Amiche e amici di Zona Wrestling, vorrei dedicare il report di oggi, nella sua piccola interezza, alle vittime dei fatti accaduti a Corinaldo: una tragedia evitabile e struggente. Che la terra vi sia lieve, angioletti.

Dopo questa premessa doverosa, non c’è niente di meglio dell’ingresso di Seth Rollins per aprire la puntata: BURN IT DOWN!
Il nostro Intercontinental Champion si presenta alla folla di San Diego, California, dicendo di essere pronto a radere tutto al suolo.
Seth chiama sul ring Baron Corbin per fare due chiacchiere e il GM arriva subito: dopo aver ricordato a Rollins che una conversazione può avvenire anche in maniera privata, il Kingslayer gli intima di stare zitto e di ascoltare.
L’ex pupillo dell’Authority afferma che Corbin ha reso Raw uno schifo sotto la sua gestione, fatta di abusi di potere, carriere terminate e… Lucha House Rules – “Puoi spiegare di che si tratta? Ti prego, spiegamelo”, chiede implorante Seth.
Non da ultimo, l’Architetto rinfaccia a Baron l’aver favoreggiato Brock Lesnar nella riconquista dello Universal Championship: “Dov’è Lesnar, eh? Dov’è il titolo? Sai che sono passati sedici anni dall’ultimo match di Brock a Raw?”, domanda Rollins infervorato.
“Non me ne frega niente”, afferma Corbin. “Non me ne frega niente di ciò che pensate voi”, continua rivolto (anche) ai fan. Il GM ricorda a Seth che domenica perderà il titolo Intercontinentale, mentre lui stabilizzerà il futuro della sua carica amministrativa… “E renderò la tua vita un inferno”, promette infine.
Seth si sente però spavaldo e sfida Corbin a un TLC Match… STASERA!
Il pubblico spinge per il sì, il campione molesta Baron chiamandolo “codardo” e saltellandogli intorno… e alla fine quest’ultimo accetta, stabilendo però che l’Intercontinental Championship sarà on the line: Seth, soddisfatto, freme nel profondo.

1) 3 vs 2 handicap match for the Raw Tag Team Championship: AOP w/ Drake Maverick (C) vs Bobby Roode & Chad Gable (2,5 / 5)
Match abbastanza a sorpresa che arriva dopo le ingiustizie di settimana scorsa a danno degli attuali sfidanti. Ulteriore sgomento è l’annessione di Drake Maverick al match come partecipante: conterà la Freebird Rule anche per lui?
I campioni, intanto, partono fortissimo: isolano Chad Gable fino a quando egli non riesce a trovare un break scaraventando, con l’aiuto di Roode, entrambi gli AOP fuori dal ring – opera portata a termine con il lancio di Maverick addosso ai due energumeni.
Al ritorno dalla pubblicità è ancora agonia per Chad Gable, ma l’ingresso di Roode cambia la musica… no, non è vero: over the head, released belly to belly di Akam a cui segue una manovra combinata; Gable interrompe al due.
Gli AOP vanno per il Super Collider, ma se Roode subisce la mossa Gable ribalta tutto con una Huracanrana… salvo poi venire fatto fuori dalla combo neckbreaker+sitout powerbomb.
Roode è l’uomo legale, ancora tramortito; Maverick vuole prendersi di nuovo il pin vincente… ma viene gabbato da un crucifix pin di Roode per il conto di tre! Incredibile! Roode & Gable sono i nuovi campioni di coppia!
Winners (#AndNew): Bobby Roode & Chad Gable via pinfall.

Mentre Drake “Cipollino” si dispera e gli AOP sono increduli, un video recap ci mostra la vittoria di Dolph Ziggler su Drew McIntyre di settimana scorsa grazie al provvidenziale aiuto di Finn Bàlor, mazzuolato poi dallo scozzese nel backstage: stasera ci sarà una rivincita fra i due “Velini” che furono, mentre è notizia dell’ultima ora che Bàlor ha rimediato un infortunio e potrebbe non essere a TLC.

Nel mentre che Natalya compie il suo ingresso, intanto, Roode & Gable gongolano nelle retrovie e definiscono la loro vittoria… absolutely… GLORIOUS!!
Nattie, invece, vuole parlare: il monito è ovviamente per Ruby Riott, che più volte ha mancato di rispetto a lei e alla sua intera famiglia – in particolare al defunto padre della canadese, Jim “The Anvil” Neidhart.
Natalya racconta delle fatiche che ha fatto per raggiungere la WWE, terra a suo dire ostica per un Hart dopo quanto accaduto a Montréal nel 1997, ma ci è riuscita ed è fiera di rappresentare la sua famiglia qui e ora: “Domenica, Ruby, ti getterò attraverso un tavolo e ti farò pagare per le tue mancanze di rispetto”.
Ruby Riott arriva di gran carriera, accompagnata da Sarah LoganLiv Morgan che portano con loro una tavola coperta da un telo: la tatuatissima leader del collettivo scimmiotta Nattie e dice che il suo nome porta solo vergogna a quello della gloriosa famiglia Hart.
Ruby squarcia il velo di Maya e ci mostra cosa stessero trasportando le altre due: è un tavolo con stampata sopra l’immagine del padre di Natalya. La dedica della ragazza punk è chiara: “Questa domenica tu e papà sarete più vicini che mai”.

Drew McIntyre fa il suo ingresso sul ring e tiene un piccolo promo dove se la prende col backstage e il pubblico prima dell’arrivo di Dolph Ziggler, suo avversario odierno.

2) Single match: Dolph Ziggler vs Drew McIntyre (2 / 5)
Dolph va alla garibaldina, ma Drew lo distrugge a suon di chop, un belly to belly over the head e una White Noise (à la Sheamus) dalla seconda corda: solo due!
Conosciamo Zig, è un highlander: quasi riesce, con un colpo da maestro, a vincere per count-out… poi manca un Superkick – manovra vincente sette giorni fa – e sembra finita, ma dal nulla ecco la Zig-Zag!! Solo due, però: Drew resiste.
Ziggler carica allora un altro Superkick, ma McIntyre aveva già sguainato la Claymore dal fodero per trafiggere l’avversario: è conto di tre matematico.
Winner: Drew McIntyre via pinfall.

Lo Scottish Psychopath fa piazza pulita di Ziggler a fine incontro, martoriandolo con un’altra Claymore fuori dal ring.
Andiamo di spottone per il Mixed Match Challenge della iella: Bayley, accompagnata da Sasha Banks e orfana del suo nuovo tag team partner dopo l’infortuno di Bàlor, ossia Apollo Crews, affronterà Alicia Fox e il suo circo punjabi.

3) Single match: Bayley w/ Sasha Banks vs Alicia Fox w/ Jinder Mahal & Singh Brothers (1,5 / 5)
Bayley vince dopo l’arrivo di Apollo, che assieme a Sasha fa piazza pulita attorno al ring: Belly to Bayley e conto di tre ipotecato.
Winner: Bayley via pinfall.

Una schermata ricorda il nostro Main Event: Seth Rollins difenderà il suo titolo Intercontinentale contro Baron Corbin in un TLC Match a una sola settimana dal suo match contro Dean Ambrose, che sta osservando tutto dagli spogliatoi – peraltro è sempre più zingaro zarro il buon Ricamino, con il suo montone e la catenina d’oro… non dategli mai uno stuzzicadenti, vi prego.
Quando gli viene chiesta un’impressione su Seth e il suo match di stasera, Dean chiosa: “Lo trovo un folle, ma quale Architetto? Non è il Seth Rollins che conosco”. Dopo averci rammentato che domenica vincerà il titolo, Dean riceve un’altra richiesta di opinioni dall’intervistatrice – questa volta, però, l’oggetto è un video che ripercorre tutti i passi della faida fra i due ex amici a partire dalla sera in cui Roman Reigns ci diede la Brutta Notizia: di tutta risposta, a video finito, Dean se ne va senza nemmeno pronunciare una parola.

Elias, intanto, è sul ring che suona e canta per il pubblico… ma viene interrotto da “The Almighty” Bobby Lashley, accompagnato da un Lio Rush in tenuta da match: raggiunti da Heath Slater con la sua nuova casacca da arbitro, direi che il match possa partire.

4) Single match: Lio Rush w/ LAAA-SHLEY vs Elias (2 / 5)
Lio scappa ed Elias lo rincorre fino ad acchiapparlo e scaraventarlo un po’ ovunque lungo il ring – ottimo il selling del MOTH. Il minuto e giovanissimo cruiser, però, capitalizza un’intervento elusivo di Lashley e assesta un paio di ottime manovre su Elias, che però va con la sua sitout powerbomb e chiude l’incontro… no! Lashley interrompe il pin… e Slater non fa niente! Non c’è la squalifica! Cosa accade, per grazia divina?
Bobby aggredisce il Drifter mentre Lio, ripresosi, brama con lo sguardo la Fender di Elias rimasta fuori dal ring: il piccoletto corre a prenderla, la fracassa sulla schiena del menestrello di Raw e ottiene una facile, quanto sporca, vittoria.
Winner: Lio Rush via pinfall.

Un angle più che un match, ma ben recitato da tutti e meritevole di queste due stelline.
Heath Slater, tornato nel backstage a testa bassa, riceve i complimenti di Baron Corbin.
“Vado a casa”, dice mesto il One Man Band… ma il GM dissente: “Hai ancora un match da arbitrare stasera”. Chissà quale.

Alexa Bliss, illegale come non mai, si avvicina al ring per moderare un faccia a faccia fra Nia JaxRonda Rousey – io non ho mai voluto così tanto essere Buddy Murphy come in questo momento, nemmeno quando ha vinto il titolo a casa sua davanti a 60.000 persone l’ho desiderato in questo modo.
La splendida Goddess, responsabile della divisione femminile di Raw, attende l’arrivo delle due rivali: la prima è Nia, accompagnata da quel bacco di legno di Tamina.
“Voglio dire una cosa”, comincia Jax, “Domenica diventerò campionessa”. Si lancia poi in un’invettiva contro Ronda che termina con un fastidioso ed inquietante urlo e una minaccia: “Sono una donna samoana di sei piedi e trecento libbre, con un pugno che po’ esse fero e po’ esse piuma” – circa, più o meno.
Ronda Rousey fa il suo ingresso e non sembra per niente sorridente. Arrivata a bordo ring ha uno sguardo incazzato e poche parole: “I’m here to fight”.
Il ring si svuota quando lei fa il suo ingresso, poi però Nia e Tamina si ricordano di essere due sbronze di Riace in superiorità numerica e accerchiano la campionessa… fin quando non arriva Ember Moon a sostenerla.

5) Single match: Ember Moon w/ Ronda Rousey vs Tamina w/ Nia Jax (1,5 / 5)
Tamina fa valere la forza ed Ember la tecnica nel più classico dei canovacci di scena, arricchito da qualche speciale face to face fra Ronda e Nia a bordo ring. L’Eclipse da parte della Fenice Nera è la degna conclusione all’incontro: quanto adoro questa finisher!
Winner: Ember Moon via pinfall.

Per noi è già tempo di main event… oh-oh. Oh-oh, oh..oh.
A SORPRESISSIMA Heath Slater si dirige verso il ring, ancora vestito da arbitro: guai in vista per il regno di Seth Rollins?

6) TLC Match for the Intercontinental Championship: Seth Rollins (C) vs Baron Corbin (4 / 5)
Sì, ho dato quattro stelle ad un match con Baron Corbin dentro: non ci credo manco io.

La cintura è appesa in cima al ring – un bacino a tutti quelli che hanno ipotizzato il pin di Asuka nel TT di SmackDown: si può cominciare.
Seguirò, per questa cronaca, lo stesso criterio che ho usato nei precedenti match belli di Raw – quindi pochi: vi risparmio un canonico inizio e vi invito invece a recuperare la fase centrale come quella finale, se non tutto il match. Bella contesa, con Seth che ha condotto bene l’incontro e Corbin molto capace nel suo ruolo da heel: tante le manovre spettacolari, da una Frog Splash di Seth attraverso un tavolo (poco prima c’era stata una Chokeslam di Baron con la medesima risultante) alle varie mosse con gli oggetti come ausilio, passando per il fattore-Slater che quasi è costato la vittoria a Seth: quest’ultimo, con uno slancio da vero supereroe, fa piazza pulita e riesce a salire fino in cima alla scala per staccare il suo alloro titolato – oggi anche Raw ha il suo The Man.
Semplicemente, incredibilmente, magistralmente… Monday Night Rawllins.
Winner (#AndStill): Seth Rollins.

Sulle immagini di un intenso face to face fra Seth in cima alla scala e Dean Ambrose che si ferma prima della rampa di accesso al ring, si conclude questa puntata di Raw: non ci sarò settimana prossima a causa dell’ultimo esame del mio anno universitario, ma collegatevi qui comunque per vedere qual buon vento porterà TLC dopo questa domenica.
Ringraziandovi, vi saluto!

Il vostro Paolo.

Ps: ho realizzato solo a fine report che non sono comparsi i Lucha House Party. Oggi è nu juorno buono!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6,5
Classe 1996, è laureando a Genova presso la facoltà di Lettere Moderne. Cresciuto nel mito di Shawn Michaels, oggi spera soltanto che il wrestling torni a trionfare sul marketing... e che Adam Cole vinca il WWE Championship, un giorno.