre con un riassunto dell’accesa rivalità tra Bianca Belair e Becky Lynch.

Bianca Belair è intervistata prima del suo ingresso in scena da Sarah Schreiber che le chiede se questa sera la rivalità tra lei e Becky arriverà al culmine. Il loro match per il titolo è il primo della serata e Bianca dice che a SummerSlam non era preparata perché pensava di dover affrontare Carmella ma che ora lo sarà.

Anche Becky Lynch va al microfono di Sarah, dice che Bianca ha conquistato quello che ha conquistato perché lei era fuori per la gravidanza. Dice che la gente non capisce quanto sia difficile essere lei, quanto difficile sia essere una madre fresca di gravidanza che è anche la campionessa ma dice che i fischi la motivano.

Becky Lynch vs. Bianca Belair for the Raw Women’s Championship 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

L’incontro per il titolo dura abbastanza senza momenti in cui sembra prevalere l’una o l’altra wrestler. Un match frenetico che da l’idea di poter finire in qualsiasi momento. Ci saranno almeno 100 tentativi di schienamento. E’ molto bello il momento in cui la Belair ribalta la disarmer di Becky sollevandola e finendo entrambe fuori dal ring. Le doti atletiche di Bianca unite all’esperienza di Becky sono una miscela esplosiva che regalano un match molto godibile.  Il primo momento in cui crediamo davvero che possa vincere una delle due è quando Becky mette a segno la Man Handle Slam, che però non le fa ottenere la vittoria dato che Bianca tocca le corde con il piede sinistro. Poi è Bianca ad avere una chance, con una powerbomb sul tavolo dei commentatori che però le vale solo il conto da due. Seguono altri tentativi di schienamento velleitari quindi finalmente Bianca prova la KOD ma Becky si aggrappa al cuscinetto del corner sfuggendo dalla presa di Bianca. A quel punto va tutto a rotoli per la sfidante, che viene spinta dalla Lynch proprio verso quell’angolo, colpendo i ganci di metallo con violenza. A questo punto basta un semplice schienamento alla Lynch per confermarsi campionessa senza nemmeno la sua mossa finale.

Vincitrice e ancora campionessa: Becky Lynch

BACKSTAGE: Rey e suo figlio Dominik stanno per essere intervistati ma arriva Austin Theory che dice che per lui sarà un onore salire sul ring questa sera con uno dei suoi idoli, dicendo che è un peccato che non abbia voluto fare un selfie con lui. Theory dice che rimedierà dopo aver battuto Rey tra poco. Rey risponde che è sempre la stessa storia da anni, i nuovi arrivati vogliono farsi un nome grazie alla leggenda dei Mysterio ma finisce sempre allo stesso modo.

Rey Mysterio vs Austin Theory 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Nelle prime fasi del match Theory provoca Rey facendo l’imitazione di Eddie Guerrero. Il pubblico lo fischia sonoramente ma Rey fa di meglio, lo atterra con una huracarana e poi tributa ad Eddie lo stesso gesto, venendo acclamato dal pubblico. Il match è carino e dura anche abbastanza. Peccato si interrompa sul più bello mentre Rey ha il match ormai in tasca. Con la 619 pronta in canna, il figlio Dominik schiaffeggia Theory, facendo così squalificare il padre. Gran bella prova da parte di entrambi, che mettono in scena un match davvero spettacolare, forse superiore all’opener.

Vincitore per squalifica: Austin Theory

Non è stata la vittoria che ci si aspettava ma Austin può comunque farsi il suo selfie mentre padre e figlio discutono dopo la sconfitta.

Rivediamo quanto accaduto la settimana scorsa con Seth Rollins che ottiene il contratto per sfidare Big E ed è proprio ii #1 contender che si fa vivo dal backstage raggiungendo il ring per vantarsi di essere il prossimo WWE Champion. Dopo una lunga introduzione in cui si vanta di aver sconfitto diversi ex campioni del mondo, Rollins minaccia il pubblico di leggere tutto il noioso contratto ma per fortuna interviene Big E ad interromperlo. Big dice di essere lì per complimentarsi con Rollins ma lo sfidante ha qualcosa da ridire. La settimana scorsa quando si era presentato per sfidarlo lui gli aveva riso in faccia dicendo che avrebbe dovuto guadagnarselo. Lui, Seth “Freakin” Rollins. Un oltraggio che gli ha fatto perdere tutto il rispetto che aveva per Big E. Rollins sostiene che malgrado le buone vittorie contro Drew McIntyre e Bobby Lashley, Big E non sia ancora al suo livello. Inoltre Big E non vuole le responsabilità di essere campione e se vuole può dargli il titolo adesso e tornare nel backstage a scherzare con i suoi amici. Seth deride King Woods e definisce ridicola la “KofiMania”. Big E si incazza dicendo che la Kofi Mania è stato uno  dei momenti più epici della storia recente WWE e vuole sfidare adesso Rollins per il titolo. Seth non ci sta dicendo di non essere ancora al 100% dopo il match della settimana scorsa.

Arriva Kevin Owens mentre entriamo nella seconda ora di Raw. Rollins dice che non c’entra niente Owens, può accettare l’interruzione di Big E ma non quella di Owens. KO fa un grandissimo promo in cui dice che Seth pensa di essere il volto di Raw perché è un pazzo delirante e che la prova è il completo che indossa. Semmai potrebbe aver motivo di dirlo sua moglie Becky ma dice che in realtà la faccia che rappresenta Raw è la sua. Infatti la settimana scorsa malgrado la vittoria di Rollins tutti parlavano della sua performance in quel match. Owens che da sempre tutto se stesso sul ring e che sebbene ciò non sia bastato la settimana scorsa e nemmeno negli ultimi tre anni, dice che continuerà a combattere. Che ci vogliano altri 3 mesi o latri 3 mesi, darà tutto quello che ha per dare ai fan di Raw qualcosa da ricordare. Applausi. Tutto questo grande promo serve a Owens per sfidare Big E in un first time ever match. Rollins ne è entusiasta così non deve combattere lui, ma anche Big E ne è felice e accetta la sfida.

EARLIER TODAY: Vediamo Carmella e Queen Zelina farsi i complimenti a vicenda, poi incontrano le campionesse di coppia Nikki e Rhea e dopo averle fatto i complimenti per la maschera le due si allontanano ridendo di lei. Rhea e Nikki le afferrano e le sfidano.

Rhea Ripley & Nikki ASH vs. Zelina Vega & Carmella 3 out of 5 stars (3 / 5)

Rhea domina il match nelle prime fasi in cui è contrapposta a Carmella. Anche quando tocca a Nikki la situazione sembra sorridere alle due campionesse con la supereroina che si lancia in un cross body su entrambe le avversarie posizionate fuori dal ring. Si va alla pausa pubblicitaria e quando torniamo il match è più equilibrato. Prova lo schienamento Nikki ma interviene Carmella a salvarla. Il momento decisivo arriva quando Rhea cerca di trascinare Carmella fuori dal ring, con Mella che riesce a scaraventarla conro il ledwall del paletto. A questo punto Nikki si trova sola contro Zelina e Carmella e malgrado cerca di affrontarle entrambe proprio la presenza di Carmella a bordo ring fornisce a Zelina l’occasione per una sunset flip powerbomb che le fa ottenere lo schienamento. Match sufficiente ma che è sicuramente la cosa meno buona vista fino ad ora.

Vincitrici: Zelina Vega & Carmella

BACKSTAGE: Chad Gable si offre di aiutare Big E ad ottenere quello che gli serve per diventare il volto di Raw. Big E risponde che se poi diventerà come Otis ne fa cordialmente a meno. Galbe rincara la dose dicendo di essersi appena diplomato alla Full Sail University in un master e che se non vuole sfruttare il suo aiuto bene, ma che non venga poi a piangere da lui quando questo posto diventerà di nuovo “Monday Night Rollins “ e Big E sarà solo una nota a margine nella storia. Dice di guardare il match tra lui e Finn Balor per avere una prova di come funziona il suo metodo. Il promo è davvero buono da parte di Gable, peccato che il pubblico sia ormai abituato a vederlo un po’ come uno jobber.

Finn Balor vs Chad Gable 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Qui devo dirlo: peccato. Un potenziale matchone tra questi due bravissimi wrestler poteva almeno durare una decina di minuti. Comunque un match molto molto bello, assolutamente ben lavorato e con quasi nessuna sbavatura. Purtroppo il pubblico sembrava ben poco convinto che Chad avesse delle speranze. Match molto combattuto con Balor chiude il match un po’ di rapina. Dopo qualche bello scambio di sottomissioni con l’avversario, Balor prova il cup de grace dal paletto ma viene anticipato da Gable che effettua su di lui un Super Plex. L’irlandese però non sembra subire troppo le conseguenze della manovra e con una inside cradle ottiene un inatteso conto da 3.

Vincitore: Finn Balor

BACKSTAGE: Ziggler e Roode fermano Riddle con il monopattino e gli dicono che stasera intendono ottenere una nuova title shot.

“The Street Profits” Montez Ford and Angelo Dawkins vs. Robert Roode and Dolph Ziggler

Entriamo nella terza ora di Raw dopo due ore davvero buone. Come al solito quando sono in campo questi due team non ci si annoia. Il pubblico è un po’ distratto dalla presenza di Orton e Riddle a bordo ring e questo è un peccato perché i 4 sul quadrato si stanno dando da fare. Il match è rovinato dalla regia che si perde completamente il finale. Poco dopo una incredibile flip dive di Ford arriva Omos dal backstage. La regia si concentra sul gigante di colore perdendosi la Zig Zag (?) di Ziggler su Ford, che vale la vittoria per i Dirty Dogs.

Vincitori: Ziggler & Roode

Intanto Omos arriva sul ring e fa piazza pulita, rimane solo Orton ad urlargli contro senza però il coraggio di intervenire.

NO DQ Match: Damian Priest vs. T-Bar 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Dopo la settimana scorsa in cui avevamo intravisto la furia di Damian Priest, sembra che questa settimana i suoi demoni avranno modo di scatenarsi ancora di più visto che avremo un match senza squalifica. Sono contento che T-Bar venga proposto quasi alla pari con Priest dopo l’oscuro periodo da jobber. I due avversari danno davvero tutto. Particolare il momento in cui Damian Priest rimane come crocifisso tra le corde intorcigliate e l’ex Dijakovic lo colpisce senza sosta con un bastone. Proprio questo momento sembra scatenare di nuovo la versione demoniaca di  Priest che prima massacra di sediate T-Bar e poi lo lancia contro un tavolo posto fuori dal ring, sfondandolo. Dopo di ciò arriva lo schienamento con il conto da 3 decisivo.

Vincitore: Damian Priest

Si affacciano sullo stage Apollo Crews ed il comandante Azeez. I due dicono di essere lì per portare nuova vita a Raw, dandogli appuntamento per un match per il titolo degli Stati Uniti.

BACKSTAGE: Scenetta acrobatica di Reggie con R-Truth, Tozawa e Maverick con l’apparizione speciale di John Morrison. Non ne posso più se devo dirla tutta.

BACKSTAGE: Becky Lynch dice che stasera ha dimostrato di essere di un livello superiore rispetto a Bianca. Mentre fa i suoi proclami arriva Liv Morgan che la confronta faccia a faccia. Becky si zittisce e se ne va.

BACKSTAGE: Rollins dice che gli piace lavorare con Owens e che appena vincerà il titolo gli darà una title shot. Owens dice che non crede gli piacerebbe ma Rollins risponde che se Owens continuerà a combattere, come ha fatto lunedì scorso, lui continuerà sempre a vincere.

Big E vs Kevin Owens 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Siamo al main event. La sfida è molto accesa con i due che sembrano non rassegnarsi a farsi dominare dall’avversario. Uno stile di match che è stato comune per quasi tutto lo show. Sebbene i due non siano esattamente due wrestler altamente spettacolari, mettono in campo il loro arsenale dando vita ad un match davvero figo. Durante i primi minuti, dopo un bello scambio di mosse fuori dal ring tra Big E e Kevin Owens, arriva Seth Rollins che si accomoda vicino al tavolo dei commentatori, seppur senza indossare le cuffie. Torniamo dalla pausa pubblicitaria con i due che si scambiano pugnoni al centro del ring. Una sfida tra due giganti che alla fine vince Big E con una running forearm smash. Poco dopo Cannon Ball di Owen seguita da una Senton che non basta però ad un conto da 3 per Owens. Dopo qualche altro scambio Owens ci riprova ma Big E questa volta tiene alte le ginocchia e colpisce alla schiena l’avversario. Dolorante Owens è adesso bersaglio della spear di Big E che poi prova a chiudere con la big ending, da cui Owens sfugge spingendo via l’avversario. Il finale è sporco con Seth Rollins che colpisce Big E vicino alle corde con un pugno mentre l’arbitro è distratto. Kevin Owens è stupito ma dopo qualche secondo di riflessione prova lo schienamento. Big E è più furbo di lui e rovescia tutto ottenendo lui il conto da 3 e la vittoria.

Vincitore: Big E

Finale controverso, con Seth Rollins che malgrado sia deluso dalla mancata vittoria di Owens è riuscito in quello che voleva, cioè mettere contro Owens e Big E. Owens prende il microfono e dice che non ha visto cosa è successo e che è colpa di quell’idiota figlio di buona donna di Rollins. Owens lo sfida per un match la settimana prossima. Si scusa quindi con Big E, anche se questi non sembra molto convinto, dicendo che Owens aveva visto l’accaduto. Owens continua a chiedere scusa a Big E ma questi non si fa convincere ed infligge la Big Ending a KO. Finale molto interessante.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Qualità dei promo
8
Evoluzione delle storyline
7
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.