Benvenuti e buon anno amici di ZW! Iniziamo l’anno col botto, perché questa puntata di Raw si prospetta infuocata: chi sarà il primo sfidante di Brock Lesnar per il titolo WWE? Come cambierà il panorama della WWE dopo la sua vittoria di Day 1? Assisteremo anche al rematch con il titolo degli Stati Uniti in palio tra Damian Priest e Dolph Ziggler, alla sfida tra Omos e AJ Styles e infine il duo composto da Carmella e Queen Zelina difenderà difenderà il titolo di coppia femminile dall’assalto di Rhea Ripley e Nikki ASH.

PROMO: Le luci si abbassano e sul quadrato, a mo’ di Undertaker, appare Paul Heyman. Il manager ci introduce al suo assistito, il nuovo campione WWE, Brock Lesnar. La Bestia sradica letteralmente i gradoni d’acciaio e li lancia sul ring, creandosi così un piedistallo e prende il microfono. Lesnar saluta Reigns, sa che questi probabilmente ora lo sta guardando da casa e gli augura una pronta guarigione. Il campione chiede di essere “RICONOSCIUTO” come nuovo campione, proprio nello stile del Tribal Chief. Ringrazia poi il suo avvocato per averlo aiutato a conquistare nuovamente il titolo e gli lascia la parola. Heyman sembra rinato rispetto all’ultima volta che si era fatto vedere sugli schermi e spiega come ha fatto a inserire Lesnar nel match di Day 1. Il manager quindi analizza tutti i possibili sfidanti di Lesnar alla Royal Rumble (Rollins, Owens, Lashley e Big E). ma nessuno sarà in grado di portare via il titolo dalla vita di Lesnar. Heyman lancia anche una pipebomb nei confronti di Reigns, perché dice che quest’ultimo senza di lui è particolarmente vulnerabile, visto tra l’altro che proprio in questo periodo è rimasto anche contagiato dal Covid. Heyman dice poi che Owens e Rollins sono da considerarsi coppia ma non possono intimidire il campione, Bobby Lashley si è dimostrato un wrestler all’altezza, ma che nonostante l’aver imprigionato Lesnar nella Hurt Lock, non ha ancora affrontato la Bestia faccia a faccia. Big E poi merita gli applausi e ha reso giustizia alla federazione e sia lui che Lesnar sarebbero onorati di affrontarlo alla Royal Rumble.

BACKSTAGE: Orton e Riddle si preparano al loro match contro l’Alpha Academy. Riddle è rimasto molto colpito dai Migos a Day 1, quindi ora vuole iniziare un gruppo rap con Orton. Proprio la Vipera chiede di essere ascoltato di più, perché vede Riddle troppo preso da distrazioni esterne. Riddle però sembra troppo preso dal rap e Orton non può far altro che iniziare a uscire per il loro prossimo match.

RK-Bro vs. Alpha Academy 3 out of 5 stars (3 / 5)
Gable promette di far accettare ai due campioni il fatto che il loro regno sta per finire proprio a causa dell’Academy. Il match non fa in tempo a iniziare che i due atleti attaccano Riddle e Orton, distruggendoli all’esterno del quadrato. Al ritorno dalla pubblicità, il match è iniziato e Riddle sembra in controllo, ma Gable riprende subito in mano la situazione. Anche con l’ingresso di Otis la situazione non cambia, il mastino riesce a far sentire la sua presenza ai danni di Riddle. Gable poi attraversa il ring sotto l’apron e distrae Orton, nel frattempo Riddle cerca di colpire Otis con l’RKO ma viene schiantato al suolo, con lo stesso Otis che guadagna la vittoria per il suo team.

Vincitori: Alpha Academy

BACKSTAGE: MVP e Lashley vengono intervistati ed è il manager a prendere subito la parola. Dice che quello che il suo assistito ha davanti, è un compito molto difficile. Lashley allora mette in guardia il campione, dicendo che proprio Lesnar ha paura di lui.

BACKSTAGE: Omos non si è lasciato scalfire dalle parole di AJ Styles e termina la sua intervista mettendo la mano in faccia a Kevin Patrick.

24/7 Championship Mixed Tag-Team Match: Reggie & Dana Brooke (c) vs. Tamina & Akira Tozawa 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Stipulazione abbastanza caotica e il match segue proprio questo aggettivo. Reggie e Tozawa iniziano sul quadrato, ma quest’ultimo colpisce la sua compagna a bordo ring. Tamina reagisce colpendo Tozawa a sua volta e permette a Reggie di colpire e schienare l’avversario al tappeto.

Vincitori: Reggie & Dana Brooke

PROMO: Becky Lynch parla del nuovo anno e avvisa tutte le wrestler che hanno come buon proposito per il 2022 di diventare campionesse, che lei non ha intenzione di abdicare la corona. Nessuna può batterla e nel frattempo parla di quanto accaduto lo scorso anno e dice di essere diventata un’opera d’arte. Come un’opera d’arte vuole “mostrare la verità” a tutti e parla del fallimento di Liv Morgan a Day 1. Proprio Liv Morgan appare sullo stage : Liv non sembra abbattersi e dice di aver dato tutto il massimo a Day 1, ma Lynch dice che questo non è bastato e non basterà per soffiarle il titolo. A questo punto arriva Bianca Belair, che si dichiara pronta e preparata per sfidare ancora una volta la campionessa. Proprio Becky dice che le due possono supportarsi a vicenda per aver “quasi battuto” la campionessa. Liv invita Bianca ad allontanarsi , ma Bianca vuole risolvere quanto iniziato con Becky a SummerSlam. Bianca e Liv si alleano contro Becky mentre quest’ultima si sta allontanando e alla fine si attaccano a vicenda, ma alla fine Becky ritorna sul ring e colpisce alle spalle Bianca, rimanendo l’unica donna in piedi.

BACKSTAGE: Rollins e Owens cercano di capire cosa fare con Paul Heyman, ma Owens vuole piuttosto concentrarsi su cosa fare questa sera per sconfiggere i loro avversari. Il piano del Prizefighter è molto complicato, ma Rollins sembra apprezzarlo perché si fida di Owens.

WWE Women’s Tag Team Championship Match – Queen Zelina & Carmella (c) vs. Nikki ASH & Rhea Ripley 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Rhea Ripley inizia subito molto forte ai danni di Queen Zelina e arriva presto il tag per Nikki ASH. Quest’ultima è in cerca di rivincite dopo le sue recenti brutte prestazioni e inizia con una carica particolare. Nikki sembra dominare l’avversaria, ma Queen Zelina ribalta la situazione con un roll-up e vince l’incontro.

Vincitrici: Queen Zelina & Carmella

BACKSTAGE: Gli Street Profits e i Mysterios annunciano la loro partecipazione al Royal Rumble Match.

Street Profits vs. Apollo Crews & Commander Azeez 3 out of 5 stars (3 / 5)
I Profits sono messi in difficoltà dalla stazza di Commander Azeez ma riescono a sfruttare la loro chimica per mettere in difficoltà i loro avversari. I Profits sono in rampa di lancio e una volta messo fuori gioco il colosso avversario, riescono a raccogliere una vittoria veloce e convincente ai danni di Crews.

Vincitori: Street Profits

PROMO: Priest stasera non può farsi squalificare, altrimenti perderà il titolo. Il campione comunque sa che batterà Ziggler, sia con la pietà che con la furia cieca. Dipenderà tutto dal comportamento dell’avversario, ma il campione è sicuro di mantenere il suo titolo.

BACKSTAGE: Doudrop è furiosa nei confronti di Adam Pearce e Sonya Deville, poiché non l’hanno inserita nella scena titolata. Doudrop è stanca di vedere sempre le stesse donne a ottenere opportunità titolate e pretende anche lei un’opportunità. La prossima settimana ci sarà un triple threat match con in palio un’opportunità a Becky Lynch alla Royal Rumble. Le tre a sfidarsi saranno Doudrop, Bianca Belair e Liv Morgan.

United States Championship Match – Damian Priest (c) vs. Dolph Ziggler 3 out of 5 stars (3 / 5)
Ziggler cerca subito di far uscire la rabbia, ma Priest cerca di contenersi in tutti i modi. Lo Show Off a più riprese cerca di sfruttare a suo favore la stipulazione, ma il campione si dimostra più forte di ogni possibile tattica e reagisce facendo leva sul suo mix di forza e agilità. Robert Roode arriva a bordo ring e quasi regala la vittoria al suo compagno, ma Priest non vuole arrendersi. Priest in un momento di furia cieca quasi colpisce Ziggler con una sedia, ma viene distratto da Roode e lo stesso Dolph ne approfitta per colpire alle spalle il campione. Ancora una volta, Priest non si arrende e riesce poi a colpire l’avversario con la Reckoning, vincendo e mantenendo il titolo.

Vincitore: Damian Priest

BACKSTAGE: Vince McMahon viene interrotto da Austin Theory. Il giovane vuole sapere quando potrà ottenere la sua rivincita contro Finn Balor, ma il Chairman sembra più interessato a dare a Theory lezioni di vita. Vince McMahon inserisce Theory nel Royal Rumble match, con la speranza che il giovane possa vincerla.

PROMO: Arrivano sul quadrato The Miz e Maryse, i due parlano di quanto accaduto a Day 1 e dell’interferenza occorsa durante il match a causa di Beth Phoenix. The Miz sa che senza questa interferenza avrebbe vinto e che questo è l’unico motivo che ha permesso alla Rated-R Superstar di vincere l’incontro. Durante il promo Miz si “scava la fossa”, chiedendosi che tipo di uomo si nasconde dietro alla moglie e la sfrutta per combattere le proprie battaglie. Maryse non sembra appunto prenderla benissimo ma dice che se Beth Phoenix fosse lì, la colpirebbe in pieno viso. A questo punto proprio la Glamazon fa capolino sullo stage e insieme a lei, arriva anche suo marito, Edge. L’Hall of Famer immaginava che l’Awesome One non avrebbe accettato la sconfitta di Day 1 e si rende conto che per la prima volta, The Miz è senza parole. Beth dichiara che quanto accaduto a Day 1 è stata tutta una sua idea e dunque la Grit Couple sfida la It Couple per un match alla Royal Rumble. The Miz accetta ma sua moglie non sembra molto d’accordo, quindi Beth finge di colpirla con un pugno e la stessa Maryse va al tappeto. Il segmento si chiude con la ritirata della It Couple.

BACKSTAGE: Big E è deluso per quanto accaduto al PPV e dice che essere campione WWE significava molto per lui e per altre persone. Non c’è vergogna nell’aver perso contro Brock Lesnar, ma ora vuole scrivere un nuovo capitolo e vuole cominciare a camminare verso la redenzione e nessuno potrà fermarlo.

AJ Styles vs. Omos 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Styles cerca di compensare la differenza di stazza approfittando della sua furbizia e della sua esperienza, a volte sembra anche riuscire a mettere in difficoltà il colosso, ma Omos nel corso del match riesce a ribaltare ogni situazione a suo favore e distrugge letteralmente il suo ex compagno di coppia. Nelle battute finali, il gigante schianta Styles al tappeto e vince l’incontro.

Vincitore: Omos

PROMO: Annunciato il ritorno di Alexa Bliss a Raw. Nelle prossime settimane verrà mostrato il “viaggio di ritorno” compiuto dall’atleta.

#1 Contender’s Match – Kevin Owens vs. Big E vs. Seth Rollins vs. Bobby Lashley 3 out of 5 stars (3 / 5)
A dominare il match nelle fasi iniziali sono Lashley e Big E, che mettono rispettivamente nei propri radar Seth Rollins e Kevin Owens. Dopo essersi sbarazzati degli avversari, sono proprio Lashley e Big E a scontrarsi sul quadrato. Il loro scontro si basa principalmente sulla forza fisica, E cerca di ribaltare la situazione anche grazie alla sua agilità, ma Lashley lo mette al tappeto velocemente. Owens cerca di mettersi in mezzo, ma anche lui viene messo al tappeto con facilità. L’Almighty però si lancia contro una barricata, non colpendo gli avversari e ciò permette agli altri contendenti di guadagnare terreno. Rolllins e Owens cominciano a collaborare e schiantano Big E sul tavolo di commento. Lashley però non ci mette molto a riconquistare la posizione di dominio e stipula un’alleanza con Big E per abbattere gli altri due avversari. I quattro iniziano un inseguimento tra il pubblico e finiscono per lottare tra il merchandising. Owens si lancia sugli avversari da una gradinata e mette al tappeto tutti gli avversari. Nonostante questo né lui, né Rollins riescono a schienare Big E. Quindi Lashley torna sul ring e abbatte chiunque trovi sulla sua strada, colpendo con una spear Owens e vincendo il match.

Vincitore: Bobby Lashley.

Al termine del match, Brock Lesnar non sembra molto interessato al risultato del match appena svoltosi. Dichiara semplicemente che sarà a SmackDown e avvisa Roman Reigns della sua prossima presenza nello show blu.

Termina così quest’avvincente puntata di Monday Night Raw, con Lesnar che dovrà affrontare Bobby Lashley per la prima volta in carriera al prossimo PPV, Royal Rumble. Come si svilupperà la faccenda? E come proseguirà la faida tra Reigns e Lashley? Lo scopriremo qui su ZW, restate con noi!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
8
Qualità dei promo
7
Sono un aspirante giornalista innamorato di wrestling, calcio e musica. I miei wrestler preferiti sono Edge, CM Punk, Jeff Hardy, The Undertaker, Batista, Chris Jericho e Seth Rollins. Sono principalmente un WWE guy, ma nell'ultimo periodo ho iniziato a seguire anche la AEW.