SmackDown Live vi da il benvenuto da Orlando, Florida, per la prima puntata del 2018. Alla tastiera, finally, Ysmsc

Nota: dal momento che ultimamente c’è stata un po’ di confusione riguardo la valutazione dei match delle puntate settimanali, ho riesumato la vecchia tabella di valutazione dei match che usavo all’inizio del 2016 e sulla quale mi sono sempre basata per i voti. Mi scuso con chi gradisce di più il classico voto da 1 a 10, ma io mi sono trovata sempre meglio con questo tipo di tabella, spero che la cosa non infici troppo sulla godibilità del report. Detto ciò, ho parlato anche troppo, la tabella la trovate a fine report.

Recap del match tra Kevin Owens ed AJ Styles avvenuto settimana scorsa, dove ci viene mostrato come Kevin Owens sia riuscito a battere il Phenomenal One più grazie alla distrazione di Shane McMahon che agli interventi di Sami Zayn. La puntata viene aperta proprio dal WWE Champion, che ci espone i suoi propositi per WrestleMania: arrivare al main event dello show da campione e andarsene ancora come campione, come progetto a lungo termine, e battere stasera Sami Zayn come progetto a breve termine. Styles ha poi una domanda per il GM Daniel Bryan, perché vuole sapere se lascerà Kevin Owens libero di assistere Zayn come settimana scorsa ha lasciato Zayn libero di assistere Owens, sembrando colpevole, a detta dello stesso Shane McMahon, di favoritismo. Sia Bryan che Shane O’Mac raggiungono il campione, con il pubblico che sembra tifare entrambi; Shane dice che settimana scorsa era intervenuto per cacciare Zayn dal ring, cosa legittima, ma questo gesto ha contribuito alla sconfitta di AJ e per questo chiede scusa al campione; si rivolge poi a Daniel Bryan, ammette di avere una certa antipatia per i BFF, ma si domanda se invece Bryan non abbia una qualche simpatia per loro, concludendo dicendo che se Zayn avrà Owens al suo fianco, allora anche lui starà a bordo ring a controllare la situazione, Bryan ribalta la questione dicendo che se Shane è libero di assistere allora dovrebbe esserlo anche Owens, e se anche Owens è libero di assistere, allora anche Bryan sarà a bordo ring!

Sembra proprio che il main event di quest’oggi sarà parecchio affollato

And now, passiamo al primo match della serata, che è un match titolato

SmackDown Tag Team Championship match The Usos(c.) vs American Beta (3,5 / 5)

Il match parte a ritmo serrato, entrambi i team provano ad eliminare il partner dell’avversario ed entrambi mettono a segno una mossa dal paletto, la pubblicità ci restituisce un confronto tra Jey Uso e Shelton Benjamin, Jey vola fuori ring su entrambi gli avversari, tenta di bissare assieme a Jimmy, ma questa volta Benjamin prima blocca Jey lanciandolo contro le transenne, poi colpisce Jimmy alle corde e assieme a Gable lo pinna con la loro mossa finale di coppia. Gli American Beta sembrano aver vinto i titoli, ma gli Usos protestano, arriva un secondo arbitro e si scopre che Jimmy non era l’uomo legale, dunque il match deve ricominciare, gli AB protestano e gli Usos ne approfittano per attaccarli, costringendoli a tornare sul ring. Il match ricomincia, veloce e dimamico come la prima volta, gli AB provano a bissare la loro finisher su Jey, ma Jimmy colpisce al volo Gable con un Superkick, un doppio Superkick con Splash dal paletto se li becca invece Benjamin. Gli Usos incominciano questo 2018 confermandosi campioni

Vincitori e Still SmackDown Tag Team Champions: The Usos

Intervista Backstage ai promotori dello Yep Movement, che promettono che vinceranno esattamente come settimana scorsa, dicono che Daniel Bryan sta solo facendo il suo lavoro di GM, si dicono quanto si vogliono bene e concludono dicendo che distruggeranno la casa che AJ Styles ha costruito, pezzo per pezzo, Zayn è ancora scosso dai complimenti di Owens e conclude con uno “yep” alquanto ormonale

Si torna sul ring, dove i Breezango sono stati costretti dagli Ascension ad accettare un rematch con i Bludgeon Brothers. Il match non parte neanche che i BB massacrano i Breezango, in loro soccorso provano a giungere gli Ascension, ma anche loro patiscono lo stesso destino, con Viktor che si becca la finisher di coppia.

Cambio scena, a Xavier Woods viene regalata una torta di pancake per celebrare l’anno nuovo, ma viene interrotto dal soffiare la candelina da il Miracolato Aiden English e da Rusev (con plauso del pubblico), English promette di batterlo nel torneo per il titolo US, mentre Rusev gli ruba il desiderio soffiando sulla sua candelina, mostro!

Quando il duo sale sul ring, Rusev onora English cantandogli la colonna sonora al posto suo, English e il pubblico apprezzano

United State Championship 1st round tournament Xavier Woods(with New Day) vs Aiden English(with Rusev) (3 / 5)

Bella partenza, English tenta un Suplex, Woods si libera e connette una gomitata, English rotola fuori ring riuscendo a lanciare Woods sulle transenne, scopriamo intanto che (Heil!) Jinder Mahal sta osservando il tutto da un monitor (dovrà infatti affrontare il vincitore di questo scontro). English prova a sfiancare Woods con una Headlock, Xavier reagisce, scambio di colpi al centro del ring, poi Woods tira fuori dal nulla una Lumbar check, così per, non basta però a schienare English, che restituisce il colpo con una Spinebuster, il confronto si sposta all’angolo, dove è English a cadere dal paletto, beccandosi la gomitata volante di Woods che chiude la contesa

Vincitore e semifinalista: Xavier Woods

Vergogna, delusione e disonore, nessun miracolo da Papa Francesco questa volta, purtroppo.

Promo di Natalya, Charlotte, Lana e Tamina, che sembrano unite e compatte contro la Riott Squad, che stanno per affrontare, Carmella ci delizia con una parola a caso in italiano e Natalya sembra confermarsi la leader del gruppo

Riott Squad vs Nattie Squad (Natalya, Carmella&Tamina with Lana) (2 / 5)

Scambio di prese tra Natalya e Liv Morgan, Liv pare in vantaggio, ma appena Natalya tenta di chiuderla nella Sharpshooter Liv fugge fuori ring, la pubblicità ci restituisce Sarah Logan che tiene in controllo Carmella con una Headlock, Carmella riesce a dare il cambio alla più forzuta Tamina, che stende la Logan con un Samoan Drop, tenta lo Splash dal paletto, ma, Liv Morgan la fa cadere dal paletto e la Logan la schiena con . . . una finisher che non è una finisher, per Deeo

Vincitrici: Riot Squad

Promo post match delle vincitrici, Ruby ci dice che fingiamo tutti di essere felici ma in realtà siamo solo dei miserabili, poi annuncia l’ingresso delle sue compagne nella Royal Rumble femminile; le tre vengono interrotte da Charlotte Flair, che si proclama una sognatrice, ma se Ruby Riott dice che dobbiamo guardare in faccia la realtà allora le darà un assaggio di realtà: le azioni hanno delle conseguenze. Detto ciò, Charlotte chiama a sé Naomi e la rientrante Becky Lynch e le tre assieme costringono la Squad alla ritirata, anche se qualcuno dovrebbe avvisare Becky e Sarah che i loro outfit si assomigliano paurosamente

Promo di Er Paletta che annuncia il suo ingresso nella Royal Rumble maschile, quale gioia.

E siamo giunti all’affollatissimo main event della serata

AJ Styles vs Sami Zayn (with Kevin Owens). Presenti Shane McMahon&Daniel Bryan (3,5 / 5)

Thumbs Up per il Capo cantiere Styles, probabilmente l’unico wrestler in WWE a voler subire ancora i Back body drop. La tensione è palpabile, non appena Zayn finisce fuori ring i tre assistenti (nel senso che assistono), fanno capannello attorno ai contendenti, causando una distrazione di Styles che si becca un Suplex di Zayn; scambio di colpi al centro ring, con AJ che termina con una gomitata in corsa, se lo carica sulle spalle, ma Zayn rotola verso l’apron, usa le corde contro l’avversario e tenta una mossa dal paletto, Styles lo blocca ed esegue la Ushigoroshi, ma poco dopo Zayn ribatte con la Blue thunder bomb, conto di due per entrambi (e primo piano di uno Shane McMahon in versione bambino deluso); Styles prova a far cedere Zayn alla Calf crusher, ma Sami raggiunge le corde, Styles tenta allora il Phenomenal forearm, Zayn lo evita e AJ nel tentativo di schienarlo lo fa sbattere contro l’arbitro, che viene rallentato da Kevin Owens nel tornare sul ring, così il buon Mike Chioda non conta in tempo un probabile tre vincente di Styles, Shane McMahon perde immediatamente le staffe e spintona Owens, che viene cacciato via dal ring, ma Daniel Bryan interviene e suggerisce a Shane di andarsene a sua volta, lungo scambio di sguardi tra i due, durante il quale Owens ne approfitta per distrarre Styles che viene colpito dall’Helluva kick di Zayn

Vincitore: AJ Styles

Seconda vittoria dei BFF sul campione WWE. AJ Styles non ci sta, dice a tutti di smetterla di comportarsi come bambini, è stanco delle interferenze e vuole affrontare entrambi i BFF in un Handicap match, Bryan lo prende alla lettera e indice per la Royal Rumble un match “titolato” tra AJ Styles e i BFF, un Handicap match. Bryan fa partire un coro di “yes” un po’ dubbiosi e su ciò si chiude la puntata

Tabella di valutazione dei match:

* = da evitare
** = mediocre/appena sufficiente
*** = sufficiente o di più per il tipo di evento in questione (se è un PPV o uno show settimanale)
**** = match da vedere
***** = match da ricordare

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname