La puntata viene aperta con un annuncio epocale: Tom Phillips si aggiunge al team di commento di SmackDown.

Cioè, volevo dire, sul ring arriva AJ Styles, mentre la grafica ci ricorda che a TLC il campione dovrà difendere il titolo contro Dean Ambrose, AJ sembra abbastanza di malumore e chiede a tutti di metter giù il telefono e smettere di twittare, Styles dice poi che Dean Ambrose ha imbrogliato durante il loro match di settimana scorsa e grazie a questo imbroglio adesso ha una chance per il titolo, nonostante non sia degno neanche di condividere lo stesso ring con lui, poi se la prende con James Ellsworth, a cui spera che nessuno abbia pagato il biglietto per Glasgow, passa poi a parlare di Survivor Series, dicendo che in quanto capitano del suo team è suo compito portarlo alla vittoria e distruggere il team Raw, nonostante sia obbligato a far team con Dean Ambrose

Styles viene poi interrotto da Baron Corbin, a cui a quanto pare non va giù di far parte dello stesso team di Styles, AJ fa una faccia perplessa ed ecco che compare anche la New Wyatt Family (assieme ad Orton), anche loro non sembrano particolarmente contenti, arriva anche Ricamino, che prima arriva fino al ring, poi ci ripensa, torna indietro ed introduce James Ellsworth, per la gioia di Styles e di JBL. Ambrose dice che se l’è portato dietro perché non aveva mai visto la Scozia e non poteva dirgli di no, con quel faccino, AJ gli intima di allontanarlo, ma Dean ribatte che se ha un problema con James ha un problema con tutti, specialmente con lui, Styles non si lascia intimidire, dato che si sente in vantaggio numerico, ma ecco che Baron Corbin decide di andarsene via per i fatti suoi, livello di catzymieismo: tre La Parka su cinque

A mettere ordine arriva finalmente Shane McMahon, il quale chiede ai rimasti se vogliano dimostrare di essere i migliori nel business e l’unico modo per dimostrarlo è battere il team Raw, il che comprende superare le proprie divergenze e cooperare assieme, Shane fa poi i complimenti ad Ellsworth per l’energia che dimostra, James a questo punto sussurra qualcosa all’orecchio di Shane, Shane la trova un’ottima idea ed Ellsworth annuncia che sarà la mascotte ufficiale del team SmackDown, si crea una certa tensione con AJ e Shane propone un bel match per rinsaldare gli animi: la New Wyatt Family contro Dean Ambrose, Baron Corbin e il Signor Ellsworth . . . AJ non pervenuto.

Nel backstage, Shane parla con Baron Corbin, che dice di non voler prender parte al match appena annunciato, potrebbe fare il lavoro sporco per lui alle Series, ma non ha intenzione di mettersi in gioco per Ambrose o quella barzelletta di Ellsworth . . . e se per Shane questo è un problema può pure escluderlo dal team SmackDown, tanto Shane ha bisogno di lui più di quanto lui abbia bisogno di Shane, questi allora lo toglie sì dal match di stasera, ma lo mette contro una superstar appena rientrata con cui ha un vecchio conto in sospeso: Kalisto

Nel primo match della serata c’è in palio l’ultimo posto rimasto nella squadra tag team di SmackDown, i VaudeVillains sono già sul ring, mentre i Breezango si presentano con l’attire poliziesco, ma completo di Kilt . . . e distribuiscono multe alla gente

Breezango vs VaudeVillains (1 / 5)

Simon Gotch attacca Tyler Breeze alle spalle, Aiden English tira fuori una Swanton bomb dal nulla e i Breezango rischiano l’eliminazione in tempo zero, Breeze riesce a dare il tag a Fandango ma entrambi vengono simultaneamente attaccati dai VaudeVillains, mentre Fandango è impegnato con Gotch, English, l’uomo legale, viene colpito da Breeze con un Superkick e finito con una Falcon arrow di Fandango

Vincitori: Breezango

Finalmente una Gioia per i Dango, Mai una Gioia, come sempre, per i VV.

Tempo di una pausa e si passa subito al prossimo match, Natalya sarà impegnata contro Naomi, la canadese ha preso sul serio il suo ruolo di coach e si presenta armata di fischietto, mentre al tavolo di commento si aggiunge Nikki, solito ingresso pieno di Glow per Naomi, che sembra aver abbracciato in pieno lo stile Ganguro con solo 30 anni di ritardo

Natalya vs Naomi (1 / 5)

La canadese parte bene, chiudendo l’avversaria in una presa, Naomi risponde con una Jawbreaker e un doppio Crossbody lascia entrambe a terra, a questo punto dal backstage sopraggiunge Carmella, che comincia a litigare con Nikki, Natalya, in quanto coach, prova a dividerle, ma parteggia chiaramente per Carmella, così Nikki la spinge via (la squalifica non scatta) e somministra a Carmella la Gomitata of Doom, Nattie si rialza, rientra velocemente sul ring per evitare il count out, ma Naomi la schiena di roll up

Vincitrice: Naomi

Festeggiamenti pieni di Glow per Nikki e Naomi.

Nel backtage, James Ellsworth si metta a parlare in rima e dice che lui e Dean possono combattere anche da soli, come il team James Dean (“questa era terribile”, commenta Dean), li raggiunge Daniel Bryan, che gli assegna prontamente un nuovo partner, ossia Kane, Ellsworth chiede quale sia la strategia e Kane risponde “non prenderti il tag”, chiaro, conciso, cristallino.

Riprendiamo dunque da dove l’avevamo lasciata la faida tra Baron Corbin e Kalisto, che a mio avviso avrebbe bisogno di una nuova theme song, Corbin è evidentemente d’accordo con me, dato che attacca Kalisto durante il suo ingresso, cominciando a pestarlo prima che il match inizi ufficialmente, Kalisto viene lanciato fuori dal ring, Corbin si fa beffe di lui sull’apron, ma ecco che sembra scivolare e farsi male al ginocchio, Kalisto ne approfitta e riesce a colpirlo, ma poi l’arbitro lo allontana per sincerarsi delle condizioni di Corbin, Kalisto non ci sta e sale sul paletto colpendo Corbin con una Frog splash e rischiando di travolgere il nugolo di arbitri, che finalmente lo allontanano

Video recap del feud tra Becky Lynch e Alexa Bliss che precede il match femminile titolato di stasera

Prima del suddetto match, ci spostiamo negli Uffici Blu, dove Daniel Bryan informa Shane che Corbin è ufficialmente out per il match delle series causa infortunio al ginocchio, abbiamo un problema da risolvere

SmackDown Women’s Championship match Becky Lynch(c.) vs Alexa Bliss (3,5 / 5)

Completo minimale per la Lynch, che non c’è tempo per i fronzoli. Si parte con un confronto al centro del ring, nel quale Becky quasi chiude ubito Alexa nella Disarmer, altro confronto tra le due ed entrambe sembrano più che determinate a vincere, Becky mette a segno la sua combo di Armdrag, ma poi Alexa riesce a farla schiantare contro il paletto, la campionessa cade fuori ring e qui Alexa la colpisce più volte, cominciando a lavorarle il braccio sinistro, la campionessa soffre e cerca riparo alle corde, ma la sfidante non le da tregua, Neckbreaker per la Bliss, ma è solo due, continua dunque il lavoro di logoramento al braccio, portato avanti molto bene e con una buona varietà di manovre, Becky fa appello a tutte le sue forze e riesce a sollevare l’avversaria per una Powerbomb, riprendendo finalmente fiato, Becky riesce a mettere a segno le sue Clothesline, preludio a una sequenza di mosse che termina con il suo Suplex, ma è solo conto di due anche per lei, tenta una mossa dal paletto ma Alexa la schiva e va di Knee stomp, le due si scambiano una serie di gomitate, Sunset flip di Alexa che continua poi con una DDT, ma non riesce a schienare l’avversaria e questo comincia a distrarla, Becky ne approfitta e dopo un roll up la chiude nella Disarmer, Alexa riesce a raggiungere le corde con un piede, tuttavia è in una posizione sfavorevole e l’arbitro non se ne accorge, così Alexa è costretta a cedere per il dolore

Vincitrice e Still SmackDown Women’s Champion: Becky Lynch

Finale “sporco” che non penalizza troppo la Bliss, che mi sento di promuovere appieno in questo match

Negli Uffici Blu, Shane e Daniel vengono raggiunti da Maryse e The Miz, che non condividono la scelta di Bryan di mettere a rischio il titolo Intercontinentale alle Series, ma Bryan ha la risposta pronta: innanzitutto ha fiducia in Dolph Ziggler, inoltre ciò fa parte di un accordo con Mick Foley, dato che in cambio Raw metterà in palio il titolo Cruiserweight contro un wrestler di SmackDown, ciò significa che alle Series avremo Brian Kendrick contro Kalisto, non solo, ma se Kalisto vincesse l’intera divisione Cruiser verrà trasferita a SmackDown; Bryan sembra di buon umore, dato che prima delle Series concede a The Miz un’opportunità titolata contro Ziggler per la 900esima puntata di SmackDown, Maryse accetta per suo marito senza tanti complimenti, Miz risponde togliendosi gli occhiali e lanciando brutte occhiate.

Torniamo sul ring dove, forse, finalmente vediamo Curt Hawkins lottare

Apollo Crews vs Curt Hawkins (s.v.)

Hawkins chiude subito l’avversario all’angolo, poi tenta uno schienamento dopo una Sideslam, Crews risponde poco dopo con una Clothesline ed un calcio alto alla testa, ma non basta, Crews attacca ancora ma per una volta Hawkins sembra determinato a non cedere, Crews sale sul paletto per un Crossbody, ma Hawkins lo evita e tenta un roll up (tale Oklahoma roll) fulmineo, che tanto basta a schienare l’avversario

Vincitore: Curt Hawkins, face the facts

Nel backstage, Dolph Ziggler si dice più che entusiasta di difendere il suo titolo, contro The Miz prima e contro Sami Zayn poi

Dopo di ciò, passiamo al main event della serata, il modo migliore per appianare le differenze dal 1983: menarsi tra compagni. AJ Styles si unisce al tavolo di commento per l’occasione

The New Wyatt Family vs Kane, Dean Ambrose&James Ellsworth  (2,5 / 5)

Partono i due Big del gruppo e Kane ha la meglio su Harper, si passa a Bray e Dean, Wyatt lancia Ambrose alle corde ed Harper lo colpisce alla schiena dall’apron, mandandolo al tappeto, la palla passa ad Orton che, sempre con calma, entra nel ring, Ricamino riesce a dare il tag a Kane, che ha un conto in sospeso con Randy, Ellsworth vorrebbe il tag ma riceve in risposta il segno della gola tagliata, questa distrazione porta Kane a venir colpito da Luke Harper, dopodiché la New Wyatt Family infieriesce a turno sul Big Red Monster, tuttavia pare esserci qualche tensione tra Harper ed Orton, Kane riesce ad eseguire una DDT e avviene un doppio tag, Ricamino fa piazza pulita del gruppo, poi cerca di schienare Wyatt di roll up ma viene interrotto da Harper, il quale poi inizia a menarsi con Kane fino al backstage; rimane un due contro due e Dean e Wyatt si stendono con una doppia Clothesline, a questo punto James Ellsworth realizza e, incitato dal pubblico, si prende il tag ed entra in partita, si carica per la No chin music, ma Bray lo blocca ed esegue la Sister Abigail

Vincitori: New Wyatt Family

Duca Conte Cavalier di Gran Croce Styles approva, Dean Ambrose rimane solo contro tutti, ma ad evitare lo scontro arriva Shane McMahon, seguito poi da Daniel Bryan, Daniel ha una cartella in mano e dice che ha il potere di nominare chiunque su quella lista come sostituto di Baron Corbin, colui che crede potrà portare il suo team alla vittoria e questo nome è . . . Shane McMahon!

Shane appare alquanto basito, nonostante il plauso del pubblico, ma poi solleva le braccia al cielo facendo partire un coro di “Yes!”. Su queste immagini si chiude la puntata odierna di SmackDown.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname