Bentornati lettori di Zona Wrestling ad un nuovo episodio dello show televisivo della Ring of Honor! Quinn McKay non c’è questa volta, e a fare le sue veci Ian Riccaboni ci dà il benvenuto all’episodio di oggi! Vi starete chiedendo che fine ha fatto Quinn? Be’, oggi farà il suo debutto sul ring contro Angelina Love. Non solo questo però, altri due match ci aspettano: i fratelli Briscoe affronteranno Flip Gordon e EC3, mentre Brian Johnson ha lanciato una sfida aperta a tutto lo spogliatoio. Chi avrà risposto? Scopriamolo insieme!

TAG TEAM MATCH: FLIP GORDON & EC3 VS THE BRISCOES 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match che scorre abbastanza veloce, e si lascia guardare. Gordon riesce a colpire Mark con una catena mentre l’arbitro ed EC3 erano distratti, regalando la vittoria al suo team.

WINNERS: FLIP GORDON & EC3

Torniamo dalla pubblicità e troviamo Brian Johnson che si lamenta dell’attuale situazione nel wrestling. In Ring of Honor sono tutti divisi, ognuno lotta la sua lotta per i suoi ideali, ma lui è l’unica isola felice in questo mondo. Vuole lottare contro chiunque nel roster che si senta così coraggioso da affrontarlo. Sta creando la sua leggenda, e quando parliamo dei grandi in Ring of Honor, prima di Danielson, di Nigel McGuinnes, di Tyler Black e Kevin Steen, prima di Samoa Joe o CM Punk, tutti dovrebbero mettere Brian Johnson al primo posto.

Neanche il tempo di salire sul ring che Danhausen si palesa dicendo che ha sentito della sua open challenge, ma siccome l’ha già decimato, ha deciso di portare un regalhausen: PCO!

SINGLE MATCH: BRIAN JOHNSON VS PCO 3 out of 5 stars (3 / 5)

PCO riesce a mantenere il controllo del match fino a che non ha un malfunzionamento: inizia a colpirsi da solo, colpisce chiunque sia a bordo ring, insegue l’arbitro e si lancia sulla barricata. Johnson prova a capitalizzare sul momento, ma PCO torna in sé. Pop-up-powerbomb, PCO Bomb, ma Johnson si riesce a salvare sul 2. Non serve a nulla lanciarlo contro l’angolo senza protezione, PCO lo chiude in una Mandible Claw e chiude il match per la gioia di Danhausen.

WINNER: PCO

Angelina Love racconta che sin dal primo giorno in cui ha messo piede in Ring of Honor ha sempre sentito di essere il bersaglio dell’invidia di tutte le altre, ma mai si sarebbe aspettata che la persona più gelosa di tutte sarebbe stata l’intervistatrice, Quinn McKay. Non è nemmeno una wrestler, non si capisce nemmeno perché voglia salire sul ring. Appena arriva Mandy Leon a ricordarle che non c’è bisogno di perdere tempo con le telecamere, Angelina ammette di essersi divertita a parlar male di Quinn, ma ha altro di meglio da fare.

Quinn McKay ammette che non si sarebbe mai aspettata di avere questa opportunità. Il wrestling non è stato il suo primo amore, quello è stato il rollerblade, ed è vero che non ha mai lottato in Ring of Honor, ma si è sempre allenata per cadere e rialzarsi. Affronterà una leggenda del wrestling femminile, ma tutta la cattiveria che Angelina ha seminato sta solamente facendo male alle altre donne, sta rovinando tutto il sistema. Se perderà tornerà a fare l’intervistatrice, ma ci riuscirebbe? Riuscirebbe a tornare a fare quello che ha sempre fatto dopo aver perso contro una despota come Angelina?

SINGLE MATCH: QUINN MCKAY VS ANGELINA LOVE/W MANDY LEON 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match abbastanza semplice, con Love e Leon che ricordano spesso a Quinn che non merita di essere sul ring, non è una wrestler, e lei che prova a farle ricredere. È proprio Mandy Leon ad essere la chiave di volta del match, distraendo Quinn nel momento giusto per farla colpire da Angelina Love e concederle la vittoria.

WINNER: ANGELINA LOVE

Con una Quinn McKay sanguinante si anche chiude questa puntata dello show televisivo della Ring of Honor, e io come ogni settimana vi do appuntamento alla prossima!