Come qualcuno si sarà accorto, son due settimane che non esce il report della Ring of Honor. La colpa è solo mia e dei miei problemi di connessione. Quindi voglio riparare facendo due puntate in un unico report, tanto non sono inedite ed utilizzano materiale dell'ultimo evento, Wrestling's Finest. Mettetevi comodi e preparatevi ad una doppia razione di ROH, qui con 8-Bit.

08.02.2014 – Hoopla's dead

Adrenaline Rush (Tadarious Thomas & ACH) vs. Decade (BJ Whitmer & Jimmy Jacobs) (w/Roderick Strong) (3/5)
Gran match tra la nuova scuola e la "vecchia" scuola, con i primi che si esaltano in più occasioni con spettacolari mosse aeree, facendo infiammare il pubblico, ed i secondi che giocano molto più sull'esperienza, mettendo alle corde gli avversari per lungo tempo. Nessuno dei quattro sfigura, nemmeno TD, che spesso rimane in ombra nei match con il compagno. Nonostante Strong a bordo ring, non c'è nessuna interferenza ed abbiamo un finale pulito, con Jacobs che di prepotenza si sbarazza di TD ed insieme al partner finisce ACH con la combo Dominator-Cutter (che Corino al commento battezza come "The All-Seeing Eye").
Vincitori: Decade

Top Prospect Tournament – Final
Hanson vs. Raymond Rowe (3/5)

Match molto fisico tra i due, con Rowe che risponde colpo su colpo all'offensive di Hanson, il quale mette in mostra anche una buona agilità per la sua stazza (esegue una reversal con un cartwheel (!!!)). I due non vanno per il sottile e si martellano dal primo secondo fino all'ultimo, provando a dimostrare al pubblico chi è il più tosto e chi merita veramente di vincere questo torneo e competere per il ROH Wrold Title. Il finale fatto di near fall alza un po' il voto al match (che era un po' basso all'inizio) e consegna la vittoria ad Hanson, abile ad evitare più volte la finisher di Rowe ed a stenderlo definitivamente col suo Spinning Kick. Da notare il Code of Honor rispettato dai due a fine match e la presenza a bordo ring di Elgin, il quale osserva tutto l'incontro.
Vincitore: Hanson

 
Matt Taven entra sul ring, pronto per il suo match. Arrivano però, senza invito, le Hooplas ed un Truth Martini molto cambiato (in volto e nell'attire). Il manager prende la parola e ricorda tutti il "suo" Taven, quello che vinse il TPT, il titolo televisivo e che amava i party e le donne, cosa che Martini gli ha concesso. Da quando però ha perso quel titolo, è cambiato tutto e Matt ha ucciso questo stile di vita. Ora che sono finiti quei momenti, non c'è più spazio per gli spogliarelli delle hooplas e le manda nel backstage (con il pubblico che passa dagli "YES!" ai "NO!" in pochi secondi). Taven gli prende il microfono e ringrazia Martini per tutto quello che ha fatto per lui, aggiungendo che adesso è venuto il suo momento e che non lascerà più parlare il manager al posto suo. Manda così Truth nel backstage e si prepara ad affrontare il suo match da solo ma il manager sogghigna in modo diabolico prima di andarsene.
 
Breve segmento video con Veda Scott che ci parla della streak del suo assistito, RD Evans, il quale ha addirittura sconfitto Michael Elgin qualche settimana fa (per DQ). La bellissima manager viene però interrotta più e più volte da una figura dietro di lei, la quale gli porge in modo insistente una rosa. Scopriamo che si tratta di Romantic Touch, il quale si palesa, gli lascia la rosa e se ne va. Veda sembra sconvolta ma si palesa dall'altra parte Michael Elgin, che la mette in fuga definitivamente. Unbreakable si rivolge a Hero, ricordandogli il loro prossimo match (il triple threat tag team match contro Briscoes e Cole/Hardy). A differenza degli altri team, Michael non vuole nessuno che gli guardi le spalle perché ha imparato da solo a farlo durante la sua carriera e quindi consiglia a Hero di stargli lontano.
 
ROH Television Title Match
Tommaso Ciampa (c) vs Matt Taven vs. Jay Lethal (3.5/5)
Match subito scoppiettante, con lo scambio rapido di colpi tra i tre (pugni, superkick, elbow, ecc..). Poi si scatena Jay Lethal con i suoi Suicide Dive (e con Corino che chiede il permesso a Kelly per urlare "Soarin' and scorin'" LOL). Dopo l'incontro si sposta fuori ed il protagonista diventa Ciampa, il quale schianta gli avversari contro le transenne e sul cemento. Al tavolo di commento si aggiunge Truth Martini, il quale esprime tutta la sua frustrazione per essere stato abbandonato da Matt Taven, ricordando tanti suoi precedenti clienti che l'hanno usato per arrivare al successo per poi abbandonarlo (es. Elgin). L'incontro continua e sale d'intensità ed i near falls si sprecano. Ognuno cerca di mettere KO un avversario e provare a schienare l'altro ma in un modo o nell'altro il conteggio s'interrompe sempre prima del fatidico 3. Taven va vicinissimo alla vittoria ma la sua Frog Splash non gli basta. Martini prova a farlo tornare dalla sua parte ma Matt rifiuta ogni coinvolgimento, sancendo definitivamente il suo turn face. Il finale poteva venire un po' meglio, è stato un po' macchinoso e si risolve con un intervento scorretto di Truth, il quale blocca una gamba dell'ex protetto e permette a Ciampa di mantenere il titolo grazie alla Project Ciampa. Nel post match, Code of Honor rispettato ma sembra che l'affare personale tra Ciampa e Lethal non sia del tutto concluso.
Vincitore: Tommaso Ciampa
 
Cosa mi è piaciuto: il lottato, sicuramente
Cosa non mi è piaciuto: /
 
15.02.2014 – Triple Threat Elimination Tag Team Match
 
Romantic Touch vs. Michael Bennet (w/Maria) (2/5)
Prima del match abbiamo un piccolo promo eseguito da Maria, la quale prima insulta l'avversario del suo ragazzo, definendolo imbarazzante per le donne, e poi passa a lodare la sua figura, come top lady in federazione, la quale non ha paura di nessun uomo e di nessuna mossa che può fargli. Una donna come lei ha potere e la stessa cosa vale pure per Bennett, specie dopo che gli ha consigliato una nuova finisher. Michael prende la parola e dice che da ora in poi si prenderà tutto ciò che gli spetta. Passando all'incontro, Titus riesce a mascherare bene i suoi limiti con questa nuova gimmick e queste nuove movenze, molto comedy. Decisiva, ancora una volta, è Maria, la quale sbatte in faccia a RT la scatola di cioccolatini che questi le aveva regalato e permette al fidanzato di chiudere il match con l'Anaconda Vice. A match concluso, Romantic Touch prova a conquistare Veda Scott, la quae aveva commentato tutto il match con Corino e Kelly, ma fallisce.
Vincitore: Michael Bennett
 
Michael Elgin & Chris Hero vs. The Briscoe Brothers (Mark & Jay Briscoe) vs. Adam Cole & Matt Hardy
Stipulazione fresca fresca aggiunta da Nigel McGuinnes: chiunque schienerà o farà cedere Adam Cole, otterrà una title shot al ROH World Title! Il match è editato, per renderlo fruibile in un episodio televisivo (un mah, non sono del tutto contento della scelta). Lo schema classico prevede in due team face darsele sul ring, cercando di dimostrare di essere perfetti per quella title shot, mentre gli heel se ne stanno fuori o evitano più volte il confronto (tattica perfettamente in linea con i loro personaggi). La situazione si movimenta quando questi vengono chiamati in causa, con una lunga fase di dominio dei face ma anche di dominio heel, specie su Jay Briscoe. Dall'hot tag cambia tutto, con tutti gli schemi che saltano e con ognuno che cerca di eliminare il primo team della serata. Ci riescono Cole e Hardy i quali approfittano di un Mark Briscoe isolato sul ring per stenderlo ed eliminare lui ed il fratello con la sequenza Superkick-Twist of Fate, mentre Jay era impegnato fuori con Elgin ed Hero. Mi preme sottolineare che "l'affare Jay Briscoe" non sembra finito, in quanto il redneck torna a bordo-ring ed attacca Cole. I due restanti team in gara proseguono la loro lotta e nel finale vengono fuori le capacità sopraffine di Hero, il quale approfitta del gran lavoro operato da Elgin su Cole (bellissimo il loro precedente scambio di colpi e reversal), entra toccando di nascosto il partner e finisce Cole con il Death Blow, accisurandosi la vittoria del match e la title shot. Nel post match abbiamo un ulteriore umiliazione degli heel, con Hardy spedito fuori da Elgin e Cole demolito da un Hero con un Discus Elbow con l'elbow pad.
Vincitori: Michael Elgin & Chris Hero
 
Cosa mi è piaciuto: il secondo match e la scelta di Hero nuovo #1 contender
Cosa non mi è piaciuto: l'editing del main event perché avrei preferito vederlo tutto (ma è una cosa da nulla, non influisce nel giudizio sulla puntata)
 
Finisce qui questo report particolare: spero sia stato di vostro gradimento e mi scuso ancora per il ritardo. L'appuntamento con la Ring of Honor è in settimana (dipende quando becco il video). Have a nice day,
8-Bit
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.