Molte domande sono sorte nella notte per l’apparizione del campione mondiale di Impact Wrestling Austin Aries al 16th Anniversary PPV. A differenza di quanto tutti han pensato, la sua presenza non è dovuta ad un accordo tra Impact e la ROH.

Aries infatti non è sotto contratto con Impact, ma vi lavora a gettone. È stato direttamente contattato dalla ROH e con loro ha stipulato l’accordo. Chiaramente ha avvisato la dirigenza di Impact del fatto, tale che sia Scott D’Amore che Don Callis hanno supportato l’idea in modo positivo: non è un caso che si sia presentato con tutte le cinture in suo possesso, compreso l’Impact Heavyweight Championship.

La sua presenza è servita a sfidare l’ex partner Kenny King ad un match per il titolo TV che, tra tutte le cinture singole della compagnia è l’unica che gli manca.

 

VIAPWInsider & ZonaWrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".