Benvenuti al report settimanale della Ring Of Honor, qui è Irish Tommy alla tastiera, pronto a raccontarvi ciò che è successo nell’ultimo episodio.

 

Si parte con un video che ci ricorda che questa notte ci sarà la #ChampionsChallenge, un tag team match che vedrà affrontarsi il campione massimo Dalton Castle ed il campione Tv Kenny King contro gli attuali campioni di coppia, ossia i Briscoes.

 

Dalton Castle & Kenny King VS The Briscoes (2,8 / 5)

Marty Scurll è al commento, insieme ai soliti Colt Cabana e Ian Riccaboni. Si inizia con Castle che subisce le offensive prima di Mark e poi di Jay prima di riuscire a dare il touch a King. Il campione televisivo riesce a tenere a bada Jay dopo una serie di scambi di prese. Momento caciara dove tutti e quattro i partecipanti si trovano fuori dal ring, con i campioni di coppia che sembrano dominare gli avversari. Tornati sul ring Castle riesce a tenere a bada i due fratelli, corre poi verso l’angolo per l’hot-tag, ma Jay è più veloce di lui e abbatte Kenny King, condannando Castle a rimanere come uomo legale. Una volta riusciti a darsi il tag, Kenny King sembra essere on fire e riesce a fare piazza pulita dei Briscoes, che però sembrano non demordere. Vediamo Silas Young apparire sullo stage e puntare il dito verso Kenny King, che si distrae e subisce un Hurricanrana e la Jay Driller, Mark placca Castle e 1,2,3!

WINNERSThe Briscoes

Nel post-match Young prende la cintura Tv e la mostra a King, mentre la grafica ci ricorda che i due si affronteranno a Supercard Of Honor in un Last Man Standing match. Invece Marty Scurll recupera la cintura di Castle, sale sul ring, sembra prendere la rincorsa per utilizzare la cintura ai danni di Castle, ma è solo una finta. L’inglese porge con delicatezza la cintura al campione. Un match che a parer mio ha visto Castle subire un pò troppo visto anche cosa lo aspetta tra pochi giorni.

 

Un video ripercorre le vicende della scorsa settimana, dove Bully Ray ha escluso il Kingdom da Supercard Of Honor. Un promo dei tre lo segue e Taven minaccia Bully Ray di possibili ripercussioni.

 

Cheeseburger VS Kikutaro (1 / 5)

I Dawgs sono al commento quest’oggi e Cheeseburger affronterà Kikutaro, un comedy wrestler giapponese che però risiede a Las Vegas, dove sono stati tenuti questi taping. Al tavolo di commento i Dawgs si dicono schifati dallo spettacolo a cui stanno assistendo. Vari scambi comedy tra i due che finiscono con il coinvolgere persino l’arbitro. I Dawgs decidono di porre fine a ‘sta cafonata e attaccano entrambi i lottatori. Nella mia percezione sono appena passati da ‘cretini che abbaiano’ a ‘eroi nazionali’. Ovviamente chi arriva in soccorso dei deboli? Bully Ray, chiaramente. Questa sua attitudine da paladino contro tutte le ingiustizie sta iniziando a stancare. Non è una figura autoritaria, non è un General Manager, è un rompipalle.

WINNER: No Contest

 

Un video ci ricorda che Sumie Sakai affronterà nella prima semifinale Tenille Dashwood, mentre nella seconda ci sarà Kelly Klein contro la vincitrice del main event di questa sera, Mayu Iwatani o Deonna Purrazzo?

 

Mayu Iwatani VS Deonna Purrazzo (2,8 / 5)

Un match che parte molto veloce, con la Purrazzo che tenta quasi subito la sua Fujiwara Armbar e la Iwatani che le sfugge fino a che non decide di lanciarsi dalla terza corda verso fuori dal ring. Deonna la intrappola al volo nella sua pericolosa Armbar, lasciando andare la nipponica solo dopo una decina di secondi. L’italoamericana trascina Mayu dentro al ring, esegue la sua Brain Buster e va per lo schienamento che si ferma però sul due e mezzo. Deonna esegue quindi ben tre German Suplex ma la nipponica risponde con il suo Dragon Suplex seguito poi da un Missile Dropkick dal paletto e dal conto di due. La giapponese continua a colpi di Forearm, ma compie un’ingenuità e subisce un’altra Fujiwara Armbar, stavolta sul ring ma ci sono le corde a salvarla. Mayu riesce quindi a connettere la sua Dragon Sleeper Hold e schienare Deonna.

WINNERMayu Iwatani

Le due si danno la mano e parte un video package che ci riassume tutti i match che vedremo a Supercard Of Honor.

 

Risuona ”Kingdom”, la theme song di Cody che vediamo dirigersi verso il ring in giacca e cravatta. L’American Nightmare chiede al pubblico di citargli un match di Kenny Omega che sia rimasto nelle loro menti, escludendo quelli con Okada o con Chris Jericho. Dice che non ce ne sono. Omega è un pò come quei gruppi Indie di cui tutti sanno il nome ma di cui nessuno conosce le canzoni. Dice che Omega viene visto come il miglior wrestler del mondo, ma è solo una percezione, la realtà è tutt’altra. E’ lui a dominare le notizie, è lui ad essere sempre in risalto. Omega secondo lui si è riavvicinato a Ibushi solo per pubblicità. Lo ha chiamato più volte ”scarto della WWE”, ma vuole ricordare a tutti che Omega è uno ”scarto del sistema di sviluppo della WWE”. [Cody, Cody, Cody!]

Continua affermando che Omega ha avuto persino la faccia tosta di mettere gli occhi su Brandi (..che poi è lei ad aver baciato lui, ma dettagli). Su quest’ultima affermazione si spengono le luci e a risuonare nell’arena è la theme song di Kenny Omega! The Cleaner si presenta sullo stage con in mano la testa di Bury The Bear. Il canadese prima gli dice di smetterla di autoproclamarsi leader del Bullet Club, poi ricorda che quando Brandi lo ha baciato lui è rimasto confuso. Ma ciò che lo ha reso ancor più confuso è stata la reazione di Cody e afferma che quel bacio era così lungo e intenso che non si stupirebbe se Brandi ne volesse ancora. Scatta la rissa fra i due e dopo pochi secondi arriva Hangman Page a dividerli, insieme alla security e a Marty Scurll che pare non aver voglia di stropicciarsi la giacca. Omega riesce però a tentare un ennesimo attacco verso Cody e quindi arrivano anche i Bucks accompagnati da Flip Gordon. Si chiude così la puntata, auguro un buon Supercard Of Honor a tutti!

 

RECAP

  • The Briscoes battono Dalton Castle & Kenny King in 10:48
  • Cheeseburger VS Kikutaro finisce in No Contest in 2:56
  • Mayu Iwatani batte Deonna Purrazzo in 8:33

HIGHLIGHTS OF THE WEEK

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
7.0
Evoluzione delle storyline
6.0
VIAzw
FONTEzw
Irish Tommy
Ho 27 anni, seguo il wrestling dal 2001, newsboarder, reporter di ROH e di Lucha Underground. Appassionato di libri, criminologia e musica.Promotion seguite: RoH, Lucha Underground, NJPW e WWE. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.