La puntata si apre con il commissioner di SmackDown Live Shane McMahon che, insieme a Charlotte Flair, Natalya, Becky Linch, Tamina Snuka e Carmella, le cinque partecipanti del Money In The Bank match femminile, presenta la valigetta che verrà messa in palio nel match stesso. Tutte le partecipanti (e James Ellsworth) spiegano perchè secondo loro vinceranno il titolo di Miss Money In The Bank. Il segmento viene interrotto dall’ingresso della campionessa femminile di SmackDown Naomi, che ci tiene a ricordare alle cinque che chiunque uscirà trionfante dal prossimo PPV dovrà comunque affrontare lei per vincere il titolo.
Ancora una interruzione, le luci si spengono, parte la musica e sullo stage si presenta Lana che debutta ufficialmente nello show. La Ravishing Russian chiede a Shane di essere aggiunta al Money In The Bank match, venendo derisa da Naomi e vedendosi negata l’opportunità dal commissioner. La moglie di Rusev lascia il ring stizzita e Shane annuncia alle sei donne sul ring che il prossimo match della serata sarà un Six Women Tag Team Match.

Charlotte, Becky Linch & Naomi vs Natalya, Tamina & Carmella (2 / 5)

Sul ring partono Natalya e Charlotte, scambi di headlock e chop fino al tag di Charlotte per Becky Linch. La rossa irlandese mette in difficoltà la Neidhart che si trova costretta a dare il tag a Carmella. Becky Linch intrappola la principessa di Staten Island tra le gambe e la fa girare come una trottola nel bel mezzo del ring. In qualche modo Carmella riesce a mandare Becky fuori dal ring, dove ad aspettare la Irish Lass Kicker c’è Natalya che colpisce con la sua Nattie By Nature. Tag per Natalya stessa che mette all’angolo Becky per poi lasciare il posto a Tamina. Questa usa la forza fisica per costringere al tappeto la rossa, salvo poi lasciare nuovamente spazio a Natalya che riesce a connettere con la sua Michinoku Driver. L’irlandese riesce a spezzare il ritmo con un Enzuigiri. Entrambe le atlete sono a terra, ma la prima a rinvenire è Natalya che riesce a dare il tag a Carmella che fa piazza pulita delle avversarie. In qualche modo arriva l’hot tag di Becky per Naomi che colpisce con la sua patentata Jawbreaker. La bionda finisce all’angolo dove da il tag a Tamina. La figlia del Superfly Jimmy Snuka viene comunque messa in difficoltà, arriva addirittura uno schienamento, dopo un crossbody della campionessa, interrotto al conto di due da Carmella. Entra nel ring anche Natalya ma la campionessa riesce a tenere a bada entrambe. Sulla rampa arriva Lana che tira giù Naomi mentre questa si trova sull’apron. La Glow Queen torna sul ring ma ad aspettarla c’è il superkick di Tamina. Conto di tre e vittoria delle heel.

Vincitrici: Natalya, Tamina & Carmella

Andiamo nel backstage dove un impegnato Shane McMahon arriva di fronte al trofeo della Andrè The Giant Memorial Battle Royal. Lì viene raggiunto proprio dall’uomo che a WrestleMania vinse quel trofeo. Mojo Rawley chiede a Shane perchè sia stato tenuto fuori dagli show dal momento che oltre ad essere il vincitore del trofeo sopra citato è anche l’unico uomo nel roster di SmackDown Live ad aver sconfitto il campione WWE Jinder Mahal. Shane dice a Mojo che se vuole guadagnarsi la sua opportunità dovrà sconfiggere proprio Mahal. L’ex giocatore di football sembra soddisfatto e va via.

Ci ritroviamo ora sullo stage dove risuona la musica di AJ Styles. E’ il momento del rematch di settimana scorsa tra il Phenomenal One e lo Show Off

AJ Styles vs Dolph Ziggler (3 / 5)

Il match parte in maniera tecnica con clinch da parte di entrambi, fino al takedown di AJ. Ziggler riesce a liberarsi e a rispondere con una testata e un dropkick in sequenza. Lo Show Off sembra in vantaggio ma Styles ritorna nel match con una jawbreaker. Scambio di pugni al centro del ring tra i due. Ziggler prova la famouser ma Styles evita e colpisce con una clothesline. Ancora Dolph che prova a schienare AJ utilizzando le corde, il Phenomenal One si libera ma stavolta si prende la famouser. Ziggler sale sulla seconda corda e cerca di colpire uno stordito Styles con un tornado DDT. Styles però riesce ad evitare il colpo. Con Dolph a terra AJ può provare il suo Phenomenal Forearm. Ziggler però riesce ad impedirne la riuscita, salvo prendersi una spallata sullo stomaco. Si torna sul ring dove finalmente Styles connette con la Styles Clash e ottiene il conto di tre.

Vincitore: AJ Styles

Ci spostiamo nell’ufficio vintage e dall’effetto in bianco e nero della Fashion Police. Qui Breeze e Fandango vengono raggiunti dal New Day. I due poliziotti della moda consegnano al trio dei positivi degli scatoloni.

Torniamo alle azioni sul ring, Mojo Rawley deve ora conquistarsi la propria opportunità.

Mojo Rawley vs Jinder Mahal (2 / 5)

Il match parte in maniera molto fisica con Mojo che dopo un breve clinch manda l’avversario contro l’angolo, poi contro le corde per concludere con un hip toss. Rawley continua l’offensiva con uno shoulder block, ma Mahal rotola fuori dal ring per rifiatare. Il campione WWE torna sul ring ma continua a subire l’offensiva dell’avversario. Mahal reagisce con una ginocchiata prima, e con un forearm dopo, provando a rimettersi in carreggiata. Rawley però sembra ancora avere il match in pugno, connettendo con una back suplex e con l’ennesima serie di spallate e body press. In qualche modo Mahal reagisce mandando Mojo contro il paletto tra la seconda e la terza corda. Il vincitore della Memorial Battle Royal torna in piedi stordito e Jinder ne approfitta per connettere con la sua Khalas che gli da la vittoria.

Vincitore: Jinder Mahal

Dopo il match il campione WWE lancia un messaggio a Randy Orton dicendo che lo sconfiggerà anche nel rematch in quel di Money In The Bank.

Nel backstage viene intervistato Randy Orton che dice di non aver bisogno di dire una parola perchè i fatti sono molto più efficaci.

Ci spostiamo nuovamente nell’arena dove il New Day è pronto all’azione.

New Day vs Primo & Epico (2,5 / 5)

Sul ring partono Xavier Woods e Primo. Quest’ultimo viene messo in seria difficoltà dal membro del New Day che connette anche con una hurricanrana e tenta uno schienamento. Il Colòn esce e riesce a portare all’angolo Xavier dando così il tag ad Epico che con una serie di forearm prova a mettere in difficoltà Woods. Xavier sfrutta però lo slancio delle corde per connettere con un discus forearm. Epico all’angolo e tag per Big E che entra e fa valere tutta la sua forza fisica, con una serie di body press. Entrambi i Colòn vengono intrappolati in una abdominal stretch per poi essere messi giù da un Elbow ciascuno dai due membri del New Day. I due escono dal ring e quando Epico ritorna riesce a mandare Xavier violentemente contro la corda inferiore del ring. Woods torna sul ring ma è stordito e subisce gli attacchi dell’ex Matador. Epico mette addirittura Xavier sulla terza corda ma non riesce a portare a termine la sua idea perchè quest’ultimo colpisce con una testata e con un missile dropkick in sequenza. Arriva l’hot tag, sul ring si ritrovano ora Big E e Primo. Serie di belly to belly da parte del membro del New Day e poi Big Splash. Arriva anche un sommersault plancha di Xavier su Epico che si trovava all’esterno del ring. Primo prova a contrattaccare con un jawbreaker, ma Xavier tocca il compagno diventando l’uomo legale. Enzuigiri dall’apron e Midnight Hour che da il conto di tre.

Vincitori: New Day

Sullo stage si presentano gli Usos che danno il benvenuto al New Day nell’Uso Penitentiary.

Nel backstage viene intervistato Sami Zayn che dichiara che il Money In The Bank è troppo importante per lui, ma proprio mentre l’Underdog risponde alla domanda viene interrotto da Baron Corbin che toglie il microfono all’intervistatrice ma senza parlare troppo colpisce il canadese per poi lanciarlo contro una pila di scale.

Shane McMahon ancora al telefono viene interrotto da Naomi che dice di volere Lana in un match non titolato a Money In The Bank e il commissioner accetta la richiesta della campionessa.

Siamo arrivati al Main Event della nostra serata con Baron Corbin come commentore d’eccezione.

Kevin Owens vs Shinsuke Nakamura (2,5 / 5)

Serie di clinch ad aprire il match e poi provocazione da parte di Nakamura che invita l’avversario a farsi avanti. Owens corre verso Nakamura che lo colpisce con una serie di calci, mettendolo al tappeto. Owens rotola fuori dal ring e al suo ritorno prova a mettere in difficoltà l’artista per poi continuare a danneggiarlo, prima sull’apron, e poi fuori dal ring scagliandolo contro le barricate. Al ritorno sul ring il campione degli Stati Uniti intrappola l’avversario in una headlock per poi colpire con una DDT, senza però ottenere il conto di tre. Nakamura reagisce ancora con i suoi calci e con le sue ginocchiate patentati ma il Prize Fighter torna nel match lanciando il nipponico contro l’angolo, colpendolo con una violenta clothesline. Owens prova poi a mettere Nakamura sulla terza corda, senza esito. Il campione degli Stati Uniti però continua l’offensiva tirando giù l’avversario che si ritrova seduto contro l’angolo e subisce la cannon ball. Nakamura però torna nel match con un calcio alla testa e con una exploder suplex. KO è al tappeto e Nakamura connette con la Kinshasa e ottiene il conto di tre.

Vincitore: Shinsuke Nakamura

Nel post match Nakamura viene attaccato da Baron Corbin con la sua End Of Days e la puntata si chiude con il Lone Wolf che lascia il ring trionfante.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
7
Antonio RiddieX Catara
Nato a Catania nel 2001 e cresciuto con la WWE su Italia 1, ama vedere storyline ben scritte e atleti completi. Autodichiarato mark di Dolph Ziggler, altri atleti che adora vedere all'opera sono Sami Zayn, Seth Rollins e Bray Wyatt.