Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Monday Night Raw, siamo in piena corsa per Elimination Chamber in quella che contribuirà alla Road To Wrestlemania cominciata dopo Royal Rumble. La scorsa settimana abbiamo assistito al turn heel di Sheamus e al conseguente attacco verso l’ex amico Drew McIntyre dopo le parole di Edge, il quale non ha ancora scelto l’avversario da sfidare allo Showcase of Immortals. In ballo ancora la storyline tra Charlotte e Lacey Evans assieme a tanto altro. Il team di commento ci dà il benvenuto al Tropicana Field e siamo pronti a cominciare.

Dopo alcune immagini che mostrano Drew McIntyre e Sheamus nei loro lunghi anni di amicizia, Adam Pearce da il benvenuto ad un sudatissimo Shane McMahon. Il figlio del boss non perde troppo tempo e ci comunica che Drew McIntyre difenderà il titolo WWE nell’Elimination Chamber Match dell’omonimo ppv previsto per il 21 Febbraio e gli avversari saranno Randy Orton, Jeff Hardy, The Miz, Sheamus ed AJ Styles. Tutti giovani insomma…

Giusto qualche secondo per elogiare il lavoro di Adam Pearce e Shane va via mentre arriva Styles, il quale si rivolge a Pearce dicendogli che prima credeva che fosse uno scemo, mentre ora lo ha rivalutato. Aggiunge anche che diventerà un 3 volte campione WWE nel ppv e che stasera vuole concederci un assaggio di quello che vedremo.

Backstage: Mentre Shane è in procinto di andarsene con la sua limousine, viene fermato da Drew il quale gli dice che sembrava ormai cosa fatta il match tra lui e Sheamus con il titolo in palio. Shane gli risponde che non c’è nulla di più grandioso che il campione nella Chamber e se davvero vuole dimostrare di essere un fighting champion questo è il modo migliore.

AJ Styles (w/Omos) vs. Jeff Hardy 3 out of 5 stars (3 / 5)

Nonostante la durata di quasi quindici minuti il match non è stato niente di che, da una pare AJ che prova in tutti i modi a chiudere la Culf Crush e dall’altra Jeff che trova diverse vie per evitarla. Il tutto con una bella pubblicità nel mezzo che comincia poco dopo inizio match e ci tornare live con i due lottatori visibilmente provati. Nella parte finale Jeff rigira la finisher di AJ e connette la Twist Of Fate, ma la Swenton successiva viene mancata, venendo così imprigionato nella Cluf Crusher decisiva.

Vincitore: AJ Styles

Backstage: Dopo le immagini che riassumono i fatti successi tra Bobby Lashley e Riddle, quest’ultimo raggiunge Keith Lee e gli parla del film che ha visto ieri sera, paragonandosi al protagonista che non si arrende mai. Keith dice che forse dovrebbe smettere di puntare al titolo US visto che fino ad ora non ha combinato nulla e che lui ha le carte in regola per poter battere il campione. Riddle dice la classica frase ”che vinca il migliore”. I due si sfideranno più avanti nella serata.

Sheamus trova Pearce e gli chiede spiegazioni in merito alla scelta di non fargli fare un match in singolo contro Drew McIntyre. Chiede anche se pensa che lui non sia all’altezza del match visto che quest’idea è sicuramente nata dalla sua testa. Pearce gli risponde che hanno solo fatto la cosa migliore per rendere grandioso il main event di Elimination Chamber. Sheamus non ci sta e gli dice che sono capaci solo di dire bugie, e ora utilizzano anche Drew per mettere in piedi queste scenette patetiche. Conclude dicendo che l’unico responsabile dei danni che provocherà agli altri in questi giorni sarà lui e il managment.

Il nuovo trend di annunciare i match durante lo svolgimento di un match continua, infatti viene annunciato che Nia Jax affronterà Lana in un Tables Match. Davvero?

New Day vs. Retribution 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Minutaggio forse troppo alto vista la qualità dei lottatori, che per quanto Kofi e Xavier siano bravi, T-Bar e Slapjack sono inguardabili e nonostante siano oramai mesi che lottano con frequenza, sembrano non riuscire a farne una giusta. Vincono i New Day grazie alla combo Backbreaker / Stomp conclusa con la Daybreak che vale il tre finale.

Vincitori: New Day

Ali se la prende con i suoi per aver fallito mentre viene preso in giro da Xavier Woods.

Backstage: Bad Bunny se la spassa con l’amico Damian Priest.

La musica di Ric Flair risuona e poco dopo arriva anche Lacey Evans. Una volta sul ring il Nature Boy dice che non prende ordini da nessuna donna al mondo, tutti sappiamo quanto è brava e forte Charlotte ma è stufo del fatto che tutti parlino solo di lei e non più di lui. Al suo fianco ha una superstar che diventerà la migliore in questo business e visto che la figlia non vuole più i suoi consigli, lui li darà a Lacey, la sua è una missione.

Charlotte arriva e risponde dicendo che lei non ha mai detto di non volere i consigli, anzi, ma non è questo il modo. Se Lacey vuole migliorare deve andare al Performance Center e allenarsi, invece di fare questi giochetti. Lacey le dice che non capisce tutto questo astio, quando insieme loro due potrebbe essere un ottimo team, altro che Asuka. Charlotte le risponde che non ha bisogno di nuovi partner visto che può fare tutto da sola. Tra le due nasce poi un alterco riguardante una title shot al titolo femminile e dopo un attacco col microfono da parte di Lacey, il match può cominciare.

Backstage: Miz & Morrison dicono ad Angel Garza che gli guarderanno le spalle.

Charlotte vs. Lacey Evans (w/Ric Flair) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Oggi un bel match non ce lo vogliono proporre. Ovviamente il tutto è funzionale alla storyline con Lacey che attacca in maniera furba Charlotte prima e poi la costringe ad uscire fuori dal ring mettendo di mezzo anche Ric per non farsi colpire e distrarre Charlotte. Per la Queen invece è una prova di nervi, infatti oltre a resistere agli attacchi scorretti dell’avversaria, deve anche guardarsi dal padre che ogni tanto un tentativo di distrazione glielo rifila. Il match si conclude per squalifica quando una esaurita Charlotte chiude Lacey all’angolo e continua a colpirla dopo i richiami dell’arbitro che chiama la campanella.

Vincitrice: Lacey Evans

Dopo il match, Ric Flair prova a fermare la figlia ma lei non sembra volergli dare ascolto.

Edge arriva sul ring e ha qualcosa da dirci. La scorsa settimana è stata emozionante per lui perchè ha visto tutti gli show e ha visto chi sono i campioni, ma qualcosa è cambiato oggi, infatti se per quanto Finn Balor e Roman Reigns siano i campioni dei rispettivi show, Drew McIntyre è parecchio in bilico dato che difenderà la sua cintura nel match omonimo di Elimination Chamber. Aspetterà il ppv quindi per fare la sua scelta finale.

Miz, Morrison e Garza lo interrompono e il primo gli ricorda che lui ha la valigetta e che il rischio che la usi è sempre dietro l’angolo, main event di Wrestlemania compreso. Edge gli ricorda che lui conosce meglio di chiunque altro quella valigetta e che sa più di tutti cosa significa e i rischi che comporta. Miz dice ogni volta che potrebbe diventare campione, ma la differenza è che fino ad ora non ci è ancora riuscito, e forse è perchè non sarebbe in grado di poterlo essere.

Damian Priest (w/Bad Bunn.y) vs. Angel Garza (w/Miz & Morrison) sv

Match non classificabile in quanto dura poco e non è altro che un insieme di distrazioni di coloro che sono a bordo ring verso l’arbitro, seguiti poi da colpi scorretti. Poco prima della fine, Miz e Morrison vengono cacciati e Damian trova la via della Reckoning che gli dà la vittoria.

Vincitore: Damian Priest

Backstage. Charly ha al suo microfono Drew McIntyre e gli chiede cosa ne pensa del match che lo vedrà impegnato ad Elimination Chamber. Il campione dice che quest’anno anche l’impensabile può succedere e ricorda a Sheamus che se avesse voluto prima questo match che non si farà, sarebbe bastato chiedere. Questa sarà però deve concentrarsi su Orton, visto che sa bene cosa si prova a combattere contro di lui.

Il team di commento ci comunica che Lacey Evans si è aggiudicata una title shot al titolo femminile di Raw per Elimination Chamber grazie alla vittoria di prima contro Charlotte. Per squalifica…

Charly accoglie Bianca Belair e la ragazza dice che la scorsa settimana è stata davvero pazza, ma la gioia ora passa in secondo piano e che dovrà fare attenzione all’avversaria a cui puntare. Asuka la raggiunge e dopo averle fatto i complimenti per la vittoria della Rumble, le dice che non è sufficiente vincere per essere pronta per lei. Bianca le dice che forse non lo sarà nemmeno Lacey Evans, ma se lei dovesse confermarsi campionessa di Raw, dovrà guardarsi bene le spalle, perchè nulla è ancora sicuro.

Keith Lee vs. Riddle 4 out of 5 stars (4 / 5)

Quindi abbiamo dovuto aspettare quasi due ore per vedere un match bello, anche se questo è stato veramente bello. Otto minuti ad alta intensità dove entrambi hanno tirato fuori una prestazione notevole. Keith prova verso già metà match a chiudere la Spirit Bomb ma Riddle lo atterra chiudendolo in una Arm Bar, ma il suo vantaggio dura poco dato che viene lanciato contro il paletto. Nel finale Riddle si lancia per un Knee Strike ma viene caricato e schiantato con la Spirit Bomb che chiude la contesa.

Vincitore: Keith Lee

Dopo il match, Keith e Riddle si scambiano un segno di pace, ma da dietro arriva Lashley che attacca entrambi con una Chokeslam e poi con i gradoni d’acciaio a bordo ring. Il segmento si conclude con il campione fiero sopra il tavolo di commento con la cintura.

Tables Match: Lana (w/Naomi) vs. Nia Jax (w/Sahyna Baszler) 2 out of 5 stars (2 / 5)

Prima del match va in onda un recap di tutte quelle volte che Lana è stata scaraventata sui tavoli da Nia. I quasi cinque minuti di match sono orribili, con Nia che domina e Lana che la implora. Il tutto finisce quando Nia manca una Legdrop e viene lanciata da Lana su di un tavolo posto sul paletto.

Vincitrice: Lana

Shayna attacca Lana e quindi Naomi corre in suo soccorso, questo è sufficiente per far partire un match tra le due.

Shayna Baszler vs. Naomi sv

Shayna domina da subito e trova la via della Kirifuda, ma Naomi trova le corde e ne esce. Per chissà quale motivo l’ex campionessa di NXT esce dal ring e va ad attaccare Lana, e una volta rientrata si becca un roll up (vincente) di Naomi.

Vincitrice: Naomi

Per Elimination Chamber viene annunciato che Bobby Lashley difenderà la cintura contro Riddle e Keith Lee in un Triple Threat Match.

Randy Orton vs. Drew McIntyre 3 out of 5 stars (3 / 5)

Anche qui il match è utile a portare avanti la storyline attorno a Drew e Sheamus, il quale si presenta sin da subito e rimane a bordo ring. La sua presenza distrae il campione, il quale si becca una serie di manovre da Randy. Ritrova poi il controllo con una serie di suplex e una neckbreaker, ma servono a poco, infatti la DDT provata poco dopo viene girata in una Jacknife da Randy che prova anche lo schienamento. Sheamus sale sul ring e prova a colpire Drew con la Brogue Kick, ma il campione si scansa e il calcione se lo becca Randy, facendo scattare la squalifica.

Vincitore: Randy Orton

Drew ricambia il favore della scorsa settimana e colpisce Sheamus con la Claymore. Su queste immagini si conclude questa puntata di Raw e io vi do appuntamento alla prossima settimana, sempre qui, su Zona Wrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
6
Qualità dei promo
6
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte