Eccezionalmente per voi alla tastiera, cari amici di Zona Wrestling, c’è Andrea Di Noi a raccontarvi l’odierna puntata di Monday Night Raw! In questa puntata scopriremo i nuovi sfidanti ai titoli di coppia, ci sarà Shayna Baszler ospite di Alexa Bliss e Lilly nel Playground e, dulcis in fundo, la firma del contratto per l’inedito (eheheheh) match per il titolo WWE tra Bobby Lashley e Drew McIntyre. Ma bando alle ciance, si parte!

Ad accoglierci sul ring troviamo la divisione tag team più o meno al completo, ma prima di menar le mani, risuona la theme del Fenomenale AJ Styles, che col fido Omos, fanno sfoggio delle loro cinture. AJ da il benvenuto a tutti, e ci ricorda che il prossimo mese si tornerà live, e quindi il WWE Universe merita di vedere i Tag Team Champions difendere i titoli contro il meglio che la categoria possa offrire. Da lì l’ex Capocantiere comincia una simpatica esposizione del piatto offertoci dal roster rosso, partendo dal New Day, definito da AJ un tesoro nazionale, e che sarebbe bello replicare la sfida avuta a WrestleMania, compreso il finale. Poi si passa a Mace & T-Bar, che AJ e Omos non conoscono bene, come tutti del resto, aggiunge AJ, e che sì, saranno grandi e cattivi, ma Omos lo è di più, quindi… E’ il turno di Lince Dorado, che è orfano di Gran Metalik causa infortunio, che riceve i complimenti di AJ, definendolo coraggioso per essersi presentato lì da solo, ma di certo non tanto intelligente, ma fa cose sul ring quasi fosse un videogioco, come d’altronde AJ ha già fatto in passato, e che quindi è sicuramente la sua Superstar preferita. Poi tocca ai Viking Raiders, ma non capisco se li prende in giro o meno. But finally, tocca agli RK-Bro, osannati dai finti cori del ThunderDome! Prima Randy e poi Riddle ricevono i complimenti di AJ, che si stupisce della chimica tra i due. Ma la categoria di coppia è guidata da loro, campioni – segue sfilza di autocomplimenti – Fenomenali! Kofi interviene allungando la lista con simpatici epiteti, rispolverando anche il vecchio tormentone del 2018 “booty”, e accusa i campioni di non essere un vero tag team, ma AJ ribatte che non serve dimostrare nulla, dato che ha le cinture che parlano chiaro, e che stava solo cercando di essere gentile… Gentile, risponde Randy, che dice a AJ che se davvero vuole essere gentile, dovrebbe stare zitto. Riddle dice che è un vero esperto a riguardo, e che basta prendere la chiave, girarla nella bocca e poi gettarla via (meraviglioso di come con lo sguardo cerchi l’approvazione di Orton). Funziona, basta guardare lui e Randy, ora sono un nuovo team e hanno la loro t-shirt personalizzata, e ne indossa due proprio ora! Una è la sua, e l’altra è di Randy, che però non indossa magliette (genio), e che per il design si è ispirato al serpente domestico di suo zio Ron, se ho capito bene Mr Slithers. Dopo questo meraviglioso delirio di Riddle, Randy gli fa chiudere la bocca alla loro maniera. AJ chiede se qualcun altro gradirebbe interromperli, e si presentano Miz e Morrison, che annunciano la presenza di quest’ultimo, sancendo l’ok per partire col match, ma prima Orton e Riddle rifilano una RKO a Kofi e Woods, e poi anche a Lince Dorado.

Tag team Battle Royal per i nuovi sfidanti ai titoli di coppia: RK-Bro (Randy Orton & Riddle) vs. The New Day (Kofi Kingston & Xavier Woods) vs. Mace & T-Bar vs. Viking Raiders (Erik & Ivar) vs. Lince Dorado vs. John Morrison 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match che a tratti ha intrattenuto, partendo subito con la divertente eliminazione di Lince Dorado per mano di Morrison con il (Drip)Drip stick, che però non sortisce lo stesso effetto su Mace & T-Bar, che eliminano Morrison. Buon momento per gli ex Retribution, che per dare continuità alla prestazione vengono eliminati. Poi è il turno di Riddle e Woods a lasciare il match, in una fase finale veloce e piuttosto divertente (bello il double stomp di Kofi sui Raiders che tentavano una manovra di coppia), ma interviene nuovamente Riddle che si sacrifica in favore di Randy subendo il colpo di Kingston al posto suo, ma che favorisce di fatto l’intervento dei Vichinghi, che portano a casa la vittoria.

Vincitori e nuovi sfidanti: Viking Raiders

Backstage: un video recap ci rimembra quel basso momento di wrestling che è stata la doppia sfida dei due minuti contro Rhea Ripley e Charlotte Flair che ha visto vincitrice Nikki Cross in entrambi i casi. Charlotte si reca da Adam Pearce e Sonya Deville a chiedere di rimuovere la sconfitta contro Nikki dal suo score, ma quel che potrà avere, al massimo, sarà un rematch contro la scozzese. Arriva anche Rhea, che chiede la stessa cosa. Morale della favola, avremo Rhea e Charlotte contro Nikki ed una partner a sua scelta. La Flair dice che sarà professionale, sorride e si chiude il segmento. Così, tanto che potrà mai dire Rhea di così interessante.

I Viking Raiders gioiscono della vittoria nella Battle Royal prendendosi a schiaffi in petto e programmando mangiate di cosci di tacchino, quando arrivano AJ Styles e Omos. Il Phenomenal One ha a che eccepire sulla vichinghicità (?) dei Raiders, e Omos mangia il tacchino. Che finaccia i Raiders, come sono lontani i tempi di grida inneggianti alla guerra nella Full Sail…

Un recap su Alexa Bliss ci ricorda di come sia passata al lato oscuro, non totalmente grazie a Bray Wyatt, ma grazie a Lilly.

Ring: Elias ci saluta e da la colpa a Jaxson Ryker del loro split, che ha ancora gli strascichi della guerra, glielo legge negli occhi, e WWE STANDS FOR WALK WITH ELIAS, ma interviene proprio Ryker, che col capello corto e la barba curata assomiglia più a Zack Ryder. Ehi, anche il nome è simile! Coincidenze? Io non credo…

Elias vs. Jaxson Ryker (sv)

Match inesistente dove Ryker aveva il vantaggio, ma Elias si fa contare fuori.

Vincitore via count out: Jaxson Ryker

Ring: Adam Pearce e Sonya Deville ci accolgono, annunciando lo sfidante Drew McIntyre, che si accomoda sulla sedia, mentre viene annunciato il campione, Bobby Lashley, che però non si presenta. Allora Drew comincia a parlare col suo fare strafottente ed il suo velato accento scozzese. Drew comincia a parlare, dicendo che tanto già sa come andrà a finire. Racconta allora una storia, una vecchia storia scozzese, che parla di un Re intrappolato in una grotta per tre mesi. Lì osservò un ragno costruire una ragnatela, e fallire miseramente. Non ce la farà mai, pensava, invece perseverando, il ragno riuscì nell’impresa. Il Re fu ispirato a tal punto dal ragno, da convincersi a continuare a lottare per la libertà della Scozia, e, parafrasando un suo colto aforisma, Drew dice a gran voce “se all’inizio non ci riesci, prendi Lashley a calci in c**o a Hell in a Cell e riprenditi il titolo”. L’erudito sfidante sta per firmare, ma viene interrotto da MVP e Lashley, seguito come ormai è consuetudine dalla sua sfilza di donne. MVP chiede quale sia la ricompensa per il campione, data la sua non intromissione nel match della scorsa settimana, e Drew propone che questo potrebbe essere il suo ultimo assalto al titolo di Lashley, ma senza interferenze, e dentro l’Hell in a Cell. Gli Hurt Business accettano, Drew firma, e Lashley promette che la bella storiella che ha ascoltato avrà un finale diverso, cioè che Drew se ne andrà col kilt tra le gambe, pieno di vergogna. Il campione firma, e McIntyre aggiunge che preferirebbe volare dalla cima della gabbia, piuttosto che andarsene senza il suo WWE Championship. Adam Pearce ufficializza e DREW TIRA FUORI UNA SPADA E TAGLIA A META’ IL TAVOLO! Così, de botto. Uno spannung inaspettato che chiude il segmento con un F4 generale, tutti basiti.

Backstage: intervistata da Sarah Schreiber, Nikki rivela che la sua partner sarà Asuka.

Ricochet vs. Humberto Carrillo 2 out of 5 stars (2 / 5)

Prima del match, Sheamus si chiede perché i due meritino una chance titolata dopo quello che è successo al suo naso. Il match sarebbe potuto essere buono, ma fatica ad ingranare e gli spot, visti i talenti in campo, sono stati pochi. Il match si chiude per no contest, dopo una bella Spanish Fly fuori dal ring.

Vincitore: No Contest per doppio Count Out

Backstage: MVP intercetta Kofi Kingston, che si apprestava a vivere un momento di amicizia con Woods, e gli fa i complimenti per il match di settimana scorsa. Ma l’ex US Champion non ha proprio digerito la stretta di mano finale, ed imputa il termine della Kofimania proprio a questo suo modo di fare. Lui non è come Lashley, dovrebbe rendersi conto che qui si parla di business, quindi non si spiega perché lo faccia. Kofi allora la prende sul personale, dicendo che lo fa per ispirare i bambini ecc. ecc., mentre Lashley per cosa lotta? Solo per il denaro! MVP risponde che no, non combatte per il denaro, ma per il WWE Championship e per il suo prestigio! MVP se ne va un po’ indignato, mentre anche Kofi ci regala una meravigliosa espressione… sì, basita, anche lui rimane basito.

Promo per una delle migliori Superstar della federazione, Eva Marie. La Eva-lution arriverà a Raw la prossima settimana!

Backstage: Mansoor si sta preparando al suo match, arriva Ali vestito di tutto punto, e gli chiede se sia pronto, anche ad eventuali tiri mancini di Gulak, il suo avversario. Mansoor risponde umile, e rassicura Ali che vincerà, esattamente come accaduto nei loro 14 precedenti.

Promo di Jeff Hardy che disprezza Alexander.

Jeff Hardy vs. Cedric Alexander 3 out of 5 stars (3 / 5)

Inaspettatamente un buon match, anche se ancora non mi capacito di come, nel 2021, Jeff Hardy debba vincere contro un Cedric Alexander che merita qualche spot di rilievo, dato che, a mio avviso, è migliorato molto in storytelling e trashtalking. Vittoria pulita per Jeff, sperando in una rivalsa dell’ex Hurt Business. A fine match, Jeff deride l’avversario.

Vincitore: Jeff Hardy

Backstage: Rhea dice a Charlotte di seguire la sua guida. Charlotte scuote la testa, come per dire “ma guarda sta pivella”.

Rhea Ripley & Charlotte Flair vs. Nikki Cross & Asuka 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Valutazione sulla sufficienza data la scontatezza del copione, le buone manovre messe in scena un po’ compassate e comunque per la qualità delle interpreti. Match che aggiunge una tacca alla striscia di vittorie di prestigio della Cross, arrivata dopo una prevedibile Natural Selection di Charlotte ai danni della campionessa. Le vincitrici festeggiano come forsennate.

Vincitrici: Nikki Cross & Asuka

Alexa’s Playground: La padrona di casa tappa le orecchie a Lilly, dato che Shayna ha detto che è una stupida bambola, ma si sbaglia, e glielo dimostrerà stasera!

Mansoor vs. Drew Gulak (sv)

Due minuti di match.

Vincitore: Mansoor

Backstage: Se ho capito bene, Randy restituisce le chiavi della bocca di Riddle solo per fargli fare uno spot per Burger King, dopodiché l’Original Bro si fa privare nuovamente della parola, ma stavolta il sadico Orton getta le chiavi nella spazzatura. Trash in tutti i sensi, quindi. Riddle se ne va indignato.

Kofi Kingston (w/ Xavier Woods) vs. Riddle (w/ Randy Orton) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Match decente solo sul finale di puntata, il che è una cosa davvero cattiva nei confronti di chi continua a seguire Raw. Riddle e Kofi si trovano, ed il match trova ancora più brio dall’arrivo di Orton. Le interazioni tra gli RK-Bro sono fluide e sensate, con Randy in versione mentore e Riddle come allievo dotato ma un po’ ottuso. Il finale è un susseguirsi di contromosse, ma alla fine a spuntarla è Kingston con la brevettata Trouble in Paradise.

Vincitore: Kofi Kingston (w/ Xavier Woods)

Recap di quanto accaduto tra Shayna, Reginald, Alexa Bliss e… Lilly.

Backstage: Shayna e Nia Jax discutono sulla loro situazione attuale, e mentre una attacca Reginald, l’altra se lo difende, ma Nia riprende in mano il discorso, e dice alla partner che è lì per offrirle il suo aiuto. Shayna dice che non ne ha bisogno, dato che è solo una biondina con la bambola, e adesso saprà cosa significa mettere i bastoni tra le ruote alla Queen of Spades.

Alexa’s Playground: Il segmento prefissato in realtà dura poco. La Bliss dice a Shayna che per risolvere la questione basta solo chiedere scusa a Lilly. A Lilly, dice Shayna, che è solo una bambola? Il tira e molla dura un po’, quando Shayna prende il feticcio di Alexa e dice che le dispiace… che sia solo una stupida bambola! La Baszler getta a terra Lilly scatenando le ire della Bliss, che però viene gettata fuori dal ring. Shayna calpesta Lilly prima timidamente, poi affonda più violentemente. Da lì comincia The Whispers, una serie televisiva molto in voga nel 2015, dove questa entità non ben definita viaggiava attraverso l’elettricità causando danni ovunque e attentando alla vita dei protagonisti attraverso i bambini. Lilly usa una bambola e Alexa. Shayna lascia il ring nervosa, e mentre cammina si accendono dei fuochi sulla rampa e poi sullo stage. Fugge, le luci si spengono, e cominciano a cadere le impalcature e le scenografie. Arriva in una stanza, chiude a chiave e sbarra la porta con una poltrona, ma direttamente dal 1800 compare uno specchio, che riflette sia Shayna che Lilly! Shayna si gira, ma Lilly non c’è. Di nuovo. E di nuovo, ma arrivata al limite, forse la donna e campionessa più dominante della storia di NXT, calcia lo specchio, ed una volta riscontrato che il riflesso di Lilly è ancora lì, urla. E ringraziando Dio, si chiude la puntata.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Qualità dei promo
5
Evoluzione delle storyline
5
Andrea Di Noi
Fumettista & Illustratore della provincia di Roma, seguo la WWE da sempre, tanto da non ricordare come ho iniziato! Cresciuto col mito dei mostri sacri, oggi come oggi idolatro Adam Cole e la UE tutta, ancora sogno un push in singolo per Cesaro, e mi sciolgo ad ogni "Mamma mia" del Ranallone nazionale.