Fin dal licenziamento, Ryback non ha mai perso occasione per insultare la dirigenza WWE ed, in particolar modo, Vince McMahon, il Chairman della federazione di Stamford, ma stavolta, ha veramente esagerato, dicendo che il mondo sarà un posto migliore senza il presidente della WWE.

Le parole del Big Guy

“Contava SEMPRE il talento, creava solo un circo umano, rovinando tutto ciò che ha fatto di buono il padre. È proprio un pezzo di m**da, non puoi rompere così tanto le palle. Il mondo sarà un posto migliore senza di lui. Non sto sperando in una sua morte, ma constatando un fatto che ritengo vero. Se la AEW farà l’esatto opposto di ciò che ha fatto Vince dopo la morte del padre, si confermerà migliore al mondo. I giorni lavorativi di Vince sono contati. Potrebbe significare meno incassi,ma sarà meglio per tutti.”

VIAWrestlingINC
FONTETwitter
Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni, quando mi appassionai alla faida tra John Cena e Bray Wyatt, un cui angle è stato il primo che io abbia mai visto in vita mia. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore per guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre il Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero, proprio come i suoni della tastiera che, da vari mesi a questa parte, sono la colonna sonora della mia vita insieme ai Linkin Park. Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è il “Bruiserweight” Pete Dunne, il quale è seguito da lottatori del calibro di Aj Styles, senza trascurare il ritirato Nigel McGuinness, “Hangman” Adam Page ed altri. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.