Monday Night Raw vi da il benvenuto da Nashville, capitale del glorioso Stato del Tennessee, per la puntata post-Survivor Series. Alla tastiera, ansiosa di provare il nuovo sito, Ysmsc.

La WWE ci accoglie con un video recap del finale di Survivor Series, con l’incasso di Sheamus su Roman Reigns. Ad aprire la puntata è l’Authority, Triple H&Consorte si dirigono verso il ring ed è Stephanie a darci il benvenuto a Raw, la vita è fatta di opportunità, ci spiega, ci sono coloro che sanno coglierle e coloro che se le lasciano scappare, HHH ci ricorda che due settimane fa aveva fatto un’offerta a Reigns, gli aveva dato un’opportunità e lui l’ha sprecata, ma non solo, Triple H gli ha dato una seconda opportunità, ieri sera è stato il primo a congratularsi con lui, gli ha offerto la mano, ancora una volta . . . e Reigns l’ha colpito con una Spear, lo stupido orgoglio di Reigns è il motivo per cui non è campione adesso, la nostra vita è definita dalle opportunità e adesso lasciatemi introdurre un uomo che sa cogliere le opportunità: Sheamus!

Il Celtic Warrior si presenta estremamente baldanzoso, sale sul ring e ci ringrazia tutti, ringrazia il COO Massimo per la bellissima introduzione e dice al pubblico che non c’è nulla che potranno dire che possa rovinare il suo momento, Roman Reigns era sulla cima della montagna . . . finché non l’ha tirato giù con un Brogue kick, ricordate? Ce l’aveva detto, aveva detto a tutti noi che era a un Brogue kick di distanza dal diventare campione

(Tecnicamente ti ce ne sono voluti due)

Quindi, chi è lo stupido adesso?

Triple H gli dice che non sembra stupido, sembra il WWE World Heavyweight Champion, ma ad interrompere la festa del trio arriva Roman Reigns, ecco l’ex WWE World Champion, lo accoglie Sheamus ironicamente, Roman si congratula con Sheamus, poi, indovina un po’, dice che vuole il suo rematch stasera stessa, il pubblico esplode in un coro di “Yes!”, Stephanie si intromette e dice che la sua opportunità se l’è giocata quando ha colpito suo marito con una Spear, quindi vuole che se ne vada, Roman domanda a Triple H se si stia facendo proteggere perché ha paura di lui, il COO Massimo, punto nell’orgoglio, si fa avanti, i due si fissano a lungo, poi Triple H gli ricorda perché non è più WWE World Champion ed avrà il suo rematch quando sarà lui a decidere e sicuramente non sarà stasera

L’Authority si allontana ed ecco che alle spalle di Reigns sopraggiunge Rusev, che lo colpisce con un Superkick, Sheamus rincara la dose con il Brogue kick e poi il duo si stringe la mano, Rusev e Sheamus raggiungono l’Authority sullo stage e Triple H lo informa che avrà il suo rematch a TLC, in un TLC match, mentre stasera dovrà affrontare Rusev, da notare come Sheamus non sembri minimamente scocciato dal dovere competere in un TLC match.

N.B. Durante il segmento siamo venuti a conoscenza che il regno di Reigns è durato 5 minuti e 50 secondi, vai con i meme!

Dopo un video recap sul match di Kane ed Undertaker, veniamo introdotti al primo match della serata, ossia un tag team match tra i Dudleyz e Bray Wyatt e Luke Harper, con l’intera Family al seguito ovviamente

Dudley Boyz vs Bray Wyatt&Luke Harper (with the Wyatt Family)  (1,5 / 5)

Harper e Bubba Ray iniziano il confronto e i Dudleyz eseguono ben due mosse combinate su Harper, costringendo gli avversari ad una pausa fuori ring, dopo la pausa scopriamo che Bray ha impedito una What’s up e la Family ne ha approfittato per passare in vantaggio, D-Von subisce ma evita la Senton di Bray ed avviene un doppio tag, Bubba Ray inizia a pestare Harper, mentre si censura da solo le frasi che dice, la distrazione di Bray permette tuttavia ad Harper di connettere la Discus Clothesline

Vincitori: Wyatt Family

Pestaggio generale di tutti i membri della Family sul ring, meh.

Altro video tributo all’Undertaker e si passa poi a un match femminile, per la gioia dei più, quest’oggi lotta Sasha Banks

Sasha Banks (with Team BAD) vs Becky Lynch (in solo)  (1,5 / 5)

JBL sottolinea il bel momento vissuto dagli irlandesi, con Finn Bàlor NXT Champion e Sheamus WWE World Champion, le due si dimostrano da subito molto combattive, poi Sasha ribalta una mossa di Becky all’angolo ed esegue il suo doppio Knee drop, il pubblico intanto si dimostra piacevolmente diviso tra le due, Bekcy viene portata alle corde e qui Tamina le rifila un ceffone, Sasha prova a schienarla ma non è abbastanza, Becky riacquista pian piano terreno e va con il suo Suplex, poi riesce a chiudere Sasha nella Disarmer, tuttavia Tamina e Naomi distraggono l’arbitro e Sasha può liberarsi e vincere di roll up

Vincitrice: Sasha Banks

Mentre il tavolo di commento straparla, Paige li interrompe e dice di essere ancora la n°1 contender, Michael Cole le fa notare che ha ceduto durante il suo match, Paige perde le staffe per l’interruzione e poi si attacca a un cavillo, mostra le immagini del match e fa notare come, in un momento della Figure eight, il braccio di Charlotte fosse oltre la prima corda (la rope, anzi, la “row”), dunque la presa doveva considerarsi non valida, Paige è ancora la n°1 contender e dimostrerà che Charlotte non è una vera campionessa, come suo padre.

Viene annunciato il “New Day’s first anniversary country music jamboree&WWE Tag Team Championship open challenge”, che meraviglie

Il New Day arriva a bordo di tre unicorni rosa (sì, sono solo bastoni, ma noi tutti percepiamo la magia dei veri unicori), Kofi per l’occasione sfoggia un corno da antologia e tutti e tre festeggiano l’anniversario del loro debutto, poi si divertono a prendere in giro lo stile di musica country (e c’avrebbero anche un po’ ragione, chiunque si sia sintonizzato su K-Rose su GTA San Andreas sa di cosa parliamo), poi ci danno una dimostrazione di come la musica country dovrebbe essere, in parole povere, la musica country fa schifo, i tre sono stati ispirati dalle parole dell’Authority riguardo le opportunità, ecco perché hanno deciso di indire una open challenge per i loro titoli, perché il New Day Rocks

Wild Lucha Dragons appears. Kalisto prende in mano un microfono per la prima volta da . . . sempre, e dice che il New Day più che “Rocks” dovrebbe “Runs”, correre, Sin Cara parla (per la prima volta in inglese da . . . sempre) e i due accettano la open challenge, il New Day vorrebbe fuggire ma arrivano anche i samoani iperattivi(cit.), Woods dice che non si meritano una chance ai loro titoli e cerca, giustamente, di rimetterli a cuccia, intanto Sin Cara propone un bel Triple threat per far contenti tutti, Big E strepita che gli stanno rovinando l’anniversario (shame!), perciò la open challenge è ufficialmente cancellata

Botte da orbi al New Day da parte degli altri due team, con Woods che si becca un doppio Superkick per l’archivio, la musica che parte è quella degli Usos (SHAME), i campioni di coppia fuggono, ma la contesa appare solo rimandata.

Ci viene confermato il rematch per il Divas Championship tra Charlotte e Paige, Renee Young intervista dunque Charlotte, che dice che il comportamento di Paige non la sorprende, sa bene che tra lei e Paige non è ancora finita e la affronterà stasera per metterla a tacere una volta per tutte.

Il prossimo match vede contrapposti Neville e . . . Mark Henry?

Mark Henry vs Neville (s.v.)

Neville punta sulla velocità e su colpi rapidi e precisi alle gambe, ma Henry riesce a chiuderlo all’angolo dove lo colpisce con una serie di Headbutt, poi lo scaraventa di peso dall’altra parte del ring, Neville tenta, avventatamente, una mossa dal paletto e viene afferrato al volo, riesce tuttavia ad evitare la WSS e a colpire Henry alla testa, per connettere la Red arrow con tutta calma, Henry alza le spalle, ma il conto era già arrivato a tre

Vincitore: Neville

Si scopre che Miz stava osservando il tutto da un monitor, Henry sembra non prendere bene la sconfitta, ma poi offre la mano a Neville, che gliela stringe, e gli fa i complimenti.

Backstage, Stardust sta ancora invocando il nome di Cesaro (come tutte noi povere anime) ma al suo posto arriva Titus O’Neil, che gli fa i complimenti per la location, poi si diverte a spaventarlo abbaiando, Stardust risponde soffiando. Tutto ciò per annunciarsi Stardust e gli Ascension contro i PTP e il rientrante Goldust

Stardust&Ascension vs Prime Time Players&Goldust  (2,5 / 5)

Viktor colpisce un paio di volte Goldust e si gasa più del dovuto, subendo il contrattacco dell’avversario, Viktor subisce così l’offensiva di tutti e tre i face, finché non riesce a farsi spazio con una gomitata e dare il cambio a Stardust, che subisce un back body drop a rallentatore (no, sul serio, si son salvati la capoccia per il rotto della cuffia), Viktor e Stardust riescono a confondere Darren Young con un tag veloce ed è quindi Young a subire l’offensiva nemica, che risulta anche gradevole, Young colpisce Stardust con un calcio all’angolo e avviene un doppio tag, Titus mette in difficoltà Konnor e Goldust impedisce l’interferenza del fratello, mentre Darren esegue un Backdrop sull’apron ai danni di Viktor, Powerbomb su Konnor e tutti a casa

Vincitori: Goldust&Prime Time Players

Dopo una breve pausa ecco che nell’arena arrivano Zeb Colter e Alberto Del Rio, Zeb Colter afferma che il fallimento di Del Rio di ieri sera non significa la fine della MexAmerica, l’America ha bisogno di aiuto e la MexAmerica è aperta a tutti, l’America sta affondando e tutti possono abbandonarla per una nazione migliore, ma ecco che gli americani hanno fatto quello che sanno fare meglio, hanno invaso i social network di polemiche e sono diventati tutti degli hater, ma Alberto Del Rio ha parole dure anche per i messicani, parla in spagnolo, ma da quel che intendo li accusa di mancato patriottismo, Zeb ci dice che hanno provato a insegnarci l’umanità e la tolleranza, ma noi non li abbiamo ascoltati, quindi la loro carità nei loro confronti è da considerarsi conclusa, da adesso in poi le frontiere della MexAmerica sono chiuse per sempre

Ad interrompere tale ispirato discorso arriva Jack Swagger, che scuote tristemente il capo, non riesce a credere a quel che ha sentito, Zeb una volta si metteva la mano sul cuore e lottava per qualcosa, la gente gli credeva, ma adesso ha voltato le spalle al suo popolo, dove credo che possa portarlo questo? Alberto si indispone e gli dice che non ha il diritto di parlargli così, lui che è solo uno stupido americano, Jack si batterà per questo Paese contro tutti i suoi nemici, che siano esterni o interni, cos’ha intenzione di fare Del Rio in merito?

Detto ciò Swagger sale sul ring per un faccia a faccia con Del Fiume, il quale gli mostra la cintura degli Stati Uniti, poi scende dal ring e se ne va, Swagger si mette una mano sul cuore e dice a Zeb che vuole che ascolti chiaro e tondo, il pubblico lo segue e insieme intonano “We! The people!”

E siamo arrivati al rematch per il titolo delle Divas

Divas Championship match Charlotte(c.) vs Paige  (2 / 5)

Michael Cole ci informa che Charlotte è quella in rosso e Paige quella in nero, grazie Cole, grazie. Le due partono subito dandosi una serie di ceffoni, poi Charlotte prova a chiudere Paige in una presa al braccio, utilissima, come sapete, per chi ha come finisher una sottomissione alle gambe, Paige cerca rifugio all’angolo e continua a scappare dalla sua avversaria, finché Charlotte non perde la pazienza e la riporta sul ring di peso, Paige incassa qualche colpo, ma poi riesce a far cadere Charlotte dal paletto, facendole sbattere duramente la schiena, parte così la controffensiva dell’inglesina, che comincia con una presa alle gambe e alla testa, Charlotte riesce a fatica a raggiungere le corde, ma Paige rincara la dose con le sue ginocchiate sull’apron, poi la chiude in una forbice alla testa, Charlotte riesce a portarsi in ponte e Paige molla la presa per evitare di essere schienata ma continua a lavorare la gamba di Charlotte (nonostante avesse colpito principalmente la testa, ma vabbuò), calcio ala testa dell’inglesina, ma è solo due, Paige allora continua con le prese alle gambe (poi però cambia presa e tiene la testa, mah), Charlotte prova a reagire e le due si colpiscono con un doppio calcio, Charlotte inizia ad accusare i colpi subiti alle gambe ma, seppur in maniera un po’ sconclusionata, chiude Paige in una Sleeper hold, Paige raggiunge le corde ma subisce una Spear (circa) di Charlotte fuori ring, Charlotte prova a rientrare sul ring ma Paige glielo impedisce (WTF?) e il tutto termina in doppio count out perché Paige non riesce a rientrare in tempo (WTF?)

Vincitrice: double count out, still Divas Champion: Charlotte

Paige s’incazza (ma perché poi?) e getta Charlotte contro il tavolo di commento, sul quale esegue la PTO finché due arbitri non intervengono a bloccarla, Paige così se ne va vittoriosa mentre Charlotte si tiene la schiena dolorante.

N.B perché, in nome di tutto ciò che è sacro su questa terra, in un match valido per il titolo dovresti volere che il campione venga contato fuori.

La WWE ci ricorda l’alterco avvenuto a inizio puntata tra Roman Reigns e l’Authority, poi la grafica ci informa che in quel di SmackDown avremo Del Rio vs Swagger, ma adesso vediamo chi ci accoglie sul ring . . .

Heath Slater ha in mano una chitarra e davanti a sé un microfono, dice che c’è troppa country music da queste parti ed è qui per portare un po’ di sano Rock’N Roll, completamente autoprodotto da lui in persona, Slater si scalda la voce, prende la chitarra e . . .

E niente, arriva Ryback, il quale si gasa con il pubblico e viene colpito a tradimento alle spalle da Slater, che gli fracassa la chitarra in testa, Ryback non accusa il colpo manco per la cippa e mazzula Slater a suon di Spinebuster, Clothesline e Shell shocked.

Passiamo ad altro, #cheèmeglio

Kevin Owens&Tyler Breeze (with Summer Rae) vs Dean Ambrose&Dolph Ziggler  (2 / 5)

Combinazione interessante, non c’è dubbio. Breeze e Ziggler cominciano a darsi battaglia al centro del ring, poi Owens (tifato alquanto) si prende il tag, ma ci ripensa quando sul ring entra Ambrose, questo genera un’incomprensione tra i due heel, ma i due riescono comunque a riportarsi in vantaggio quando Breeze colpisce Ziggler con un duro calcio alla testa, Owens rincara la dose e i due sembrano finalmente collaborare, Ziggler prova a reagire con un Dropkick alto ma Owens gli afferra la gamba per impedirgli il tag, Dolph ci mette tutta la forza disponibile per liberarsi e saltare letteralmente contro Ambrose per il tag, Ricamino esegue subito un Suicide dive su Breeze, poi sale sul paletto per un Missile dropkick, Owens dall’angolo lo distrae e Breeze tenta un roll up, che tuttavia non va a segno, l’ennesima interferenza di Owens porta a una colluttazione fuori ring tra lui e Ziggler, dove Dolph ha la peggio, intanto sul ring Ambrose evita la Unprittier e connette la Dirty deeds, Owens non fa assolutamente nulla per impedire ciò

Vincitori: Dean Ambrose&Dolph Ziggler

N.B cinque minuti scarsi di match per questi quattro, SHAME!

Pubblicità psichedelica con Marh Henry che prima sogna un El Torito vestito da JBL, poi il tutto si risolve nella pubblicità di un nuovo hamburger che unisce gusto Messicano e gusto Texano . . . sono le 14 e 53 e io non ho ancora pranzato, maledetti bastardi!

E siamo giunti dunque al main event della serata, Rusev fa la sua entrata trionfale (senza Lana, sigh) poi fa il suo ingresso nell’arena anche Sheamus, che si accomoda al tavolo di commento

Roman Reigns vs Rusev (with Sheamus)  (2,5 / 5)

Rusev prova ad attaccare Reigns alle spalle, ma il samoano fa buona guardia e passa in vantaggio dopo una Neckbreaker, tuttavia Rusev evita un attacco all’angolo e inizia a pestare Reigns per tutto il ring, chiedendo a Sheamus se sia contento, Reigns incassa ma poi connette un Big boot che costringe Rusev alla ritirata fuori ring, Roman lo insegue gettandolo contro le transenne, per poi lanciare un occhiataccia a Sheamus, Rusev deve ricorrere al barbatrucco della pubblicità e si ritorna in onda con Reigns chiuso in una Headlock, Roman finisce fuori ring dove Sheamus lo colpisce mentre Rusev distrae l’arbitro, inizia così un lungo pestaggio, Sheamus si è spostato a bordo ring e quando Reigns prova una reazione gli afferra la gamba, l’arbitro se ne avvede e decide così di espellere Sheamus da bordo ring, Reigns può così tirare il fiato dopo aver colpito Rusev con un Samoan drop, scambio di colpi al centro del ring e poi Reigns va di pugni all’angolo, ma quando prende il rimbalzo alle corde Rusev lo sprecede con uno Spinning kick, prova a schienarlo ma è solo due, l’azione si sposta all’angolo dove Reigns sputazza (che schifo!) e viene spinto giù dal paletto, dove Rusev connette un Flying headbutt, ma ancora non basta a schienare l’avversario, Rusev perde la pazienza e vorrebbe chiudere la Accolade, Reigns si oppone, si rialza e colpisce il bulgaro con in Superman punch, conto di due anche per lui, Rusev fugge fuori ring, Reigns gli corre dietro ma si becca un secondo Superkick, Rusev lo colpisce, lo ributta sul ring e fissa a muso duro il pubblico, Reigns reagisce e lo colpisce all’apron con il Superman punch, facendolo cadere al suolo, all’improvviso, alle spalle di Reigns arriva King Barrett, che colpisce Reigns con la Bull hammer facendo scattare la squalifica

Vincitore: Roman Reigns via DQ

Barrett prende una sedia, Reigns riesce a strappargliela dalle mani ma alle sue spalle arriva Rusev, Reigns toglie la sedia anche dalle mani del bulgaro e inizia a pestarlo duramente, Sheamus prova ad intervenire ma viene colpito anche lui, Roman Reigns, dopo aver fatto il coolo agli European Ultras, festeggia sul ring, chiudendo la puntata.

Ed eccoci giunto al nuovo metro di valutazione dei report!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5.5
Qualità dei promo
6+
Evoluzione delle storyline
5.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname