Bentornati amici del bar delle nove ad una nuova puntata di Monday Night Raw, che vi da il benvenuto dal Cajundome di Lafayette, Louisiana. Alla tastiera, Ysmsc.

Purtroppo a causa di forza maggiore quest'oggi non ho potuto usufruire della visione della gabbia magica del pre-show. Augurando il meglio ai miei cricetini preferiti, buttiamoci dunque nel report della puntata.

E apriamo il tutto con il Sobillatore di New York Paul “promo d'oro” Heyman che è qui per darci una preview di quello che succederà a Night Of Champions. Prima arriverà l'ex campione con la sua stupida musica e i cori “let's go Cena” dei bambini, poi dallo stage giungerà il suo cliente, il Conquistatore, la Bestia Brock Lesnar, la gente potrà contestarlo quanto vuole ma Lesnar ci mostrerà che al confronto quel che è successo a SummerSlam non sarà stato niente. A questo punto il promo di Heyman viene interrotto da John Cena che si palesa nell'arena, controlla che i microfoni siano a posto e dice di “non riuscire a vedere” Brock Lesnar e domanda a Paul Heyman dove egli sia, ricordando ad Heyman che la settimana scorsa gli aveva detto che, in caso di assenza di Lesnar, sarebbe stato Paul a battersi contro di lui, l'avvocato prima sembra accettare per conto di Lesnar la sfida di Cena e annuncia in pompa magna il loro incontro per stasera, ma poi Brock non si presenta ed Heyman si mette a ridere di gusto all'ingenuità del bostoniano, Paul promette che Brock sarà qui stasera, su questo non ci piove, solo non alle condizioni di John, soddisfatto Heyman fa per andarsene ma Cena lo blocca dicendogli che Paul ha esattamente un'ora e mezza di tempo, ossia quando lo show sarà a metà della messa in onda, per portargli Lesnar, altrimenti lo prenderà a calci in culo senza neanche aspettare il main event, dopodiché blocca Heyman in una presa alla testa e lo accompagna personalmente verso lo stage finché i due non scompaiono dietro il titantron.

Mentre JBL si preoccupa delle condizioni di Paul Heyman, la grafica ci mostra che, ohibò, Roman Reigns e Seth Rollins si affronteranno stasera . . . eh?

Sul ring si palesa Chris Jericho, pronto ad un match contro Kane, a notare come il buon Chris si sia pentito della scelta di cambiare giacchetto e abbia riportato alla luce la vecchia giubba sbrilluccicante. Dopo la pausa pubblicitaria vediamo quel che è successo al povero Heyman ossia . . . venire rinchiuso nello spogliatoio di John Cena con Great Khali come guardia del corpo . . . andiamo avanti

Chris Jericho vs Corporate Kane (3/5)

Kane schiaffeggia Jericho e lo manda al tappeto con una Chop, ma poi Chris si aggrappa alle corde e fa cadere l'avversario fuori dal ring, da qui prima lo colpisce con un Dropkick in springboard e poi con un Crossbody fuori dal quadrato, tuttavia il terzo attacco viene intercettato da Kane che colpisce il canadese e lo riporta sul ring, qui Jericho torna a farsi valere con un Enzeguri kick ed un Dropkick basso, Kane riesce a riprendersi con una serie di prese di sottomissione e power moves ma Chris non pare seriamente in difficoltà, prova a rispondere con dei pugni ma un unico destro di Kane lo lascia stordito e vittima di una Sideslam, Kane decide a questo punto di salire su uno dei paletti ma si becca un Dropkick al volo di Y2J, i due si trovano a battagliarsi all'angolo e Kane riesce a caricarsi Jericho sulle spalle e a farlo cadere contro il palo d'acciaio, Kane decide di togliere una delle protezioni dall'angolo ma Y2J riesce ad evitare di sbatterci contro scivolando in basso, prova a chiudere Kane nelle Walls of Jericho ma questi si libera piuttosto velocemente, Kane prova una Chokeslam ma il canadese la converte velocemente in una DDT, tuttavia quando prova la Codebreaker si becca un Big boot in faccia dal (fu) Big Red Monster, Kane arriva addirittura a tentare una Tombstone ma fallisce, Jericho esegue un Running bulldog ed il Lionsault, evita la Chokeslam di Kane ed ecco che riesce a mandarlo a sbattere contro l'angolo precedentemente esposto, Kane è stordito e Y2J può così schienarlo

Vincitore: Chris Jericho

Mentre Chris si allontana trionfante, vediamo il povero Paul Heyman che cerca aiuto tentando di telefonare col cellulare.

Nel backstage, la mai troppo decantata Renee Young mostra a Roman Reigns il tradimento di Seth Rollins allo Shield (circa 3 mesi dopo il fattaccio, come ci ricorda la grafica), Reigns fa la faccia del “eh ma i booker non mi dicono mai nulla” e parla di come due anni fa è arrivato in WWE con due fratelli e adesso invece marcia da solo e questo per colpa di Seth Rollins, per questo intende punirlo con un'abbondante dose di pugni.

Torniamo sul ring per la resa di conti tra due atleti che si sono più volte stuzzicati in queste settimane

Bo Dallas vs Jack Swagger (with Zeb Colter) (2.5/5)

Da segnalare un coro “We bolieve” che parte gioioso e spontaneo, i due si combattono portandosi da un angolo all'altro del ring ed entrambi mettono a segno buoni colpi ma la mossa finale è per Dallas che connette una Short arm clothesline, Swagger cerca di reagire ma Bo con un Dropkick lo manda nuovamente al tappeto, Bo per un po' mantiene il controllo sull'Inspirational e connette anche una Sideslam ma Dallas risponde con una Neckbreaker e la sua serie di ginocchiate al tappeto, Bo si sente sicuro di sé e sale sul paletto, esclama “Bolieve” con tanto di mano al petto ma fallisce poi la mossa che si apprestava ad eseguire, Swagger può così vendicarsi del colpi subiti, vorrebbe eseguire la Swagger bomb ma Dallas scivola sull'apron e la evita, Swagger non si da per vinto e dopo un paio di tentativi riesce a chiudere Bo nella Patriot lock, nella quale Bo cede anche piuttosto velocemente

Vincitore: Jack Swagger

Festeggiamenti patriottici per il nostro caro Swagger mentre al tavolo di commento insinuano che egli abbia vinto il match in quanto abbia finalmente deciso di bolievere.

Dopo la pubblicità è tempo di Divas in un tag team match piuttosto particolare, infatti Paige e Nikki Bella dovranno fare squadra contro AJ Lee e Brie “theme song inesistente” Bella

Paige&Nikki Bella vs AJ Lee&Brie Bella (2/5)

Sono le gemelle Bella ad iniziare le ostilità ma la baldanza di Nikki sparisce subito, infatti questa fugge fuori dal ring dando subito il cambio a Paige che stende Brie con un calcio alto e poi le somministra le ginocchiate dall'apron (coretto per Brie, ebbene sì), la gemella che ha detto no al silicone prova a reagire ma Paige la prende in giro impedendole di dare il tag e usando la mano di Brie per mandare un bacio ad AJ, Brie finalmente si libera ma Nikki arriva alle spalle di AJ e la fa cadere dall'apron, Brie non può dare il cambio e finisce vittima della Rampaige

Vincitrici: Paige&Nikki Bella

Nikki si approfitta del risultato per caricarsi Brie in spalla e stenderla con la Rack attack, Paige saltella attorno al ring ed AJ inizia a fare lo stesso a bordo ring seguendola come un'ombra, Paige sembra non gradire tutto ciò e chiede ad AJ di smetterla, AJ obbedisce saltellando fino allo stage mentre Paige accarezza la sua cintura di campionessa.

Promo di Bray Wyatt sul gigante Golia e di come i giganti non siano scomparsi ma esistano ancora tra noi sotto forma delle piaghe del mondo, chi ci salverà dunque? Lui, lui si propone per affrontare il gigante Big Show, stasera stessa. Intanto Paul Heyman si trova ancora nello spogliatoio di John Cena e comincia a dare segni di squilibrio mentale (intanto si sente una voce di un deadman dal forte accento texano che lo informa che per prendere possesso di uno spogliatoio come si deve devi essere munito di una dozzina di lattine di birra e di una buona dose di tabacco). Tra una pubblicità e l'altra Heyman prende coraggio ed esce dallo spogliatoio per presentarsi a Great Khali dicendogli che deve assolutamente telefonare a Brock Lesnar o John Cena gli farà cose inimmaginabili, deve solo fare qualche passo fuori dato che dentro lo spogliatoio non c'è campo Khali in risposta lo blocca (con gran disappunto di Heyman, che è già la seconda volta che qualcuno lo tocca), gli prende il cellulare e lo calpesta per poi ricacciare il povero Heyman nello spogliatoio.

Big Show vs Bray Wyatt (with Wyatt Family) (2/5)

Big Show spedisce Bray all'angolo e questi scoppia subito in una risata disturbante (mentre qualcuno fa il verso della pecora ad Erick Rowan), Big Show continua ad infierire su Wyatt che non fa altro che ridergli in faccia, Bray con una rapida mossa riesce a bloccare un Big boot del gigante e torcergli la gamba così da portarlo al tappeto, qui connette una DDT e inizia poi a sfiancare Big Show con delle prese al collo dalle quali Big Show alla fine si libera con una Sideslam, la reazione del gigante viene interrotta dal Crossbody modificato di Bray che tuttavia decide di salire sul paletto per una mossa aerea, Bray viene afferrato al volo e fatto oggetto di una mossa di cui ora mi sfugge il nome (sembra un incrocio tra la Pepsi plunge di CM Punk e la finisher di Naomi), ciò porta Harper e Rowan ad intervenire e far scattare la squalifica

Vincitore: Big Show via DQ

I due adepti di Bray Wyatt tuttavia vengono sopraffatti dal gigante che li stende entrambi con una Double chokeslam, tuttavia Bray Wyatt se la ride sulla sua sedia a dondolo, come suo solito, invece di disperarsi.

Tocca a me disperarmi adesso, dato che si palesano sullo stage i miei campioni di coppia preferiti (e come no), con come tag team partner il buon Sheamus (così facciamo contento anche il buon Luca Grandi)

Usos&Sheamus vs Cesaro&Dust brothers (3.5/5)

Non fai in tempo a riprenderti dal vedere i fratelli Dust fare team con Cesaro che parte il match, Goldust e Sheamus sono i primi ad entrare sul ring e Goldust cerca di combattere la forza bruta dell'irlandese con la maggiore esperienza, in effetti Goldust evita un precoce tentativo di Brogue kick e si rifugia fuori dal ring, dove il fratellino Stardust lo accoglie miagolando (vedere per credere), il cambio viene dato proprio a Stardust il miagolante che tiene testa a Jey Uso che viene isolato all'angolo nemico subendo l'offensiva di tutti e tre gli heel, compreso Cesaro che si diverte a imitare Sheamus utilizzando i tamburi di guerra, per fortuna Jey riesce a dare il cambio a Jimmy che fa piazza pulita degli avversari prima di venire sorpreso da un Disaster kick di Cody R . . . pardon, Stardust, successivamente ritorna sul ring Cesaro che ci illude di una Cesaro swing per poi mutarla in uno Stomp sul più bello (heel vecchia scuola il buon Cesaro), Sheamus vedendo Jimmy in difficoltà vorrebbe dargli il tag e Cesaro si distrae a sbeffeggiarlo rischiando di lasciare Jimmy Uso libero di dare il tag, lo svizzero arriva anche a spintonare il campione degli Stati Uniti venendo sorpreso da un Back bodydrop, Goldust riesce a entrare nel ring e far cadere Jey Uso dall'apron ma non riesce ad impedire a Jimmy di dare il cambio a Sheamus, il quale esegue la Rollins senton su Stardust ed i tamburi di guerra su Cesaro, entrambi gli avversari si trovano fuori dal ring così Sheamus non perde l'occasione per attaccarli entrambi dal paletto, Stardust e Cesaro riescono a distrarre Sheamus che colpisce Stardust con il Brogue kick non accorgendosi che è Cesaro l'uomo legale, lo svizzero riesce a connettere la Neutralizer ma i fratelli Uso bloccano il conteggio e, tornati in azione, schienano Cesaro dopo la combo di Superkick e Supersplash

Vincitori: Usos&Sheamus

Dalla regia mi segnalano che la metà dello show di Raw è bella che passata da quindici minuti, a quanto pare Paul Heyman ha ottenuto una proroga, d'altra parte è pur sempre un avvocato.

Colpo di scena signore e signori! Nel kickoff di Night Of Champions vedremo il ritorno del Peep show di Christian con ospite Chris Jericho. Alleluja.

Stasera sappiamo che Mark Henry ha intenzione di chiamare a raccolta la nazione americana contro la Russia, staremo a vedere cosa succederà. Intanto Renee “senza paura” Young intervista Randy Orton mostrandogli il suo attacco a Chris Jericho, gli domanda perché lo abbia attaccato e Randy domanda perché mai non avrebbe dovuto farlo, promette che a Night Of Champions a Chris Jericho verrà finalmente offerto qualcosa, personalmente da lui, ossia la sconfitta più umiliante della sua vita.

Inquadratura su Great Khali che è ancora di guardia allo spogliatoio, che Cena è in ritardo di ventidue minuti circa. Finalmente il buon John si presenta bussando alla porta urlando “it's showtime!” in perfetto stile Pedobear, afferra Heyman per la testa e lo porta via fino al ring dove subito il pubblico inneggia alla presenza di Brock Lesnar, Cena si presenta al pubblico e dice che è arrivato il momento per Paul Heyman di fare la magia e far apparire una Bestia o John Cena farà magicamente sparire i denti di Heyman dalla sua bocca, Paul ribatte dicendo che allora tutte le stronzate sull'hustle, loyalty and respect sono, appunto, stronzate, John ha detto che non volterà mai le spalle alla Cenation, ma Heyman potrebbe essere la causa scatenante che farà uscire da Cena la Bestia che è dentro di lui, John non colpirà Heyman perché questo lo renderebbe un bullo, un qualcuno che Cena non vuole essere, Brock Lesnar è un bullo e Cena non vuole essere un bullo . . . ecco perché John Cena non potrà mai battere Brock Lesnar, Heyman gli suggerisce di lasciar fuoriuscire la rabbia che cela dietro la maschera di uomo modello e questo gli darà la forza di battere Brock Lesnar a Night Of Champions, Paul invita John a colpirlo più volte avvicinando la guancia e dicendogli che così si riprenderà quello che Lesnar gli ha tolto, i suoi genitori lo hanno cresciuto con dei valori che adesso lo stanno costringendo a non poter colpire Heyman nonostante se lo meriterebbe, ecco perché non può battere Brock Lesnar, John a questo punto gli ruba il microfono e definisce Heyman nient'altro che un ladro d'ossigeno e la feccia di questo mondo, mentre Heyman continua ad incitarlo a colpirlo con un sorriso perfido in faccia, ma John risponde di no, dicendo che ha messo in scena tutta questa pantomima sperando che Paul Heyman facesse comparire Brock Lesnar, ma la Bestia non c'è, c'è solo Heyman, che certo non si merita lo spreco del suo tempo o dei suoi pugni, Paul tuttavia ci tira fuori la battuta sulla madre di Cena (che va sempre bene) e si becca uno spintone da Cena che lo fa finire fuori dal ring, è a questo punto che Brock Lesnar si palesa sullo stage, il WWE World Heavyweight Champion si avvicina al ring con un sorriso beffardo e vi gira intorno aiutando Paul Heyman a rialzarsi in piedi, John Cena lo invita a farsi avanti, Lesnar tuttavia sembra intenzionato ad andarsene, si toglie la cintura di campione dalla vita ma solo per mettersela sulla spalla, fa alcuni passi indietro e poi torna sui suoi passi, da la cintura ad Heyman, sale sull'apron e alla fine i due arrivano a collidere al centro del ring dove Lesnar esegue un German suplex su Cena, John rimane a lungo a terra ma poi riesce a rialzarsi e ad attaccare Lesnar gettandolo contro le barricate, i due finiscono col lottare a terra ed un gruppo di uomini della sicurezza arrivano a dividere i due, Cena viene trattenuto da una mezza dozzina di persone mentre Brock Lesnar e Paul Heyman se ne vanno, John urla a Brock che si vedranno domenica sera, Lesnar in risposta gli manda un sorriso quasi compiaciuto e se ne va, John non perde l'occasione di posare vittorioso sul ring, da solo.

Torniamo sul ring ed è tempo di un altro Divas match

Naomi vs Cameron (1/5)

Cameron in versione poliziotta sexy per la parte di sopra e scolaretta giapponese per la parte di sotto, Naomi continua a sembrare una cavallerizza daltonica, ad ogni modo Naomi finisce spedita giù dall'apron da Cameron che poi cerca di strangolarla con le corde, Suplex (fatto male) di Cameron che va a segno con lo Split leg legdrop ma la schiena dalla parte sbagliata, prova allora con una presa di sottomissione, una lunga presa di sottomissione dalla quale Naomi prova a liberarsi ma Cameron mantiene il controllo della situazione, alla fine Naomi blocca Cameron all'angolo, tenta un roll up e quando ci riesce chiude velocemente Cameron nella sua nuova presa di sottomissione facendo cedere l'avversaria

Vincitrice: Naomi

Nota: per la nostra sanità mentale, non fate più condurre i match a Cameron.

Dopo la pausa pubblicitaria continua la faida tra superstar e controfigure che fa sorridere grandi e piccini

The Miz&Damien Mizdow vs Dolph Ziggler&R-Ziggler (2.5/5)

Geniali al tavolo di commento a dire che per distingure Dolph e Truth basta guardare chi ha il titolo Intercontinentale alla vita. Simpatici. Cominciano Dolph e Mizdow e Ziggler attacca Mizdow al volto indicando poi Miz con fare minaccioso, lui e R-Ziggler connettono poi un Elbow drop in stereo sugli avversari (peccato che R salti mentre Dolph no, ripassate il copione ragazzi), Miz si prende il tag e le cose cominciano a farsi difficili per R-Ziggler che viene colpito irregolarmente da Mizdow mentre l'arbitro è distratto, poi Miz e Dolph Ziggler cominciano a battibeccare separati dalle corde del ring, alla fine Dolph riesce ad entrare in gioco e connette velocemente la Famouser ma sfortunatamente Mizdow interrompe lo schienamento, i due heel provano ad attaccare Ziggler assieme ma Miz colpisce per sbaglio Mizdow con un pugno, Dolph da dietro connette la Zig-zag e schiena la star di Hollywood

Vincitori: Dolph Ziggler&R-Ziggler

Festeggiamenti per i face mentre al tavolo di commento si discute ancora su chi sia l'uno e chi sia l'altro.

Seth Rollins viene intervistato nel backstage (non da Renee Young), Mr Money In The Bank esegue una calzante imitazione scimmiesca di Roman Reigns definendolo un incrocio tra un gorilla, un samoano e un rinoceronte (roba che l'uomo-orso-maiale di Al Gore al confronto impallidisce), lui ha creato Roman Reigns e stasera lo distruggerà.

La grafica ci mostra un incontro tra gli Usos e Big Show contro la Wyatt Family per SmackDown.

All'improvviso dallo stage scende Roman Reigns per il main event e io penso a Mark Henry che non si è fatto vedere domandandomi che cosa signficassero quei video sul “chiamare a raccolta l'America”, forse sto invecchiando, forse è solo il sonno. Ad ogni modo, il main event è servito

Seth Rollins vs Roman Reigns (3/5)

Pochi scambi di colpi tra i due e Rollins fugge fuori dal ring riuscendo ad utilizzare le corde contro Reigns, tuttavia Roman si riprende in fretta e chiude Seth all'angolo per poi scaraventarlo a terra dall'altra parte, Short arm clothesline e tentativo di Samoan drop che viene evitato da Rollins che nuovamente tenta la fuga fuori dal ring, ma questa volta Reigns lo afferra al volo gettandolo contro le transenne e poi oltre il tavolo di commento, Rollins riesce a tornare in controllo utilizzando la Da shoutout (o almeno a me piace pensare che sia un tributo al buon vecchio JTG), fallisce un tentativo di Suplex ma evita il Dropkick dall'apron di Reigns e colpisce al volo il samoano con un Suicide dive, Roman si riprende con una serie di Clothesline e poi con la sua Sideslam modificata, così può finalmente connettere anche il Dropkick e il Superman punch, tuttavia Rollins evita la Spear e per poco non schiena l'avversario con un Enzeguri al volto degno del miglior Del Rio (che Rollins a usare le mosse dei licenziati c'ha preso gusto), Seth prova a salire sul paletto ma Reigns lo precede e i due cominciano a lottare sulla terza corda, alla fine è Seth che si carica Reigns sulle spalle ed esegue la Turnbuckle powerbomb, peccato che sul finale fallisca la Curb stomp e si becchi una Spear dal nulla

Vincitore: Roman Reigns

Al tavolo di commento trovano giusto ricordare che questi due si affronteranno anche a Night Of Champions

Dopodiché . . . questo non era il main event, colpo di scena signore e signori! Colpo di scena! Nel main event vi sarà nientemeno che Mark Henry!

Infatti dopo la pubblicità il buon Michael Cole sale sul ring per annunciare in pompa magna Mark Henry, con un ring addobbato a stelle e strisce per l'occasione, cori USA a profusione per l'ex atleta olimpionico, Michael Cole gli domanda cosa ne pensi delle cose brutte e cattive che Lana e Rusev hanno detto sull'America e Mark risponde che ciò lo fa sentire arrabbiato (ma va?), negli anni 90 non poté competere alle Olimpiadi per un infortunio, ma arriva per tutti una seconda possibilità, Henry promette che a Night Of Champions tapperà la bocca a Lana e Rusev, non può permettersi di deludere tutti noi tifosi che in questo momento stiamo sventolando le bandiere americane; il prossimo argomento sono i tweet anti americani di Lana, Lana critica la poca libertà di parola americana ma Henry, lesto, la paragona a quella russa, molto più restrittiva, non fai in tempo a dire mezza parola sulla Russia che sullo stage si palesano Rusev e Lana, che subito intima a Mark Henry di tacere ma Henry vuole che sia Rusev a metterlo a tacere, se ci riesce, Lana tira in ballo i “fatti”, ineluttabili, che l'America ha il brutto vizio di evitare, ad esempio Mark Henry nel 1992 è stato sconfitto alle Olimpiadi mentre la Russia in quell'occasione prevalse grazie a tale Aleksandr Kurlovich, Mark Henry ha testato con mano la superiorità degli atleti russi e in cuor suo sa bene di essere inferiore a Rusev, così come il Presidente Obama che se la fa sotto solo a sentir nominare il grande leader Vladimir Putin, la storia si ripeterà e Night Of Champions Henry soccomberà a Rusev; alla fine Mark Henry prende il microfono e chiama a raccolta il popolo americano prima che Rusev lo attacchi, il pubblico è tutto con Henry che riesce a gettare Rusev a terra ma viene steso poi da un calcio, Rusev prova a chiudere la Accolade ma Mark Henry reagisce e si libera eseguendo una Powerbomb sul bulgarusso e ricacciandolo fuori dal ring, chiudendo la puntata sventolando la bandiera americana.

smileyCosa mi è piaciuto: puntata scorrevole che continua a portare avanti tutti i feud senza trascurarne nessuno e senza azioni frettolose, salvo poi il solito tag team match per unire feud dei titoli di coppia con un titolo secondario a caso, carino l'opener e divertente il match con le controfigure. John Cena si è preso la sua rivincita perciò adesso a NOC può prenderle come si deve. Mark Henry nel main event è un'autentica gioia, perdonatemi.

cryingCosa non mi è piaciuto: Rollins vs Reigns già fatto a una settimana da NOC con vittoria pulita di Reings. Perché? L'ultima volta che ho visto un match di un PPV buttato così è stato Del Rio vs Christian. Cameron deve trovarsi un altro lavoro, indossatrice per i completini dei film porno ad esempio. Comparsa di Brock Lesnar al limite del trasparente ma immagino che per non danneggiare troppo nessuno dei due non si potrebbe fare altrimenti. I cori per Brie Bella sono un insulto al wrestling passato, presente e futuro. Big Show contro Bray Wyatt? Really?

sadConsiderazioni generali: per essere la puntata di Raw pre PPV mi aspettavo qualcosa di più, paradossalmente qualche segmento parlato in più tra i vari wrestler coinvolti nei feud e meno azione, cosa che prima di un PPV ci sta senza che nessuno gridi allo scandalo. Per avere un quadro completo dovremo comunque aspettare Main Event ed i tapings di SmackDown. Nel complesso puntata guardabile, ma mancano ancora i match di alto spessore e chi riesce a tenerti incollato allo schermo per dieci minuti solo con un microfono in mano, che Paul Heyman non può mandare avanti la baracca da solo.

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

Voto alla puntata: 6.5

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname