La Royal Rumble si è conclusa, amici di Zona Wrestling, e i verdetti sono stati scritti. Drew McIntyre e Charlotte Flair hanno strappato il biglietto WrestleMania e stanotte a Monday Night Raw scopriremo a quali titoli vorranno dare l’assalto. Quella della Rumble è stata una grande notte anche per Becky Lynch, che ha battuto Asuka dimostrando soprattutto a sé stessa di essere la migliore, ma cosa avrà in serbo ora il futuro per The Man? Fra le tante sorprese, la più grande è stata il ritorno dopo 9 anni di Edge, che sarà presente anche stasera nell’arena. Inoltre, sono stati annunciati due match per questa puntata: Liv Morgan e Lana si affronteranno in un match nel quale Rusev e Bobby Lashley saranno bannati dal ring, mentre Seth Rollins e Buddy Murphy difenderanno i titoli di coppia contro Samoa Joe e Kevin Owens. Siamo al AT&T Center di San Antonio e a raccontarvi lo show c’è Jasper.

In apertura il trio di commento annuncia che ci sarà anche il rematch titolato per la cintura degli Stati Uniti fra Humberto Carrillo e Andrade, ma iniziamo con l’arrivo proprio del vincitore della Rumble, Drew McIntyre. Lo scozzese viene tifato come non mai e ringrazia il pubblico per i cori “You Deserve It”, e come dargli torto. Ma Drew non vuole perdere ulteriore tempo è annuncia subito la sua scelta. A WrestleMania affronterà Brock Lesnar, e dopo quello che ha fatto ieri è certo di poter compiere un’altra impresa al Grandest Stage of Them All. Ma ora ha voglia di prendere a calci qualcuno e lancia una sfida a chiunque voglia affrontarlo. Si presentano Luke Gallows e Karl Anderson che vogliono entrambi lottare e, per tagliare la testa al toro, Drew propone un Handicap match.

1) 2 on 1 Handicap match: The OC (Luke Gallows & Karl Anderson) vs Drew McIntyre (s.v.)
Drew fa quello che vuole fin dall’inizio e si sbarazza dell’OC in pochi minuti, distribuendo Claymore a tutti. Dopo aver perso AJ Styles per infortunio, l’OC perde anche un po’ di dignità.
Winner: Drew McIntyre via pin fall

Drew libera il ring lanciando fuori i Good Brothers, ma alle sue spalle arriva Brock Lesnar che mette fuori gioco il suo nuovo rivale con una F-5 e la rivalità entra subito nel vivo.

2) Single match: Rey Mysterio vs MVP 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Momento amarcord con una favolosa tenuta da The Punisher di MVP, che mette in mostra un buona condizione fisica e riesce a creare più di qualche pensiero a Rey Mysterio. Alla lunga Rey fa valere la sua agilità ma MVP reagisce con una Fallin Powerslam e va vicino alla vittoria con il suo BAAAALLIIINN Elbow Drop. MVP tenta una Powerbomb, ma Mysterio è bravo a ribaltarla e piazzare l’avversario per la combo 619/Frogsplash che chiude l’incontro.
Winner: Rey Mysterio via pin fall

Una grafica ufficializza il primo match della card di WrestleMania, ovvero quello fra Brock Lesnar e Drew McIntyre per il titolo WWE. Ma è subito il momento di un altro incontro.

3) Single match: Aleister Black vs Kenneth Johnson (s.v.)
Here we go again. 45 minuti di puntata e già due squash.
Winner: Aleister Black via pin fall

Dopo il match, Black dice di non volere trovare scuse per essere stato eliminato dalla Rumble. L’unico responsabile è lui stesso, non Buddy Murphy e non Seth Rollins. Non commetterà più errori, nemmeno quello di attendere che qualcuno bussi alla sua porta per combattere. Adesso sarà lui a cercare nuove vittime e mette in guardia tutto il roster. Fanno poi ingresso i campioni di coppia, Seth Rollins e Buddy Murphy. Il Monday Night Messiah prende il microfono e dice di essere andato vicinissimo a vincere la Rumble per il secondo anno di fila, ma è stato eliminato dal vincitore Drew McIntyre. Ora sono tutti tifosi di Drew, ma presto lo abbandoneranno come hanno sempre fatto. Ora però si vuole concentrare sulle cose positive, come l’aver eliminato Samoa Joe e Kevin Owens. I due lo hanno sfidato per i titoli di coppia, quindi, da leader benevolo quale è, ha accettato. Gli sfidanti si presentano sullo stage e dicono a Seth che negli ultimi mesi si è comportato come un somaro e che è sempre scappato, e sanno anche che da quelle parti ci sono gli AOP pronti ad attaccarli in qualunque momento. Per provargli il contrario, Rollins gli mostra sul mega schermo che gli AOP sono nello backstage, ma KO e Joe ancora non ci credono. Seth gli ribadisce che i suoi scagnozzi sono nel suo spogliatoio, rivelando così la loro esatta posizione. I Viking Raiders si scagliano quindi contro gli AOP e li mettono fuori gioco.

4) Tag Team match for the Raw Tag Team Championship: Kevin Owens & Samoa Joe vs Seth Rollins & Buddy Murphy (c) 3 out of 5 stars (3 / 5)
Seth Rollins capisce subito che non sarà una serata facile e da’ il cambio a Buddy Murphy, che viene brutalizzato per diversi minuti dagli sfidanti. Seth riesce a prendersi un blind tag e prova a isolare Samoa Joe nel suo angolo, ma l’offensiva dura pochi secondi, con Owens e Joe che si tuffano fuori dal ring. Nella caduta Joe si fa male ed è costretto a lasciare il match, lasciando da solo Owens. Anche se in inferiorità numerica, KO le prova tutte: Frog Splash, Pop Up Powerbomb e Senton quasi gli valgono la vittoria, ma non bastano. Seth Rollins prova a colpire Owens con la Stomp, ma rimedia un Stunner. La distrazione, però, è sufficiente per consentire a Murphy di schienare Owens con un Roll Up e mantenere le cinture di coppia.
Winner and still: Seth Rollins & Buddy Murphy via pin fall

Nel backstage, Charlie Caruso intervista Becky Lynch e le chiede se ora si sente soddisfatta del suo successo. The Man dice di aver ottenuto qualcosa di più importante di una semplice vittoria, ovvero la consapevolezza di giocare un campionato a parte e potersi permettere di essere lei a scegliere le sue avversarie da ora in poi. Charlotte ha vinto la Rumble e se vorrà affrontarla sarà pronta come al solito. Non è di certo la prima volta, ma sicuramente sarà l’ultima.

5) Single match for the US Championship: Humberto Carrillo vs Andrade (c) (w/ Zelina Vega) 3 out of 5 stars (3 / 5)
Carrillo ha molto da rimproverarsi per la sconfitta di ieri e stasera prova a partire forte, ma fuori dal ring Andrade lo fa sbattere contro il paletto e riprende in mano l’incontro. Il campione si pavoneggia troppo, viene rispedito a bordo ring e travolto da Carrillo con un magistrale Fosbury Flop. Andrade recupera ma fallisce il Double Knee Smash e Carrillo si scatena in velocità. Dopo un momento di difficoltà, Humberto connette con uno splendido Moonsault, ma Zelina interrompe lo schienamento e fa scattare la squalifica.
Winner: Humberto Carrillo via DQ

Il titolo, dunque, non cambia. Andrade se la ride, ma Humberto Carrillo è incazzato nero e attacca violentemente il suo nemico. E’ talmente incazzato che rimuove la copertura all’esterno del ring e rende ad Andrade pan per focaccia con la Hammerlock DDT sul cemento, con Zelina ridotta alle lacrime. Ma ora è il momento di scoprire chi sceglierà di sfidare Charlotte Flair a WrestleMania. The Queen fa il suo ingresso e ci tiene ad informare tutti che lei ha vinto la Royal Rumble. Ha fatto esattamente quello che aveva detto di fare e mostra un riassunto della serata precedente, ma in realtà non ha ancora pensato a quale campionessa affrontare. Risuona la musica delle campionesse di coppia, le Kabuki Warriors. Fra tutte le parole dette da Asuka si distingue un “Congratulation”, il resto è per me un mistero. La rissa si scatena in men che non si dica.

6) Single match: Charlotte Flair vs Asuka (w/ Kairi Sane) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
L’incontro parte piuttosto statico ma lottato con grande aggressività da parte di entrambe le atlete. Charlotte sembra essere più in palla e non fa rifiatare Asuka, accanendosi sulle gambe. La giapponese trova una buona reazione, ma Charlotte sfiora la vittoria con un Big Boot. Prova anche un Moonsault, ma Asuka si scansa e la chiude in una Octopus Stretch a terra per qualche secondo. The Queen riesce a ribaltare in una Powerbomb e poi con una Spear, ma non bastano. Charlotte ci prova allora con la Figure-8, ma Kairi Sane si lancia dal paletto con l’Insane Elbow e, anche qui, scatta la squalifica.
Winner: Charlotte Flair via DQ

Kairi infierisce su Charlotte, la quale però si sbarazza facilmente della campionessa di coppia. Le Kabuki Warriors si allontanano dal ring urlando una serie di chitemmuort in giapponese. Nel backstage, gli Street Profits fanno il loro classico recap della puntata, e si ritrovano Kelly Kelly davanti. Beati loro. Nell’arena fa il suo ingresso il campione 24/7, Mojo Rawley, accompagnato dal suo nuovo amichetto Riddick Moss. Mojo prende il microfono e dice che nessuno riuscirà a strappargli la cintura e presenta al mondo Riddick Moss, dicendo che chi vorrà strappargli il titolo dovrà prima fare i conti con lui.

7) Single match for the 24/7 Championship: Mojo Rawley (c) (W/ Riddick Moss) vs No Waay Jose (s.v.)
Per la nostra gioia, altro squash con Rawley che chiude dopo pochi secondi.
Winner and still: Mojo Rawley vi pin fall

Alle spalle di Mojo sbuca R-Truth travestito da pagliaccio o da hamburger o da qualunque cosa sia e lo chiude in un Roll-Up che gli restituisce la cintura. Mojo però rinviene subito e connette con la Hypedriver e si riprende immediatamente il suo titolo.

8) Single match: Lana vs Liv Morgan 2 out of 5 stars (2 / 5)
L’incontro regala pochissimo a livello tecnico, ma moltissimo a livello estetico. Dopo una sfuriata iniziale di Lana, Liv Morgan trova una Flatliner in mezzo alle corde che chiude il match.
Winner: Liv Morgan via pin fall

9) Single match: Erick Rowan vs Branden Vice (s.v.)
E anche per stasera, Rowan ha avuto la sua cena. Peccato che non ci sia nemmeno un’interazione con la gabbia, rendendolo l’esatta fotocopia dei precedenti 50 match.
Winner: Erick Rowan via pin fall

Dopo la serie di clip che durante tutta la puntata hanno mostrato i momenti più importanti della sua carriera, Edge fa ritorno a Monday Night Raw. Ed è pelle d’oca anche oggi. La Rated R Superstar è visibilmente emozionato e dice al pubblico che non hanno idea di cosa significhi la loro reazione per un wrestler. Ma cosa ci fa lui lì? 9 anni fa gli era stato proibito di competere ancora eppure eccolo lì, perché negli anni ha ricominciato a sentirsi bene ed è voluto tornare a casa. Ora dovrà lavorare sodo ma vuole finire la carriera a modo suo. Così è tornato alla Rumble e, anche se non sa per quanto ancora potrà durare la sua avventura, è certo che il pubblico sarà con lui. Sa di essere un po vecchio (io ci metterei la firma per arrivare così a 46 anni) ma lui ha ancora grinta da vendere. Randy Orton interrompe il promo di Edgea e, nonostante quello che successo ieri, i due si abbracciano. Randy dice di essere grato ad Edge per quello che ha fatto per lui negli anni passati e dice che la scorsa notte è speciale. Perché allora non riunire la Rated RKO ancora una volta? Edge sembra convinto, ma quell’infame lo colpisce con la RKO, per poi colpirlo con una sedia. Non contento, Randy incastra la testa di Edge dentro alla sedia, sale sul paletto, ma sembra ripensarci. Mentre se ne sta per andare, torna di corsa sul ring e prende un’altra sedia, colpendo Edge con la Con-Chair-to, mossa caratteristica del loro vecchio tag team. Con Orton che osserva il corpo esanime del sue vecchio amico si chiude questa puntata e io vi do appuntamento per la prossima settimana con Monday Night Raw.



PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7
VIAzonawrestling.net
FONTEwwe; zonawrestling.net
Jasper
Newsboarder e reporter di Raw, NXT e occasionalmente SmackDown. Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.