Monday Night Raw vi da il benvenuto da Hartford, Connecticut, per la puntata dedicata al Superstar Shake-up. Alla tastiera, Ysmsc!

No, non sono stata draftata pure io, diciamo che ho colto l’occasione per salutare qualche amico in partenza, leggete il report e capirete

Ci accoglie in pompa magna il buon Kurt Angle, che riesce appena a comunicarci l’inizio del superstar shake-up che viene interrotto da . . . Sunil Singh! Che introduce il nuovo membro del roster di Raw, ex WWE Champion, attuale campione USA, il Signore dei Sith, il Maharaja, (Heil!) Jinder Mahal

Partiamo malissimo, per la sottoscritta questo è un vero colpo al cuore

(Heil!) Jinder raggiunge Angle sul ring e si complimenta con lui per averlo voluto a Raw, in questo modo Raw continuerà ad essere l’A show, anche se avrebbe voluto essere scortato nell’arena in Limousine, dato che è già la migliore superstar di Raw, questo è il suo regno e si aspetta lo stesso trattamento riservato all’altro campione, Brock Lesnar, anzi, non se lo aspetta, lo pretende, Angle risponde che può mandare i suoi suggerimenti alla sua mail, KurtAngle@noway.com. Kurt dice che non gl’interessa come funzionino le cose a SmackDown, a Raw il valore si dimostra sul ring, perciò se Jinder crede di essere il migliore allora che lo dimostri in un match con il suo titolo in palio, proprio adesso! E il suo sfidante sarà . . . Jeff Hardy!

E si parte, così, senza neanche aspettare la pubblicità

United States Championship match Jinder Mahal(c.)(with Sunil Singh) vs Jeff Hardy (3 / 5)

Mahal è alquanto adirato e sfoga la sua ira su Jeff, che tuttavia gli tiene testa e lo manda fuori ring con un Dropkick, poi gli si lancia contro. Arriva la pubblicità e al termine della quale scopriamo un Jinder in controllo del match con una presa alla testa, Jeff resta intrappolato per qualche minuto, prova a liberarsi ma viene lanciato contro le corde, Mahal poi infierisce su di lui con una serie di ginocchiate; Jinder sembra avere il match in pugno e si fa beffe dell’avversario, tenta un Super back suplex ma viene spinto via e Jeff connette la Whisper in the wind, già che c’è colpisce pure Sunil Singh e poi passa al contrattacco, arriva a tentare la Twist of fate, ma Mahal lo spinge via e va di ginocchiata al volto, solo due tuttavia per il Maharaja, che rincara la dose con un Big boot, ma è sempre conto di due. Mahal sta perdendo la pazienza, si carica Jeff per una Lumber check, ma Jeff la ribalta in uno schienamento, Jinder si rialza in tutta fretta, si becca la Twist of fate e non può che soccombere alla successiva Swanton bomb

Vincitore e New United States Champion: Jeff Hardy

Ingiustizia, tremenda ingiustizia, non si tratta così il Sommo Maharaja

Nel backstage, Ricamina Young intervista Jinder, che ovviamente denuncia la somma ingiustizia di cui è stato vittima, ma viene interrotto dal trenino di No Way Josè, che gli dice di non prendersela e si porta pure via Ricamina a suon di piroette . . . ok, andiamo avanti

Si passa ad un match femminile, per la rivalità che attualmente pare la più mal sfruttata dell’anno assieme a Nakamura/Styles: fa il suo ingresso Bayley, con una pettorina inguardabile, poi arriva Sasha, che pareggia il cattivo gusto col suo costume a fantasia galassia

Bayley vs Sasha Banks (1,5 / 5)

Partiamo malissimo(x2) con un botch di Bayley che intrampola sulle corde, ma le due si riprendono abbastanza bene. La tensione fra le due si sente e volano parole grosse; Sasha approfitta della pubblicità per chiudere l’avversaria in una presa, Bayley si libera spingendola all’angolo, poi connette una Jawbreaker, le due si danno battaglia anche sull’apron, dove ad uscire vincitrice è la Banks che va di ginocchiata dal paletto, ma è solo due per lei, Sasha comincia a urlare di essere migliore di Bayley e la schiaffeggia, parte uno scambio di schiaffi e pugni tra le due, al termine del quale Bayley viene chiusa nella Banks’ statement, ma le due vengono attaccate da . . . la Riott Squad!

Vincitrice: No contest

La Riott Squad mette fuori gioco prima Sasha, poi Bayley, in tutto ciò io son contenta che non dovrò più sorbirmi l’attire nonsense di Liv Morgan

Pubblicità, poi si passa a un match tra tag team, ossia il rematch tra Heath Slater&Rhyno e gli Authors Of Pain . . . che hanno droppato Paul Ellering, ora ditemi voi se una non si deve inc****re

Slater&Rhyno vs AOP (s.v.)

Slater&Rhyno attaccano subito gli avversari, dimostrando una certa grinta e voglia di rivalsa, ma appena Slater si trova da solo viene sopraffatto da Rezar, che gli lancia addosso anatemi in lingua Albano-turco-ottomana, Slater riesce a dare il cambio a Rhyno che mena come un fabbro, ma non è abbastanza per sopraffare gli AOP, che di lì a pochi secondi lanciano Slater fuori ring e finoscono l’ex ECW con la Last chapter

Vincitori: AOP

Dopo la pausa, ci accolgono il Magnifico Miz ed il Miztourage, per una nuova puntata di MizTV, qui fra noi per presentare uno dei nuovi arrivi da SmackDown, anzi, “i” nuovi arrivi, dato che si tratta di Sami Zayn&Kevin Owens!

Mentre i Kemi fanno il loro ingresso e si abbracciano saltellando con Miz&Soci, al tavolo di commento si discute di come i Kemi non fossero tecnicamente membri del roster di SmackDown e che nessuno dei due ha vinto il match valido per un posto nell show. Ad ogni modo, The Miz è felicissimo dell’arrivo dei Kemi, definisce il suo gruppo adesso migliore dell’NWO e degli Avengers, promettendo che insieme trasformeranno Raw a loro immagine e somiglianza

Ma! Ma arriva Kurt Angle, il quale non sembrava informato dell’arrivo dei Kemi, ma a quanto pare è arrivata un’email che recita come i due abbiano provato di essere degni di Raw e che sarebbe un errore lasciarli scappare, perciò sono stati messi sotto contratto, la mail arriva direttamente da Stephanie McMahon, che è l’executive commissioner di Raw, perciò Angle non può farci proprio un bel niente! Kurt viene perculato dal quintetto, lui la prende bene, dando il benvenuto ai Kemi e il suo saluto a The Miz, il quale è stato espressamente richiesto a SmackDown da Daniel Bryan! Miz rimane basito(F4) e protesta, dice che così SmackDown surclasserà Raw in ogni aspetto adesso che lui e il Miztourage ne fanno parte, Kurt lo ferma e gli dice che Axel e Dallas resteranno a Raw e che Miz se ne andrà tutto solo; ma Kurt non è così cattivo, da a Miz un match d’addio, sarà un cinque contro cinque, ossia il quintetto sul ring contro Strowman, Rollins, Bàlor, Lashley e una nuova superstar che sarà rivelata più tardi, il GM ha parlato e Kurt lascia il gruppo a fare i conti con la pessima notizia

E passiamo al prossimo match, che determinerà chi andrà a sfidare i The Bar per i vacanti titoli di coppia, prima del loro ingresso possiamo goderci un mini promo in bianco e nero di Bray Wyatt e Woken Hardy, nel senso che uno è vestito di bianco e l’altro di nero

The Revival vs Bray Wyatt&Woken Hardy (2 / 5)

Anche al tavolo di commento non si capacitano di come quei due adesso siano un tag team, ma a quanto pare i miracoli accadono. L’eccentricità del team mette in difficoltà i Revival, che per la prima parte del match subiscono soltanto, finché non riescono ad isolare Matt Hardy all’angolo. La fase di dominio dei Revival è ben studiata e piacevole da vedere, mettono sempre quel paio di cose insolite che li rendono un team diverso dagli altri; ad ogni modo, avviene un doppio tag, Bray Wyatt picchia sodo Dash Wilder, lo stende con la Uranage e prepara la Sister Abigail, Dawson prova a intervenire ma viene colpito dalla finisher di Wyatt, mentre Matt Hardy si prende il tag ed esegue una Twist of Fate con l’aiuto di Bray

Vincitori: Bray Wyatt&Woken Hardy

Saranno dunque loro ad affrontare i The Bar a Greatest Royal Rumble, all’evento scopriremo chi saranno i nuovi campioni di coppia

Video musicale molto emotional che ci ricorda il ritorno dei PPV interbrand . . . ma che capelli ha Dolph Ziggler nel suddetto video?

Cambio scena. Nel backstage, i The Bar vengono raggiunti dai Breezango, a quanto pare i Fashion Police sono stati trasferiti in un nuovo distretto: il duo appioppa subito una bella multina ai The Bar per oltraggio al fashion, ma a quanto pare non hanno idea dell’esistenza del Kilt come indumento

Cambio scena. Dopo un recap dell’attacco di Ronda Rousey a Stephanie McMahon, ci spostiamo nell’ufficio del GM, dove Kurt Angle sta discutendo proprio con Ronda, li raggiunge Natalya, fresca fresca di draft, Ronda è felicissima e abbraccia la sua amica e compagna di allenamenti, Nattie ha un match stasera e ha intenzione di cominciare il suo percorso a Raw dimostrando di essere la migliore . . . o la seconda migliore, rettifica, sorridendo a Ronda

Cambio scena. Torniamo sul ring per un altro match femminile, la nuova arrivata Ember Moon se la vedrà con Mickie James, mentre Nia Jax starà al tavolo di commento, anche l’ex campionessa Alexa Bliss avrebbe dovuto raggiungerla, ma non si è presentata

Ember Moon vs Mickie James (2,5 / 5)

La veterana Mickie si dimostra un’avversaria da non sottovalutare, ma Ember tira fuori una serie di manovre che la mettono in difficoltà, Mickie riesce a far cadere Ember dal paletto, mentre appare la Goddes Alexa, in teleconferenza, che da’ della bulla a Nia e non le darà la soddisfazione di poterla attaccare, un triplo rigiro carpiato della frittata insomma. Tornando al match, si dimostra un conflitto molto dinamico, pochissimi momenti morti e tanti scambi di prese e mosse da parte di entrambe, che vede infine prevalere Ember Moon con la combo di Splash all’angolo ed Eclipse

Vincitrice: Ember Moon

Cambio scena. Negli spogliatoi, i Kemi stanno cercando di studiare un piano d’azione, ma vengono interrotti da The Miz che vuole più informazioni su Shane McMahon, i Kemi gli suggeriscono di concentrarsi sul match di stasera, Miz chiama a raccolta il Miztourage e ricorda a tutti che stasera sarà la sua season finale e dovrà essere imperdibile

Cambio scena. Si torna nell’arena dove sta venendo pubblicizzata la Make a Wish, quando all’improvviso fa il suo ingresso . . . Dolph Ziggler!

E un altro colpo al cuore, avanti così

Ziggler prende un microfono e dice che un sacco di cose sono rimaste le stesse e un sacco sono cambiate, lui ruba ancora lo show ed è ancora il migliore di tutti, ma una cosa è cambiata e cioè . . . arriva il Titus Worldwide, O’Neil da il bentornato a Ziggler, il trio lo raggiunge sul ring e O’Neil prova a convincere Er Pomata ad unirsi a loro, avrebbero bisogno di una superstar come lui, Dolph ringrazia ma dice che prima che lo interrompessero stava per dire che non è tornato a Raw da solo

Detto ciò, il Worldwide viene attaccato da . . . Drew McIntyre! Direttamente da NXT il Prescelto si allea con Ziggler per mettere al tappeto Titus e Apollo, con quest’ultimo che si prende una combinazione di Zig-zag e Claymore. Much stuff signore e signori, much stuff

Dopo la pausa, fa il suo ingresso Roman Reigns, accolto da una leggerissima dose di fischi, che quasi sovrasta il suo promo: Roman dice che è qui ancora una volta, che ancora Lesnar non è a Raw, che ancora si affronteranno, ma stavolta sarà uno Steel cage match e al termine del quale lui sarà un quattro volte campione

Irrompe sulla scena Samoa Joe, giusto un pelo più tifato dell’avversario, se ne resta sullo stage e dice che Roman è bravo a far notare come sia sempre presente al lavoro, ma è meno bravo a portare a termine i compiti, Lesnar lo ha battuto ogni singola volta che si sono affrontati, ma Roman è troppo stupido per comprendere quale sia il suo posto e continua a provarci, perciò ha bisogno che qualcuno glielo faccia capire con le cattive, a BackLash lo batterà una volta per tutte, ma prima vuole ricordargli cosa Lesnar gli ha fatto

Parte un recap di tutte le mazzate subite a causa di Lesnar, Roman lo osserva e commenta che adesso è Joe a dovergli mostrare cosa può fargli, Joe inizialmente sembra accettare il confronto, ma poi se ne va dicendo che lo affronterà alle sue condizioni, a BackLash

Dopo la pubblicità, arrivano le Absolution (con ancora la theme song di Paige), a combattere sarà Mandy Rose contro la neo draftata Natalya

Mandy Rose(with Sonya DeVille) vs Natalya (1,5 / 5)

Mandy grida in faccia a Natalya che la schiaffeggia, la canadese la risponde mandandola al tappeto e fuori ring, qui si distrae a controllare i movimenti di Sonya e non si avvede di una ginocchiata di Mandy, la Rose prosegue l’offensiva con una serie di calci e una variante della Abdominal stretch, Nattie si libera di prepotenza, Mandy tenta una seconda ginocchiata, ma viene afferrata al volo e chiusa nella Sharpshooter

Vincitrice: Natalya

Sonya DeVille attacca Nattie alle spalle, ma in soccorso della canadese arriva nientemeno che Rowdy Ronda, che fa arretrare le Absolution, quand’ecco che a Sonya manca la voglia di vivere e decide di affrontare Ronda faccia a faccia, peccato che Ronda le assesti una veloce combo di pugni e la mandi a terra in tempo zero con un placcaggio

Dal nulla parte un promo del nuovo draftato da SmackDown, si tratta nientemeno che di . . . Baron Corbin . . . Er Paletta . . . il mio Paletta. E il coltello si rigira nella piaga, sempre più a fondo, sono a rischio dissanguamento. Ma passiamo a un altro match e vediamo di superare il dolore

Breezango vs The Bar (2 / 5)

Fandango ruba la giacca di Cesaro, così per gradire, lo svizzero non la prende bene e lo colpisce, prova a schienarlo con un Sunset flip ma Fandango resta in piedi ancheggiando, Breeze si prende il tag ma viene subito colpito da un Uppercut, Prince Pretty subisce l’offensiva avversaria, incassa colpi su colpi ma non cede, Sheamus commette l’errore di colpire anche Fandango all’angolo, questi si vendica facendolo cadere dall’apron un attimo prima del tag a Cesaro, che viene sbilanciato da Breeze e schienato di roll up

Vincitori: Breezango

Good luck guys, I’ll miss you

Cambio scena. Ricamina Young intervista Elisa nel backstage, il quale si prende un pop alla sua catchphrase nonostante abbia insultato la città di Hartford e tutti i suoi abitanti (genio), poi promette a Bobby Lashley serie ripercussioni se oserà interromperlo ancora, prova a suonare qualche nota a Renee, ma Ricamina dimostra di non apprezzare la buona musica e ri da la linea alla regia, ingrata

Dopo l’annuncio del ritorno di Brock Lesnar a Raw per settimana prossima, siamo giunti al main event: fanno il loro ingresso i Kemi, Miz e il Miztourage, poi nell’ordine Braun Strowman, Finn Blue Bàlor, Bobby Lashley, Seth Rollins, tutti giusto un pelo over col pubblico, infine l’ultimo membro del team che si rivela essere . . . O’Conte Cattivo, Bobby Roode

Nulla, non mi è rimasto più nulla, la mia vita di reporter non ha più senso di esistere, a SmackDown dovranno farmi il miracolo o io do ufficialmente le dimissioni

Ten men tag team match Kemi&Miz&Miztourage vs Braun Strowman, Finn Bàlor, Bobby Lashley, Seth Rollins&Bobby Roode(sigh) (3 / 5)

Descrivere questi match non è mai facile, dato che succedono una gran quantità di cose in troppo poco tempo. Detto questo, i buoni partono bene, mentre il pubblico chiede a gran voce l’entrata di Strowman, Bàlor sta per accontentarli ma viene spinto all’angolo nemico, riesce a liberarsi e da il tag a Lashley, che mette a segno una serie di colpi, compreso un Vertical suplex, poi schianta Miz contro i suoi compagni di team. Pausa e barbatrucco pubblicitario, gli heel sono nuovamente in vantaggio, stavolta a subire è Rollins, che si becca anche gli Yes! Kick, di Miz, mentre il Miztourage va a disturbare i suoi compagni all’angolo, i Kemi vengono attaccati da Strowman, mentre sul ring a prendersi il tag è Roode, il quale tenta la Glorious DDT su Curtis Axel, questi la evita e da nuovamente il cambio a Miz, che fallisce un tentativo di Figure 4 e si ritrova faccia a faccia con Strowman che si è preso il tag, Miz cerca di fuggire ma viene afferrato e steso con una Chokeslam, il Miztourage prova ad intervenire e riescono a far sbattere Strowman contro l’angolo, ma vengono poi rispediti fuori ring, innescando una serie di colpi a catena tra tutti i componenti dei team. Gli uomini legali restano Strowman e Miz, il Magnifico connette dei Dropkick all’angolo, ma viene steso proprio da un Dropkick di Strowman, Miz si trascina al suo angolo per il tag, quand’ecco che Axel e Dallas si rifiutano di dargli il tag! Miz rimane tutto solo sul quadrato, osserva i suoi compagni andarsene, poi Strowman lo afferra e lo finisce con la Running powerslam

Vincitori: Team face

E con questo tradimento, sul cadavere di un The Miz pronto a finire tra le fauci di Daniel Bryan, si chiude questa puntata di Raw, la prima dedicata al Superstar Shake-up

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname