Nei giorni scorsi vi abbiamo riportato come Bully Ray e la Ring Of Honor si fossero detti addio. La compagnia aveva deciso di non rinnovargli il contratto con la prospettiva di poter poi ingaggiare atleti più giovani e da far crescere nei propri show (si faceva il nome di Tony Deppen della GCW). Ora veniamo a conoscenza di alcuni dettagli riguardo il distacco.

Una decisione consensuale

Secondo quanto riporta Ringsidenews, le due parti si sono lasciate amichevolmente. Sia la Ring Of Honor che Bully Ray avevano infatti intenzione di perseguire obiettivi differenti, e la pandemia ha semplicemente accelerato quella che era una decisione abbastanza chiara ad entrambi. Nonostante alcuni problemi sorti nell’ultimo anno, non c’è alcun contrasto, ed anzi è rimasta la delusione per non aver concluso la storyline con Maria Manic prevista nel Wrestlemania Weekend.

Quale futuro per Bully Ray?

Il wrestler ha deciso di prendersi una lunga pausa dal wrestling. Dopo aver dato comunque tanto in WWE, TNA e ROH, ora è concentrato totalmente sulla sua nuova carriera da speaker radiofonico per Busted Open Radio, per cui conduce un programma ed è autore di altri progetti.

FONTERingsidenews
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.