Lettori di ZW, bentornati a questo nuovo episodio di ROH. Alla tastiera Dorian e insieme andremo a vedere gli avvenimenti dell’ultima puntata dall’Hammerstein Ballroom di New York.

Cominciamo con le immagini del ppv Best In The World dove Flip Gordon entra a far parte dei Lifeblood per poi tradirli ed entrare nei Villain Enterprise attaccando i primi con l’aiuto della sua nuova stable.

Le successive immagini sono della vittoria di Dragon Lee ai danni di Jonathan Gresham a Manhattan Mayhem. Intervistato dopo il match, Lee dice che sta realizzando i propri sogni sia in Giappone che in CMLL e che farà lo stesso in ROH. Spazio anche per Gresham che si giustifica per la sconfitta asserendo che continuava a sentire la voce di Lethal nella sua mente non riuscendo a combattere al meglio. Conclude poi dicendo vorrebbe una vita da campione come quella di Lethal ma che lo stesso gli è costato il percorso per arrivare al titolo.

I Shinobi Shadow Squad vengono mostrati mentre si preparano in palestra per il match che li vedrà sfidare i Villan Enterprise la prossima settimana.

Nelle successive immagini vediamo la vittoria di Karissa Rivera contro Sumie Sakai di qualche settimana fa in una puntata TV e la sfida lanciata a Kelly Klein per il titolo femminile. Rivera ha poi detto che la sua missione è quella di essere la miglior wrestler del mondo.

In un video vediamo Rhett Titus parlare di quando era nei All-Night Express insieme a Kenny King ricordando la vittoria dei titoli di coppia ai danni dei Briscoes in un ladder match nel 2011. Quando Kenny lascio il tag team lui ci dice di aver provato a lottare insieme a BJ Whitmer e Cliff Compton senza raggiungere però il successo precedente. Tre anni dopo King torno in ROH e riformarono i ANX battendo nuovamente i Briscoes nel primo match del loro ritorno per poi andare contro i War Machine, i Coast 2 Coast e altri, ma anche qui il successo ottenuto non ha raggiunto quello della prima run formando poi i Rebellion. Quando anche questa stable splittò, insieme a Little Willy formarono i The Dawgs, ma poi Ferrara sembrava scoraggiato e abbandonò. Conclude poi ricordando l’episodio del 14 Luglio quando dopo il match perso contro Shane Taylor, King è arrivato e lo ha attaccato mettendolo in imbarazzo a sua moglie e ai suoi figli.

1) Tag Team Match: Soldiers of Savagery vs. dei poverini sv

45 secondi per questo inutile squash lo squash.

Vincitore via pinfall: Soldiers of Savagery

Siamo quasi al main event della serata e prima vengono proiettati gli highlights della vittoria dei Briscoes contro i Bouncers a Mass Hysteria.

2) Eight-Man Tag Team Match: “Villain Enterprises” Marty Scurll, PCO, Brody King, Flip Gordon vs. PJ Black and “Lifeblood” Bandido, Tracy Williams, Mark Haskins 4 out of 5 stars (4 / 5)

Fase molto tecnica quella iniziale tra Williams e Marty arrivando quasi al rissone generale sventato per poco. Bandido entra e connette una rana ed un dropkick. Gordon si prende il tag e schiaffeggia Bandido e poi entra King. Scurrl nel mentre viene richiamato diverse volte dall’arbitro mentre è a bordo ring. Williams dopo essere entrato e ricevuto diversi attacchi riesce a far rientrare Bandido che si lancia con una corkscrew crossbody block. Lo stesso poi usa la propria velocità per attaccare King e PCO e poi usa la sua forza per riprendere PCO sulla seconda corda. Bandido continua poi la sua eccezionale prova lanciandosi contro Scurll, PCO e King fuori dal ring. Marty poi si riprende e reagisce scaraventando l’avversario con una clothesline. La parte finale del match vede Haskins dare il cambio a Black he esordisce con una double stomp dalle corde su King. Bandido rientra e connette la sua 21 plex su King. Black si lancia in una 450 splash su King chiudendo il pin per la vittoria

Vincitore via pinfall: PJ Black and “Lifeblood” Bandido, Tracy Williams, Mark Haskins

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7,5
Evoluzione delle storyline
6,5
qualità dei promo
7
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte