Addio al Performance Center. Oggi vi raccontiamo un piccolo pezzetto di storia della WWE, in quanto oggi si chiude il lunghissimo ciclo di show prodotti all’interno del Performance Center, dato che da venerdì prossimo a SmackDown ci sposteremo nell’avveniristico ThunderDome.

L’episodio di oggi si apre come si era aperto quello della settimana scorsa, rivediamo Ric Flair massacrato da Randy Orton e quindi Drew McIntyre che esprime solidarietà a Flair per quanto accaduto. Un po’ noioso a dire il vero. Ma mentre Drew parla succedono cose strane, appaiono dei replay di Rollins e Dominik e le immagini glitchano. La camera passa al camion della regia dove scopriamo che i membri della Retribution stanno cacciando lo staff e  spaccando tutta la costosissima attrezzatura, costringendo la crew all’interruzione delle trasmissioni. Questo si che è figo. Peccato che nel corso della puntata non vedremo più nulla in merito.

BACKSTAGE: i wrestler sono riuniti e stanno discutendo di quanto accaduto. Li raggiunge Drew McIntyre e cominciano a parlare della Retribution, arriva anche Seth Rollins che se la ride, dicendo che capisce cosa sta cercando di fare Drew ma che il leader dello spogliatoio è lui. Comincia a circolare la voce che Rey Mysterio sarà a Raw questa sera ma Rollins è scettico. McIntyre chiede a Rollins se questo scetticismo non sia dettato dalla paura, ma Rollins nega. L’atmosfera si scalda, Murphy e McIntyre vengono quasi alle mani ma alla fine il gruppo riesce ad evitare che la discussione degeneri.

Siamo sul ring dove vediamo MVP in giacca e cravatta accompagnare gli altri due membri degli Hurt Business. MVP sfida la retribution a farsi viva. MVP fa delle ipotesi concrete: nella vita tutto gira intorno ai soldi. Chi beneficia di più delle azioni della Retribution? Se seguiamo le tracce troveremo Apollo Crews e la sua banda: Cedric Alexander, Ricochet e Mustafa Ali. Sappiamo che la Retribution si è presentata proprio quando lui sfidava Apollo per il titolo degli Stati Uniti. Non è una coincidenza. Tutto è stato pensato per permettere ad Apollo di rubargli il titolo, quel titolo per cui ha speso migliaia di dollari. Arriva Apollo che ovviamente nega. Crews sfida Shelton Benjamin in un match e se vincerà sia Benjamin che Lashley non potranno stare a bordo ring a SummerSlam. Inspiegabilmente MVP accetta, cosa che non ha troppo senso visto che ha solo da perdere.

Match 1: Apllo Crews vs Shelton Benjamin (w/ MVP e Bobby Lashley)

Match folle perché vediamo pochissimi secondi. Il match va avanti giusto un paio di minuti dopo il ritorno dalla pubblicità ma mentre Benjamin sembra sul punto di effettuare una manovra decisiva, arrivano R-Truth e Tozawa impegnati nella loro infinita faida. R-Truth sta scappando e per farlo attraversa il ring, lo stesso fa Tozawa, distraendo Benjamin. Crews ne approfitta e schiena Benjamin.
Vincitore: Apollo Crews

UFFICIALE: Shelton Benjamin e Lashley saranno banditi da bordo ring a SummerSlam

Dopo il match gli Hurt Business si accaniscono su Crews ma arrivano Alexander, Ricochet e Ali a salvare il campione degli Stati Uniti. Lashley fa comunque una buona figura in quanto per staccarlo da Crews ci vogliono ben 3 uomini. Dopo che la disputa è ormai estinta c’è un altro colpo di scena. R-Truth passa di nuovo vicino al ring per sfuggire a Tozawa ma stavolta Benjamin trova il modo di trarne vantaggio. Calcione ad R-Truth e schienamento.

UFFICIALE: Shelton Benjamin è di nuovo campione 24/7

Intanto MVP riprende il microfono e sfida la crew di Apollo (lol) in un 6-men elimination tag team match in cui Apollo farà squadra con due dei suoi compari, vedremo più tardi chi dei 3.

BACKSTAGE: c’è di nuovo la bellissima Demi Burnett del programma USA The Bachelor. Angel Garza la sta corteggiando con a sua classica rosa ma arriva Ivar dei Viking Raiders che la invita a Raw Underground e gli da una coscia di tacchino. Inoltre, viscidamente, ricorda a Demi che Angel Garza è solito avvelenare gli alimenti, cosa che scatena l’indignazione della ragazza. Angel si arrabbia e sfida Ivar ad un match, buttando il cosciotto per terra. Ivar allunga la mano e gli arriva un altro cosciotto di tacchino, che dona nuovamente a Demi mentre accetta la sfida. I due se ne vanno e Demi rimane con una coscia di tacchino ed una rosa tra le mani.

Match 2: Ivar (w/Erik) vs. Angel Garza (w/Zelina Vega, Andrade)

Particolare da notare: la WWE salta anche queste due entrate. Match potenzialmente molto figo considerando le abilità dei due contendenti. In effetti lo spettacolo è di buon livello. Ivar domina la prima parte. La svolta del match arriva grazie ad un intuizione di Garza che cerca rifugio a bordo ring da Zelina. Ivar esita e scende dal ring per continuare ad attaccare l’avversario e riportarlo sul ring. La presenza di Andrade a bordo ring distrae Ivar che si lascia colpire al volto da un calcio di Garza mentre risale dal ring. In questo modo Angel Garza ha facile gioco nel colpire con uno standing double stomp ed effettuare lo schienamento.

Vincitore: Angel Garza

BACKSTAGE: La sorridente Demi è insieme ad Angelo Dawkins, Garza sul ring è pazzo di gelosia. Dawkins dice che la conduttrice gli ha chiesto informazioni sia su Angel che su Ivar. Se su Ivar ha tante buone cose da dire (mostra la maglietta dei Vichinghi sotto la tuta) di Angel sa solo dire che gli piace indossare tutine di velluto anche d’estate.

Nello stage principale Samoa Joe dal tavolo di commento parla con Zelina e Andrade e spiega loro che mentre la sicurezza cercava prove per scovare la Retribution, hanno scoperto un filmato molto interessante. Sembra che possa essere qualcosa riguardante l’avvelenamento di Montez Ford. Stranamente l’idea sembra cogliere di sorpresa sia Zelina che Andrade, che sembrano sinceramente scioccati. Se ne vanno mestamente nel backstage.

BACKSTAGE: Angel Garza raggiunge Dawkins nel backstage per provare a riconquistare Demi ma arrivano prima Zelina e Andrade, poi anche Charly Caruso, che mostra loro il filmato. Il filmato in realtà riguarda Zelina che sembra mettere qualcosa nel bicchiere di Montez Ford. Tutti sono sotto shock. Zelina nega tutto, dice che il video non dimostra nulla, non si vede nulla a parte il suo mantello e accusa Charly di star complottando contro di lei. Dawkins mette a tacere Zelina e sfida i due, arriva anche Ford che si unisce al casino e insieme attaccano Andrade e Garza costringendoli alla fuga.

Match 3: Natalya (w/Lana) vs Mickie James

Il match non è particolarmente significativo, quando invece lo è l’intervento di Seth Rollins. Il messia del lunedì sera ha ancora il dente avvelenato per l’atteggiamento di Joe di qualche settimana fa a difesa del suo collega ma soprattutto vuole sapere come fa ad essere certo che Rey Mysterio sarà a Raw. Intanto sul ring Mickie James perde per Count out.
Vincitrice: Natalya

Mickie James interrompe comunque le celebrazioni social di Lana e Natalya colpendo Lana con uno spinning Kick.

Seconda ora

Le Golden Role Models solo sul ring per un match ma prima fanno un discorso. Dicono che sono stanche e hanno bisogno di una pausa perché da campionesse di tutto devono partecipare a tutti gli show. Le due scherzano sul fatto di dover affrontare entrambe Asuka a SummerSlam, chiedendosi in che ordine affrontarle. Poi ridono su chi potrebbero essere le loro avversarie per i titoli di coppia a Payback. Mentre le due scherzano irrompono Shayna e Asuka.

Match 4: WWE Women’s Tag Champions Sasha Banks and Bayley vs. Asuka and Shayna Baszler

Dopo una serie di match ultra rapidi, finalmente un buon match con oltre 10 minuti di tempo a disposizione e 4 delle migliori interpreti in circolazione. Il match attraversa varie fasi diverse, tutte gradevoli. Arriva Nia Jax dopo qulache minuto che cerca di mettere KO Shayna, usando il plexiglass intorno al ring come arma per colpire la Baszler. Le due si allontanano dal ring e Asuka rimane senza partner. Al ritorno dalla pubblicità la situazione sembra difficilissima per la giapponese che senza la sua partner sembra poter essere facile vittima delle due campionesse. Dopo 4 difficili minuti ritorna a sorpresa Shayna che salva Asuka da una possibile sottomissione di Sasha. Il finale è molto bello: mentre Asuka sottopone Sasha alla sua Asuka Lock fuori dal ring, Bayley si distrae e viene anche lei sottoposta a sottomissione da Shayna Baszler. La regina di picche la stritola nella sua Kirifuda Clutch, causandone il tap-out.

Vincitrici: Shayna Baszler & Asuka

BACKSTAGE: Dopo promo e riassunti vari, vediamo Ali, Ricochet e Alexander che vengono ringraziati da Apollo per l’intervento. Cedric viene lasciato fuori dal tag team match di stasera, e non è tanto felice ma Apollo gli spiega che ha bisogno di riposo dopo la full nelson a cui lo ha sottoposto Lashley. I 4 se ne vanno e al loro posto compare un pensieroso Randy Orton.

Decine di promo dopo siamo sempre nel backstage dove HBK parla con Drew McIntyre. La leggenda mette in guardia Drew, dicendogli che Randy Orton potrebbe usare la rabbia e la frustrazione per quanto successo a Flair contro di lui. La storia che i due raccontano è interessante, di quanto HBK sia stato importante durante il periodo di Drew ad NXT per la crescita di McIntyre come wrestler. Michaels racconta  di come Drew passasse ore e ore con lui a studiare vecchi video e migliorare. Sembrano fatti realmente accaduti e questo li rende ancora più piacevoli da ascoltare.

Ancora nel backstage vediamo Billie Kay e Peyton Royce informare Ruby Riott e Liv Morgan che la Royce prenderà il posto della Kay nel match di questa sera contro Ruby. Intanto vediamo che nel backstage c’è anche Shayna e sta parlando con le sue due amiche delle Four Horsewoman Jessamyn Duke e Marina Shafir, che già l’avevano supportata durante il periodo ad NXT. Manca solo Ronda Rousey.

Match 5: Ruby Riott (w/Liv Morgan) vs. Peyton Royce (w/Billie Kay)

Match che dura meno di 3 minuti e anche questo senza entrate. La vittoria viene saggiamente costruita da Peyton e Billie. Con Billie Kay che si mette a discutere con Liv Morgan e Ruby Riott distraendole e con Peyton Royce che spunta alle loro spalle e rimette Ruby sul ring. Stordita la Riott non può far altro che subire la Deja Vu e lo schienamento conseguente.

Vincitrice: Peyton Royce

RAW UNDERGROUND: Torniamo nella rumorosa arena di Underground dove c’è già un match in corso. Sul ring vediamo Erik dei Viking Raiders affrontare un avversario sconosciuto e sbarazzarsene facilmente. A bordo ring c’è Shane McMahon col microfono che chiede un parere sul match a Dolph Ziggler, lui da 4 su 10 alla prestazione di Erik, dicendo che non è un voto così brutto. Erik lo sfida e finalmente abbiamo un match tra due superstar WWE sul ring di Undeground.

La sfida dura poco ma è piacevole, con due avversari dello stesso livello tutto si fa leggermente più interessante, anche se è più un match di MMA che di wrestling. Vince Dolph Ziggler ma Ivar non la prende bene e butta Ziggler giù dal ring con uno spintone mentre celebra per la sua vittoria.

Terza ora

Torniamo sullo stage principale dove vediamo effettivamente il ritorno di Rey Mysterio che sale sul ring insieme ad un dolorante Dominik. Rey dice che sente una rabbia che mai aveva sentito prima. Dice di non essere ancora guarito completamente dall’infortunio all’occhio e che potrebbe non recuperare mai completamente. Dice però che nessun dottore lo fermerà da proteggere suo figlio. Ha un messaggio per Seth, dice che sarà al suo fianco a SummerSlam. Dominik però dice che sarà pronto e che anche se vuole bene a suo padre, dovrà essere all’altezza. Rey si dice orgoglioso di come Dominik sta difendendo il nome della famiglia e che se Seth proverà ad attaccarlo sarà lui che non sarà in grado di combattere a SummerSlam. Sullo schermo appaiono Rollins e Murphy, con Rollins che chiede  “What kind of a father are you?”, che razza di padre sei a lasciare tuo figlio in queste situazioni? Se Rey avesse accettato il suo ruolo nel “greater good” non sarebbe successo niente di tutto ciò. La vera tragedia è che non sarà solo Rey o suo figlio ad essere sacrificati a SummerSlam ma anche il nome della famiglia Mysterio. Rey sfida Rollins a venire lì sul ring viste le parole di sfida, ma Rollins dice che i due non si tengono nemmeno in piedi e di ricordarsi, quando arriveranno sul ring, che sono stati loro a chiederlo. La musica di Rollins risuona ed i due effettivamente si fanno vivi. Rollins si toglie la giacca ed è pronto a combattere ma sia Rey che Dominik sembrano intimoriti e se ne vanno via. Ma è una finta, Dominik prende due bastoni da Kendo da dietro le transenne e ne passa uno al padre. I due si accaniscono prima su Murphy e poi su Rolllins costringendoli alla fuga. Per questa volta l’ultima parola è dei Mysterio!

BACKSTAGE: Cedric Alexander si rifocilla con una bottiglietta d’acqua e lo raggiunge MVP. Come un serpente tentatore, MVP cerca di instillare il dubbio nella mente di Alexander, facendo intendere che Apollo lo ha lasciato fuori non per l’infortunio ma per chissà quale motivo. Alexander prima sembra scettico ma alla fine tira la bottiglietta in segno di rabbia, segno che MVP ha colto nel segno.

RAW UNDERGROUND: Vediamo un altro match con Arturo Ruas contro Riddick Moss. Il match tra i due è abbastanza combattuto e i due cadono fuori dal ring senza un vero vincitore. Shane McMahon è entusiasta di come è andato il match, i due se le sono date di santa ragione.

Match 6: “The Hurt Business” MVP, Bobby Lashley, & Shelton Benjamin vs. Apollo Crews, Mustafa Ali, & Ricochet

Solo l’ingresso degli Hurt Business viene trasmesso mentre gli altri wrestler sono già sul ring. Dopo un minuto arriva la prima eliminazione, con Lashley che colpisce Ali con la sua dominator. Dopo due minuti anche Ricochet viene eliminato. Benjamin lo colpisce con la sua Payidirt e Apollo rimane da solo. Il match prosegue per meno di un altro minuto senza eliminazioni, poi arriva la powerbomb di Apollo che sottopone alla sua power bomb Benjamin e lo elimina. Rimangono MVP e Lashley contro Apollo. La situazione perdura così per diversi minuti, con MVP e Lashley che stremano Apollo. MVP viene schienato da Apollo, quindi alla fine ci pensa Lashley, che con una robusta spear abbatte Apollo e lo schiena con un conto da 3.

Vincitori: The Hurt Business

Intanto durante il match Benjamin viene colto di sorpresa da Cedric Alexander che approfitta dello stordimento del campione 24/7 per conquistare il titolo.

UFFICIALE: Cedric Alexander è il nuovo campione 24/7

BACKSTAGE:  vediamo Shane McMahon che parla con le due compari di Shayna Baszler, sembra che per loro ci possa essere un match a Raw Undeground.

Match 7: Cedric Alexander vs. Akira Tozawa (w/Ninjas) for the WWE 24/7 Championship.

Match molto rapido in cui Alexander, malgrado i ninja che aiutano Tozawa, riesce a mantenere il titolo. Nel backstage vediamo MVP che osserva compiaciuto.

Vincitore: Cedric Alexander

Dopo il match Shelton Benjamin arriva sul ring e mentre Alexander festeggia lo schiena e riconquista il titolo.

UFFICIALE: Shelton Benjamin è di nuovo campione 24/7

UFFICIALE: Ivar affronterà Dolph Ziggler a Raw Underground la settimana prossima.

RAW UNDEGROUND: Vediamo Marina Shafir affrontare una wrestler sconosciuta (mi sembra sia Brandi Lauren, nota come Ava Storie ex Knockout di Impact oggi ad NXT). La Shafir si sbarazza facilmente dell’avversaria ma quando il match finisce arriva Nia Jax che la colpisce di sorpresa. Si sbarazza con un calcione anche di Jessamyn Duke e comincia un interessante match tra Nia Jax e Shayna Baszler sul ring di Undeground. Ma Nia Jax si tira indietro all’improvviso, con il pubblico che canta “Ha paura, ha paura”.

Match 8: Andrade (w/Zelina Vega, Angel Garza) vs. Montez Ford (w/Angelo Dawkins)

Match rapidissimo, con qualche buona manovra ma che non ha il tempo di decollare. Alla fine è un modo per portare avanti la rivalità tra i due team, con l’innesto di Bianca Belair che interviene schiaffeggiando Zelina verso la fine del match, impedendole di distrarre ulteriormente l’arbitro. Questa situazione causa la distrazione di Andrade, che schiena con un roll-up Andrade e ottiene una prestigiosa vittoria.

Vincitore: Montez Ford

BACKSTAGE: Shawn Michaels saluta vari altri wrestler e si avvia verso il ring per il “main event”.

Torniamo dall’ultima pausa pubbliciataria e siamo sul ring. Ennesimo intervento da baby-sitter di Shawn Michaels che cerca di mandare over Drew visto che si teme non riesca a farlo da solo. Se la prende con Orton per aver attaccato Ric Flair, come fosse stato l’unico a farlo nella storia, dicendo che senza Flair non ci sarebbe stato nessn HBK, nessun Triple H, Edge, Christian, Big Show, Drew McIntyre e così via. Dice che in questa lista c’è anche Randy Orton. Dice anche che Orton ha avuto l’opportunità di avere i più grandi wrestler di sempre a dargli consigli e che nonostante questo pensa che si sia meritato i suoi traguardi. Non sa se alla fine sarà per via di una Claymore o di una Sweet Chin Music ma alla fine Randy Orton sarà punito.

La musica di HBK risuona e lui fa per andarsene ma arriva Randy Orton che infligge anche a lui l’RKO. Quindi arriva anche il proverbiale Punt Kick verso la leggenda, tutto nel giro di pochi istanti. Orton infatti teme l’arrivo di McIntyre, che arriva in effetti quasi subito sul ring. Il gigante scozzese spinge Orton alla fuga e si sincera delle condizioni di HBK. Proprio in quel momento Orton torna sul ring e attacca alle spalle McIntyre. Almeno ci prova perché Drew se l’aspettava e distrugge Orton, colpendolo più volte e sbarazzandosene velocemente. Drew però non è così furbo, invece di infierire su Orton torna al capezzale di HBK e questa volta Randy riesce ad assestargli l’RKO, sempre alle spalle, mentre lo scozzese pensa di aver ormai respinto la minaccia.

L’ultima puntata di Raw prima di SummerSlam si chiude così con le note della theme song di Randy Orton ed è con questo punto esclamativo che i due si avviano al confronto decisivo di SummerSlam.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
5
Qualità dei promo
5
Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.