Amici di Zonawrestling ben ritrovati ad una nuova edizione del ROH Report, chi vi parla è Alex, ma bando alle ciance, andiamo subito a vedere cosa è accaduto durante questa puntata.

Sigla e subito un Kevin Kelly, ripresosi dopo il Superkick della settimana scorsa, e Mr Wrestling III ci danno il benvenuto a questa nuova puntata. Intanto fa il suo ingresso sul ring Brian Fury, che se la vedrà contro Shaheem Ali per il primo round del Top Prospect Tournament.

Single Match: Brian Fury vs Shaheem Ali (2 / 5)

Stretta di mano tra i due e so parte, Fury chiude subito il suo avversario in una Side Headlock, poi lo lancia alle corde e lo stende con una Shoulder Block, ma Ali si rialza subito in stile Shawn Michaels e va faccia a faccia con Brian, che lo lancia di nuovo alle corde e lo rimanda al tappeto con un’altra Shoulder Block. Fury si lancia alle corde, ma viene anticipato da una serie di Armdrag del suo avversario, che poi lo chiude in una presa al braccio, Brian si rialza e porta Ali alle corde, poi lo colpisce con delle ginocchiate all’addome, ma il suo avversario reagisce e lo porta a terra con un Takedown, seguito da un Low Dropkick. Successivamente Ali va a segno con una Scoop Slam, seguita da uno Splash, Fury si rifugia all’angolo, ma il suo avversario lo stende con una Running Clothesline, Brian riesce a reagire e fa impattare la testa del suo avversario sui cuscinetti del paletto. I due cominciano a scambiarsi vari colpi al centro del ring, fino a quando Fury non lancia il suo avversario alle corde e lo stende con una gomitata, seguita da un Back Suplex, Ali si rifugia all’angolo poi reagisce con una serie di Clothesline, concluse da un Heel Kick, Gutwrench Powerbomb da parte di Ali che va vicino alla vittoria, ma Fury ha ancora benzina nel suo serbatoio e reagisce con una Running Neckbreaker, poi lancia il suo avversario fuori dal ring e prova una Over The Top Rope Plancha, ma Ali lo afferra al volo e lo stende con un Exploder Suplex. Ali riporta il suo avversario nel ring e sale sulla terza corda, Fury afferra la gamba dell’arbitro, Ali scende dalle corde e allontana l’arbitro dal suo avversario, che lo colpisce con una testata, lo solleva in aria e lo manda definitivamente KO con una Powerbomb. Fury avanza così nel torneo.

Vincitore: Brian Fury

Cedric Alexander e Veda Scott fanno il loro ingresso sul ring, quest’ultima prende il microfono e dice che la ROH per quattro mesi non ha dato importanza alla salute di Cedric, la loro crociata per la giustizia è stata emozionante e ora loro due possono comprare e vendere chiunque là dentro migliaia di volte. Vede aggiunge che Cedric è il miglior wrestler del mondo e ora loro vogliono che venga mandato contro di lui uno dei migliori wrestler della federazione… Cheeseburger fa il suo ingresso, sarà lui l’avversario odierno di Alexander.

Single Match: Cedric Alexander vs Cheeseburger (s.v.)

Cheeseburger prova subito un Roll-Up, seguito da delle Backhand Chop, Alexander prova una reazione e spinge il suo avversario alle corde, Cheeseburger prova un Sunset Flip, Cedric lo rialza, ma il suo avversario riesce a reversare il tutto in un altro Roll-Up. Cedric solleva il suo avversario sulle spalle, ma Cheeseburger si libera e lo manda al tappeto con un Hurricanrana , seguito da uno Springboard Diving High Knee, Cheeseburger si lancia contro Alexander, ma quest’ultimo lo anticipa con la Lumbar Check e vince il match.

Vincitore: Cedric Alexander

Alexander non è soddisfatto e inizia a pestare il povero Cheeseburger, ma interviene Jonathan Gresham a salvare il malcapitato, Veda Scott propone a Gresham di sfidare ora il suo assistito e Jonathan accetta, ma intanto noi andiamo in pubblicità.

Single Match: Jonathan Gresham vs Cedric Alexander (s.v.)

I due si scambiano varie Waistlock, ma alla fine Gresham lancia il suo avversario fuori dal ring ed esulta col pubblico, intanto Cedric dialoga con Veda, poi ritorna nel ring e stende il suo avversario con una Shouder Block, ma Jonathan non si da per vinto e reagisce prima con un calcio, poi chiude Alexander in una presa al braccio. Alexander prova ad uscirne e quando sembra vicino al suo obiettivo, Gresham lo lancia di nuovo fuori dal ring, Cedric rientra immediatamente nel quadrato e viene chiuso in un Abdominal Stretch, interviene Veda ad aiutare il suo assistito e il match si conclude per squalifica.

Vincitore: Jonathan Gresham via DQ

Alexander impazzisce e assalta Gresham, cercano di intervenire gli arbitro per placare la furia di Cedric, che manda KO Jonathan con la Lumbar Check. Finalmente Cedric sembra calmarsi e se la ride con Veda Scott.

Nigel McGuinness è nel ring, pronto per un annuncio ma la House Of Truth fa il suo ingresso nel ring, il campione Jay Lethal è accompagnato da Truth Martini e da Hendrix. Lethal dice subito a Nigel che quando è nel ring i suoi affari devono riguardare anche lui, visto che è il campione, McGuinness dice che ha ragione, l’annuncio riguarda il suo prossimo sfidante al PPV del 14 anniversario, prima ha sconfitto AJ Styles, poi Michael Elgin, sicuramente Lethal è il migliore, ma ora bisogna guardare avanti e trovare un nuovo sfidante e secondo Nigel il più adeguato sarebbe Kyle O’Reilly, che gli ha quasi portato via la cintura se non fosse stato per Adam Cole. Lethal va a muso duro con Nigel e gli dice che lui ha già sconfitto O’Reilly e lo può sconfiggere ancora, Nigel aggiunge che non gli ha fatto finire, visto che a Final Battle Kyle è stato sconfitto da Adam Cole, quindi è Cole il contendente numero uno al suo titolo. Adam fa il suo ingresso sul ring e prende il microfono dicendo che ha battuto O’Reilly e ora la strada lo conduce dal campione, la sua lista di difese del titolo è lunghissima, ma al PPV del quattordicesimo anniversario ci sarà un nuovo campione, Nigel dice che anche lui non l’ha fatto finire e che anche se ha sconfitto O’Reilly a Final Battle, quest’ultimo è ancora un palpabile contendente e vuole mettere le mani addosso a Cole, quindi Jay Lethal al PPV difenderà il titolo dall’assalto di Kyle O’Reilly e di Adam Cole. O’Reilly fa il suo ingresso sul ring dicendo tutto questo è bello, ma non può attendere di mettere le mani addosso a entrambi i suoi avversari, quindi Nigel sancisce per la prossima settimana un Tag Team Match, i reDRAGON: Kyle O’Reilly e Bobby Fish affronteranno Jay Lethal e Adam Cole.

Ci vengono mostrati degli spezzoni del match tra Dalton Castle e Silas Young di Final Battle, con quest’ultimo che ha sconfitto il suo avversario, ma ha perso i suoi Boys che sono tornati al fianco di Castle. Silas Young tiene un promo dicendo che ha tenuto i Boys per tre mesi e gli insegnato ad essere uomini, ma Dalton Castle li ha manipolati e li ha fatti tornare da lui, ora lui da un ultimatum ai Boys dicendo di tornare da lui il prima possibile, o se ne pentiranno.

Michael Elgin fa il suo ingresso sul ring pronto per il suo match di stasera che lo vedrà contrapposto a Jay Briscoe che compie ora il suo ingresso sul quadrato, accompagnato da Mark Briscoe, che si posiziona al tavolo di commento. Ma attenzione, Moose compie il suo ingresso, Stokely Hathaway prende il microfono e dice che siamo nel 2016 e ci sono nuove opportunità, prima ha incontrato Nigel McGuinness e gli ha chiesto di sancire un altro Triple Threat Match, a Final Battle Elgin ha sconfitto Moose e quest’ultimo vuole la sua rivincita, mentre Jay Briscoe è uno che non si tira mai indietro. Quindi ora Elgin e Briscoe affronteranno anche Moose.

Triple Threat Match: Moose vs Michael Elgin vs Jay Briscoe (4 / 5)

Moose prova una Waistlock su Elgin che lo porta alle corde, Briscoe si lancia contro i due e finisce fuori dal ring con il wrestler di colore, i due si danno battaglia fuori dal ring, ma Michael non vuole essere da meno e stende entrambi con Over The Top Rope Flip Dive. Elgin riporta solo Briscoe nel ring, mentre Moose viene aiutato dal proprio manager, i due nel ring si danno battaglia a furia di pugni e di Headbutt, Briscoe lancia il suo avversario all’angolo e prova uno Splash, ma Michael si sposta e prova un Vertical Suplex, Moose colpisce Elgin con un calcio all’addome, ma quest’ultimo compie una notevole prova di forza riuscendo a non far cadere Briscoe, alla fine Moose si prende in spalla Jay, ma Michael li fa cadere entrambi. Moose si rialza e colpisce Elgin con un Bycicle Kick, Michael reagisce colpendolo con una gomitata e sale sulla seconda corda, ma il wrestler di colore lo anticipa con un Dropkick che lo fa finire fuori dal ring, Briscoe si lancia su Moose, che reagisce con la sua serie di pugni, ma Jay reagisce e lo stordisce con ben tre Big Boot. Jay lancia il suo avversario all’angolo e va a segno con un Running Splash, poi lo porta a terra con un Takedown e lo colpisce con un Low Running Dropkick, pubblicità per noi. Al ritorno dalla pubblicità Briscoe è sul paletto e Moose lo sta colpendo con dei pugni, mentre Elgin è sull’Apron vicino a loro, Mosse prova un Superplex, ma Elgin si posiziona tra le gambi di Moose e stende entrambi con una doppia Powerbomb, successivamente Michael va a segno con una Scoop Slam sul wrestler di colore, poi si posiziona sull’Apron e lo colpisce con uno Slingshot Splash. Moose prova a reagire e si carica Elgin sulle spalle, ma quest’ultimo riesce a scendere e a provare un Roll-Up, ma Michael non mirava al Roll-Up, bensì a caricarsi Moose da terra e a stenderlo nuovamente con un’altra Powerbomb, Briscoe si riprende e si lancia su Elgin che lo anticipa con un Enzeguiri Kick, poi sale sulla terza corda ma subisce il ritorno di Jay che se lo carica in spalle e lo manda al tappeto con la Death Valley Driver. Jay prova una Swinging Neckbreaker su Elgin che lo lancia via, Moose ne approfitta e stende Briscoe con la Spear, Mosse va a segno con una Pop Up Clothesline su Michael, il wrestler di colore prova un’altra Spear, stavolta su Elgin, che la evita, ma Michael non può evitare il Superkick di Briscoe, Elgin però è duro da buttar giù e reagisce con una Clothesline su Jay. Elgin colpisce con dei pugni entrambi e il primo a cadere è Moose, poi si focalizza su Briscoe, che tira fuori un Backslide Pin dal nulla e vince il match.

Vincitore: Jay Briscoe

Elgin domina il match ma si fa sfuggire la vittoria proprio alla fine, Michael prende il microfono dicendo che nelle battaglie uno contro uno sono pari, ma stasera per batterlo ci sono voluti ben due persone per batterlo e Mark lo ha aiutato, non fisicamente, ma mentalmente. Quindi al PPV del quattordicesimo anniversario i Briscoe faranno coppia e sfideranno Elgin e un partner a sorpresa ovvero… TANAHASHI.

E su queste immagini si chiude anche questa puntata del ROH TV, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Voto alla puntata
6.5
Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.