Torna finalmente il pubblico anche a Raw ed è una sensazione stupenda. Un episodio che si prospetta super interessante con il ritorno di John Cena e le reazioni alle tante cose accadute a Money in the Bank.

Ad aprire l’episodio è proprio John Cena che viene accolto come un eroe dal pubblico di Dallas. Dopo i primi convenevoli John arriva al nocciolo del discorso: perché è tornato a Money in the Bank? Ci sono varie risposte possibili: per l’importanza di SummerSlam, per vincere il 17° titolo del mondo, ecc. Ma la risposta è molto più semplice: “Perché Roman Reigns è uno stronzo”. John Cena dice che qualcuno deve fargli abbassare la cresta. Arriva poi Riddle e i due cominciano una sfida a colpi di Bro.

Riddle and “The Viking Raiders” Erik and Ivar vs. AJ Styles, Omos, & John Morrison (w/The Miz) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Si comincia con questo bel match caciarone che combina due filoni di rivalità. Un match che con questi interpreti non può venir fuori brutto e infatti non succede. Ognuno dei wrestler in campo fa il suo per contribuire al match regalando un po’ di spettacolo. È bello sentire il pubblico che reagisce realmente al match come eravamo abituati prima della pandemia. Molto divertente l’espediente con cui il match si chiude. Riddle ruba il drip stick di Miz e spruzza Omos questi si incazza da morire e insegue Miz pensando sia il colpevole, con AJ Styles che cerca di placarlo e Miz che a fatica risale la rampa con la sedia a rotelle. Rimane da solo il povero Morrison che diventa facile preda dei due vichinghi. Viking Experience ed Erik ottiene il conto da 3. Buon match.

Vincitori: Riddle & The Viking Raiders (che potrebbe essere il nome di una band)

BACKSTAGE: Vediamo il faccione serio di Jaxon Ryker, uno che non porta affatto rancore, infatti dice che stasera se la prenderà ancora con Elias.

Proprio Elias è sul ring e ci delizia con uno dei suoi accordi come ai bei tempi, ricordandoci che WWE sta per Walk With Elias. E’ lieto che il pubblico se lo ricordi ancora. Sullo schermo appare la faccia di Ryker che dice che la gente è stanca di sentirlo presentarsi ogni volta.

Symphony of Destruction match: Jaxson Ryker vs Elias 4 out of 5 stars (4 / 5)

Interessante stipulazione. Si tratta basilarmente di un match senza squalifica con l’uso di strumenti musicali che sono già pronti intorno al ring e regola per cui si può schienare ovunque. Una cosa che se fosse stata annunciata e pubblicizzata a dovere non sarebbe nemmeno stata male come motivo di interesse della puntata (in AEW l’avrebbero fatto). L’ex Gunner di Impact domina inizialmente il match, sbattendo Elias per tutti gli strumenti, dalla batteria alla tastiera, passando per l’immancabile chitarra. Vicino al ring c’è persino un piano forte, su cui finisce proprio Elias. Non sono due fenomeni ma la stipulazione li aiuta per me super figo questo match. Il pubblico sembra gradire qunato me. Unica nota stonata (ah ah) il finale, dato che tra tutti gli strumenti disponibili Rycker decide di schiantare Elias con un (bellissimo) super plex dal paletto proprio sull’unica cosa fuori dal ring che non era uno strumento, ossia il tavolo su cui erano posati alcuni degli strumenti musicali utilizzati. Avrei dato 3 stelle e mezza per il livello del match ma la stipulazione aggiunge un po’ di interesse in più.

Vincitore: Jaxson Ryker

BACKSTAGE: Adam Pearce e Sonya Deville parlano con Mansoor complimentandosi con lui per l’idea (non sappiamo quale). Mentre ne stanno parlando arriva Mustafa Ali. Sonya gli dice che la settimana prossima i due faranno coppia a Raw. Ali dice di non saperne niente e chiede a Mansoor “che cosa hai fatto??”. Mansoor dice che ha capito che Ali aveva ragione e che vuole unire le forze. Ali accetta “ma solo per questa volta”. Dinamica che sembra un po’ quella degli RKBro.

E’ il turno di Sheamus di parlare con i due official della WWE. Si lamenta perché dovrà combattere nuovamente contro Humberto Carrillo. Sonya sembra irremovibile dicendo che si merita un VERO match  con lui dopo che la settimana scorsa era stato attaccato proprio da Sheamus prima che il match cominciasse. Sheamus accetta seppur sbuffando e dicendo di non essere sorpresi se dopo il match Carrillo avrà bisogno di una mascherina protettiva come la sua.

Cominciamo la seconda ora di Raw con la “nuova” campionessa femminile: Charlotte Flair. La figlia del Nature Boy fa un promo eccellente come sempre, vantandosi di essere l’unica 11 volte campionessa del mondo in WWE e di essere qui a dominare la scena femminile mentre Becky Lynch è a casa ad allattare. Dice anche che può battere Rhea quando vuole. Arriva Rhea Ripley che quindi la sfida per un match stanotte. Charlotte dice che Rhea non è nelle condizioni di combattere dopo le botte inflittegli a MITB. Arrivano dal backstage Adam Pearce e Sonya Deville che sembrano voler dire la loro. Dopo aver fatto i complimenti decidono che stasera il titolo sarà di nuovo in palio!

Ora succede una delle cose più belle della puntata. Charlotte alza di scatto il piede destro e così facendo lancia la sua scarpa in faccia a Rhea Ripley. Avrà forse preso lezioni di lancio delle ciabatte da Riddle, fatto sta che l’operazione gli riesce perfettamente. Quindi approfittando della sorpresa rifila un calcio a Rhea, proprio nella gamba su cui aveva infierito con i gradoni la sera prima.

Natalya & Tamina vs. Shayna Baszler & Nia Jax (w/Reginald) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Non so perché stiamo vedendo questo match. Match che dura comunque molto poco, dando poca occasione di brillare alle protagonite. Si risolve con l’intervento di Reginald che nel tentativo di salvare Shayna da una mossa dal paletto di Tamina viene attaccato da Natalya. Questo causa la distrazione di Shayna che viene quindi colpita da un superkick di Tamina e schienata.

Vincitrici: Natalya & Tamina

Quello che vediamo dopo il match è forse la cosa più interessante della serata. Shayna è arrabbiatissima con Nia e Reginald, dice che una volta erano inarrestabili e che è stanca di tutto questo. Nia Jax prende una decisione e spinge via Reginald, decidendo di schierarsi con la partner.

Intanto vediamo il solito trenino con Tozawa in fuga dai pretendenti al suo titolo 24/7. Reginald è sul ring e ne approfitta per schienare il giapponese e diventare nuovo campione. Il pubblico gradisce, cantando “Reggie! Reggie! Reggie!” e celebrando la sua vittoria.

Notizia shock, il campione di NXT Karrion Kross debutterà a Raw stasera, ce lo comunica un breve video.

U.S. Champion Sheamus vs. Humberto Carrillo 3 out of 5 stars (3 / 5)

La WWE conia il termine “Championship contender match”, ossia un incontro in cui il campione è sfidato senza il titolo in palio ma con l’implicazione che se perderà dovrà concedere una possibilità allo sfidante, cosa che in effetti è già una legge non scritta. Il match non è male. Carrillo è davvero tanto bravo e Sheamus recita bene la parte del favorito. Non entusiasmante il finale, con un Brogue Kick tirato fuori così dal nulla, senza troppo phatos. Sheamus vince come previsto, il titolo non era in palio, match decente, niente di più.

Vincitore: Sheamus

E’ il tempo dell’onnipotente Bobby Lashley. Dice che non ha bisogno di altre parole dopo quello che ha fatto a Kofi Kingston. Tocca ad MVP parlare, che fa notare al pubblico quanto sono fortunati a poter vedere Bobby Lashley di persona. Dice che Dallas è la città dei Cowboys e che calza a pennello la presenza di Lashley così finalmente possono vedere un vincente. Dice che si prende la colpa per aver distratto più del dovuto Lashley con donne, vino e tutto il resto. Dice che nessuno può prendersi il titolo da quest’uomo. Nessuno.

Nessuno tranne Keith Lee? Finalmente ritorna il nostro eroe, dominatore incontrastato di NXT, che però non sfida Lashley per il titolo a SummerSlam come nei sogni bagnati di ogni fan, ma è solo il suo sparring partner per stasera. La reazione del pubblico è molto triste, segno che non ricordano nemmeno chi sia Keith Lee.

Keith Lee vs Bobby Lashley

Championship Contenders match: Keith Lee vs Bobby Lashley (c) 3 out of 5 stars (3 / 5)

La seconda ora si apre con questo match veloce veloce che non è degno del potenziale enorme di Keith Lee. Una sfida che vede Lee non rischiare mai di vincere e che ci da un sussulto solo quando Lashley cerca di sottoporlo alla Hurt Lock senza riuscirci. Spear di Lashley e sostanziale squash di Keith Lee. Una pena vedere Lee sprecato così. Match rapido, senza troppe emozioni. Lo salvo solo perché diamine se non vi vedete questo match siete senza cuore, anche se poi rimarrete delusi come me.

Vincitore: Bobby Lashley.

Al termine del match si sente la musica di Goldberg, che sostanzialmente conferma le indiscrezioni della settimana scorsa che volevano Goldberg pronto al rientro per sfidare proprio Bobby Lashley. Goldberg sale sul ring e guarda a muso duro Lashley, con MVP che furbamente dice a Lashley di rientrare. Si potrà dire quello che si vuole su Goldberg, ma il pubblico è letteralmente impazzito al suo arrivo, cosa che non si può certo dire di Keith Lee.

Siamo di nuovo sul ring, con il maragià dei giorni nostri Jinder Mahal con Veer e Shanky che dice che lui può comprarsi 1000 moto se vuole mentre Drew McIntyre non avrà mai più chance titolate. Inoltre oggi è il compleanno di Jinder che viene celebrato dalla canzone intonata da Shanky con la voce meno intonata che io abbia mai sentito. Quindi arriva Drew McIntyre a rovinare la festa, colpendo tutti quanti con una sedia. Povero Veer, non so quante sediate si prende ma sono tante.

NXT Champion Karrion Kross vs. Jeff Hardy 3 out of 5 stars (3 / 5)

Arriva Karrion Kross senza nemmeno Scarlett, senza bianco e nero e senza fumo. Ora sinceramente non me ne frega niente di Karrion, non ho mai stravisto per lui anche se lo ritengo un decente wrestler, ma si può mai far perdere uno che ha massacrato tutto il roster di NXT e che ne è ancora il campione? Il match dura anche molto poco e Jeff Hardy vince mettendo entrambi i piedi sulle corde. Match brutto ma non posso non consigliarvi di guardarlo perché promette di essere uno snodo fondamentale del Karrion Kross che vedremo. Non è che ci mandate Jeff ad NXT?

Vincitore: Jeff Hardy

Uno dei segmenti più cringe di sempre vede Alexa Bliss interloquire di nuovo con Eva Marie e Doudrop. Alexa vorrebbe vedere cosa è capace di fare Eva Marie senza la sua potentissima aiutante ma lei svia la conversazione e se ne va, inciampando.

Raw Women’s Championship match: Charlotte (c) vs Rhea Ripley 4 out of 5 stars (4 / 5)

Dopo la sconfitta a Money in the Bank ci voleva una buona prova per Rhea Ripley che potesse in qualche modo convincerci che comunque non è inferiore a Charlotte. E’ proprio questo che la WWE fa, proponendo una Rhea in piena forza che rischia di vincere più volte. Il match è figo, anche se ovviamente non può raggiungere i livelli della sera precedente, anche per il finale che è un po’ pretestuoso. Alla fine -infatti- Charlotte abbandona la nave, scappando dal ring con il titolo e poi colpendo Rhea con la cintura quando questa ha tentato di riportarla ai suoi doveri di campionessa.

Vinctrice: Rhea Ripley per squalifica

Rhea Ripley non ci sta e picchia Charlotte mentre esulta per la sua non vittoria, la lascia stordita per terra lasciando campo a Nikki ASH per l’incasso della valigetta.

Women’s Title: Nikki Ash vs. Charlotte

Il match come è di abitudine in questi casi dura solo pochi secondi, giusto il tempo di una crossbody dal paletto e la scozzese si laurea campionessa per la prima volta in WWE.

Vincitrice e nuova Raw Women’s Champion: Nikki ASH

CLAMOROSO: Quando pensavamo che Charlotte e Rhea se la sarebbero trascinata fino a SummerSlam Nikki ASH incassa ed è la nuova campionessa di Raw!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
8
Evoluzione delle storyline
10
Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.