Seth Rollins, ospite dell’ultimo episodio di Talk Is Jericho, tra le altre cose, ha parlato del proprio processo di riabilitazione dopo il brutto infortunio al ginocchio dello scorso novembre ed è poi tornato su alcuni commenti poco carini di Bret Hart a lui rivolti. Infatti, “The Hitman”, proprio nei giorni in cui “The Man” si era infortunato, lo aveva giudicato “poco professionale e incosciente” ai microfoni della nota rivista Sports Illustrated, con riferimento alla ginocchiata che, la scorsa estate, ruppe inavvertitamente il naso di John Cena.

L’ex “Architect” dello Shield ha detto che, durante la riabilitazione, è stato sostenuto dall’intero ambiente del pro-wrestling, tranne che da Bret Hart. Malgrado il grande rispetto che Seth nutre per il canadese, questi si è detto molto ferito dalle sue parole. Rollins ha convenuto sul fatto che Hart sia esponente di un’epoca diversa, in cui gli infortuni erano molto frequenti ma, al netto di ciò, le sue parole sono state terribili e commentare la cosa su Sports Illustrated non è stato gentile.

L’ex WWE World Heavyweight Champion si è detto molto dispiaciuto per l’infortunio occorso a John Cena che, tra l’altro, con ogni probabilità richiederà un nuovo intervento.

Chris Jericho ha ribadito la bontà di Seth Rollins sul ring, invitando a non prendere troppo sul serio le parole di Bret Hart, per poi ricordare che la sua carriera sia stata conclusa da un superkick di Goldberg; ieri come oggi, si trattò di un incidente, qualcosa che può capitare sul ring al di là della volontà e delle capacità dei lottatori.

FONTEWrestlingINC.com & ZonaWrestilng.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.