The Wrestling Perspective Podcast ha intervistato il dirigente di Impact Wrestling Scott D’Amore, il quale ha parlato dei rapporti mantenuti con diverse compagnie mondiali e della collaborazione messa in piedi con la Ring Of Honor.

 

Stiamo cercando di fare qualcosa di differente, se non dovessimo evolverci, moriremmo presto. Abbiamo iniziato tante collaborazioni con diverse compagnie, tra cui la AAA, Lucha Underground, Border City Wrestling e la Destiny. Al giorno d’oggi la gente non segue un prodotto solo come un tempo, c’è maggiore apertura mentale. Non è un caso che eravamo presenti ad ALL In con Tessa, Cage e Moose. Non è un caso che abbiamo iniziato una bella collaborazione con la Ring Of Honor che ci vedrà impegnati sia nella crociera di Jericho e sia al venticinquesimo anniversario della BCW. Ho chiesto loro d’avere con noi Chris Sabin e pensavo avrebbero risposto no. Invece sono stati molto gentili, ci hanno concesso il wrestler e sono molto felice di ciò“.

VIAWrestlingObserver & ZonaWrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".