A seguito di una assenza che perdura dall’inizio della pandemia, là Ring Of Honor ha annunciato che i wrestler Marty Scurll e Dan Maff non fanno più parte del roster della federazione. Una notizia che era nell’aria da qualche settimana e che solo ieri sera è stata confermata. Pesano tanto le accuse dello speaking out, anche se egual decisione non è stata presa a suo tempo per Jay Lethal.

Scurll, dal paradiso all’inferno

Giusto un anno fa, Marty Scurll era uno degli uomini forti del Wrestling mondiale. In scadenza con là Ring Of Honor, era stato cercato sia dalla WWE che dalla AEW. Dopo aver vagliato le offerte, aveva deciso di proseguire la sua avventura con la ROH che gli aveva offerto anche il ruolo di head booker – mansione che ha detenuto appena due mesi a causa della pandemia. Dopo di che lo speaking out lo ha tolto fuori dai giochi ed è probabile che per rivederlo dovremo aspettare i primi mesi del 2021.


FONTERingsidenews
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.