Recentemente su Talk is Jericho, l’ormai ex campione degli Stati Uniti della WWE Chris Jericho ha intervistato il proprio collega Roman Reigns, il quale ha parlato approfonditamente dello Shield.

Secondo Reigns l’idea originale dello Shield fu di CM Punk, il quale pensava ad un team di protezione, e che questi aveva già in mente alcuni nomi per comporlo e il “Big Dog” non era fra questi.

“Potrebbe sembrare un po’ strano, ma apparentemente suppongo che fosse un’idea di Punk quella di avere una security o qualcosa del genere. Aveva un gruppo di ragazzi, ma non ero fra quelli. Sono stato aggiunto da Triple H e Vince.”

Durante l’intervista Reigns ha detto che il proprio compagno di stable, Seth Rollins, era al top in FCW e che è felice che non sia dovuto rimanere a lungo ad NXT.

“Seth era il migliore in FCW. Lui era l’uomo e io ero lì per imparare. Sono felice di non essere rimasto ad NXT e di essere andato ad Orlando, perchè è questo il miglior modo di apprendere.”

Reigns ha poi ricordato come Joey Mercury abbia consigliato al trio di andare insieme nel main roster e di guardarsi le spalle a vicenda.

“Credo che grazie alla sua esperienza nel tempo in cui è stato lì e a tutte le cose che ha visto all’interno dello spogliatoio ci abbia consigliato di creare un rapporto di fratellanza, perchè se si riesce a creare un buon rapporto nella vita reale si lavora meglio on screen. Penso sia stato proprio questo ad aiutarci.”

Inoltre, nelle affermazioni di Reigns lo Shield viene descritto “così potente e di impatto” perchè i membri si trattavano come fratelli l’un l’altro.

“La cosa che più mi piaceva dello Shield è che eravamo un vero team. Sai cosa intendo, si vinceva insieme, si perdeva insieme. E credo che questa sia la cosa che ci ha fatto andare veramente over, il fatto di trattarci come fratelli anche fuori da lì”

Reigns ha poi preso atto che quell’essere uniti si estendeva anche alle decisioni di booking. Come nel 2013 ad Elimination Chamber contro Cena, Sheamus e Ryback, quando il finale fu cambiato.

“Eravamo in un six-man tag team match e si doveva mandare over Cena in vista del suo match a ‘Mania contro The Rock ma poi ci fu un cambio e Cena era d’accordo. Aveva capito. Abbiamo vinto perchè eravamo un team. Loro erano tutte ottime star, senza dubbio, ma noi eravamo un team. Era la nostra gimmick.

Quando a Reigns è stato chiesto cosa pensasse della divisione dello Shield nel Marzo del 2014 la sua risposta è stata negativa.

“Credo che fosse troppo presto. Avevamo bisogno di qualcosa come un lungo periodo da baby-face, avremmo potuto farcela. E stava funzionando, per tutti noi. Pensavo che per fare importare davvero della nostra rottura prima bisognava farci amare. Ma il modo e i tempi con cui ci siamo divisi non ce l’hanno permesso.

Antonio RiddieX Catara
Nato a Catania nel 2001 e cresciuto con la WWE su Italia 1, ama vedere storyline ben scritte e atleti completi. Autodichiarato mark di Dolph Ziggler, altri atleti che adora vedere all'opera sono Sami Zayn, Seth Rollins e Bray Wyatt.