Popolo di Zona Wrestling!
Benvenuti ad un nuovo report di Monday Night Raw; cosa bolle in pentola oggi?
Prima di tutto, proseguirà il King of the Ring con i primi due quarti di finale: Cedric Alexander proverà a fermare l’ascesa di Baron Corbin, mentre Ricochet e Samoa Joe si daranno filo da torcere in un match che richiama il loro scontro per lo United States Championship di qualche tempo fa. Inoltre, avremo un Championship Showdown che abbraccerà tutta la divisione femminile dei due roster: Bayley e la padrona di casa, Becky Lynch, affronteranno le campionesse di coppia, Alexa Bliss e Nikki Cross.
Questo e molto altro; quindi… siamo pronti?

A cominciare l’episodio, in quel di Baltimora, è Braun Strowman: il Mostro viene ben presto raggiunto da Seth Rollins sul ring, dove i due campioni di coppia firmeranno il contratto che ufficializzerà il loro match a Clash of Champions, valido per lo Universal Championship. Michael Cole è il cerimoniere e ricorda ai due che dovranno affrontare anche Dolph Ziggler e Robert Roode per difendere i loro titoli di coppia, al prossimo PPV. Seth afferma di non avere alcun problema col combattere due match in una sera: è abituato. “Entrerò a Clash of Champions da doppio campione e vi uscirò da doppio campione”, dice. Strowman, dal suo canto, conferma per metà il discorso di Rollins: è vero, loro due batteranno Ziggler e Roode… ma sarà Braun a vincere il titolo Universale, alla fine della fiera. Seth controbatte, affermando che dominare un Mostro sarà un compito ben più facile che dominare la Bestia… la stessa Bestia che Strowman non ha mai saputo sconfiggere.
Mentre i due stanno per firmare il loro contratto, AJ Styles fa il suo ingresso accompagnato dai cori a favore del pubblico. Karl Anderson e Luke Gallows sono con lui. Il Fenomenale si chiede che cosa abbia mai fatto Strowman per meritarsi una title shot, quando dovrebbe essere lo United States Champion il primo della lista. “Hai guardato il titolo?”, chiede ironicamente Styles, che man mano si avvicina al ring ignorando ogni singolo segnale di vita di Michael Cole. “Ragazzi, non guardate il mio titolo”, intima AJ ai suoi compari, “perché oggi in WWE le opportunità si ottengono in questo modo!”. Dopo avere evidenziato anche le ragioni dei Good Brothers, ravvedendosi però dal mancare di rispetto a Ziggler e Roode, AJ Styles strappa il contratto valido per il match fra Rollins e Strowman, salvo poi ricevere un tavolo in faccia – cortesia di Braun, che assieme al compare ripulisce il ring e si prepara per un match istantaneo.

1) Tag Team Match: Seth Rollins & Braun Strowman vs Karl Anderson & Luke Gallows w/ AJ Styles 3 out of 5 stars (3 / 5)
Rollins supera le resistenze di Anderson, che deve chiamare in causa Big Luke Gallows. Quest’ultimo fa un buon lavoro contro lo Universal Champion, il quale trova il cambio per Strowman: il Mostro maciulla facilmente l’avversario e lascia ancora spazio a Seth; dall’altra parte entra Anderson. Dropkick di Rollins per il due, segue una jawbreaker di “Machine Gun”. Fase di controllo per quelli dell’OC, che riescono a isolare Rollins grazie anche ai tentativi di disturbo di Styles a bordo ring. Tornati dalla pubblicità, “The Architect” riesce ad uscire dal giogo degli avversari e chiama in causa Braun: il gigante è scatenato, ma impatta con il paletto durante una carica. Seth prende il cambio un’altra volta e inchioda Karl Anderson a terra con un roll-up per il conto di tre vincente.
Winners: Seth Rollins & Braun Strowman via pinfall.

Styles attacca Rollins non appena il match è finito; Braun Strowman accorre in aiuto del compagno ma lo colpisce per sbaglio con un colpo in corsa. Il Mostro è sinceramente dispiaciuto e questo lo lascia in balia dell’O.C. e di Roode e Ziggler, che sono accorsi come Stefano per menare qualche colpo qui e là. Nonostante Rollins risorga anche dall’Ade per prevenire il peggio, i cinque cattivoni chiudono questa prima parte dello show festeggiando al centro del ring sulle carcasse dei Raw Tag Team Champions. Non da ultimo, AJ Styles si concede una Phenomenal Forearm su Strowman, per non farsi mancare proprio niente.

L’O.C. non è sazio: il trio torna nel backstage e vede Cedric Alexander prendere parte a un’intervista… e l’ex campione dei pesi leggeri viene pestato come se non ci fosse un domani. Il suo match con Baron Corbin è poco più tardi… e un braccio sembra fuori uso!

2) Tag Team Match: Dolph Ziggler & Robert Roode vs Zack Ryder & Curt Hawkins 2 out of 5 stars (2 / 5)
Inizio equilibrato per i due team, con Ziggler e Roode che pagano un’inferiore alchimia rispetto agli avversari. La classe dei due heel, però, viene fuori alla lunga: Roode mette sotto Hawkins e ottiene un conto di due; il miglior perdente della storia riesce a difendersi dal successivo attacco di Ziggler e ottiene il cambio per Zack Ryder. Il ragazzo di Long Island connette un Missile Dropkick su Roode e soltanto Ziggler evita la vittoria degli ex campioni di coppia, interrompendo al conto di due il pinfall dopo una manovra combinata. Hawkins è l’uomo legale e resta in balia del Superkick di Dolph; Roode chiude il match con la Glorious DDT.
Winners: Dolph Ziggler & Robert Roode via pinfall.

Lacey Evans fa il suo ingresso nell’arena: affronterà Natalya… che però attacca alle spalle la Sassy Southern Belle sulla rampa di accesso al ring. La gattara canadese entra poi sul quadrato e fa cenno a Lacey di raggiungerla; l’ex marine accetta di buon grado.

3) Single match: Natalya vs Lacey Evans 2 out of 5 stars (2 / 5)
Natalya sfoggia ancora l’aggressività che ha contraddistinto le sue ultime uscite contro Sasha Banks; Lacey è costretta a battere in ritirata per un attimo, ma la troppa foga dell’avversaria è cattiva consigliera e permette alla bellissima Evans di trovare una reazione. Il suo tentativo di Moonsault, però, si infrange al tappeto: Natalya capitalizza con una Clothesline e un Suplex; cerca la Sharpshooter ma Lacey si aggrappa alle corde. L’arbitro ferma Nattie e le ordina meno aggressività; questo basta e avanza a far riprendere Lacey Evans, che getta un fazzoletto in faccia all’avversaria e la finisce con la Women’s Right. You nasty!
Winner: Lacey Evans via pinfall.

Tocca a Becky Lynch presentarsi sul ring; “The Man” ha qualcosa da dire ed è per Sasha Banks: “Cosa ti è successo? Perché ti lamenti? Eri il futuro della compagnia, il centro di NXT, una protagonista… mentre io ero soltanto la ruota di scorta”, sbotta Becky, che fa notare alla Boss cosa è successo da quando se n’è andata: la stessa Lynch è diventata il volto della WWE, mentre Bayley si è tolta le proprie soddisfazioni da sola. Becky sa che Sasha avrebbe dovuto essere la vera rivoluzione, il “game changer”; a questo proposito, The Champ invita The Boss sul ring per poterle parlare faccia a faccia…
…e Sasha Banks arriva, ridendosela della buona. Sasha sottolinea come tutto il successo di Becky derivi dal fatto che Nia Jax le ha rotto il naso. “Sì, avrei dovuto averlo io il Main Event di Wrestlemania”, sputa fuori la cugina di Snoop. Becky vuole lottare, ma Sasha non lo farà gratis: le due si accordano quindi per un match titolato a Clash of Champions. Becky sembra entusiasta all’idea di sapere chi è la migliore fra “The Boss” e “The Man”, ma Sasha la gela immediatamente: “Dopo Clash of Champions, ‘The Man’ sarà solo la puttana della Boss”.

Gli Street Profits compaiono nel backstage per mandare la pubblicità, con un’espressione sbalordita e la musica di Sasha ancora in sottofondo.
Torniamo dagli spot e siamo pronti per il primo quarto di finale del King of the Ring!

4) King of the Ring Tournament: Cedric Alexander vs Baron Corbin 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Cedric è visibilmente dolorante al braccio in seguito al brutale attacco perpetratogli dall’O.C. ad inizio puntata; Corbin ne approfitta in tempo zero e lo stende con un Lariat per un conto di due. Alexander risponde con velocità, stamina e un Sucide Dive a cui segue una Springboard Clothesline dall’esterno all’interno del ring: anche per il peso leggero, solo due. Corbin lavora sul braccio malandato e impatta con una Spinebuster; Alexander resiste a quest’ultima e anche alla Deep Six: il pubblico è con lui. Cedric si gasa e fa impattare Corbin contro il paletto per quattro volte; segue un Tope con Hilo e si chiude con un Missile Dropkick: solo due. Tentativo di Lumbar Check a vuoto; Baron cerca la End of Days ma Alexander ribalta tutto in una culla: altro due! Michinoku Driver di Cedric che ancora non risulta decisiva, segue un Enzeguiri; Corbin trova però una tempistica perfetta e sfruttando un’esitazione di Alexander lo fa cadere dalla terza corda e connette la End of Days, portandosi a casa un posto in semifinale.
Winner: Baron Corbin via pinfall.

Dopo avere scoperto che domani sapremo qualcosa in più sulle peripezie di Roman Reigns in quel di SmackDown Live, veniamo informati del fatto che “Stone Cold” Steve Austin vorrebbe moderare la firma del contratto fra Seth Rollins e Braun Strowman settimana prossima.
Charly Caruso intevista Bayley nel backstage. La SmackDown Live Women’s Champion dichiara di avere parlato con Sasha Banks, ma tutto questo rimarrà privato. Non ha niente da dire sul suo ritorno, ma è consapevole che sia andata avanti dopo Wrestlemania e sia riuscita a conquistare un nuovo titolo. Charly prova a insinuare come Becky, essendo campionessa di Raw, potrebbe ottenere più consensi di lei… ma Bayley afferma che non ha nessuna intenzione di farsi mettere nell’ombra.

5) Tag Team Match: The Viking Raiders vs Bryan Thomas & Tyler Hastings (s.v.)
Stavolta mi sono segnato i nomi, visto? Come sono bravo e professionale.
Winners: The Viking Raiders via pinfall.

Sasha Banks urla minacciosamente ad un’intervistatrice di andarsene. La domanda era un parere su Bayley e il suo fare coppia con Becky stasera. La bambina è gelosa?
Noi, intanto, abbiamo pronto un nuovo quarto di finale.

6) King of the Ring Tournament: Ricochet vs Samoa Joe 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
I due cominciano con varie prese, regna l’equilibrio. Ricochet punta al braccio di Joe, il samoano cerca la gamba sinistra del Principe e va vicino all’applicare una Knee Bar; rope break per Ricochet. Joe finisce fuori dal ring e l’ex North American Champion connette un Moonsault dalla barricata, al quale Samoa risponde una volta rientrati sul ring. Sostanziale vantaggio per Ricochet adesso, che ottiene un conto di due in seguito alla combo Rana + Moonsault. Il lavoro meticoloso sul ginocchio comincia a farsi sentire; Joe recupera un pochino e trova un Exploder Suplex sulle barricate. Ricochet resiste a lungo ma trova una reazione dopo qualche minuto, con una serie di colpi che portano a una nuova Rana, seguita questa volta dalla Running SSP che si ferma al due. Joe risponde con una Powerslam che non si rivela decisiva, mentre intanto il samoano sanguina. Un Superkick lo fa finire fuori dal ring; Sasuke Special di Ricochet che poi si appresta a riportare l’avversario sul quadrato per la 450°… ma Joe si riprende e connette la Coquina Clutch sulla terza corda, con Ricochet che si lascia cadere e i due che franano a terra. Il braccio dell’uno copre il corpo dell’altro e viceversa: questo è un pareggio da manuale!
Winner: double pin.

L’arbitro promette di trovare una soluzione in fretta, mentre i due lottatori battibeccano e Joe ha la peggio, attaccando per primo ma prendendosi una bella Recoil al centro del ring. Avremo maggiori novità più tardi.
Seth Rollins cerca di far capire a Braun Strowman che non è la morte di nessuno se Steve Austin modera la loro firma del contratto. Il Mostro si riferisce a “Stone Cold” come “Seth’s boy”; l’Architetto gli dà del paranoico e gli ricorda che sono stati attaccati da cinque persone… ma è come parlare con un muro, stasera.

FIREFLY FUN HOUSE!

Siamo tornati!
Bray Wyatt vuole innanzitutto scusarsi con Finn Bàlor: quello che il Demone gli ha fatto è stato super-mega-cattivo. Il pupazzo cattivo di Vince McMahon compare dal nulla, molto arrabbiato, intimando a Wyatt di sfidare Seth Rollins o Braun Strowman ad un match titolato. A questo punto, gli occhi del pupazzo-Vince diventano il simbolo del dollaro… e Bray nutre letteralmente con delle banconote il fantoccio del suo capo, che digerisce e si ritira in tranquillità. This is such good shit, pal.
Wyatt afferma che Seth e Braun non sono assolutamente un buon team… ma lui e i suoi amici sì, decisamente – fatta eccezione per Rambling Rabbit, che compare con un cartello che chiede aiuto ma viene fatto… sparire da Wyatt. “In un’altra vita, quei due mi hanno tolto qualcosa di molto caro”, afferma il padrone di casa riferendosi ai due campioni di coppia. “The Fiend” compare per qualche frame, svanendo poi in favore di un Bray super sorridente che ci saluta: “See you in hell… Let me in”.

Gli arbitri, intanto, hanno deliberato. La situazione di maretta ha visto arrivare anche Corey Graves, che c’entra come i cavoli a merenda, ma soprattutto Baron Corbin, che vorrebbe il passaggio del turno direttamente alla finale, visto che i suoi avversari si sono eliminati a vicenda. Il che sarebbe anche giusto, forse. Eppure, la delibera finale è quella di un match a tre settimana prossima: il vincitore dell’incontro sarà il primo finalista del KOTR 2019. I partecipanti? Beh, ovviamente: il già qualificato Baron Corbin vs Ricochet vs Samoa Joe.
Che ne dite della scelta?

Rey Mysterio compie il suo “ritorno” dopo un’assenza di due settimane. Intervistato nel backstage, il folletto di San Diego afferma di avere pensato al ritiro… ma suo figlio Dominick (che peraltro mi ricorda WALTER) gli ha dato le motivazioni che stavano venendo a mancare. Rey ha ancora qualche cartuccia da sparare… e lo farà grazie a suo figlio.

7) Single match: The Miz vs Cesaro 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Cesaro parte forte; Miz prova a porre un freno con una Neckbreaker, ma una serie di Uppercut porta al conto di due. Dead-Lift Suplex per lo svizzero: non è ancora la manovra vincente. Miz risponde con la sua solita DDT a corto raggio, ma Cesaro ha in canna per il Magnifico un Pop-Up Uppercut che di nuovo non vale il conto di tre. Dal nulla, dopo avere evitato la Neutralizer ed eluso una culla improvvisa, Miz trova lo spazio per la Skull Crushing Finale vincente: mandate Cesaro nel Regno Unito, che c’è bisogno di lui. #FreeCesaro.
Winner: The Miz via pinfall.

Siamo pronti per il nostro main event del giorno: tutti i titoli femminili competono in un tag team match di grido. Siamo pronti?

8) The Championship Showdown: Becky Lynch & Bayley vs Alexa Bliss & Nikki Cross 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Dopo un inizio sostanzialmente alla pari, la musica di Sasha Banks risuona nell’arena e “The Boss” raggiunge il ring per dare un’occhiata più da vicino. Alexa Bliss gestisce un piccolo vantaggio su Bayley, che prova a lottare ma viene ingabbiata dalla Dea e da Nikki Cross, che mostrano un’ottima alchimia di coppia. La Hugger connette la sua Stunner fra le corde ai danni di Nikki, elude il tentativo di disturbo di Alexa e cede il posto a Becky Lynch, che fa piazza pulita delle avversarie… fino a quando Sasha Banks non interviene, colpendo la futura avversaria con un Backstabber e facendo scattare la squalifica.
Winners: Becky Lynch & Bayley via DQ.

Sasha Banks prende una sedia e inizia a martoriare la schiena di Becky, fino a quando Bayley non interviene e ferma l’ex compagna di tag team. Sasha guarda negli occhi Bayley, che regge fra le mani la sedia… all’improvviso, uno squarcio che nemmeno il pescatore di De André si apre sul viso della Hugger, che imbraccia la sedia e la utilizza per colpire Becky ripetutamente, sotto lo sguardo felice dell’amica di sempre e accompagnata dai cori “yes, yes, yes” del pubblico di Baltimora.

Su questo scioccante turn heel chiudiamo tutto: ci vediamo settimana prossima, amici.
PP

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
7,5
Evoluzione delle storyline
8
Avatar
Classe 1996, laureato in Lettere Moderne. I report di Raw sono il romanzo dei miei martedì mattina. A volte è il peggior Manzoni, a volte è Irvine Welsh, altre semplicemente Fabio Volo. Legato da un rapporto amore/odio con la WWE, coltivo il sogno di vedere Adam Cole e tutta l'Undisputed Era sul tetto del mondo. Mi piace proprio tanto immaginare.