Popolo di zonawrestling.net, innanzitutto buon anno a tutti e bentornati ad un nuovo report di Friday Night SmackDown, il primo del 2020! Il 2019 non è stato un grande anno per lo show blu, vedremo cosa ci regalerà la prima puntata di questo nuovo decennio.

Alla tastiera, dopo due settimane di pausa forzata, torna ENQU4R pronto a raccontarvi un’altra puntata del principale show di wrestling del venerdì. Siamo pronti, partiamo!

Siamo in diretta dal Fedex Forum di Memphis e, prima dell’effettivo inizio della puntata, assistiamo ad un recap del Triple Threat Match di sette giorni fa tra Miz, Corbin e Daniel Bryan, con in palio una title shot per lo Universal Championship, vinto da quest’ultimo. Non appena finisce il video assistiamo all’incontro, nel backstage, tra Miz e lo stesso Daniel: Mike dice al suo eterno rivale che avrebbe preferito essere lui il nuovo avversario del Fiend alla Royal Rumble visto che Wyatt si è intrufolato a casa sua, ma spera che Daniel possa batterlo visto che si è guadagnato questa chance sottomettendo, settimana scorsa, proprio lo stesso Miz.

Parte finalmente la sigla e diamo ufficialmente il via alla prima puntata di SmackDown del nuovo decennio. Ad aprire la puntata è quella gran donna di Sasha Banks, subito raggiunta dalla amica Bayley, le due si dirigono sul ring e prendono due microfoni. Ad iniziare a parlare è Bayley la quale dice che è appena iniziato un nuovo anno ma che, nonostante ciò, per la gente è difficile cambiare perché le nostre vite sono tutte patetiche e non rispettiamo mai i buoni propositi fatti ogni volta (“condivido la seconda parte”), a differenza loro che invece hanno dato un taglio (lei ai capelli) al passato, guadagnandosi il rispetto della intera divisione femminile.

Ad interromperla arriva Lacey Evans che, accompagnata da Dana Brooke, dice a Bayley che invece di continuare a dire, settimana dopo settimana, stupidaggini dovrebbe cercare di essere un esempio, essendo lei la campionessa. È il turno poi di Alexa Bliss e Nikki che si limitano a dire di voler iniziare il nuovo anno con una vittoria e quindi siamo pronti al primo match della serata.

1)Triple Threat Tag Team Match: Sasha Banks & Bayley vs. Alexa Bliss & Nikki Cross vs. Lacey Evans & Dana Brooke 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Buon match tra le sei lottatrici, con un buon ritmo, nonostante, forse, la eccessiva lunghezza dell’incontro, durato più di 13 minuti. A spuntarla sono Lacey e Dana dopo che, in un momento di grande confusione, sul ring si ritrovano Lacey e Sasha, con la prima che è lestissima a colpire l’avversaria con la sua Woman’s Right, alla quale segue la Saempton dal paletto di Dana che ottiene il pin vincente proprio ai danni della Boss.

Winners: Lacey Evans e Dana Brooke via pin

Cambio di scena, siamo nel backstage: mentre Otis si allena arriva la splendida Mandy Rose che augura al suo “amico” un felice anno nuovo. Otis, però, è arrabbiato per ciò che ha fatto Dolph settimana scorsa (la torta per Mandy calpestata) con Mandy che non ha fatto e detto niente (stronza!) e quindi non la degna di uno sguardo. Poi arriva Tucker, da grande amico, che dice lui di concentrarsi sul match di stasera e così Otis lo segue senza nemmeno guardare per un secondo Mandy, ampiamente delusa. Segmento più difficile di tutto il 2020! Stare accanto a Mandy e non guardarla sembra veramente difficile! Oserei dire impossibile!

Nuovo cambio di scena: Miz, nel backstage, incrocia i due del New Day che augurano lui buon anno. Miz però non pare dell’umore giusto (eufemismo) e dice che nonostante il decennio appena passato sia stato ricco di soddisfazioni per lui ha in testa solo il Fiend (Ma Mike, pensa a Maryse no?!). Subito dopo fa cadere a terra il vassoio di pancake che Big E aveva in mano e gli animi si scaldano: Big E sembra sul punto di aggredirlo ma Kofi lo blocca e sfida Miz ad un match stasera e Mizanian, augurando loro buon anno, accetta.

Ritornati sul ring troviamo Elias per il più classico dei momenti di Elias: chitarra in mano, microfono acceso e canzoncina per il pubblico di Memphis. Tutto regolare.

Nuovo cambio di scena: siamo negli spogliatoi dove vediamo un pacato confronto tra Shorty G e i Revival. Tutto però degenera in tempo zero e Shorty G sfida Dash Wilder ad un match da disputarsi subito. “Challenge accepted”.

2)Single Match: Shorty G vs. Dash Wilder 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Il match non dura nemmeno tre minuti e, in questo breve tempo, Shorty G riesce a connettere per ben due volte la Anckle Lock: la prima volta Dash riesce a liberarsi ma la seconda volta non riesce e non può che cedere.

Winner: Shorty G via Submission

A match finito Scott Dawson attacca alle spalle Shorty G ed esegue, insieme a Dash, la Shadow Machine. Ad interrompere i due, però, è una splendida e famosa theme song: è quella di Sheamus che fa finalmente il suo ritorno a Smackdown dopo l’infortunio. Uno Sheamus con un taglio di capelli e barba normali, finalmente, dopo anni di “you look stupid”. I Revival scappano, ma il Celtic Warrior non ci mette niente a far capire a tutti da che parte sta: con un poderoso Brogue Kick, infatti, schianta Shorty G e afferma di essere tornato. Bene così, sono contento di vedere Sheamus tra i “cattivi”, anche perchè ha sorpreso tutti i fan presenti che, come era normale pensare, si aspettavano un rientro tra i face.

C’è subito un nuovo match

3)Single Match: Kofi Kingston vs. The Miz 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Big E è, chiaramente, all’angolo di Kofi. Miz fin da subito si dimostra nervoso ed impaziente e ciò lo porta a subire spesso le offensive di Kofi, che quasi lo deride in più di una circostanza. Il match termina in poco meno di quattro minuti quando un tentativo di Skull Crushing Finale di Miz viene ribaltato da Kofi in un Roll Up che porta al ghanese l’1,2,3 vincente.

Winner: Kofi Kingston via pin

Il match è finito ma Miz non riesce a crederci: è sorpreso, deluso ed incazzato ( che grande attore). Getta, allora, tutta la sua frustrazione su Kofi, attaccandolo, prima di raggiungere lo stage. Ed ecco il tanto atteso turn heel di Miz, finalmente. Anche se all’improvviso mi sembra che ci siano troppi heel, vabbe. I fischi e i cori del pubblico sono fragorosi, Mike li sente tutti ed allora inizia ad urlare contro i fan presenti nell’arena dicendo di smetterla di fischiarlo perché a loro ha dato tutto quello che aveva “everyday” (ripetuto tante e tante volte). Quanto è bravo Miz…

Cambio di scena: nel backstage Kathy Kelly intervista Daniel Bryan e Roman Reigns che, stasera, combatteranno insieme contro King Corbin e Dolph Ziggler. Daniel sottolinea subito quanto appena visto con il turn di Miz dicendo che tutti coloro che hanno avuto a che fare con il Fiend, compreso lo stesso Miz, diventano impazienti e nervosi. Sembra Yoda: “la paura è la via per il Lato Oscuro. La paura conduce all’ira, l’ira all’odio. L’odio conduce alla sofferenza”. Aggiunge poi Daniel che lui, nonostante il contatto con il demone, non è diventato nervoso semplicemente perchè ha una mente superiore agli altri e, proprio per questo motivo, lui riuscirà a battere il Fiend alla Royal Rumble. Reigns sembra avere in mente un piano altrettanto chiaro e dice che vincerà la Rumble per poter così arrivare direttamente al main event di WrestleMania 36 e vincere il titolo Universale che gli manca da troppo tempo. Perciò, aggiunge Roman, che se Daniel dovesse battere il Fiend deve preparasi ad affrontare lui nello show più importante dell’anno. Bryan accetta la sfida e gli dice di essere anche pronto per il match di stasera contro Corbin e Ziggler che è passato in secondo piano visto che Roman e Daniel sembrano essere diventati i nuovi principali booker di SmackDown e si sono organizzati per i prossimi 4-5 mesi, a differenza dei veri booker dello show.

Katy, intanto, bussa alla porta di Miz per provare ad intervistarlo e chiedere lui cosa sia successo prima sul ring con Kofi. Ad aprire la porta però non è Miz ma un vecchio tag team partner dello stesso Miz, e cioè, (rullo di tamburi) John Morrison, che effettua così il suo ritorno in WWE dopo anni, e si limita a dire che Miz non ha nulla da dire.

4)Single Match: Otis vs. Drew Gulak 1 out of 5 stars (1 / 5)

Prima del match Drew Gulak, con le sue slide, prova a spiegare a Otis perchè Mandy non potrebbe mai uscire con uno come lui. Ma Otis non lo sa, e perciò continua ad uscire con Mandy (semicit.). Il match tra i due dura poco più di due minuti con Otis che domina in lungo e in largo prima di vincere il match con uno Splash dalla terza corda. Da segnalare Mandy che guarda il match da un monitor nel backstage, anche se poi arriva Dolph a parlarle. Dolph lascia in pace Mandy, l’ha vista prima Otis!

Winner: Otis via pin

5)Single Match: Braun Strowman vs. Cesaro 0 out of 5 stars (0 / 5)

Braun, nelle prime fasi, domina il match grazie al suo immenso fisico. Poi, lentamente, Cesaro riesce ad ottenere un vantaggio, soprattutto grazie alle scorrettezze dei suoi amici Sami Zayn e Nakamura, presenti, naturalmente, a bordo ring. Dopo le classiche spallate in corsa fuori dal ring, si ritorna dentro: qui Cesaro tenta la Neutralizer, ma Strowman la ribata ed esegue la Powerslam alla quale segue il pin vincente. Grazie al grande talento di Cesaro i quasi 10 minuti di match non sono sembrati pesanti, ma Braun deve necessariamente introdurre qualche novità al suo pacchetto mosse.

Winner: Braun Strowman via pin

Braun non ha nemmeno il tempo per festeggiare perchè finisce vittima della Kinshasa di Nakamura che recupera Sami e Cesaro ed abbandona il ring il più velocemente possibile, guardando con aria di sfida Braun che forse riuscirà a vincere un titolo in singolo proprio grazie al giapponese. Vedremo.

Ed è subito main event!

6)Tag Team Match: Roman Reigns & Daniel Bryan vs. King Corbin & Dolph Ziggler 3 out of 5 stars (3 / 5)

Buon match tra i quattro lottatori coinvolti, con il giusto minutaggio, circa 13 minuti, con il team composto da Corbin e Ziggler che cerca in tutti i modi di ottenere un vantaggio ricorrendo a tutti i mezzi possibili. Da segnalare le risate del Fiend al primo tag che porta Daniel a prendere parte al match, da quel momento in poi appare evidente il disagio di Daniel che da un momento all’altro si aspetta l’intervento di Bray Wyatt anche se continua a lottare come se niente fosse. L’intervento del demone avviene quando Bryan, dopo aver colpito Dolph con la sua Knee Plus, sta per schienarlo: tutte le luci prima si spengono e poi vengono sostituite dalla classica luce rossa ed il Fiend si presenta fuori dal ring. Bryan si lancia su di lui con un Suicide Dive ma il demone lo prende al volo e, dopo un breve batti e ribatti tra i due, esegue la sua Mandible Clow, poi lo lancia contro le barricate, distruggendole, e connette nuovamente la Mandible Clow, lasciando Daniel svenuto a terra. Poi le luci si riaccendono e il Fiend non c’è più, Roman cerca di aiutare il suo tag team partner ma viene attaccato alle spalle da Corbin e Ziggler, che lo riportano sul ring. Una volta sul ring recuperano manette e cibo per cani, per fare nuovamente quanto fatto due settimane fa. Ma, dal nulla, totalmente all’improvviso, parte una theme song: sono gli Usos! I cugini di Roman così dopo mesi fanno il loro ritorno, attaccano Dolph e King Corbin mettendoli in fuga e liberano Reigns, chiudendo così la puntata.

Winners: Roman Reigns & Daniel Bryan via DQ (?)

Sulle immagini dei tre samoani vittoriosi al centro del ring termina questa puntata di SmackDown!

Anche per oggi è tutto, l’appuntamento è alla prossima, sempre qui su zonawrestling.net! Non cambiate canale!

ENQU4R

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
VIAzonawrestling.net
FONTEzonawrestling.net
ENQU4R
Laureato in legge, ancora senza un futuro certo, ma con tre grandi passioni: il Calcio, il Cinema e la WWE. Come tutti quelli della mia età mi sono avvicinato al wrestling 15 anni fa, su Italia 1, con John Cena ed Eddie Guerrero, poi me ne sono allontanato riscoprendolo da poco più di 5 anni. Adoro Seth Rollins, AJ Styles e Kevin Owens. Nel sito oltre ad essere, ormai, tra i veterani che rompono le scatole ai nuovi arrivati, sono il "reporter ufficiale" di SmackDown e di Main Event. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic e Old Fashion passo le giornate tra film, serie tv, tennis e partite di calcio. Fino alla fine!