Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Puntata dello show blu nella quale vedremo il faccia a faccia tra la Bloodline e il team composto da RK-Bro e Drew McIntyre in vista del loro match di domenica notte in quelli di Backlash. Dopo aver perso la Beat the Clock Challenge della scorsa settimana, Charlotte proverà a vendicarsi sfidando nuovamente Aliyah con l’obbiettivo di mandare a Ronda Rousey un messaggio forte in vista del loro scontro titolato. Restando nel giro titolato femminile Shayna Baszler avrà l’occasione di affrontare Sasha Banks cercando di ottenere un vantaggio prima del match validp o per i titoli di coppia femminili che avrà luogo durante la prossima puntata di Smackdown. Inoltre avremo un Tables match tra il New Day e i loro eterni rivali Sheamus e Ridge Holland. Tutto questo e molto altro ancora in questa nuova edizione dello show blu!

PROMO: Ad aprire questa nuova puntata di Smackdown è nientemeno che la campionessa femminile di Smackdown, pronta ad affrontare nel primo match della serata Aliyah. Charlotte, prima di iniziare l’incontro, prende il microfono e si giustifica per la sconfitta subita nella Beat the Clock Challenge di settimana scorsa incolpando il povero Drew Gulak. La campionessa continua prendendosi gioco della sua rivale Ronda Rousey affermando che, quando domenica la costringerà ad arrendersi, probabilmente abbandonerà la WWE per l’umiliazione. Charlotte poi rivolge la sua attenzione ad Aliyah, affermando che la usarà come esempio facendo finta di trovarsi davanti alla sua sfidante di Backlash. Da qui inizia l’assalto, la Queen colpisce ripetutamente la povera Aliyah, la quale viene salvata solo dal provvidenziale intervento di Ronda Rousey. Tra le due scatta la rissa e la situazione si complica al punto da costringere arbitri e membri della sicurezza a dividerle.

Sasha Banks w/Naomi vs Shayna Baszler w/Natalya 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Restiamo nel giro titolato femminile, ora ad affrontarsi saranno Sasha Banks e Shayna Baszler in una piccola preview di quello che sarà il loro match di settimana prossima quando in palio ci saranno le cinture di coppia.

La Boss inizia subito forte, concentra la sua offensiva sul braccio sinistro della rivale lasciandole poco spazio di manovra. Shayna riesce momentaneamente a ribaltare la situazione grazie ad una Armbar, mossa che viene parzialmente contrastata dalla buona difesa di Sasha. Ci pensa Natalya a concedere un sostanziale vantaggio alla sua compagna distraendo la Boss e permettendo così alla Queen of Spades di colpire con un Gutwrentch Slam. Sasha fa fatica a recuperare e nel tentativo di riportare l’incontro a suo favore subisce anche un Side Slam. La musica inizia a cambiare dopo la pausa pubblicitaria, la campionessa lancia la sua avversaria fuori dal ring, la colpisce con una Baseball Slide e le fa sbattere ripetutamente il braccio contro il tavolo dei commentatori. Il dominio della campionessa continua anche nel ring, una Meteora e subito dopo trova anche il tempo di sistemare Natalya a bordo ring. Segue un veloce scambio di roll-up tra le due che vede uscire in testa proprio la sfidante grazie al provvidenziale intervento di Natalya, la quale tiene fermo il piede di Sasha impedendole di eseguire il Kick Out.

Vincitore: Shayna Baszler

Nel post match le sfidanti provano l’assalto per cimentare ulteriormente la loro posizione, ma Naomi riesce a risolvere la situazione costringendo le due alla fuga.

BACKSTAGE: Gli Usos, intervistati da Kyla Braxton, sono convinti che usciranno vittoriosi dal loro match a Wrestlemania Backlash.

BACKSTAGE: Gli RK-Bro rispondono subito alle provocazioni lanciate dagli Usos affermando che domenica dovranno vedersela con le tre lettere più letali di tutto il mondo dello sport entertainment.

PROMO: Ed eccoci pronti ad una nuova edizione di “Happy Talk”. Corbin inizia subito affermando di non vedere l’ora di dare una lezione al suo ex protetto nel loro match di Wrestlemania Backlash. Madcap Moss interviene subito comparendo sul titantron e inizia a prendere in giro il Lone Wolf con una serie di battute. Corbin stizzito lo invita a dirgli queste cose in faccia e per sua sorpresa Moss non se lo fa ripetere due volte. Anche nel ring la situazione non cambia, Moss continua con le sue battute, questa volta concentrandosi sulla mancanza di capelli del rivale incitando anche la folla ad unirsi a lui. Stranamente Corbin non fa nulla e si limita ad abbandonare il ring.

La regia ora ci manda in onda un breve recap di tutte le sventure che ultimamente hanno colpito il povero Drew Gulak, il quale in quel momento si trova nel ring in attesa di scoprire chi sarà il suo avversario.

Drew Gulak vs Gunther w/Ludwig Kaiser [S.V.]

Sfortunatamente per il povero Drew il suo avversario si rivela essere nientemeno che il Ring General Gunther.

Il match è a dir poco a senso unico e dall’inizio alla fine Gunther ci mostra il suo strapotere fisico mettendo a segno tutte le mosse del suo repertorio. Il match si conclude dopo la Symphonie, mossa che regala al Ring General lo schienamento vincente.

Vincitore: Gunther

BACKSTAGE: Shinsuke Nakamura promette vendetta contro la Bloodline per tutto quello che è successo a Wrestlemania e nelle settimane successive. Tutto questo avviene con Sami Zayn che origlia da lontano.

BACKSTAGE: Anche Drew McIntyre è pronto allo scontro con la Bloodline, ma soprattutto non vede l’ora di staccare la testa a Roman Reigns con la sua Claymore.

Tables Match: Sheamus & Ridge Holland vs New Day (Kofi Kingston & Xavier Woods) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Il match inizia subito forte, i quattro si danno battaglia dentro e fuori dal ring con Woods che si occupa di Sheamus e Ridge Holland che se la vede con Kofi. I due del New Day partono molto bene, riescono presto a mettere in difficoltà i loro avversari. Prima colpiscono un paio di volte Sheamus con il tavolo, poi vanno subito vicinissimi alla vittoria eseguendo un doppio suplex ai danni di Ridge Holland, il quale viene salvato dall’intervento provvidenziale del guerriero celtico.

Sheamus a questo punto prova lui stesso il colpaccio, prende Kingston e prova a lanciarlo contro il tavolo messo a bordo ring. Anche questa volta però la mossa non viene ultimata e la situazione viene presto ribaltata quando Woods fa sbattere Holland contro i gradoni d’acciaio e Kofi si lancia dal paletto contro Sheamus distruggendo la barricata nell’area del timekeeper.

Holland e Sheamus riescono a tornare in cattedra, sistemano Xavier e poi prendono Kofi e provano a lanciarlo contro un tavolo appoggiato all’angolo del ring. Il membro del New Day però riesce a divincolarsi e prova una controffensiva in solitaria, colpisce Holland con la S.O.S. mentre Sheamus gli ricambia il favore con una White Noise sull’apron.

Il New Day continua a subire ma il King of the Ring Xavier Woods, dopo essersi occupato di Sheamus e con Holland pronto sul tavolo, si prepara a chiudere il match salendo sulla terza corda. Anche questa volta è provvidenziale l’intervento del guerriero celtico. Kofi riesce a recuperare le forze e si occupa di Sheamus facendolo poi accomodare sul tavolo dei commentatori e invitando Woods a salire sulla terza corda per mettere la parola fine all’incontro.

A salvare la situazione questa volta ci pensa Butch il quale ritorna dopo due settimane di assenza. Da qui la chiusura del match è diventata solo una formalità per Sheamus e Holland. I due prendono Woods e lo schiantano contro un tavolo al centro del ring aggiudicandosi così la vittoria.

Vincitori: Ridge Holland & Sheamus

BACKSTAGE: Kyla Braxton prova ad intervistare Paul Heyman, ma i due vengono interrotti da Sami Zayn. L’ex campione di NXT racconta all’avvocato quanto ha origliato durante il discorso di Nakamura di poco prima e si offre di sistemare lui stesso la situazione. Paul Heyman apprezza molto il gesto e lo ringrazia anche da parte del Tribal Chief.

BACKSTAGE: Sami Zayn si precipita da Adam Pierce chiedendo che venga messo in un match contro Shinsuke Nakamura nella puntata di Smackdown della prossima settimana. Il General Manager però ha un’idea migliore, ovvero gli darà questa possibilità già questa sera.

Ora viene mandato in onda il video nel quale Lacey Evans ci racconta di tutte le difficoltà che ha vissuto nella sua vita. Questa settimana si è concentrata di più sul periodo riguardante i suoi primi passi ad NXT e delle difficoltà aggiunte da alcuni membri della sua famiglia. Lacey continua a raccontarci dell’emozione provata lottando per la prima volta davanti alla figlia e si dice fiera di quello che è diventata. Per la prima volta però si pone un obbiettivo, quello di diventare campionessa femminile di Smackdown.

Torniamo nel ring dove Samantha Irvin ci introduce alla rientrante Lacey Evans.

Shinsuke Nakamura vs Sami Zayn 3 out of 5 stars (3 / 5)

Sami Zayn inizia subito cercando di tenere sotto scacco Nakamura bloccandogli il braccio, ma è solo questione di tempo prima che il lottatore giapponese riesce a prendersi il controllo del match. Il King of Strong Style sembra avere già il match in pugno e di conseguenza prova la Kinshasa. La mossa viene però ribaltata e trasformata in una Michinoku Driver che regala a Sami solo un conto di due. Dopo la pausa pubblicitaria è ancora l’Underdog from Underground ad avere la meglio, ma si gioca il vantaggio fallendo una mossa dal paletto, permettendo così al King of Strong Style di partire in contropiede. Nakamura va a segno con un Knee Strike dalla seconda corda dritto alla nuca di Sami e poi prosegue con una Armbar andando vicino alla vittoria in entrambi i casi. Nuovo tentativo di Kinshasa, ma anche questa volta Sami si rifugia a bordo ring. I due si danno battaglia vicino al tavolo dei commentatori e Sami, vedendo che il conto dell’arbitro stava arrivando a 10, colpisce con un Helluva Kick il suo rivale e scatta dentro il ring riuscendo così a vincere per count-out.

Vincitore: Sami Zayn

Ora è giunto il momento del Main Event della serata, il face off tra la Bloodline e il team composto dagli RK-Bro e Drew McIntyre. Lo Scottish Warrior inizia subito a prendere in giro Roman Reigns chiedendo al pubblico di “ricoscerlo”, ma non prima di aver ufficialmente seppellito l’ascia di guerra con Randy Orton. I tre sebbene abbiano avuto dei problemi in passato “riconoscono” che Roman Reigns sia il più grande pezzo di m***a sulla faccia della terra. Ed ecco arrivare la Bloodline al completo, il tempo delle parole è finito. I sei si trovano faccia a faccia e poco dopo scatta il rissone. La battaglia sembra vedere la Bloodline come vincitrice, ma Riddle riesce a mettere a segno una RKO, mettendo l’assist anche per la RKO di Orton. A questo punto nel ring rimane solo Roman, il quale viene colpito in pieno dalla Claymore di Drew McIntyre.

Su queste immagini si chiude l’ultima puntata di Smackdown prima di Wrestlemania Backlash. Alla prossima settimana, sempre qui su Zonawrestling!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Evoluzione delle storyline
6
Qualità dei promo
7