Popolo di Zona Wrestling!
Buongiorno a tutti voi e benvenuti ad un nuovo report di Monday Night Raw. La puntata di oggi è l’ultima prima di Summerslam per quanto riguarda lo show rosso: che cosa succederà in vista del più grande party dell’estate? Sappiamo che Brock Lesnar sarà qui stasera, ma forse sono più le cose che non conosciamo a stuzzicare la nostra curiosità: per esempio, chi ha attaccato Roman Reigns? Avremo novità a riguardo? Inoltre: ci sarà un match ad eliminazione che vedrà quattro coppie contendersi i titoli femminili di categoria, mentre Trish Stratus tornerà a combattere a Raw dopo tantissimo tempo.
Io sono Paolo Palermo, come sempre, e voi… siete pronti?

Dopo un minuto di silenzio in memoria delle stragi di Dayton ed El Paso occorse recentemente, con tutto il roster sullo stage, l’episodio di Raw comincia effettivamente con Samoa Joe che interrompe la sigla. Vestito in modo molto casual, il fu NXT Champion è in piedi sul tavolo di commento e si rivolge a Michael Cole come a tutto il WWE Universe, proclamando la propria innocenza: non è stato lui ad attentare a Roman Reigns settimana scorsa. Dopo un video che ci mostra gli eventi citati, Joe pretende delle scuse da parte dei fan, dal tavolo di commento e soprattutto da Roman, e minaccia di non schiodarsi da lì fino a quando non le avrà ricevute… ma Becky Lynch se ne frega e si dirige verso il ring, perché il suo match è il primo della serata.

1) Tag Team Match: Becky Lynch & Charlotte Flair vs Natalya & Trish Stratus 2 out of 5 stars (2 / 5)
Accoppiamenti discutibili forse, ma tant’è. Becky e Natalya cominciano scambiandosi qualche colpo in vista del loro Submission Match di Summerslam, titolo femminile di Raw in palio. Charlotte si prende il cambio e stende Natalya con un Big Boot. “The Queen” domina agilmente l’avversaria, lanciando qualche occhiata alla finora inattiva Trish. Natalya prova a reagire, ma Charlotte la stende con un Exploder Suplex. Becky chiede il cambio ma viene ignorata dalla sua compagna, che va per la Natural Selection… ed è adesso che l’irlandese si prende il tag a tradimento: Charlotte non la prende bene e attacca Becky, abbandonando il ring e consequenzialmente la rossa alla mercé di Natalya, che la intrappola nella Sharpshooter. Becky raggiunge le corde, ma Natalya non molla la presa entro il conto di cinque e viene squalificata.
Winners: Becky Lynch & Charlotte Flair via DQ.

Nattie non ne vuole sapere di interrompere la presa di sottomissione. Trish prova a farla desistere, ma la figlia di “The Anvil” spinge via la Hall of Famer con decisione.
Siamo subito pronti per un secondo incontro: a dare spettacolo saranno Rey Mysterio e Andrade, che hanno un conto in sospeso dalla scorsa settimana dopo che “El Idolo” ha strappato via la maschera di Rey.

2) Single match: Rey Mysterio vs Andrade w/ Zelina Vega 4 out of 5 stars (4 / 5)
I due cominciano a duecento chilometri orari, come da loro abitudine. Continui ribaltamenti di fronte e mosse acrobatiche, con Rey che connette una Sunset Flip Powerbomb sull’avversario dopo essersi gettato oltre le corde all’esterno del ring. Fasi iniziali da pacemaker quindi, ma Andrade prova a farsi valere e ottiene un conto di due dopo la sua Judas Eff… ehm, Spinning Back Elbow. Mysterio cerca il proverbiale coniglio dal cilindro con una Crucifix Driver da paura, ma è ancora solo due. Canadian Destroyer dell’atleta mascherato, che poi va con la 619 e chiama la Frog Splash come ai vecchi tempi… ma Andrade alza le ginocchia e cerca, in seguito, di togliere ancora la maschera a Rey. In tutto questo, Zelina Vega trova un modo di colpire Mysterio favorendo così l’Hammerlock DDT di Andrade, che ottiene la vittoria in un match che DOVETE recuperare.
Winner: Andrade via pinfall.

Le telecamere ci conducono nel fantastico mondo del 24/7 Championship.
Maria Kanellis, la prima Pregnant Champion della storia, è nella sala d’attesa del suo ginecologo in attesa di una visita. Con sé ha portato la cintura, ovviamente, e anche il marito Mike, vittimizzato come al solito ma che sembra non voler deludere la moglie ad ogni costo. La dottoressa chiama la coppia e i due entrano nello studio; Maria si sdraia sul lettino e Mike si china su di lei per darle un bacio… ma una mano batte per tre volte la schiena del miglior marito del mondo: la dottoressa è in realtà un arbitro, e Mike Kanellis ha appena schienato sua moglie durante una visita ginecologica per laurearsi 24/7 Champion una seconda volta.
Il neo-campione torna in sala d’aspetto, dove ad attenderlo però c’è un meraviglioso R-Truth (accompagnato da Carmella) vestito da signora in dolce attesa. Truth estrae un bambolotto dal suo travestimento e lo lancia verso Mike, che si gira e viene arpionato a terra da un Roll-Up: R-Truth è 24/7 Champion per l’undicesima volta; Ric Flair spostati, stiamo arrivando.
“Tu hai il tuo bambino, io ho il mio!”, bercia Truth all’indirizzo di Mike Kanellis, prima di caricarsi Carmella sulle spalle e scappare via.

In parti diverse del backstage, Becky Lynch e Natalya rilasciano dichiarazioni dopo quanto accaduto stasera. L’irlandese si augura che l’intera famiglia Hart sia a Summerslam per vedere l’orgoglio di casa cadere sotto il peso della Dis-Arm-Her, ricordandoci poi del periodo “Total Divas” della canadese. Nattie, d’altro canto, promette che non cederà nemmeno con un braccio rotto.

BRRRRRRRRROCK…. LESNAR.
Il nostro Universal Champion è qui, accompagnato (e introdotto) come sempre dal fido Paul Heyman. L’Avvocato più estremo del mondo è qui su esplicita richiesta di Brock, che vuole istruire il popolo tramite le parole di Paul: Seth Rollins non doveva essere il conquistatore? Il Beast Slayer, sì, quello che avrebbe sconfitto Brock una volta per tutte?”. Un video, continua Heyman, ci mostrerà la verità: va da sé che il filmato in questione sia un replay del feroce attacco di settimana scorsa, con Brock Lesnar che ha ridotto Rollins a sputare sangue. Apprendiamo dalla bocca dell’Avvocato che Rollins è a Raw nonostante quel brutto pestaggio… ed infatti, suona immediatamente la musica dell’Architetto.
Seth si presenta claudicante, ridotto ai minimi termini, ma con una sedia fra le deboli mani: non fa in tempo nemmeno ad alzarla, appena arrivato sul ring a fatica, perché Brock lo attacca con un calcio al costato e lo stende con una F5, lasciandoci alla pubblicità.
Una volta tornati dall’inferno degli spot, vediamo che Brock è tornato indietro durante la pausa per rifilare a Seth un’altra F5. L’Architetto dell’Iowa, allora, prende il microfono e chiede al pubblico se ne valga la pena di subire un pestaggio dopo l’altro ogni settimana… e la risposta è sì, lui è questo, e promette di sconfiggere Lesnar una volta per tutte prima di tornare nel backstage senza l’aiuto dei paramedici accorsi ad aiutarlo.

Sorpresa!
Nel backstage viene intervistato Kurt Angle, che stasera farà da arbitro speciale al match fra Drew McIntyre e Cedric Alexander. La leggenda viene raggiunta dagli Street Profits, che fanno un po’ di marchetta a NXT Takeover: Toronto (menomale che esistono anche le belle notizie nella vita) e pretendono di bere un bicchiere di latte con Angle. L’eroe olimpico, dopo un iniziale tentennamento, cede… ma il siparietto viene interrotto dallo Scottish Psychopath in persona, il quale raccomanda con amore ad Angle di arbitrare in modo decente, altrimenti stavolta non si limiterà a sconfiggerlo, ma gli spezzerà il cranio.

3) Tag Team Match: The Viking Raiders vs Disgraziati (s.v.)
Sono un vecchio sparring partner… e non ho visto mai, una calma più tigrata… oh, scusate, stavo ascoltando il buon Paolo Conte.
Winners: The Viking Raiders via pinfall.

Dopo un bel video dedicato alla memoria del grande Harley Race, siamo pronti per Drew McIntyre vs Cedric Alexander con Kurt Angle come arbitro speciale.
Drew in realtà attacca l’avversario mentre quest’ultimo sta facendo il suo ingresso: scatta la rissa, che viene incredibilmente vinta dal peso leggero grazie a una Tornado DDT sulla rampa di accesso al quadrato. Angle è sul ring che guarda la scena, ma le luci si spengono… e “The Fiend” è alle spalle dell’eroe olimpico!!! Bray Wyatt, posseduto, addormenta Angle con la sua nuova Mandible Claw e posa sulla carcassa della leggenda. Il Demonio è fuori controllo!

4) Champions vs Champions Match: The New Day vs The O.C. (s.v.)
DOC GALLOWS!
Sì, diamine: Luke Gallows torna a vestire il suo facepaint. Basta poco per essere felici.
Kofi Kingston non è assieme al New Day, che però non fa nemmeno in tempo a dire “pancakes” perché arriva AJ Styles ad attaccarli facendo scattare un’istantanea squalifica.
Winners: The New Day via DQ.

Ricochet, però, non sta a guardare e accorre per pareggiare i conti: sento puzza di 3 vs 3, playa…

5) 6-Man Tag Team Match: Ricochet & The New Day vs The O.C. 2 out of 5 stars (2 / 5)
Ricochet e Styles cominciano l’azione: ricordiamo che i due si affronteranno a Summerslam con in palio il titolo degli Stati Uniti detenuto dal Phenomenal One, che viene messo sotto dalla rapidità del Principe del Cielo prima che quest’ultimo possa dare il cambio a Big E. Dall’altra parte arriva Doc Gallows a pareggiare i conti con successo; Styles riprende il controllo ma viene contrastato sempre da Big E. Con l’ingresso di Karl Anderson e Xavier Woods salta il banco: quelli dell’OC riescono a mettere fuori gioco gli avversari in un momento di caos controllato, per poi finire Xavier con la Magic Killer.
Winners: The O.C. via pinfall.

Torniamo alle preoccupazioni di Samoa Joe, che cerca ancora delle scuse e si dirige verso il ring. Promo come al solito condito da una parlantina incredibilmente realistica per Joe, che prende una sedia e si posiziona al centro del ring in attesa dell’arrivo di Roman Reigns, che a quanto pare è nel parcheggio. Joe lo viene a sapere e si appropinqua a raggiungere The Big Dog, che è difatti bello tranquillo nella sua macchina e fa per uscire quando Joe si sta avvicinando. Mentre i due sono quasi a un tiro di schioppo, una seconda macchina cerca di colpire Reigns, che si salva buttandosi nel proprio abitacolo e scansando il veicolo. Joe si preoccupa e chiama aiuto, andando anche a sincerarsi delle condizioni di Roman. Anche Triple H (l’ultima persona che vorrei vicino se mi investissero con la macchina) arriva, ma Roman sta bene e possiamo tirare un sospiro di sollievo. Ma la domanda resta una: chi ha attaccato il Grande Cane? Si tratta di Rikishi, che l’ha fatto ancora una volta per The Rock e per la gente? Oppure, non sia mai, gli Usos hanno di nuovo alzato il gomito e stavano giocando nel parcheggio dell’arena? Ci vorrebbe Fabio De Luigi con la sua imitazione di Carlo Lucarelli: Roman… paura, eh?

6) Elimination Tag Team Match for the WWE Women’s Tag Team Championship: The IIconics (c) vs Fire & Desire (Mandy & Sonya) vs The Kabuki Warriors w/ Paige vs Alexa Bliss & Nikki Cross 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Le IIconics durano poco, roba di minuti: dopo un promettente inizio, le australiane vengono messe sotto da Mandy Rose e Sonya Deville. La Golden Goddess, in particolare, trova il modo di colpire Billie Kay con la sua Running Knee di regaliana memoria per eliminare le campionesse come un fulmine a ciel sereno: avremo quindi delle nuove detentrici per i titoli di coppia femminili, a fine serata!
Le Fire & Desire alternano la propria presenza sul ring con Alexa Bliss, nel tentativo di aggredire le Kabuki Warriors: queste ultime sono esplosive e riescono ad eliminare Mandy e Sonya, quando la prima non capitalizza su Asuka dopo un Running Knee e viene intrappolata nella letale Asuka Lock. Restano, quindi, le giapponesi contro Alexa e Nikki Cross: fra queste due coppie si nasconde il futuro della divisione femminile di coppia.
Nikki Cross battaglia con Asuka (e scende una lacrimuccia a noi, feticisti di NXT) prima di lasciare spazio ad Alexa Bliss. Dall’altra parte, però, c’è Kairi Sane: la piratessa si getta sulla Dea con colpi a ripetizione, poi lascia il cambio ad Asuka un’altra volta. Un’altra Asuka Lock, questa volta su Alexa, sembra poter dare la vittoria alle Kabuki… ma la Bliss ribalta la mossa e ottiene un conto di due. Kairi torna la donna legale, ma Nikki Cross la priva di equilibrio e poi intrappola Asuka nel telo del ring. Alexa Bliss ha una via facilissima per la sua Twisted Bliss: 1…2…3!! Alexa e Nikki vincono!
Winners (#AndNew): Alexa Bliss & Nikki Cross via pinfall.

Abbiamo delle nuove campionesse di coppia!
(Almeno ora siamo sicuri che, con Alexa Bliss, le cinture avranno esposizione settimanale assicurata. Speriamo che almeno Nikki Cross goda al massimo di questa luce riflessa)

Abbiamo finito, quindi?
Ma no: c’è un’edizione speciale di Miz TV, con ospiti Shawn Michaels e Dolph Ziggler. Oggetto di discussione: la firma del contratto per il match di Summerslam fra DZ e The Miz, che fa gli onori di casa.
Dolph non perde tempo e dà del leccaculo sia a Miz che a Shawn, sostenendo di essere colui che sta trainando la compagnia. Il biondissimo firma quindi il contratto, aggiungendo che sconfiggere Miz lo renderà una leggenda vivente.
Il Magnifico risponde a Dolph, ricordandogli che va dicendo queste cose dai tempi del suo debutto… ma sarà contento di sconfiggerlo…la prossima settimana, a Raw.
Dolph sembra non capire; ci pensa Miz a schiarirgli le idee: bisogna leggere i contratti, prima di firmarli. I due combatteranno, sì, ma non a Summerslam. Per Ziggy, in Canada, ci sarà qualcun’altro. Qualcos’altro. Lo Show Off guarda immediatamente Shawn Michaels, che però si affretta a dire: “No, non sono io”.
Già: (purtroppo) è BILL GOLDBERG!
“Da Man” fa il suo ingresso nell’arena e si dirige verso il ring per firmare il contratto, dicendo semplicemente a Dolph che… “you’re next”.
Una Sweet Chin Music di HBK chiude questa puntata, lasciando Dolph a terra esanime al cospetto di Goldberg.

Noi ci rivediamo presto, amici.
Godetevi questo weekend di wrestling e restate sintonizzati qui, su Zona Wrestling, sempre e comunque.
YOWIE WOWIE!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6
Avatar
Classe 1996, laureato in Lettere Moderne. I report di Raw sono il romanzo dei miei martedì mattina. A volte è il peggior Manzoni, a volte è Irvine Welsh, altre semplicemente Fabio Volo. Legato da un rapporto amore/odio con la WWE, coltivo il sogno di vedere Adam Cole e tutta l'Undisputed Era sul tetto del mondo. Mi piace proprio tanto immaginare.