Monday Night Raw vi da il benvenuto da Brooklyn, New York, per la puntata post-biggest event of the summer. Alla tastiera, Ysmsc

Dopo un video-recap del main event di SummerSlam, il tavolo di commento ci conferma i nostri timori: Fìnn Bàlor ha subito un infortunio alla spalla, questa mattina il neo campione si è svegliato in buone condizioni, ma il dolore alla spalla è peggiorato durante l’arco della giornata e ciò l’ha costretto ad un accertamento medico, a cui è seguita la decisione di rendere vacante il titolo appena conquistato

Stephanie McMahon e Mick Foley si trovano sul ring e, senza troppi giri di parole, ci presentano Bàlor, che fa la sua entrata indossando un vistoso tutore al braccio destro, tuttavia il campione sorride e porta orgogliosamente il titolo in braccio, il pubblico lo accoglie calorosamente; microfono alla mano, Fìnn dice che questo titolo rappresenta i sacrifici di una vita e che se ti impegni al massimo puoi arrivare ovunque, ieri notte lui ha compiuto l’impossibile ed è diventato campione . . . ma a un prezzo, vuole ringraziare tutti, la WWE, Seth Rollins per avergli regalato il match della sua vita e soprattutto vuole ringraziare tutti noi, ma adesso deve rendere vacante il titolo, per riprendersi al meglio e tornare per riprendersi il titolo appena sarà tornato in piena forma, a questo punto Mick Foley gli prende il titolo, prima di dargli una pacca paterna sulla spalla e alzargli il braccio in trionfo

Mentre Fìnn sta tornando nel backstage, fa il suo ingresso Seth Rollins, con un’espressione in stile “troll face” di tutto rispetto, tempo di prendere un microfono e subito dice che è tempo di guardare al futuro e celebrare lui come vero vincitore del match di SummerSlam, inoltre, già che ci siamo, visto che Stephanie e Mick sono lì sul ring, assieme al titolo, perché non annunciarlo come nuovo Universal Championship?

Prima che i due abbiano modo di rispondere, arriva Sami Zayn, anche lui accolto calorosamente dal pubblico, a Sami non viene concesso l’onore del microfono, ma a gesti si capisce che vuole sfidare Rollins, stesso dicasi per Chris Jericho, il quale arriva sul ring a pregare letteralmente Stephanie, tempo zero e arriva anche Kevin Owens, il ring si sta facendo decisamente troppo affollato e la situazione non migliore con l’ingresso di Enzo Amore (sempre sobrissimo) e Colin Cassady, i JeriKO mimano lo schienamento subito dai due la scorsa notte, giusto prima che arrivi anche Roman Reigns

(Cori “we want Slater” meravigliosi dal pubblico)

Stephanie e Foley, nonostante il casino, riescono a decidere: inizierà una serie di match uno contro uno, che culmineranno settimana prossima in un match che decreterà il nuovo Universal Championship, i due annunciano immediatamente il primo match, ossia Rollins vs Zayn, Seth non perde tempo e attacca Zayn prima ancora che il ring sia completamente sgombro

Sami Zayn vs Seth Rollins (3 / 5)

Durante la pubblicità il canadese, tuttavia, si riprende e prova a chiudere Rollins all’angolo, va a segno con una Headscissor che spinge Rollins a fuggire fuori ring, dove prova a lanciare Zayn contro le transenne come fatto con Bàlor, ma Zayn ribalta il tutto e va a segno col suo Moonsault dalle transenne, tuttavia appena tornati sul ring Seth connette un calcio alla testa che stordisce Zayn mettendolo in difficoltà, Zayn inoltre, dopo un Leapfrog in springboard, sembra farsi male alla caviglia destra, tuttavia il canadese non demorde ed esegue un volo dalle corde su Rollins, accusando il colpo alla caviglia, il match prosegue e Rollins prova più volte a capitalizzare il vantaggio che ha sull’avversario, ma Zayn resiste ancora, riuscendo ad eseguire la Powerbomb dal paletto tipica di Rollins su Rollins stesso, poi lo lancia contro l’angolo e prova l’Helluva kick, ma Rollins lo precede con una ginocchiata al volto seguita da una presa alla gamba, Zayn riesce a rotolare verso le corde e liberarsi, prova a sollevare Rollins per una mossa, ma la caviglia non lo segue e Rollins ribalta il tutto nella Pedigree

Vincitore: Seth Rollins

Nota: non avendo trovato notizie riguardo questo infortunio, dovrebbe trattarsi molto probabilmente di un work

Tempo di una breve pausa e si continua con i match validi per il vacante Universal Championship, scopriamo che l’avversario di Kevin Owens, nonostante non fosse presente nella bolgia iniziale, è Neville

Kevin Owens vs Neville (3 / 5)

Fase iniziale piuttosto concitata, con Neville che la chiude eseguendo una 450 dall’apron su Owens steso fuori dal ring, tuttavia poco dopo arriva Chris Jericho a distrarre Neville, permettendo ad Owens di colpirlo con una Clothesline, Jericho dunque si accomoda a bordo ring pronto ad aiutare il compagno in caso di difficoltà, Owens tenta la Frog splash dal paletto ma non va a segno, va a segno invece il Corkscrew moonsault di Neville, al quale segue un German suplex, Neville sembrerebbe pronto a chiudere il tutto con la Red arrow, ma Owens la evita (senza che Jericho debba fare nulla, peraltro) e va con un Superkick, prova la Pop-up powerbomb ma Neville la ribalta in un roll up che quasi gli vale la vittoria, quando l’inglese sale nuovamente sul paletto Jericho pensa che questa volta sia il caso di intervenire, si becca una ginocchiata da Neville, ma Owens può così sollevare l’avversario in torture rack e finirlo con la Neckbreaker

Vincitore: Kevin Owens

Vedremo se le cose andranno altrettanto bene per Y2, intanto il tavolo di commento ci informa che il match di settimana prossima valido per lo Universal Championship sarà un Fatal 4 way, gli ultimi due partecipanti saranno i vincitori dei match tra Rusev (che a quanto pare si è già ripreso) e Big Cass e Roman Reigns e Chris Jericho.

Passiamo al New Day, che quest’oggi festeggia l’anno consecutivo di regno, grazie sia a John Stewart e al rientrante Big E, il trio si è portato sul ring una pentolaccia a forma di unicorno ed una padella per raccogliere il tutto, Big E è alquanto felice di essere tornato (dice, brandendo un enorme bastoncino di zucchero), ringraziamenti dal trio al pubblico che li ha sempre sostenuti, sia nei momenti buoni che in quelli cattivi, Woods si scusa con Francesca 2 e la abbandona momentaneamente per afferrare la pignatta a forma di unicorno, che a quanto pare è piena di cereali BootyO’s, ma a rovinare la festa arrivano Anderson e Gallows, che ripetono più volte quanto tutto ciò sia stupido, cosa ci sarà mai da festeggiare dato che il New Day ha “perso” la scorsa notte e tutto grazie a Big E e a John Stewart, dunque ai due pare scontato avere diritto ad un rematch, ma prima Anderson ci tiene a dare il bentornato a Big E in un match uno contro uno, il New Day sembra accettare entrambe le sfide senza troppi problemi

Big E (with New Day) vs Karl Anderson (with Luke Gallows) (1 / 5)

Anderson inizia a concentrarsi sul ginocchio di E, cercando di mandarlo al tappeto il più velocemente possibile, Anderson finisce fuori ring, mentre Kofi e Woods cercano di impedire a Gallows di attaccare il compagno, ma vengono colpiti entrambi, Anderson impedisce ad E di eseguire il suo volo suicida con una ginocchiata, mentre Woods e Kofi si riprendono e restituiscono a Gallows i colpi subiti, intanto E stende Anderson con la Big Ending

Vincitore: Big E

Nota: pessima scelta di booking e di gestione dei tempi in questo match.

Scopriamo, anche se era stato preannunciato su twitter, che stasera i Dudley Boyz daranno il loro addio alla WWE, esattamente un anno dopo il loro ritorno

Ma prima, ci troviamo un Titus O’Neil selvatico, che dice che il New Day ha vinto i titoli l’anno scorso, ma è stato ai Prime Time Players che hanno preso i titoli, O’Neil tuttavia dice che non è stato il giorno peggiore della sua vita, ma il migliore, dato che quel giorno ha capito che doveva liberarsi una volta per tutte di Darren Young, parliamoci chiaro, non è mai stato un Prime Time Player, O’Neil sarebbe il nostro Universal Champion se non fosse stato per quella zavorra di Darren Young, perciò lo sfida a salire sul ring proprio adesso, tuttavia Young non si presenta e O’Neil dice che è perché Backlund lo sta trattenendo, il pubblico intona “we want Slater” ma Titus risponde che lui vuole Darren e non gli importa chi il pubblico voglia vedere, al posto di Darren Young tuttavia si presenta proprio Bob Backlund, che riesce a chiudere O’Neil nella Chiken wing, ma poi si becca una Bodyslam che lo lascia a terra quasi privo di sensi, Darren Young accorre il difesa del suo mentore, ma si becca la Powerbomb di Titus che lascia anche lui al tappeto.

Dopo un video-recap del match tra Brock Lesnar e Randy Orton, Tom Phillips chiede a Stephanie di commentare quanto avvenuto, Stephanie conferma che Lesnar questa volta ha passato il segno, ma per tutto ciò ci saranno delle conseguenze, poche ma decise parole per la direttrice di Raw.

Passiamo al match tra Rusev e Big Cass, il campione USA indossa un’ampia fasciatura al torace, mentre Cass si avvale del supporto microfonico di Enzo Amore, il quale si dimostra una capra in geografia dal momento che non sa dov’è la Bulgaria, mentre Cass promette di terminare il lavoro cominciato da Roman Reigns, non sapendo evidentemente quanto sia pericoloso pronunciare il nome del samoano in un’arena WWE

Rusev(with Lana) vs Big Cass(with Enzo Amore)  (2 / 5)

Rettificando la mia precedente dichiarazione, Rusev non sembra aver recuperato dal pestaggio subito ad opera di Roman Reigns, tuttavia riesce ad eseguire uno Spinning kick che gli permette di chiudere Cass in una presa alla testa e quando questi prova a reagire lo colpisce alla gamba facendolo ricadere a terra, tuttavia il campione fallisce uno Splash e accusa il colpo alle costole, ciò permette a Cass di colpirlo con una combo di spallate e uno Splash alle corde, Rusev riesce a rotolare fuori ring dove si sfoga sul saltellante Enzo, colpendolo con un calcio, ciò provoca la rabbia di Cassa/idy, che comincia a colpire Rusev dritto alle costole infortunate, il campione cerca nuovamente la fuga fuori dal ring ma viene lanciato contro i gradoni, a questo punto Rusev decide che ne ha avuto abbastanza e, per la sua salute, decide di farsi contare fuori, facendo automaticamente avanzare Cassa/idy nel Fatal 4 way per il titolo

Vincitore: Big Cass

Tom Phillips intervista i JeriKO e domanda cosa succederebbe se entrambi fossero nel Fatal 4 way, ovviamente Jericho da per scontato che sarebbe lui a vincere, Owens puntualizza che “lui” sarebbe un grande campione, Jericho gli ricorda che lo ha aiutato a vincere il match con Neville, Owens ribatte che non aveva bisogno del suo aiuto, i due dicono “io” all’unisono quando provano a rispondere su chi diventerà campione, poi l’atmosfera sembra rilassarsi quando entrambi sono d’accordo sul fatto che Roman Reigns ne prenderà tante ma tante.

Torniamo sul ring per l’ingresso trionfale per la neo-campionessa femminile, Charlotte, la quale è accompagnata da Dana Brooke, Charlotte dice di essere la miglior atleta di sempre, dimentichiamoci Simone Byles, Serene William, dimentichiamoci soprattutto di Sasha Banks, è lei la vera campionessa, non ha vuto bisogno di suo padre, non ha avuto bisogno di Dana, ha vinto da sola, anzi, ha infortunato Sasha e ha dimostrato che la Banks non aveva ciò che serviva per governare la divisione femminile, la regina ha reclamato la sua corona

Mentre le due stanno per andarsene vengono interrotte da Mick Foley, il quale si congratula sì per il match disputato, ma afferma anche che, quando Sasha tornerà, avrà diritto al suo rematch per il titolo, Charlotte accetta, ma assicura che la sconfiggerà ancora e chiede la serata libera dal momento che non c’è nessuna alla sua altezza da sfidare, Foley le dice di non correre troppo, dato che lui e Steph hanno appena assunto la più grande free agent della new era . . .

Wild Bayley appears!

Tra applausi scroscianti e un’inquadratura sulla Hugger section tra il pubblico, Bayley debutta ufficialmente a Raw, la ragazza è visibilmente emozionata e ringrazia Mick Foley per l’opportunità, festeggiando con un abbraccio, Charlotte afferma che Foley deve aver perso la testa, c’è un motivo per cui Bayley è stata lasciata indietro durante la Women’s revolution, Bayley prontamente la sfida per il titolo femminile, Charlotte immediatamente passa la patata bollente a Dana Brooke, dal momento che lei non è pronta per combattere mentre Dana indossa già il costume, Foley accetta volentieri il compromesso e il match partirà appena un arbitro raggiungerà il ring

Bayley vs Dana Brooke(with Charlotte) (2 / 5)

Bayley dimostra sin da subito una forte grinta, Dana prova a sbatterla contro l’angolo ma Bayley incassa i colpi quasi senza sentirli e li restituisce tutti, la Brooke è in difficoltà e riesce a colpire Bayley solo grazie alla distrazione di Charlotte, la neo-promossa da NXT viene sbattuta contro le transenne e poi, sul ring, chiusa in una presa, tuttavia Bayley si riprende presto, va con la gomitata all’angolo e lo Spinning elbow dal paletto, chiudendo il tutto con il Bayley to belly

Vincitrice: Bayley

Grazie di aver scelto Raw, Bayley, sarà un piacere scrivere di te.

Scopriamo dalla grafica che la divisione Cruiserweight farà il suo debutto ufficiale a Raw il 19 settembre, fra meno di un mese dunque.

Nel backstage, viene intervistato uno Sheamus con cresta che cresta non è più, dato che è stata accuratamente lisciata all’indietro, scopriamo che settimana prossima il Best of seven tra lui e Cesaro continuerà, con l’irlandese in vantaggio di uno a zero grazie alla vittoria (scorretta) di SummerSlam, Sheamus dice che è più che pronto, poi insulta qualche squadra locale a caso.

Ma adesso, per la gioia dei più, it’s Strowman time

Braun Strowman vs Johnny Knockout (s.v.)

Johnny Knockout, che mi ricorda un tronista, sarà il capello muccato, dovrebbe cambiare il suo nome in Johnny Knocked out, come suggerisce Corey Graves prima del massacro

Vincitore: Braun Strowman

Strowman pretende anche un doppio conteggio oltre a quello già avvenuto, minacciando l’arbitro di soffocarlo coi suoi pettorali in caso contrario.

Siamo giunti al momento dei Dudley Boyz, che vengono accolti da tutti i cori nostalgici del caso, Bubba Ray dice che non si emoziona spesso ma stasera potrebbe fare un’eccezione, l’anno scorso, proprio qui, nella loro città, sono tornati a casa, in WWE, è stato un anno strano, sono stati amati e sono stati odiati, ma nel profondo del cuore sanno che il pubblico li ha sempre rispettati, perché si sono spaccati la schiena per noi per vent’anni, D-Von dice che in vent’anni hanno fatto qualsiasi tipo di match, hanno creato la storia inventando il TLC match, hanno creato la storia assieme a gente come Edge&Christian e gli Hardy Boys e se potesse rifarebbe tutto da capo, la WWE è sempre stata la sua casa e il pubblico è sempre stata la ragione del loro successo, Bubba Ray dice che non sempre le cose vanno come pianificato, ma poter salutare tutti noi alle loro condizioni è stato un onore . . .

Fiori del Portorico sbocciano fuori a caso, con gli immancabili Ibiscus in mano, venendo sommersi da un coro “we want tables”, essendo i Dudleyz in partenza gli suggeriscono di farsi un giro a Portorico, dove potranno dedicarsi ai veri piaceri della vita

Ovviamente, i Dudleyz trovano giusto ringraziare con una 3D ed una What’s up! Tirando poi fuori l’inseparabile tavolo, ma quando stanno per schiantarvi sopra gli avversari vengono attaccati alle spalle da Anderson e Gallows, che eseguono la Magic killer su Bubba Ray, D-Von prova a reagire ma è lui a venir schiantato sul tavolo precedentemente preparato.

E siamo giunti al main event della serata, signore e signori

Roman Reigns vs Chris Jericho (2,5 / 5)

I due provano a spingersi alle corde a vicenda, Jericho poi tira uno schiaffo a Reigns, di cui si pente poco dopo quando il samoano lo colpisce ripetutamente con dei bracci tesi, Jericho ricorre al trucco delle dita negli occhi per portarsi in vantaggio e la tattica sembra funzionare, Reigns prova a reagire con degli Headbutt ma Jericho lo rispedisce al tappeto con un Dropkick, tuttavia fallisce un tentativo di Bulldog e Reigns può riprendere fiato, altra serie di Clothesline, poi anche Reigns fallisce il Superman punch, Enzeguri di Jericho e nuovo momento di dominio per il canadese

(intanto, se le mie orecchie non m’ingannano, parte un coro “let’s go Roman!”, “Roman sucks!”)

Entrambi falliscono una mossa, Reigns il Samoan drop, Jericho il Lionsault, Roman è il primo a riprendersi e mette a segno il Superman punch, ma è solo due, prova allora la Spear, che Jericho blocca, tentativo di Codebreaker che si tramuta tuttavia nella Powerbomb del samoano, a questo punto Kevin Owens prova ad intervenire per distrarre Reigns, Roman non si fa schienare dal primo roll up ma poi finisce nella Wall’s of Jericho, dalla quale si libera raggiungendo le corde, qui viene colpito al volto da Owens e si becca la Codebreaker di Jericho, peccato che nemmeno questo basti a schienarlo, Y2J sta perdendo la pazienza, mentre Owens lo incita a finire l’avversario, Chris ha la bella pensata di prendere Reigns a schiaffi, ciò provoca la reazione del samoano che prima stende Owens con il Superman punch, poi finisce Jericho con la Spear

Vincitore: Roman Reigns

Ordunque, gli interpreti della contesa di settimana prossima saranno:

Nel ruolo dell’ovvio partecipante: Seth Rollins

Nel ruolo del cattivo di turno: Kevin Owens

Nel ruolo dell’apparentemente favorito: Roman Reigns

Nel ruolo dell’outsider: Big Cass

Direi che non manca nessuno all’appello, appuntamento a settimana prossima!

Tabella di valutazione dei match:

* = da evitare
** = mediocre/appena sufficiente
*** = sufficiente o di più per il tipo di evento in questione (se è un PPV o uno show settimanale)
**** = match da vedere
***** = match da ricordare

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname